Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7

Continua da questo post Dai primi giorni di febbraio l'account twitter di Wikileaks posta misteriosi messaggi accompagnati da immagin...

venerdì 29 novembre 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/136

Prosegue dalla parte 135.


E giunse il "Giusto Tempo" che rese possibile un...quantomeno preliminare, storico accordo...ma "qualcuno", in esso, non ripone alcuna fiducia...

Nucleare iraniano, accordo
raggiunto
tra le potenze 5+1 e il governo
di Teheran


L'annuncio a tarda notte dal portavoce del capo della diplomazia Ue, Catherine Ashton, poi confermato dai ministri degli Esteri francese e iraniano e dallo stesso presidente Usa, Barack Obama. L'intesa è limitata nel tempo e permetterà di raggiungere una soluzione definitiva. Stop all'arricchimento dell'uranio in cambio di un'attenuazione delle sanzioni internazionali nei confronti del regime. Il no di Israele

Continua su: repubblica.it

La notizia, anche dal punto di vista di Debka...

Nuclear deal reached between Iran and six
world powers in Geneva

Raggiunto l'accordo Nucleare tra l'Iran e le sei potenze mondiali a Ginevra
( in inglese - debka.com ).

sabato 16 novembre 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/135

Prosegue dalla parte 134.


La reale Ultima Chance per la Diplomazia?

Usa: Carney, spazio alla diplomazia per
evitare guerra con Teheran


12 Novembre 2013 - 20:16

(ASCA) - Roma, 12 nov - Un eventuale voto contrario del Congresso americano su un possibile accordo con l'Iran sul controverso programma nucleare di Teheran, ''potrebbe condurre in tempi brevi ad una guerra''. Lo ha dichiarato il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney. Il portavoce della Casa Bianca ha invitato i parlamentari del Congresso Usa a ''moderare i toni retorici che ostacolano il prezioso lavoro della diplomazia'' e a ''non inasprire le sanzioni contro l'Iran''. ''Il popolo americano non vuole correre il rischio di andare verso una guerra'', ha concluso il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney. (fonte AFP). red/mau

...la Reale...Ultima Chance, per la "Pace"(?).

"Confermati attacchi per diretta visione...civile, di parte"...

Maariv, a Latakia colpiti missili russi


Quotidiano israeliano ha visionato immagini satellitari

13 novembre, 09:12

(ANSA) - TEL AVIV, 13 NOV - Una batteria di missili russi S-125: questo era presumibilmente l'obiettivo di un misterioso attacco avvenuto dieci giorni fa a Latakia, in Siria, attribuito ad Israele da fonti statunitensi. Lo afferma il quotidiano israeliano Maariv sulla base di un esame di immagini satellitari.
Secondo il giornale, quella batteria era sottoposta ad un ammodernamento che in definitiva l'avrebbe resa simile ad una piu' moderna batteria di missili S-300.

domenica 10 novembre 2013

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte XLVI

Prosegue dalla parte XLV.


Interessante direi.

Da un'immagine della missione Apollo 17 è saltato fuori uno Stargate (come quello del Film e delle seguenti Serie Tv, tanto per intenderci) sulla Luna...

ExoNews: Did Apollo 17 find a Stargate on the Moon? S01E13




Poi andate su Google, o altro motore di ricerca e cercate...

Apollo 17 La vera storia (2013)


mercoledì 6 novembre 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/134

Prosegue dalla parte 133.


Due articoli dalla medesima fonte.

Discorrendo d'armi, di alleanze e di possibili vane speranze...dettate dal prender tempo, in attesa di acquisir dotazioni nucleari...


- Armi russe per il governo di Al Assad

Iran e Corea del nord alleati strategici

E’ di alcuni giorni fa la notizia che una delegazione ad alto livello del governo della Corea del Nord si è recata in visita ufficiale in Iran ad inizio dello scorso agosto. Il loro ospite iraniano sarebbe stato il comandante in capo delle Guardie della rivoluzione, Mohammad Ali Jafari. La delegazione nord coreana e i dirigenti iraniani avrebbero discusso sulle attuali forme di collaborazione tra i due stati e dell’esigenza strategica per le due nazioni di proseguire tali rapporti, particolarmente nel campo della missilistica e della ricerca atomica.

Continua su: geopoliticalcenter.com