Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

lunedì 13 giugno 2011

PANDORA'S TIMES parte CXLV

Prosegue dalla parte CXLIV.


ITALIA

LA PRESA DI POSIZIONE

"Quel centro costruito in
segreto"
La Regione Basilicata
chiede chiarezza

Comunicato del governatore Vito De Filippo che vuole un'indagine sulle condizioni dei migranti "reclusi" a Palazzo San Gervasio. Ed emerge un particolare preoccupante: quando il campo venne costruito, la Regione non venne neppure informata. E il Prefetto di Potenza ammise che era stata chiesta riservatezza

Continua su: inchieste.repubblica.it


Nuovo Ordine Mondiale.

Inside the $223m 'doomsday' plane that can protect the President from nuclear
war (and even asteroids)
ALL'INTERNO DELL'AEREO DA 223 MILIONI DI DOLLARI DEL 'GIORNO DEL GIUDIZIO' CHE PUÒ PROTEGGERE IL PRESIDENTE DA UNA GUERRA NUCLEARE (ED ANCHE ASTEROIDI)

By PAUL BENTLEY
Last updated at 6:23 PM on 8th June 2011

It can withstand nuclear blasts and asteroids, can stay in the air for days without refuelling and has the capacity to run the country or even a global war, the President's 'doomsday' plane is a steal at just over $220million.
Può resistere ad esplosioni nucleari ed asteroidi, può restare in aria per giorni senza rifornirsi ed ha la capacità di percorrere il paese anche in una guerra globale, l'aereo presidenziale per il 'giorno del giudizio' è un lusso a solo più di 220 milioni di dollari

The U.S. Air Force has offered a rare glimpse inside its 'doomsday' plane, built to protect the President and his inner circle from the ultimate worst-case scenarios.
La Forza Aerea degli Stati Uniti ha offerto una rara visita all'interno del suo aereo del 'giorno del giudizio', costruito per proteggere il Presidente e la sua ristretta cerchia di collaboratori dagli scenari più apocalittici.

Fitted with radiation and electromagnetic pulse shields and able to launch within minutes, the $223million plane is on standby 24 hours a day, 365 days a year.
Munito di scudi anti radiazioni ed impulsi elettromagnetici è abilitato ad essere lanciato in pochi minuti, l'aereo da 223 milioni di dollari è in stato d'attesa 24 ore al giorno 365 giorni all'anno.

Unlike Air Force One, which acts as the President's regular means of long-distance transport, the plane is specifically designed to run the government and the military from the air in the event of nuclear war.
Diversamente dall Air Force One, che come dalle leggi è il regolare trasporto presidenziale per le lunghe distanze, l'aereo è specificatamente disegnato per trasportare il governo ed i militari dall'aria nell'eventualità di una guerra nucleare.


L'aereo del 'Giorno del Giudizio': L'aeroplano offre protezione al Presidente anche da una guerra nucleare


Continua, in inglese, su: dailymail.co.uk

"Dovute precauzioni...o, Precauzioni Eccezionali, Una Tantum."


Economia.

Alert da Roubini: 2013,
l’anno della "tempesta
perfetta"

New York - I problemi fiscali negli Stati Uniti, il rallentamento della crescita economica cinese, il fardello del debito in Europa e l’economia stagnante del Giappone, potrebbero convergere e portare la "tempesta perfetta" nel 2013, secondo il professore della New York University, Nouriel Roubini, l'economista che predisse con largo anticipo e assoluta precisione la Grande Recessione del 2008-2009.

Continua su: wallstreetitalia.com

"Se non, anche prima...molto prima."

GRECIA: TASSI SOPRA 17%. PREZZI RECORD PER ASSICURARSI CONTRO DEFAULT

GRECIA: WEIDMANN (BUBA), FALLIMENTO NON MINERA' STABILITA' DELL'EURO

(ASCA) - Roma, 13 giu - Il destino della Grecia e' in mano al governo e al popolo ellenico, cosi' Jens Weidmann, presidente della Bundesbank e membro del Governing Council della Bce, in una intervista pubblicata ieri dal giornale tedesco Welt am Sonntag.

''Se la Grecia non rispetta i suoi impegni ci saranno conseguenze serie come il falliment. Ma anche in questo caso credo l'euro rimarrebbe stabile'', ha spiegato Weidmann. red/men

CRISI

S&P taglia ancora la
Grecia
"Default sempre più
vicino"

Il giudizio dell'agenzia di rating piomba alla vigilia delle scelte delle istituzioni europee sul nuovo piano di aiuti per evitare il tracollo del Paese

ROMA - Standard and Poor's ha annunciato di aver tagliato il rating sovrano a lungo termine della Grecia di tre scalini, portandolo da 'B' a 'Ccc', otto scalini al di sotto della prima soglia per i titoli 'spazzatura' ('Bb+'). Il rating sovrano a breve è stato confermato a 'C' e tutti i rating sono stati tolti dal 'creditwatch'. Come precisa una nota dell'agenzia di valutazione, l'outlook sul rating a lungo termine resta negativo, segno che è probabile un altro taglio nel giro dei prossimi 12-18 mesi. Nella nota, S&P parla della probabilità, sempre più verosimile, di una ristrutturazione del debito sovrano greco con modalità tali da essere considerata un 'default' per le agenzie di rating.

Continua su: repubblica.it

GRECIA: SENATORI REPUBBLICANI USA CHIEDONO A OBAMA BLOCCO PRESTITI FMI

(ASCA-Afp) - Washington, 13 giu - I senatori repubblicani John Cornyn e David Vitter chiedono al governo Usa di non partecipare alla tranche di prestiti del Fondo Monetario Internazionale alla Grecia.
In una lettera al presidente Usa, Barack Obama, i due senatori chiedono che il governo americano si opponga al prestito a un paesi incapace di ripagarlo.

''Chiediamo che al Presidente l'assicurazione che il Segretario al Tesoro Tim Geithner si attenga pienamente all'articolo 1501 della legge Dodd-Frank istruendo il direttore esecutivo degli Usa presso il Fondo ad opporsi ai salvataggi della Grecia. Le chiediamo di evitare di dare l'impressione agli alleati degli Stati Uniti o ai mercati finanziari che gli Usa agiscano in violazione delle disposizioni di leggi e disobbedendo alla volonta' del Congresso'', scrivono i due senatori.

L'articolo 1501 della legge Dodd-Frank definisce i limiti all'utilizzo dei fondi dei contribuenti Usa a favore di governi stranieri, in particolare nel caso in cui il debito del paese sia superiore al Pil, come il caso della Grecia. red/vam


VIETNAM

"Altri Paesi...altre Tensioni"...

Vietnam: manovre
navali, tensione con Cina

Hanoi e Pechino si contendono Paracel e Spratl

13 giugno, 09:21

(ANSA) - HANOI, 13 GIU - Il Vietnam ha iniziato oggi una serie di esercitazioni militari nel mar Cinese meridionale, come annunciato tre giorni fa dalla Marina vietnamita, dopo l'escalation delle tensioni tra Hanoi e Pechino in merito al controllo di due arcipelaghi contesi. Le operazioni si sono svolte attorno all'isola di Hon Ong, circa 40 km a est delle coste del Vietnam. Hanoi e Pechino si contendono le Paracel e le Spratl, due arcipelaghi ricchi di petrolio e fonte di periodiche tensioni bilaterali.


LIBIA

LIBIA: TV STATO MOSTRA GHEDDAFI
GIOCA A SCACCHI CON RUSSO ILYUMZHINOV

(ASCA) - Roma, 13 giu - Il colonnello Muammar Gheddafi che gioca a scacchi con il controverso presidente russo della Federazione internazionale degli scacchi (Fide), Kirsan Ilyumzhinov: sono le immagini mostrate ieri dalla televisione di stato libica. All'incontro era presente anche il figlio maggiore del rais Mohamed. Abito marrone, Gheddafi portava degli occhiali da sole neri.

''La partita e' durata circa due ore. Gheddafi ha detto che non ha alcuna intenzione di lasciare la Libia perche' e' la sua patria e la terra dove sono cresciuti e morti i suoi figli e i suoi nipoti'', ha confidato lo scacchista all'agenzia di stampa Interfax, precisando di aver visto una ''Tripoli distrutta'' dagli attacchi Nato. Il russo ha voluto anche esprimere le sue condoglianze a Gheddafi per la presunta ''morte del figlio e dei suoi nipoti'' nel corso di uno dei raid dell'Alleanza contro la residenza-bunker del rais.

Ilyumzhinov e' un personaggio alquanto eccentrico: sostiene da oltre dieci anni di avere incontrato extraterrestri con i quali ha comunicato per telepatia prima di fare un giro con loro a bordo di una navicella spaziale. red/sam/alf

Libia, forze rais tra rovine Leptis Magna

Fonti ribelli a Times, missili e munizioni negli scavi

14 giugno, 11:14

(ANSA) - LONDRA, 14 GIU - Una delle meraviglie archeologiche del mondo, le rovine di Leptis Magna, sono a rischio perche' le truppe fedeli a Muammar Gheddafi hanno occupato l'antica citta' romana come base delle operazioni. Lo hanno detto al Times fonti dei ribelli libici. Uno dei comandanti di Misurata, Abu Mohammad, ha detto che forze di Gheddafi ''si stanno nascondendo'' tra le rovine di Leptis e hanno spostato nel centro protetto dal World Heritage Fund missili Grad e munizioni per evitare i bombardamenti Nato.

"Bene".

È come per la Gioconda...

"Autorizzo l'uso di armi nucleari", ovviamente, tenendo ''ben d'occhio''...i venti.


MAROCCO

Marocco: giovani in piazza a Casablanca

Bozza riforma costituzione ritenuta inadeguata

13 giugno, 11:53

(ANSA) - RABAT, 13 GIU - Alcune migliaia di giovani marocchini (settemila, secondo quanto riferisce il sito del settimanale Jeune Afrique) hanno raccolto l'invito del Movimento del 20 febbraio e hanno protestato ieri, pacificamente, a Casablanca, sostenendo che il progetto di riforma costituzionale consegnato sabato al re Mohammed VI e' lontano dagli obiettivi auspicati.


COREA DEL NORD

Marina Usa intercetta cargo nordcoreano

Secondo Nyt, a bordo un carico armi per Birmania

13 giugno, 13:09

(ANSA) - SEUL, 13 GIU - La Marina militare Usa ha intercettato un cargo nordcoreano sospettato di trasportare parti di missili o armi verso la Birmania.

Secondo il New York Times, l'episodio, avvenuto nelle acque a sud di Shanghai, ha visto in azione lo scorso 26 maggio il cacciatorpediniere McCampbell che ha bloccato la nave M/V Light, battente bandiera del Belize. Alla richiesta di poter eseguire un'ispezione, il cargo avrebbe opposto per ben quattro volte un secco rifiuto ed ha poi fatto rientro in patria.


MEDIO ORIENTE

SIRIA

Defezioni?

Siria : testimoni raccontano di conflitti interni all'esercito

Lunedì 13 Giugno 2011 16:49

Un abitante di Jisr al-Choughour rifugiato in Turchia ha detto di aver visto i carri siriani attaccarsi tra di loro domenica durante l’attacco della città. “ i soldati sono divisi. 4 carri armati hanno disertato e hanno cominciato a sparasi li uni sugli atri” spiega Abdullah, un testimone siriano di 35 anni, che si trovava a Jisr al-Choughour e che è entrato clandestinamente in Turchia per cercare del cibo.

Continua su: focusmo.it


STATI UNITI

Usa: pirati violano sito internet Senato

Gruppo pubblica dati e dice: 'Non amiamo molto il governo...'

14 giugno, 01:56

(ANSA) - NEW YORK, 14 GIU - Un gruppo di pirati informatici che si definisce 'Lulz Security' ha affermato di essere riuscito a penetrare nel sito internet del Senato americano. I pirati hanno pubblicato sul loro omonimo sito una lunga lista di dati informatici, molto tecnici, accompagnati da affermazioni di questo tenore: "Non amiamo molto il governo americano...". Il 'Sergeant of Arms', che controlla fra l'altro la sicurezza del Senato, ha confermato che sull'episodio è stata aperta un'inchiesta.


A seguire la parte CXLVI.

Nessun commento: