Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

mercoledì 25 maggio 2011

PANDORA'S TIMES parte CXXXVIII

Prosegue dalla Parte CXXXVII.


Eventi Climatici Estremi.

I TORNADO FLAGELLANO ALCUNI STATI USA


Nuovo Ordine Mondiale.

Economia.

ITALIA

ISTAT: CIA, FAMIGLIE TAGLIANO SU BENI ALIMENTARI. VENDITE A PICCO

(ASCA) - Roma, 25 mag - ''Le famiglie italiane 'tagliano' sui beni alimentari e le vendite colano a picco. Dopo l'Ismea, anche l'Istat conferma il crollo preoccupante degli acquisti a tavola, che a marzo sono diminuiti del 2,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2010 e dello 0,3 per cento sul mese precedente''. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, commentando i dati Istat sul commercio al dettaglio diffusi oggi.

Continua su: asca.it

GRECIA

CRISI

"Grecia, l'uscita dall'euro
è ormai un tema sul
tavolo"

Lo afferma la commissaria europea per la pesca, Maria Damanaki. "O troviamo un accordo con i creditori, oppure torniamo alla dracma, rinunciando alla più grande conquista del nostro paese dal dopoguerra, essere dentro il mercato europeo".

Continua su: repubblica.it

E poi...

COSA SUCCEDE SE LA GRECIA VA IN DEFAULT

DI ANDREW LILICO
blogs.telegraph.co.uk

È quando, non se. I mercati finanziari semplicemente non sono sicuri se sarà domani, fra un mese, un anno o due anni (non più a lungo di così). Dopo che la BCE ha giocato la“carta finale”, questo comporta di esercitare il bailout sugli irlandese, minacciando la bancarotta del settore bancario del paese, e presumibilmente vedremo un altro bailout greco o un default nel giro di qualche giorno.

Cosa succede se la Grecia va in default. Ecco un po’ di cose:

- Tutte le banche greche saranno insolventi.

- Il governo greco nazionalizzerà tutte le banche greche.

- Il governo greco vieterà i prelievi dalle banche greche.

- Per prevenire la rivolta dei risparmiatori, come successo in Argentina nel 2002 (quando il presidente argentino dovette scappare in elicottero dal tetto del palazzo presidenziale per evitarsi un assalto), il governo greco dichiarerà un coprifuoco, forse addirittura la legge marziale.

Continua su: comedonchisciotte.org


MEDIO ORIENTE

Turkey ditches Assad, calls off participation in Gaza flotilla
LA TURCHIA ABBANDONA ASSAD E SI CHIAMA FUORI DALLA PARTECIPAZIONE NELLA FLOTTIGLIA PER GAZA
( in inglese - debka.com ).

Da cui cito...

Erdogan decided to withdraw Turkish participation lest Syria exploit another possible Israel-Turkish clash at sea to launch an attack on Israel's northern border as a show of Syrian-Turkish solidarity.
These days, Ankara is working hard to avoid any suggestion of solidarity with Syria.

Erdogan ha deciso di ritirare la partecipazione turca onde evitare, causa un altro possibile scontro turco-israeliano in mare, che la Siria di getto sferri un attacco sul confine settentrionale israeliano come dimostrazione della solidarietà turco-siriana.
In questi giorni, Ankara sta lavorando duramente per evitare ogni suggestione di solidarietà con la Siria.

Molto...interessante.

SIRIA

Siria: Hezbollah, rischio guerra civile

Non e' come rivolte Maghreb: paese diviso, borghesia con Assad

25 maggio, 18:31

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Le proteste in Siria non sono paragonabili alle rivoluzioni del Maghreb: il Paese e' diviso e, se la situazione dovesse peggiorare, il rischio sarebbe la guerra civile, un conflitto lungo e pericoloso. Lo ha sostenuto Sayed Ibarahim al Moussawi, membro del consiglio politico di Hezbollah, intervistato a Radio Radicale, nel corso del programma 'L'interprete internazionale'

Siria: G8, possibile azione a Cds Onu

Bozza, 'se Damasco non cessera' repressione su manifestanti'

27 maggio, 10:43

(ANSA) - DEAUVILLE (FRANCIA), 27 MAG - I leader del G8 minacciano la Siria di compiere ''un'azione al Consiglio di sicurezza'' dell'Onu se Damasco non cessera' di reprimere le manifestazioni. Lo si legge nella bozza di dichiarazione finale del vertice di Deauville in Francia. Sulla Libia, prosegue il testo, il G8 ritiene che Muammar Gheddafi abbia ''perso ogni legittimita' '' e che ''debba andarsene''.

Sembra di rivedere, all'incirca, la prassi tenuta, sia per la crisi libica, che per quelle precedenti, anche se, con meno...molto meno, enfasi interventista, "ma qui non c'è petrolio", ed il rischio di una escalation, è grande...molto grande.

GAZA

Mo, riapre valico Rafah tra Gaza e Egitto

Passo problematico per Israele, decisione coraggiosa per Hamas

26 maggio, 10:40

(ANSA) - TEL AVIV/GAZA, 26 MAG - Un passo ''problematico'', secondo Israele; una decisione ''coraggiosa'', secondo Hamas.
Sono di segno opposto, oggi, come largamente prevedibile, le reazioni all'annuncio del Cairo della riapertura a partire da sabato del valico di Rafah, fra l'Egitto e la Striscia di Gaza: unico punto di transito alternativo al confine israeliano, e al blocco imposto dallo Stato ebraico, per l'enclave palestinese controllata dal 2007 dagli integralisti di Hamas.

A mio parere in questo caso, la domanda più che corretta è...

- Quale comportamento, o azione, riterrà più opportuno e/o conveniente Israele?

Che fra le loro opzioni, vi sia, il ritagliarsi una zona di sicurezza all'interno del territorio interessato, non lo escluderei.

28/05/2011 - LA SVOLTA
Gaza, l'Egitto riapre il
valico di Rafah

Dopo 4 anni il Cairo rinuncia al blocco della
Striscia voluto da Israele. L'allarme di Tel Aviv:
«Più facile il transito di armi»

IL CAIRO
L’Egitto ha riaperto questa mattina il valico di Rafah verso la Striscia di Gaza, mettendo fine a un blocco di quattro anni. Da questa mattina, solo 240 palestinesi hanno tuttavia lasciato il Territorio per raggiungere il paese confinante. Hamas, che controlla la Striscia, ha infatti imposto una registrazione preventiva per poter uscire attraverso il valico. La misura dovrebbe essere rimossa nei prossimi giorni.

Continua su: lastampa.it


YEMEN

Prima che sia troppo tardi...

Yemen: evacuato il corpo diplomatico americano

Giovedì 26 Maggio 2011 10:23

Gli Stati Uniti hanno dato ordine di evacuare ai membri e ai familiari del corpo diplomatico in Yemen. La decisione è stata presa in seguito all'escalation di violenza che si è abbattuta sul Paese e le 48 persone rimaste uccise in due giorni, negli scontri tra gruppi tribali e truppe governative.

Il Presidente Abdullah Saleh, a dispetto del crescente malcontento, ha ribadito l'intenzione di non presentare le proprie dimissioni, nè tantomeno di lasciare il Paese. Il leader si è infatti rifiutato di firmare un accordo di transizione che lo avrebbe visto rinunciare al potere per l'unità del Paese. Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha inoltre raccomandato ai cittadini americani di non recarsi per nessun motivo in Yemen, sostenendo che il livello di minaccia si è alzato notevolmente negli ultimi giorni, anche a causa di attività terroristiche.

Link articolo: focusmo.it

Prima che il tempo scada, ed abbia a scoccare, la..."giusta scintilla".


CINA

Shanghai, possibili seri rischi black-out

In estate verso la peggiore crisi energetica dal 2004

26 maggio, 19:50

(ANSA) - SHANGHAI, 26 MAG - La capitale economica cinese, si appresta ad affrontare la peggiore crisi energetica dal 2004, con la concreta possibilità che molti negozi, centri commerciali e fabbriche debbano chiudere per carenza di elettricità.

Secondo i dati resi noti dalle autorità, in estate il carico di potenza massima è stimata in 28,5 gigawatt in estreme condizioni di caldo, nei mesi di luglio e agosto, mentre la capacità produttiva massima attuale è di 27.4 gigawatt.


LIBIA

"Offerte inter-mediatiche"...

G8: MEDVEDEV, RUSSIA HA OFFERTO MEDIAZIONE TRA REGIME LIBICO E OCCIDENTE

(ASCA-AFP) - Deauville, 27 mag - La Russia ha offerto di mediare tra il regime libico Muammar Gheddafi e le potenze occidentali. Lo ha detto il presidente russo Dmitry Medvedev, al termine dei lavori del G8 a Deauville, precisando che la proposta di Mosca e' stata ''accolta calorosamente''. red/cam/ss

Ovvero...mediatica mediazione, interessata.


PAKISTAN

"Parola di lupetti"...

Talebani Pakistan,non toccheremo atomica

Pakistan unico Paese islamico con bombe nucleari, a noi va bene

27 maggio, 15:09

(ANSA) - ISLAMABAD, 27 MAG - I talebani pachistani non intendono attaccare l'arsenale nucleare del Paese perché sono coscienti che "il Pakistan è l'unica potenza nucleare islamica", e "non vogliono cambiare questo stato di cose".

Intervistato dal Wall Street Journal, il portavoce di Tehrik-e-Taleban Pakistan (Ttp), Ehsanullah Ehsan, ha detto che i timori in Occidente sulla sicurezza del nucleare pachistano sono "una scusa" degli Usa per fare pressioni su Islamabad per una azione più energica contro i talebani.

..."E l'Isi e la Cia, garantiranno per noi."

Che tempi interessanti.


Ed infine, la mia "dubbiosa domanda" che avevo espresso, a seguito delle notizie presenti all'inizio di questo post, ha avuto risposta...

STATI UNITI

Ulteriori proroghe quadriennali...

USA: OBAMA FIRMA L'ESTENSIONE DELLE MISURE ANTITERRORISMO

(ASCA) - Roma, 27 mag - Mentre partecipa al G8, il presidente americano Barak Obama ha firmato la legge che estende per altri 4 anni le controverse misure antiterrorismo contenute nel Patriot Act.
L'estensione di 4 anni e' stata approvata dal Congresso degli Stati Uniti pochi minuti prima della scadenza dei termini. did/

E questa volta, ho uno "strano presentimento", che mi porta a pensare, quantomeno, che vi è un effettivo rischio, che vengano attuate in pieno...nella pratica.

"False Flag incoming...are you ready"?

Ma ''come al solito'', mi sbaglierò.

Ron Paul House Floor Speech: Republic Almost Completely Dead
Ron Paul in un discorso sul piano casa: La Repubblica è quasi completamente morta

( in inglese - infowars.com ).

Da cui...

"The law authorizes the United States to use military force anywhere it says there are terrorists, including within the borders of our own country. It represents the largest hand-over of unchecked war authority from Congress to the executive branch in modern American history."

"La legge autorizza gli Stati Uniti ad usare la forza militare ovunque si dica vi siano terroristi, incluso all'interno degli stessi confini del nostro Paese. Essa rappresenta la più grande consegna di autorità sul controllo della guerra da parte del Congresso al ramo esecutivo nella moderna storia Americana."




Ed interessante, è anche come, ''in extremis'', è stata posta la firma...

Obama firma legge a distanza con Autopen

Per la prima volta usata macchinetta che riproduce la sua firma

28 maggio, 16:13

(ANSA) - WASHINGTON, 28 MAG - Il presidente Barack Obama ha firmato dalla Francia la nuova legislazione che estende di quattro anni il Patriot Act, autorizzando l'uso dell'Autopen, una macchinetta che riproduce la sua firma. L'insolita procedura, la prima nella storia della Casa Bianca, e' stata eseguita alla mezzanotte di giovedi' per impedire che si aprisse un vuoto legislativo. La legge appena approvata dal Congresso è stata fatta leggere ad Obama, che si trovava in Francia, che l'ha quindi varata a distanza.


A seguire la parte CXXXIX.

Nessun commento: