Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

lunedì 10 gennaio 2011

ASPETTANDO WIKILEAKS, 100 ANNI DI BREVETTI UFO

Esclusivo/ Aspettando Wikileaks, 100 anni di brevetti UFO





di Alessio Consorte, Sara Serraiocco, Annalica Casasanta.

L’argomento UFO è decisamente controverso: da un lato gli scettici, che si appellano alla scienza e a ciò che essa può spiegare con le moderne tecnologie, dall’altro i sognatori, che si lasciano ammaliare dalle tante storie in circolazione e che metterebbero la mano sul fuoco sull’esistenza degli alieni; eppure il dibattito in questione non può risolversi nella contrapposizione scettici/creduloni: troppi gli avvistamenti, dai più recenti fino a risalire indietro nel tempo, troppi i misteri irrisolti, i lati oscuri di un fenomeno che da sempre affascina l’uomo e che perfino Jung (psichiatra, psicoanalista e antropologo svizzero – Kesswil, 26 luglio 1875 – Küsnacht, 6 giugno 1961) definì un archetipo della mente umana: impossibile quindi non subirne il fascino (vedi anche Scientology, ndr).

Continua su: ildemocratico.com


Da cui, il seguente link:

- ufohowto.com


Brevetto degli Stati Uniti N. 3,774,865 del 27 novembre 1973.

MOTORE PER VEICOLO DA TRASPORTO INTERSTELLARE ( e brevetti antecedenti correlati ).





Ecco, questo per me, è..."incredibile".


Ciò che penso in merito, l'ho scritto un pò di tempo fà, riguardo ad un'altra notizia, qui.

Anche se l'argomento trattato dalla stessa, è, per me almeno, più che correlabile.


Però.

Dal mio punto di vista.

Le domande che mi escono spontanee, da quanto sopra esposto, sono:

- Quanto vil denaro, non avrebbero introitato..."loro", con l'utilizzo di queste tecnologie, se fossero state utilizzate per produrre energia per il popolo ( tutto il popolo ) ?

- Fin dove si potrebbero essere spinti, nella "conquista dello spazio esterno", con l'utilizzazione di queste tecnologie ?

Ed "infine"...

- Siamo veramente sicuri, che il primo "disco volante" con o senza "un'omino verde" ( o grigio, fate voi ), che prima o poi, a mio parere, si paleserà su questo pianeta, "con un discreto grado di sicurezza".

"Sarà genuinamente...extraterrestre" ?

Cominciò a pensare concretamente, che il signor Von Braun, ha raccontato la realtà, di eventi futuri e...prestabiliti.

Ma davvero !!!

1 commento:

Anonimo ha detto...

vorrei dire una cosa...io non mi reputo uno scettico e nemmeno un credulone,perchè in questo campo ho visto con i miei occhi, una delle poche fortune che ho avuto nella vita,io la reputo una fortuna che mi aiuta costantemente a capire la fisica,la meccanica quantistica e le tecnologie che saranno realtà nei prossimi 200 anni,perchè il solo vedere ti da la certezza che questo può esistere ed ipotizzare il loro funzionamento,ho visto con i miei occhi,degli 1997 ufo(sfera)scomparire e ricomparire in un altro posto e non ero l'unico testimone,in un altra 2009 in questa occasione ho visto un alieno presumo un grigio (dalla descrizioni)cmq si è teletrasportato,per l'ufo e per l'alieno la tecnologia di movimento è il seguente teletrasporto,come realizzarlo,il problema perchè questo dispositivo che lo rende teoricamente teoricamente impossibile da costruire è la legge di indeterminazione di heisemberg,bene io l'ho bypassata,come??basta non scandagliare gli oggetti e gli esseri fino al punto atomico,ma basta fermarci al molecolare,se conosci la molecola sai anche di che atomi è composta,fino a qui abbiamo scandagliato ora applichiamo la solita formula E=MC2 bene, ricomposizione? ricollochiamo le molecole al loro posto che da scandaglio,atomo per atomo,non badando al esatta posizione degli elettroni,non ci interessa perchè l'atomo non è portatore di informazione a noi ci basta che la molecola sia collocata nello stesso posto e che funzioni,quindi l'elettrone può aver fatto mezzo giro in più o in meno non ci interessa,non c'è bisogno di saperlo e gli atomi sono tutti uguali,3 cosa non da tralasciare non c'è bisogno di avere un dispositivo,per capirci 2 cabine che ci isoli dal ambiente esterno,cioè si solo che non è per forza di cose preesistente,la cabina viaggia e si forma ovunque una frazione di secondo prima di noi,cioè viene spedita con noi,ovunque anche ad anni luce sottoforma di energia informazione come noi,quindi in conclusione heisember non ci serve