Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

giovedì 9 giugno 2011

PANDORA'S TIMES parte CXLIV

Prosegue dalla parte CXLIII.


Calamità Natural(mente)...Estreme.

PERCHÉ CI SONO STATE COSÌ TANTE
CATASTROFI NATURALI NEL 2011?

The American Dream

Finora nel 2011 abbiamo assistito a un numero record di uragani, a inondazioni senza precedenti, a terremoti che si accavallano l'altro, a eruzioni vulcaniche spaventose e a uno tsunami in Giappone che nessuno potrà mai dimenticare. Ma
perché stanno accadendo così tante catastrofi naturali in questo 2011?
I nostri scienziati sembrano essere completamente incapaci di spiegare l'accaduto.
Siamo di fronte a un disastro o un'emergenza uno dietro l'altra. Molti americani si stanno prendendo un "affaticamento da disastri" a causa delle tante richieste di donazioni per i soccorsi che sembrano non avere mai fine. Non c'è mai stato un momento della storia recente in cui ci sono stati così tanti disastri naturali compressi in un così breve periodo di tempo. E allora cosa sta davvero succedendo? C'è qualcosa che causa tutto questo o è tutta una grande coincidenza?

Continua su: comedonchisciotte.org


Nuovo Ordine Mondiale.

IL CASO

Svizzera, Borghezio
malmenato
voleva entrare nel club
dei 'potenti'

Fermato all'ingresso dell'albergo che ospitava la riunione del gruppo Bilderberg.
L'europarlamentare: "E' una società segreta e non un gruppo di persone che si riuniscono in modo riservato. Chiediamo che chi decide sui destini del mondo lo faccia in modo trasparente"

Continua su: repubblica.it


Internet.

"Nella tela del ragno"..

Usa, rete internet 'ombra' per dissidenti

Obama vuole favorire le comunicazioni sotto i regimi autoritari

12 giugno, 15:55

(ANSA) - WASHINGTON, 12 GIU - L'amministrazione Obama sta creando collegamenti internet e di telefonia mobile 'fantasma', per i dissidenti che lottano contro governi autoritari che censurano la rete e le telecomunicazioni. Lo scrive il New York Times.

Il Dipartimento di stato e il Pentagono hanno speso almeno 50 milioni di dollari per creare una rete indipendente di telefonia mobile in Afghanistan. Il governo di Washington sta finanziando anche reti wireless 'ombra' in Iran, Siria e Libia.


STATI UNITI

Gates, 'futuro Nato fosco senza soldi'

Visto l'impegno in Libia e Afghanistan servono investimenti

10 giugno, 11:37

(ANSA) - BRUXELLES, 10 GIU - Il futuro della Nato rischia di essere "fosco" se gli alleati non effettuano investimenti militari sufficienti, considerato l'impegno su due fronti in Libia e in Afghanistan. Lo ha detto il segretario americano alla Difesa, Robert Gates.

Ed anche questo, sarebbe...

"Come da Copione".


MEDIO ORIENTE

IRAN

Enrichment transfer to Fordo: Iran's slap in the face for Obama, IAEA and Israel

ARRICCHIMENTO TRASFERITO A FORDO: UNO SCHIAFFO NELLA FACCIA IRANIANO PER OBAMA, AIEA ED ISRAELE
( in inglese - debka.com ).

Qom, è anche, una delle città santa sciite.

Nell'eventuale ipotetico attacco a quel sito, ciò, è da tenere in adeguata considerazione.

E pensandoci bene, in ogni senso e punto di vista...

Anche da quello, degli..."Agenti del Caos".

ISRAELE

Ancora "Scintille"...

M.O./ Gerusalemme est:
sassaiole e arresti a
Spianata Moschee
Polizia israeliana è penetrata nella spianata

Gerusalemme, 19 giu. (TMNews) - La polizia israeliana è penetrata brevemente sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme est per disperdere una manifestazione di giovani palestinesi. Lo si è appreso da fonti della polizia e da istituzioni musulmane.

Tre manifestanti sono stati arrestati, ha dichiarato all'Afp una portavoce della polizia. "Alla fine della preghiera, un certo numero di giovani arabi ha cominciato a lanciare pietre e delle unità della polizia e della guardia di frontiera sono entrate nella Spianata per disperderli", ha precisato la portavoce. Quest'ultima ha parlato di lanci di gas lacrimogeni che non hanno fatto feriti.

Gli incidenti sono stati confermati da un portavoce del Waqf, l'istituzione che gestisce i beni dell'Islam. Situata nella parte orientale di Gerusalemme, annessa nel 1967 da Israele, la Spianata delle Moschee ospita il Duomo della Roccia e la Moschea di al Aqsa, terzo luogo santo dell'islam dopo la Mecca e Medina in Arabia saudita. Gli ebrei la chiamano il Monte del Tempio.

La Spianata sovrasta il Muro del Pianto, principale vestigia del secondo tempio ebraico di Gerusalemme distrutto dai romani nel 70 dopo Cristo e sito più sacro dell'ebraismo. (con fonte Afp)

SIRIA

Assad Attacca Israele per Disperazione

Siria, i tank entrano a
Jisr al-Shughur
Migliaia di profughi
verso confine turco

Dopo i violenti bombardamenti di ieri, i carri armati dell'esercito di Assad occupano la città del nord. La tv di Stato: "Ripulito l'ospedale".
L'opposizione: "Almeno 40 morti". Dura protesta della Casa Bianca: "Crisi umanitaria"

DAMASCO - L'esercito siriano è entrato oggi nella città di Jisr al-Shughur, nel governatorato di Idleb, nel nord-ovest del paese, per "cacciare i gruppi armati" che sarebbero presenti sul posto: lo ha riferito la televisione pubblica siriana. L'ingresso dei carri armati nella città, vicina al confine con la Turchia in queste ore attraversato da migliaia di profughi, è stato preceduto da violenti bombardamenti e attacchi con armi da fuoco. Jisr al-Shughur, è stata descritta in questi giorni da fonti locali come una "città fantasma" dopo la fuga di migliaia di residenti verso la vicina Turchia.

Continua su: repubblica.it

E poi, da Debka, con un plus di particolari...

Assad's purge of Jisr a-Shughour and Erdogan's election
LA PURGA DI ASSAD SU JISR A-SHUGHOUR E L'ELEZIONE DI ERDOGAN
( in inglese - debka.com ).

Che richiama quello linkato più avanti.

BAHREIN

Bahrein: migliaia oppositori in piazza

Contro gli al Khalifa, ancora per chiedere riforme politiche

11 giugno, 19:12

(ANSA) - MANAMA, 11 GIU - Migliaia di cittadini del Bahrein sono scesi in piazza oggi nel piccolo emirato del Golfo Persico per chiedere riforme politiche. Si tratta dell'ennesima protesta indetta da marzo dalla popolazione che e' in maggioranza sciita, contro la gestione del potere da parte della famiglia al Khalifa, sunnita. La manifestazione non e' stata autorizzata dal governo ma la polizia non e' intervenuta per fermare le circa 10.000 persone che partecipano al raduno.



"Nulla è immobile per sempre al mondo, nemmeno in Bahrein".


Anche se, gli eventuali futuri successori al potere, non è detto, siano graditi all'Occidente.


TURCHIA

Turchia: ex giudice accusa Erdogan, "vuole il potere assoluto"

Giovedì 09 Giugno 2011 11:33

L'ex giudice della Corte Suprema turca, Emina
Ulker Tarhan, ha condannato fortemente il premier Erdogan, accusandolo di voler sovvertire lo stato democratico della Turchia. Tarhan, rappresentante della Corte fino a poco tempo fa e adesso schierata con l'opposizione al governo, si è detta molto preoccupata per quel che concerne il futuro della Turchia. L'ex magistrato concorre con il Partito all'opposizione per le imminenti legislative nella regione di Ankara.

"Ho deciso di abbandonare la carriera giuridica ed entrare in politica per contrastare il governo attuale e la sua intollerabile politica. Cosa che in precedenza il mio ruolo non mi permetteva di fare"ha riferito la donna a Yedioth Ahronoth.
L'accusa volta ad Erdogan e al suo partito è di adottare pratiche non democratiche ed aspirare ad acquisire potere assoluto mediante l'oppressione politica, come un sultano. " Nelle nostre prigioni ci sono attualmente 60 giornalisti, detenuti per i contenuti dei propri articoli, e cresce a vista d'occhio il numero delle vittime politiche e di assassinii irrisolti" ha poi aggiunto.

Link articolo: focusmo.it

E ciò che segue, se diverrà pura realtà in un "immediato futuro", sarà ben oltre, che una singola scintilla, sarà..,puro fuoco...

Turkey to send troops into Syria. Syrian helicopters machine-gun protesters
LA TURCHIA INVIA TRUPPE DENTRO LA SIRIA. GLI ELICOTTERI SIRIANI MITRAGLIANO I DIMOSTRANTI
( in inglese - debka.com ).

Oltre che, uno dei possibili inneschi..."presenti, nel Copione".

Turchia, vince Erdogan.
Verso monocolore Akp

Ma è sotto la soglia che consente le riforme

12 giugno, 19:30

(ANSA) - ANKARA - Quando sono stati scrutinati quasi tre quarti delle sezioni (70%), al partito Akp del premier Recep Tayyip Erdogan vengono attribuiti 328 seggi, due in meno della soglia che in Turchia consente di varare riforme costituzionali facendole poi confermare da un referendum. Nelle precedenti consultazione del 2007, l'Akp aveva ottenuto 341 deputati.


ISLANDA

"La Giusta via"...

Islanda: Nuova costituzione nasce con web

Commissione incaricata condivide lavoro su Facebook e Youtube

10 giugno, 17:59

(ANSA) - LONDRA, 10 GIU - La nuova costituzione dell'Islanda sta nascendo grazie a internet e ai social network. Il lavoro della commissione costituzionale viene infatti condiviso quasi in tempo reale attraverso Facebook, YouTube e compagni, cosi' che ogni articolo della bozza possa ricevere input e correzioni dal popolo della rete. Che in un Paese di 320 mila persone dove due terzi degli abitanti possiede un profilo su Facebook equivale piu' o meno al popolo tutto.


Terrorismo.

ITALIA

Al Qaida: 'Papa e Berlusconi obiettivi facili'

Lo sostiene il braccio mediatico di Al Qaida, As Sahab

12 giugno, 11:22

ROMA - Il Papa e il premier italiano Silvio Berlusconi sono "obiettivi non difficili da colpire".
E' quanto sostiene il braccio mediatico di Al Qaida, As Sahab, in un video di 100 minuti, come riporta il sito Startfor citando le parole di Adam Gadahn, detto Azzam l'americano, uno dei portavoce dell'organizzazione terroristica.

Nel video, trasmesso su internet lo scorso 2 giugno, Gadahn, ex adolescente californiano nato come Adam Pearlman che ora si fa chiamare Azzam al-Amriki, sostiene - come trascritto dal sito Starfort - che figure influenti nei governi, industrie e media dell'Occidente controllato dai sionisti devono diventare ''obiettivi di attacchi'' perche' cosi' verra' fiaccato il desiderio dei loro popoli di combattere l'Islam. Secondo 'Azzam l'americano', gli attacchi contro questi obiettivi non sono difficili come si evince dai recenti esempi del papa e del premier italiano Silvio Berlusconi, divenuti bersagli facili da colpire. E' evidente - e' la tesi del portavoce di Al Qaida - che se i jihadisti confidano in Allah e scelgono il posto, il tempo ed il metodo giusti possono portare i loro attacchi fino in fondo con successo. Colpire i nemici dell'Islam nei loro Paesi e' facile e inoltre ha un grande impatto propagandistico, dice ancora Gadan rivolgendosi ai seguaci dell'organizzazione terroristica, incitandoli a comprare armi e compiere attentati.

Link articolo: ansa.it

Un possibile attentato a Roma, conferma ciò che è presente, come possibile evento...nel "Copione".


A seguire la parte CXLV.

Nessun commento: