Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

giovedì 2 giugno 2011

PANDORA'S TIMES parte CXLI

Prosegue dalla parte CXL.


Archeologia.

Egyptian pyramids found by infra-red satellite images
TROVATE PIRAMIDI EGIZIANE DALLE IMMAGINI ALL'INFRAROSSO DI UN SATELLITE


L'immagine all'infrarosso sulla destra, rivela le strade dell'antica città di Tanis vicina a quelle moderne di San El Hagar




Un'immagine satellitare all'infrarosso mostra evidenzianta nel riquadro una delle piramidi sepolte


( in inglese - bbc.co.uk)

N.B. All'interno dell'articolo, a riguardo, è presente pure un video.

E poi, ancora sulle piramidi egiziane...

Ma, in merito a quella più famosa, ed ai suoi condotti che dalla camera della regina, andavano inevitabilmente ad infrangersi contro una porta con due maniglie, ed oltre a quest'ultima...altre porte.

Ricordate?

Bene, nell'ultima ispezione, oltre quelle porte, sono stati trovati anche dei geroglifici...

PYRAMID-EXPLORING
ROBOT REVEALS HIDDEN
HIEROGLYPHS
ESPLORANDO LA PIRAMIDE IL ROBOT HA SCOPERTO GEROGLIFICI NASCOSTI

Written in red paint, the symbols may help
Egyptologists figure out why mysterious shafts
were built into the pyramids.
Scritti in una vernice rossa, i simboli aiuteranno gli Egittologi a comprendere perché misteriosi condotti/pozzi sono stati costruiti dentro le piramidi.


Una composizione, dei ritrovamenti di geroglifici, visibili in rosso, nella Grande Piramide


( in inglese - news.discovery.com).

Affascinante.

Ma, perché, come al solito, diffido da ciò che ci dicono le cosiddette...Fonti Ufficiali?


Nuovo Ordine Mondiale.

Pedofilia: Vaticano citato in giudizio

Azione giudiziaria avviata da 80 vittime dei preti pedofili

01 giugno, 21:13

(ANSA) - BRUXELLES, 1 GIU - Le vittime dei preti pedofili in Belgio hanno avviato un'azione giudiziaria contro il Vaticano e i vescovi del loro Paese. Lo hanno confermato gli avvocati di un'ottantina di persone coinvolte nella vicenda.

"Che sia alla fin giunto,
il giusto tempo,
da dover pagar
il salato conto?"


STATI UNITI

Task force nucleare USA a presidio del Mediterraneo

Gli Stati Uniti trasferiscono nelle acque del Mediterraneo una flotta guidata dalla portaerei nucleare "Bush", una delle più imponenti navi da guerra mai realizzate, più seimila marines, aerei, missili e il nuovo sistema anti-balistico Aegis.

Acque del Mediterraneo sempre più armate e nuclearizzate. A partire da fine maggio, il basso Tirreno e il canale di Sicilia saranno presidiati dal George H.W. Bush Carrier Strike Group, la task force navale USA salpata una quindicina di giorni dalla Virginia nel nome del 41° Presidente degli Stati Uniti d’America, l’ambiguo petroliere-faccendiere che dichiarò guerra all’Iraq e agli Imperi del Male. Dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico e condotto una vasta esercitazione militare a largo delle coste del Galles, il Carrier Strike Group ha fatto ingresso nell’area marittima posta sotto il comando di Napoli della VI Flotta.
“Durante la nostra presenza nel Mediterraneo, lavoreremo con i nostri alleati e le unità partner ponendo particolare enfasi alle operazioni di sicurezza marittima e mutua cooperazione che ci aiutino a mantenere le condizioni per una stabilità regionale”, ha dichiarato l’ammiraglio Nora Tyson, la prima donna nella storia a guidare una task force navale.

Continua su: fainotizia.it

Da cui, cito le interessanti caratteristiche di questa portaerei ed il suo gruppo
navale.

"Costata oltre 6,2 miliardi di dollari, è una delle imbarcazioni da guerra più imponenti mai costruite: è lunga 333 metri e larga 77 e a pieno carico pesa 104.000 tonnellate. La sua propulsione è garantita da due reattori nucleari del tipo A4W con una potenza di 194 MW, dove A sta per Aircraft Carrier Platform, 4 per quarta generazione e W per Westinghouse Electric, la società statunitense produttrice. I reattori godono di un’enorme autonomia: possono operare senza rifornimenti di carburante nucleare per circa 20 anni.
Rispetto alle portaerei della stessa classe, la George H.W. Bush ha un design innovativo che include una torre radar protetta, sistemi di navigazione e di telecomunicazione di ultima generazione, sofisticati apparati di stoccaggio e distribuzione del carburante, servizi semi-automatici di rifornimento e più moderne ed efficienti aree di atterraggio, lancio e ricovero degli aerei. L’unità ospita una selva di radar che ne fanno una pericolosissima sorgente mobile di elettromagnetismo: si va dalle antenne di ricerca aerea SPS-48E ed SPS-49(V)5 ed acquisizione bersagli Mk 23 ai radar di controllo del traffico aereo SPN-46 ed SPN-43B, a quelli di aiuto all’atterraggio SPN-44 sino ai sistemi di guida dei lanciatori Mk 91 e Mk 95. Lo stemma-distintivo della portaerei di Bush il vecchio illustra invece le tipologie dei cacciabombardieri imbarcati: si tratta degli F/A-18“Super Hornet” per l’attacco al suolo e dei nuovi monoposto di 5^ generazione F-35 Lightining II.
Per la trasferta mediterranea, il George H.W. Bush Carrier Strike Group può inoltre contare sul Carrier Air Wing (CVW) 8, il gruppo dell’US Navy con sede a Oceana (Virginia) composto da otto squadroni aerei (quattro per l’attacco con cacciabombardieri F/A-18; due per la guerra elettronica con velivoli E-2C“Hawkeye” ed EA-18G “Growler”; uno per le attività di supporto logistico
con i cargo C-2A “Greyhound”; uno con elicotteri MH-60 “Knighthawk” e “Seahawk”). Ampissimo lo spettro delle missioni di guerra assegnate al Carrier Air Wing 8: l’intercettazione e la distruzione dei velivoli e dei missili nemici “in tutte le condizioni atmosferiche per stabilire e mantenere la superiorità aerea locale”; gli attacchi aria-superficie, la localizzazione e distruzione delle unità navali e dei sottomarini; le operazioni di intelligence, spionaggio aereo e contromisure elettroniche; il rifornimento in volo per“estendere il raggio operativo dei caccia” e le attività di ricerca e salvataggio.
Alla task force sono infine assegnati due incrociatori della classe Ticonderoga (USS Gettysburg e USS Anzio) e due cacciatorpediniere della classe Arleigh Burke (USS Truxtun e USS Mitscher). Si tratta di imbarcazioni chiave per gli attacchi missilistici e la guerra elettronica: imbarcano i sistemi a lancio verticale MK 41 e i siluri MK 32, più un cocktail micidiale di centinaia di missili MK26, RIM-66“Standard”, RUR-5 ASROC, RGM-84 “Harpoon”, RIM-66M, RIM-161, RIM-174 “Eram” e finanche i famigerati BGM-109 “Tomahawk”, missili da crociera all’uranio impoverito. Nelle quattro unità sono stati installati i nuovi radar AM/SPY-1 multi-funzioni e i sistemi di combattimento navale“Aegis” che intercettano i bersagli nemici e teleguidano contro di essi gli intercettori anti-missile SM-3 che integrano l’apparato bellico.
Con una testata cinetica ad autoguida, l’SM-3 ha una gittata di 500 km e una velocità di 9.600 Km/h e rappresenta la nuova frontiera del piano di “scudo stellare” varato dall’amministrazione Obama."

Chissà quale sarà ( o dovrà/si troverà...ad affrontare ), la sua missione, "in un ipotetico futuro...in un ipotetico conflitto."


Internet.

La "Cyber-guerra", potrebbe non essere più, solo virtuale.

"Minacciose risposte reali...ad attachi virtuali"...

Usa: "Risponderemo con
le bombe a un
cyberattacco"

Wall Street Journal: "Lo ha deciso il Pentagono"

07:51 - I nemici degli Stati Uniti sono avvertiti: un cyberattacco proveniente da un Paese straniero sarà considerato dagli Usa un atto di guerra cui si potrà rispondere con un attacco militare convenzionale, con missili e le bombe.
Questa, scrive il Wall Street Journal, la nuova dottrina decisa dal Pentagono che ha deciso, visto la loro pericolosità, di non distinguere tra aggressione virtuale e tradizionale.

"Se buttate giù la nostra rete elettrica forse risponderemo con un missile", ha spiegato una fonte militare al Wsj. L'amministrazione Obama ritiene che si tratti di una strategia conforme alle regole internazionali, e prevede una sorta di risposta flessibile, da definire in base alle dimensioni dell'attacco subito.

Link articolo: tgcom.mediaset.it

Cina attacca email politici Usa

Google avverte autorita' Usa, scrive World Street Journal

01 giugno, 23:14

(ANSA) - NEW YORK, 1 GIU - Gli account di posta elettronica Gmail di alti responsabili politici americani e di Paesi asiatici, tra cui Corea del Sud, di giornalisti, militari e attivisti del dissenso cinese sono stati piratati in una serie di attacchi provenienti dalla Cina. Lo scrive il Wall Street Journal. Gli account violati sono centinaia e l'attacco, proveniente da Jinan, aveva l'obiettivo di leggere la posta elettronica delle persone colpite.
Google ha informato le autorità Usa e le vittime dell'attacco.

A seguire, la risposta da parte delle autorità cinesi...

Attacco hacker, l'ira di Pechino
"Accuse assurde, non c'entriamo.

11:49 - Sono "inaccettabili" per Pechino le accuse di essere dietro l'attacco sferrato da hacker cinesi contro centinaia di account di posta elettronica Gmail di politici Usa, funzionari, giornalisti e militari di Paesi asiatici e attivisti del dissenso cinese. "Affermare che il governo cinese sostenga gli attacchi hacker è una totale invenzione e nasconde secondi fini", ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Hong Lei.

Link articolo: tgcom.mediaset.it

Chissà, "dove risiederà la verità".


PAKISTAN

Pakistan: sondaggio, 67% per islamizzare 30% per azione immediata, 48% per azione graduale

02 giugno, 08:17

(ANSA) - ISLAMABAD, 2 GIU - Il 67% dei pachistani sono favorevoli a una ''islamizzazione'' dello stato. E' quanto emerge da un sondaggio riportato oggi dal quotidiano The Nation.

Il quesito della Gilani Research Foundation (affiliata a Gallup) era: ''Secondo lei, il governo dovrebbe prendere delle misure per islamizzare la societa'?''.
Il 30% ha precisato che le istituzioni dovrebbero agire ''immediatamente'', mentre il 48% e' per un approccio graduale di riforme.


Economia.

I Rischi d'oltreoceano...

USA MERCATO DEL LAVORO IN STALLO PESSIMA NOTIZIA PER OBAMA (IL PUNTO)

USA: MOODY'S, 'TRIPLA A' A RISCHIO SENZA ACCORDO SU TAGLIO DEFICIT

(ASCA) - Roma, 2 giu - Il rating 'AAA' assegnato da Moody's agli Stati Uniti potrebbe essere tagliato se entro le prossime settimane non si raggiungera' un accordo ''credibile'' al Congresso sulla riduzione del deficit federale.

''Un mancato accordo - avverte l'agenzia - potrebbe spingere Moody's a cambiare l'oulook sul rating AAA a negativo''. fgl/

"Ed i presunti colpevoli"...

Usa 2012: Romney scende in campo

Ex governatore Massachusetts, 'Obama ha fatto fallire l'America'

02 giugno, 19:52

(ANSA) - NEW YORK, 2 GIU - L'ex governatore del Massachusetts, Mitt Romney, 64 anni, ha oggi annunciato la propria candidatura alle primarie repubblicane in vista delle presidenziali del novembre 2012, la seconda dopo quella del 2008.

Parlando nel New Hampshire, Stato chiave delle primarie, Romney ha insistito sulle sue qualità di uomo d'affari capace di risanare i conti americani in profondo rosso, dopo avere duramente attaccato l'attuale presidente Barack Obama, accusandolo di aver ''fatto fallire l'America''.

E "Pre-destinati"...aggiungo di mio.


A seguire la parte CXLII.

Nessun commento: