Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

lunedì 6 giugno 2011

PANDORA'S TIMES parte CXLIII

Prosegue dalla parte CXLII.


FISICA

Cern, atomi di
antimateria
"intrappolati" per 16
minuti

Dopo i risultati ottenuti a novembre sempre a Ginevra e ad aprile negli Usa, un altro passo avanti: anti-idrogeno catturato per il tempo record di mille secondi

Continua su: repubblica.it

E se...s'innescasse una reazione a catena, e tutto ciò che venisse a contatto con l'antimateria, si annullasse a vicenda, nella madre di tutte le esplosioni/implosioni?

"Tanto lo so che mi diranno che è impossibile"...

Che poi, modificheranno con...alquanto improbabile.

E dopo, con poco probabile.

Ed in seguito (ed infine), dopo l'ammissione di errore, in qualche oscura procedura, con...

BOOOOOOOOOOMMMM!!!

O quello che sarà.

Spero che, almeno, sia un bel show.


Nuovo Ordine Mondiale.

LIBRI

Chi ha sparato, chi diede
l'ordine
La vera storia di
Malcolm X

Aveva trentanove anni quando fu ucciso mentre teneva un comizio nella Audubon Ballroom di Harlem. Un libro riaccende i riflettori sulla vita e sulla morte del leader più amato e più temuto che l'America black abbia mai avuto

dal nostro corrispondente FEDERICO RAMPINI

L'AMERICA ha dovuto aspettare un presidente nero che sa parlare all'Islam, cresciuto da bambino all'ombra dei minareti di Jakarta, poi star di Harvard, depurato di ogni "accento nero" linguistico e ideologico, lo statista che osa pensare una società pacificata e post-razziale. Solo nell'èra di Barack Obama diventa possibile riaprire un grande tabù, una pagina di storia lacerante. È la vicenda di Malcolm X. Oggi avrebbe 86 anni e morì che ne aveva 39, centrato dagli spari mentre arringava la folla nella Audubon Ballroom di Harlem. Quel 21 febbraio del 1965, nel giorno di una morte violenta che lui stesso aveva prevista e annunciata, Malcolm X si portò nella tomba tanti segreti: a cominciare dall'identità dei suoi assassini e dei mandanti.

Continua su: repubblica.it


Sicurezza.

Ma dove erano diretti, in origine, questi armamenti...

IL CASO

Razzi e missili viaggiano
sulle navi passeggeri Maxi arsenale trasferito dalla Marina sui traghetti da Olbia a Civitavecchia. Ed è polemica. Nel traffico era implicato l'oligarca Zhukov, poi assolto per difetto di giurisdizione

di PIER GIORGIO PINNA

LA MADDALENA - Nelle scorse settimane le forze armate hanno portato via un colossale carico di missili, munizioni, razzi, kalashnikov rimasti a lungo depositati nell'isola-bunker di Santo Stefano su ordine della magistratura. Per il trasporto sono state usate navi passeggeri: prima sulla rotta La Maddalena-Palau e poi sulla Olbia-Civitavecchia. Il caso fa discutere perché solleva problemi sulla sicurezza.

Continua su: repubblica.it

Ad alimentare la guerra per il Kosovo, oppure, ad altri fini?


MEDIO ORIENTE

SIRIA

Agguato in Siria, strage di poliziotti

"Botta"...

M.O.: DAMASCO CONDANNA ''AGGRESSIONE ISRAELIANA'' SU ALTURE GOLAN

(ASCA-AFP) - Damasco, 6 giu - Ferma condanna di Damasco contro la ''flagrante aggressione israeliana'' nei confronti dei dimostranti palestinesi e siriani lungo il confine delle Alture del Golan, in occasione della Giornata della 'Naksa' (il termine arabo che definisce la sconfitta nella Guerra dei sei giorni). ''La Siria denuncia con fermezza l'attacco flagrante di ieri su civili disarmati, siriani e palestinesi, lungo la linea di demarcazione nel Golan occupato'', recita una nota del ministero degli Esteri siriano. ''L'aggressione ha portato un gran numero di morti e feriti e smaschera la realta' del terrorismo di Stato praticato da Israele'', si legge.

Negli scontri di ieri le autorita' siriane hanno denunciato la morte di 23 persone e di 350 feriti.
Tel Aviv ha invece parlato di 10 vittime causate dall'esplosione di mine antiuomo azionate dal lancio di molotov da parte dei rivoltosi. red/uda

ISRAELE

E "Risposta"...

SIRIA: MINISTRO DIFESA ISRAELE, REGIME DI ASSAD CADRA'

(ASCA-AFP) - Gerusalemme, 6 giu - ''Il destino del presidente siriano Bashar Assad e' segnato. Ha persola propria legittimita' e alla fine cadra'. Puo' darsi che riesca a stabilizzarsi ancora sei o nove mesi, ma sara' molto indebolito e costui inevitabilmente cadra'''. Cosi', il ministro israeliano della Difesa Ehud Barak, all'indomani degli incidenti sulle alture occupate del Golan.

Se Assad ''cessera' di esercitare la forza apparira' debole e sara' abbattuto - ha aggiunto il ministro -. Se invece proseguira' negli spargimenti di sangue, nelle sue forze armate cominceranno a manifestarsi crepe e il suo futuro sara' segnato''.

Barak ha poi affermato di nutrire le stesse considerazioni per il presidente dello Yemen Ali Abdallah Saleh e per Muammar Gheddafi, in Libia.

Quanto al numero preciso dei dimostranti rimasti uccisi negli scontri scoppiati nei giorni scorsi tra l'esercito israeliano e centinaia di dimostranti palestinesi e siriani in occasione della Giornata della 'Naksa', Barak ha detto che le cifre precise saranno a disposizione di Israele entro un giorno o due. red/uda

Ancora scintille...

Incendio in moschea a Ramallah

Radio Gerusalemme, sospetti su coloni ebrei

07 giugno, 10:11

(ANSA) - TEL AVIV, 7 GIU - Notevoli danni sono stati causati la scorsa notte da un incendio divampato nella moschea principale del villaggio palestinese el-Meghayer, presso Ramallah (Cisgiordania). Per la radio militare israeliana e radio Gerusalemme si sospetta dei coloni ebrei della zona. Sul pavimento della moschea e' stato trovato materiale infiammabile e sulle pareti scritte in ebraico che si riferivano al recente sgombero da parte dell'esercito israeliano di un avamposto illegale di coloni in un zona vicina.

IRAN

Risolute risposte...

Nucleare: Iran, programma va avanti

'Nessuna offerta potenze mondiali puo' fermare arricchimento'

07 giugno, 16:27

(ANSA) - TEHERAN, 7 GIU - Nessuna offerta da parte delle potenze mondiale che hanno condotto negoziati con l'Iran sul suo programma nucleare potrebbe convincere lo stato islamico a fermare l'arricchimento di uranio, secondo quanto riferito dal presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad in una conferenza stampa. Alla domanda se il gruppo dei 5+1 (Usa, Gb, Francia, Germania, Cina e Russia) potrebbe offrire un incentivo per fermare l'arricchimento di uranio, la risposta è stata: "No".

...con risoluti atti concreti, anche, per futuri scopi...

Iranian subs to the Red Sea – a riposte to UN nuclear watchdog's indictment
I SOTTOMARINI IRANIANI VERSO IL MAR ROSSO -- UNA RISPOSTA ALLE INDICAZIONI DEGLI OSSERVATORI NUCLEARI DELLE NAZIONI UNITE
( in inglese - debka.com ).

A seguire, la notizia, anche da fonte italiana...in italiano...

Avvistati sottomarini iraniani nel Mar Rosso

Mercoledì 08 Giugno 2011 11:55

Sottomarini iraniani sono stati avvistati nel Mar Rosso. Secondo quanto riportato da un'agenzia Fars semi ufficiale, le imbarcazioni si starebbero
muovendo per provocare Israele. "L'obbiettivo sarebbe quello di reperire informazioni ed identificare navi da guerra appartenenti ad altri Paesi" si legge nel comunicato.

Non viene però specificato il motivo che giustificherebbe la presenza di così tante imbarcazioni, mentre sarebbe ben chiaro il tragitto della quattordicesima flotta . A maggio la tv di Stato aveva annunciato che quest'ultima doveva essere impiegata per combattere la pirateria nel golfo di Aden.

Link articolo: focusmo.it

Oggi è l'8, vero?

Penso "seriamente", che devo "piantarla lì", di..."dare i numeri"...oppure, No?


ALGERIA

Algeria: violenti scontri a Ourgala

Giovani bloccano strade, assaltata e semidistrutta caserma

08 giugno, 15:53

(ANSA) - ALGERIA, 8 GIU - La citta' algerina di Ourgala e' stata teatro, a partire dalla scorsa notte e fino a questa mattina, di violentissimi scontri tra alcune centinaia di giovani, molti dei quali disoccupati, e unita' anti sommossa della polizia.

Gli scontri si sono protratti sino al mattino. I giovani hanno anche attaccato un posto di polizia, danneggiandolo gravemente.

Al momento, riferiscono alcuni testimoni, non c'e' un bilancio dei feriti. (ANSA).


COREA DEL NORD

Corea nord, test missile corto raggio

Sulla costa occidentale di fronte al Mar Giallo

08 giugno, 09:17

(ANSA) - SEUL, 8 GIU - La Corea del Nord ha testato la scorsa settimana un nuovo missile a corto raggio al largo della costa occidentale, quella che si affaccia sul mar Giallo. Lo riferisce l'agenzia Yonhap, citando fonti del governo di Seul, secondo cui Pyongyang ''ha lanciato un missile KN-06 a meta' della scorsa settimana'', in una mossa valutata ''come un test di miglioramento'' delle caratteristiche del vettore.

Il lancio sarebbe il primo di vettori a corto raggio in ben 19 mesi.


STATI UNITI

"La Prima Udienza"...

IL PROCESSO

Strauss-Kahn, la difesa
affila le armi
Nel mirino il passato
della cameriera

Gli avvocati dell'ex direttore dell'Fmi mettono a punto in gran segreto la strategia per le udienze.
L'obiettivo è instillare nella giuria dubbi sulla reputazione della presunta vittima della violenza, facendo leva su alcuni punti oscuri

Continua su:repubblica.it


Terrorismo.

"Nuove potenziali minacce"...

Terrorismo: Interpol,al Qaida e' minaccia

Linee aree nel mirino ma anche interesse per trasporti massa

07 giugno, 08:31

(ANSA) - SINGAPORE, 7 GIU - Nonostante l'uccisione di Osama bin Laden, Al Qaida e i gruppi affiliati restano la principale minaccia terroristica. Lo ha sottolineato il capo di Interpol, Ronald Noble, a margine di un incontro a Singapore. Le linee aeree e altre forme di trasporto pubblico presentano i rischi maggiori.
"Il traffico aereo e le compagnie di volo restano un obiettivo primario dei terroristi, anche se dagli ultimi resoconti notiamo un interesse crescente per i trasporti di massa", ha detto Noble. (ANSA).


Economia.

GRECIA

"Scommesse"...

GRECIA: PER BOOKMAKER SEMPRE PIU' PROBABILE FALLIMENTO

(ASCA) - Roma, 8 giu - Sempre piu' fosche le previsioni dei bookmaker per la Grecia. Cala da 2,50 a 2,00 la quota del Paese ellenico in crisi economica come prossimo stato a dichiarare il fallimento.

Ancora piu' bassa, nella lavagna dell'operatore britannico Stan James, la proposta per il si' al ''default'' della Grecia, a 1,22 rispetto al 3,75 del no.

Per Atene si avvicinerebbe anche l'addio all'Euro: l'abbandono della moneta unica, riferisce Agipronews, e' quotato dal bookmaker irlandese Paddy Power a 2,25, rispetto al 3,50 di una settimana fa.

Salgono invece le quotazioni per altri meno probabili ritorni alle monete nazionali: l'Italia da 9 sale a 11, il Portogallo da 3,75 a 4,00, la Germania da 5,50 a 6,00, l'Irlanda da 6,50 a 7,00. Spagna stabile a 7,00. red/mar

E "Dulcis in Fundo"...

US Federal Reserve admits: We Have No Gold!
LA RISERVA FEDERALE DEGLI STATI UNITI AMMETTE: NON ABBIAMO ORO!
( in inglese - ufo-blogger.com ).

L'articolo, è provvisto di due bei video correlati.

Solo un commento...

Lo sapevo già, infatti, è tutto...

"Come da Copione".


A seguire la parte CXLIV.

Nessun commento: