Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

giovedì 20 gennaio 2011

PANDORA'S TIMES parte LXXXIX

Prosegue dalla parte LXXXVIII.


IL RAPPORTO

Kaczynski, Varsavia accusa Mosca
"Tupolev cadde per colpa vostra"

La Polonia risponde al rapporto nel quale si dà la colpa ai piloti polacchi dell'incidente aereo nel quale lo scorso anno morirono il presidente polacco, sua moglie e altre 95 persone. "La tragedia casuata invece dalla errate disposizioni dei controllori di volo russi". Tensione alta tra i due paesi

Continua su: repubblica.it


Nuovo Ordine Mondiale.

2011. CRISI DEL CAPITALISMO EGEMONICO.

IMPOVERIMENTO, FAME E MAGGIORE VULNERABILITÀ DELLE ZONE DI VITA.


Economia.

GEAB N°51 est disponible! Crise systémique globale - 2011 : L'année impitoyable, à la croisée des trois chemins du chaos mondial
GEAB N.51 È DISPONIBILE! CRISI SISTEMICA GLOBALE - 2011 : L'ANNO CRUDELE, ALL'INCROCIO DEI TRE CAMMINI DEL CAOS MONDIALE
( leap2020.eu - in francese - inglese ).

ITALIA

OSSERVATORIO CGIL

Crisi, la mannaia della cassa integrazione
"8mila euro in meno per ogni lavoratore"

Il dato è ottenuto attraverso un'elaborazione dei dati Inps: nel 2010 sono state autorizzate 1,2 miliardi di ore di Cig, che fanno capo a circa 580.000 lavoratori. Calcolando anche i cassintegrati, il tasso di disoccupazione balza intorno all'11%

Continua su: repubblica.it


MEDIO ORIENTE

GAZA

"Direzioni mirate", in attesa del verdetto libanese...e del possibile "inferno", a seguire...

Cellule armate dirette da Hezbollah

Nella striscia di Gaza, stando a quotidiano Israele Maariv

19 gennaio, 13:13

(ANSA) - TEL AVIV, 19 GEN - Alcune cellule armate attive nella striscia di Gaza sono dirette e sostenute dagli Hezbollah libanesi. Lo afferma il quotidiano israeliano Maariv secondo cui queste cellule - spesso composte da ex elementi di al-Fatah - dipendono dalla 'Unita' 1800' degli Hezbollah che fomenta la lotta armata palestinese contro Israele. Da fonti di sicurezza palestinesi Maariv ha appreso che a dirigere la 'Unita' 1800' ci sono due 'vecchie conoscenze' di Israele: Qeis Obeid e Samir Quntar.

Gaza, Israele considera stop forniture acqua ed elettricità

Venerdì 21 Gennaio 2011 14:17

Israele sta considerando il disimpegno dalla striscia di Gaza per quanto riguarda le forniture di acqua e di elettricità.
Lo ha affermato oggi il premier israeliano, Benyamin Netanyahu, durante un incontro con la ministra degli esteri francese Michele Alliot-Marie.
"Durante il loro colloquio - ha annunciato l'ufficio del primo ministro in un comunicato, senza fornire altri dettagli - Netanyahu ha dichiarato che Israele intende provare a disimpegnarsi dalla striscia di Gaza per quanto riguarda le infrastrutture quali acqua ed elettricità". Il comunicato non ha precisato da dove la striscia di Gaza potrebbe ricevere energia elettrica se Israele interrompesse la fornitura. Israele ha ritirato truppe e coloni dalla striscia di Gaza nel 2005, ma lo Stato Ebraico fornisce sempre circa il 70% dell'elettricità che vi si consuma. Il restante 30% giunge dall'Egitto e da centrali elettriche locali.

Link: focusmo.it

Onu: Ban, colonie Israele illegali

'Vanno contro obblighi presi con Road map e minano fiducia'

21 gennaio, 22:00

(ANSA) - NEW YORK, 20 GEN - Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ha usato a New York toni molto duri contro gli insediamenti israeliani nei territori palestinesi occupati, e ha rinnovato il suo appello a fermare le costruzioni.

'Le colonie nei territori palestinesi sono illegali in virtu' della legge internazionale, vanno contro gli obblighi presi da Israele con la Road Map, minano la fiducia (...) di tornare ad un tavolo negoziale', ha detto Ban al Palazzo di Vetro.


M.O.: ESERCITO ISRAELE UCCIDE UN PALESTINESE A GAZA

(ASCA-AFP) - Gaza City, 22 gen - L'esercito israeliano ha sparato e ucciso un palestinese e ferito due persone nella Striscia di Gaza. Lo hanno reso noto i servizi di emergenza palestinesi.

Tutti e tre sono stati portati all'ospedale Shifa a Gaza.
Le loro identita' non sono state rese subito note.

Secondo le fonti mediche, l'esercito israeliano avrebbe aperto il fuoco dopo che alcuni colpi di mortaio erano stati lanciati dai palestinesi nel sud dello Stato ebraico. ghi/cam/ss

EGITTO

El Baradei, ripercussioni crisi tunisina inevitabili in Egitto

Mercoledì 19 Gennaio 2011 10:15

Mohammed El Baradei, ex Direttore generale dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) e dirigente dell'opposizione egiziana, ha definito "inevitabile" un cambiamento di regime in Egitto dopo la sollevazione popolare tunisina che ha portato alla caduta del deposto presidente Zine el Abidine Ben Ali.

"E' inevitabile, il cambiamento deve arrivare", ha spiegato El Baradei in un'intervista concessa all'agenzia austriaca Apa, sottolineando la situazione della generazione sotto i trent'anni (che rappresenta il 60% della popolazione egiziana) che "non ha alcuna speranza, alcun futuro, ma neanche nulla da perdere", contrariamente alle generazioni precedenti che convivono con il regime o lo temono. El Baradei, premio Nobel per la Pace, ha lanciato un appello al boicottaggio delle prossime elezioni presidenziali, fissate per il mese di settembre, e ha iniziato la raccolta delle firme per una petizione nella quale chiede una maggiore democratizzazione del Paese; l'ex Direttore generale dell'Aiea si è detto disposto tuttavia a candidarsi alle presidenziali a condizione che "le elezioni siano libere e giuste".

Link articolo: focusmo.it

LIBANO

Inscenato un colpo di Stato pacifico in Libano

Giovedì 20 Gennaio 2011 12:58

Le milizie sciite di Hezbollah sono scese oggi per le strade di Beirut per simulare un colpo di Stato pacifico. A riferirlo è il quotidiano israeliano Haaretz, che cita notizie riportate dai media libanesi.

Disarmati e vestiti di nero, con in mano radioline portatili, gli esponenti del 'Partito di Dio' si sono raccolti per alcune ore in diverse parti della capitale libanese, simulando un vero e proprio golpe. La notizia è circolata velocemente, inducendo molti genitori a precipitarsi nelle scuole per portare a casa i propri figli. Una dimostrazione pacifica che tuttavia è servita per dare una dimostrazione di forza da parte di Hezbollah, che dispone di una potente ala militare .

Link: focusmo.it

GIORDANIA

In Giordania gli islamici chiedono rimozione governo per brogli elettorali.

IRAN

Iran: non stiamo sviluppando atomica

Lo ha detto Soltanieh, il rappresentante iraniano presso l'Aiea

20 gennaio, 18:08

(ANSA) - MOSCA, 20 GEN - L'Iran proseguira' lo sviluppo del suo programma nucleare esclusivamente per scopi pacifici e non sta creando la bomba atomica. Lo ha detto a Mosca il rappresentante iraniano presso l'Agenzia atomica internazionale (Aiea), Ali Asghar Soltanieh, secondo quanto riportato dall'agenzia Interfax.
'Non stiamo sviluppando la bomba atomica - ha spiegato il rappresentante iraniano - e questo per motivi pratici e religiosi. Consideriamo un'arma di distruzione di massa una cosa proibita'.

IRAN/NUCLEARE: ASHTON DELUSA PER ESITO COLLOQUI

(ASCA-AFP) - Istanbul, 22 gen - Il Capo negoziatore del gruppo 5+1 (Usa, Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia e Germania), Catherine Ashton, si e' detta ''delusa'' per l'esito dei colloqui appena conclusi a Istanbul con la delegazione iraniana. L'Alto rappresentante della politica estera Ue ha inoltre affermato che non sono previsti altri colloqui sul programma nucleare iraniano. ghi/cam/ss

E poi, da DEBKA dapprima con il seguente titolo...

Iran balks at nuclear discussion. Military option aired
L'IRAN ESITA ALLA DISCUSSIONE SUL NUCLEARE. 'VENTILATA' L'OPZIONE MILITARE

Ed in seguito, con il titolo così modificato...

Nuclear talks in Istanbul end in impasse with no new date
I COLLOQUI SUL NUCLEARE AD ISTANBUL FINITI NELL'IMPASSE CON NESSUNA NUOVA DATA
( in inglese - debka.com ).

ARABIA SAUDITA

Arabia Saudita, uomo si da fuoco

Il paese, ricco di petrolio, ha un alto tasso di disoccupazione

22 gennaio, 12:40

(ANSA) - GEDDA, 22 GEN - Un uomo sulla sessantina si e' ucciso dandosi fuoco in una provincia saudita al confine con lo Yemen.

Il quotidiano al-Riyadh scrive che l'uomo si e' dato fuoco nella sua casa ed e' morto successivamente in ospedale. Nonostante l'immensa ricchezza di petrolio, l'Arabia Saudita ha un alto tasso di disoccupazione (il 10,5 per cento nel 2009).


"L'inedita sfida araba...unita, all'Onu, nei riguardi d'Israele, sulla questione palestinese"...

Risoluzione degli stati arabi al Consiglio di Sicurezza ONU.


ALBANIA

Berisha: "Non finirà come in Tunisia"

Appello Ue alla calma e al dialogo

Il premier avverte l'opposizione: "Non verranno tollerate nuove violenze". Ma i socialisti incalzano: "Siamo in una dittatura vera e propria". Bruxelles chiede al Paese di impegnarsi in "un dialogo costruttivo per uscire dalla crisi", evitando lo scontro. La Farnesina: "Situazione sotto controllo"

Continua su: repubblica.it


ALGERIA

Algeria: marcia opposizione, tafferugli e arresti

22 gennaio, 11:41

ALGERI - Primi tafferugli ed arresti ad Algeri al corteo indetto dall'opposizione. La polizia ha circondato i circa 200-300 manifestanti che quando cercano di marciare vengono bloccati dalle forze anti sommossa che stanno compiendo i primi arresti.

Due persone sono rimaste ferite nei tafferugli tra polizia e dimostranti nel centro di Algeri. Lo ha constatato l'ANSA. Un dimostrante ha ricevuto un colpo di bastone in faccia ed é stato visto sanguinare e un poliziotto è stato portato via perché ferito. C'é stato anche qualche arresto, tra cui quello di un deputato del partito di opposizione Rdc, Arezki Aidel.


Curiosità.

GRAN BRETAGNA

"Reali e pericolose emulazioni incendiarie"...

Gb: uomo brucia in pubblico copia Corano

Si da' alla fuga prima di venire rintracciato e poi arrestato

20 gennaio, 18:21

(ANSA) - LONDRA, 20 GEN - Un uomo e' stato arrestato oggi in Gran Bretagna dopo aver dato fuoco a una copia del Corano in una strada del centro di Carlisle, cittadina inglese al confine con la Scozia. L'uomo ha dato fuoco al libro sacro dei musulmani pronunciando insulti verso la fede islamica e poi si e' dato alla fuga prima di venir rintracciato e arrestato dalla polizia.


Terrorismo.

"Nuove minacce, nuovo destinatario"..

Bin Laden minaccia Francia

Nuovo messaggio del capo di al Qaida

21 gennaio, 12:04
Link: ansa.it

DUBAI - In un nuovo messaggio registrato diffuso dalla tv al Jazira, il capo di al Qaida Osama Bin Laden ha legato la liberazione di ostaggi francesi al ritiro di Parigi dall'Afghanistan e ha avvertito che le posizioni del presidente Nicolas Sarkozy "costeranno care alla Francia".

"Vi ripetiamo lo stesso messaggio: la liberazione dei vostri prigionieri nelle mani dei nostri fratelli è legata ai ritiro dei vostri soldati dal nostro paese", ha affermato la voce attribuita a Bin Laden dalla tv al Jazira. Rivolgendosi al popolo francese ha aggiunto: "Il rifiuto del vostro presidente di ritirarsi dall'Afghanistan è il risultato della sua subalternità all'America e questo rifiuto è una luce verde ad uccidere i vostri prigionieri... ma noi non lo faremo quando conviene a lui...".

Bin Laden si riferiva agli ostaggi francesi detenuti in Niger. In settembre sette cittadini stranieri, tra cui appunto cinque francesi, sono stati rapiti nel piccolo paese africano. Dei sequestri si è detto responsabile l'ala nordafricana di al Qaida. Nel messaggio si afferma ancora che tale posizione di Sarkozy "gli costerà e vi (al popolo francese) costerà caro su diversi fronti, all'interno e all'esterno della Francia".


A seguire la parte XC.

Nessun commento: