Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

sabato 14 maggio 2011

ROSWELL 'È STATO UN COMPLOTTO SOVIETICO PER CREARE PANICO NEGLI USA'

Roswell 'was Soviet plot to
create US panic'


L'autrice Annie Jacobsen ed il suo libro 'Area 51'


By Thomas Harding

Last Updated: 9:40PM BST 13/05/2011

Devotees of science fiction have been convinced for decades that an alien spacecraft crashed in the desert of New Mexico – and that the American government covered up the recovery of extraterrestrial bodies.

I devoti della fantascienza hanno avuto per decadi la convinzione che una astronave aliena si sia schiantata nel deserto del Nuovo Messico - e che il governo americano abbia coperto il recupero di corpi extraterrestri.

Continua, in inglese, su: telegraph.co.uk

A seguire, la versione in italiano...

Roswell? Un
complotto
sovietico per
creare il panico negli
USA

SABATO 14 MAGGIO 2011 07:05 ANTONIO DE COMITE

Un nuovo libro, uscito da pochi giorni, sta creando polemiche nell'ambiente degli ufologi. Il libro, intitolato "Area 51: an Uncensored History of America's Top Secret Military Base" e scritto da Annie Jacobsen, illustra la tesi che a Roswell non cadde nessuna astronave extraterrestre nel 1947, ma fu un complotto sovietico per creare il panico negli Stati Uniti d'America.

Il libro si basa su interviste con scienziati ed ingegneri che hanno lavorato nell'Area 51, la base dove si effettuano test "top secret" nel deserto del Nevada.

Oltre a smentire l'ipotesi extraterrestre dell'incidente del New Mexico, il libro avanza la tesi che Stalin si ispirò al dramma radiofonico di Orson Wells "La Guerra dei Mondi", che mandò nel panico l'America nel 1938.

Secondo libro, tutto incominciò quando l'ex Unione Sovietica sequestrò - alla fine della Seconda Guerra Mondiale - dalla Germania il jet a propulsione a tutt'ala Horton Ho 229, un caccia che si diceva essere il precursore del moderno bombardiere Stealth B-2.

Continua su: centroufologicoionico.com


Cosa penso in merito alle "verità" contenute in questo libro?

Premesso che, ciò sarebbe "altrettanto fantascientifico", pur se ritengo che...

Tutto, è di più, sia possibile.

"A pelle", trovo l'ipotesi aliena, più plausibile, non fosse altro, perché, provando ad immedesimarmi nei militari e nei governanti dell'epoca, di fronte ad una tale e provata evidenza, non avrei mancato l'occasione di svelare al mondo tale atroce verità, riguardante la "nemesi dichiarata" del periodo...anche, per soli fini propagandistici.

"Già mangiavano i bambini"...quindi.

Ma "come al solito"...mi sbaglierò.



E da quanto emerge dalla seguente recensione del libro, dalla storia della base, non sono stranamente menzionati, gli eventi relativi allo sviluppo di aerei, come il "Bird of Prey" o del "Have blue" predecessore dell'F-117A, etc...

- Book Review: Area 51, an uncensored history

Tanto che, l'autore, termina la sua recensione, linkata qui sopra, come segue..

"After reading Area 51, this reviewer was left with the conclusion that the author should have carefully studied Joseph Farrell’s ground breaking book Roswell and the Reich before going to press. Rating: two out of four stars."

"Dopo aver letto Area 51, il recensore è giunto alla conclusione che l'autrice avrebbe dovuto studiare attentamente il basilare libro 'Roswell ed il Reich' di Joseph Farell, prima di andarlo a stampare. Valutazione: due stelle su quattro."

Confermo il mio parere, scritto in precedenza.

Nessun commento: