Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

domenica 1 maggio 2011

PANDORA'S TIMES parte CXXIX

Prosegue dalla parte CXXVIII.


Curiosità...Spazio.

VIAGGI

In orbita, sognando la
Luna
dieci anni di turismo
spaziale

Il 28 aprile 2001 Dennis Tito partiva dal cosmodromo di Baikonur, inaugurando l'era del turismo spaziale. Oggi un biglietto è ancora un privilegio per ricchi, ma forse non è lontano il giorno in cui anche noi potremo concederci una vacanza nel cosmo. Ecco perché

di MASSIMILIANO RAZZANO

VENTI MILIONI di dollari. Un prezzo spaventoso per un viaggio, a meno che la vostra meta non sia lo spazio. Con un simile "biglietto" infatti, dieci anni fa Dennis Tito iniziava il suo viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Era il 28 aprile 2001, e il miliardario italo-americano solcava lo spazio, diventando il primo turista spaziale a pagamento. Tito, classe 1940 e un passato da ingegnere al Jet Propulsion Laboratory della NASA, raggiunse la stazione spaziale dopo due giorni di volo a bordo della navicella Soyuz TM-32, e vi rimase per 7 giorni e 22 ore. "Per me, è stato come essere in paradiso, come vivere una seconda vita", disse allora Tito, e non possiamo che dargli ragione.

Continua su: repubblica.it


Nuovo Ordine Mondiale.

Religione e...Profezie.

LA BEATIFICAZIONE

Bertone: "Svelato il
terzo segreto di Fatima"
"Con la Cina fece un
grande passo avanti"

Il segretario di stato Vaticano alla vigilia della cerimonia che si terrà domani in piazza San Pietro parla di Giovanni Paolo II, delle sue speranze e delle sue visioni: "C'è molto cammino da fare, ma un bel tratto è stato fatto". Tra i sogni incompiuti di Wojtyla il mancato viaggio a Mosca

Continua su: repubblica.it

Di cui cito...l'interessante, ed ambigua, quantomeno, a mio parere, parte conclusiva...

Anche il terzo segreto di Fatima è stato svelato in parte. "È compiuto nella descrizione che è stata fatta da suor Lucia - ha detto il cardinale Bertone - ma come sostiene Ratzinger bisogna coltivare la speranza e non essere catastrofici, occorre mettersi in una linea di impegno, di intercessione, perché la lotta tra il bene e il male è una lotta permanente".

Giovanni Paolo II "come dice la terza parte del segreto di Fatima, 'è stato colpito a morte ma una mano materna ha deviato la pallottola' e lo ha salvato. Questo è il mistero della comunione dei santi e della capacità di intercessione delle persone giuste e degli amici di Dio", ha continuato il cardinale. "Il terzo mistero di Fatima è così compiuto in parte - ha aggiunto - nella descrizione che è stata fatta da suor Lucia ma come ha detto (l'allora) cardinale Ratzinger il cuore
immacolato di Maria trionferà".

Le parole di Bertone - ovviamente - non sottintendono che vi siano altre parti del segreto non svelate bensì che si trattò di una "profezia" in senso biblico e non di una previsione sul futuro.

Dunque il significato teologico della visione avuta da suor Lucia di un vescovo vestito di bianco colpito a morte viene compreso gradualmente dalla Chiesa nel suo cammino, e riguarda tutte le persecuzioni che subisce (incluso il tradimento da parte dei suoi membri che hanno commesso i gravi crimini degli abusi sessuali, come disse Benedetto XVI l'anno scorso a Fatima) e non solo l'attentato a Giovanni Paolo II.

Non "suona" anche a voi, come un'ammissione che anche dal loro punto di vista, nel terzo segreto di Fatima, vi era di più di ciò che finora ci hanno fatto intendere?


MEDIO ORIENTE

IRAN

Iran, in Colombia campi
delle Guardie
Rivoluzionarie

(PEACE REPORTER) Si addestrano combattenti del Golfo in America Latina. La stampa: "In caso di guerra pronti all'attacco" - Un rapporto realizzato in Kuwait dal quotidiano Assiyasa ha reso noto che Guardie Rivoluzionarie iraniane, corpi speciali creati per reprimere le forze progressiste in Iran, sono presenti in Colombia, nella provincia di Alwahira, un'area remota al confine con il Venezuela. Secondo quanto riferisce il documento, le Guardie hanno attrezzato un campo speciale destinato a cittadini provenienti dal Kuwait, dal Bahrein e dall'Arabia Saudita, giunti nel Paese sudamericano per ricevere un duro addestramento militare. In particolare, il quotidiano Assiyasa, citando le testimonianze di alcuni giovani fuggiti, ha riferito che finora i corsi tenuti dalle Guardie iraniane si sono concentrati soprattutto sulla fabbricazione di esplosivi, sulle tecniche di rapimento e spostamento di ostaggi e sulla realizzazione di imboscate. Sempre secondo il rapporto, in caso di guerra contro Teheran, questi combattenti sarebbero pronti ad attaccare ambasciate del Golfo presenti in America Latina.

Link articolo: notizie.virgilio.it

SIRIA

Siria/ Debka: Manifestanti pronti ad armarsi contro tank Damasco

Dopo aver appreso che ufficiali iraniani guidano la repressione

Roma, 27 apr. (TMNews) - In Siria si profila uno scenario libico, con i dimostranti pronti a imbracciare le armi contro il regime di Damasco.
E' quanto scrive oggi il sito israeliano Debka, riferendo di civili visti ieri per la prima volta con armi anti-carro nelle città di Daraa, Banias e Jableh, doveil regime ha inviato i carri armati per reprimere le proteste.

Continua su: tmnews.it

Del seguente articolo, è da me, più che consigliata la lettura...

L’Asse Teheran-Damasco trema
I cecchini iraniani sparano a protezione del regime siriano

ISRAELE

Netanyahu, preoccupazione per pace

Lo ha detto oggi aprendo riunione consiglio ministri

01 maggio, 10:51

(ANSA) - GERUSALEMME, 1 MAG - L'accordo di riconciliazione annunciato da Hamas ed al Fatah ''deve preoccupare non solo lo Stato di Israele, ma tutti quanti nel mondo aspirano a vedere una pace fra Israele e i palestinesi'': lo ha affermato il premier israeliano Benyamin Netanyahu, aprendo oggi la consueta seduta settimanale del Consiglio dei ministri, alla vigilia di una missione diplomatica in Gran Bretagna e in Francia.


PAKISTAN

Pakistan: attaccata scuola cristiana

Per presunta profanazione Corano.Tentato anche assalto a chiesa

30 aprile, 20:41

(ANSA) - LAHORE (PAKISTAN), 30 APR - La polizia pachistana ha arrestato vicino a Lahore diverse persone che hanno attaccato una scuola cristiana tentando di irrompere anche in una chiesa a seguito di una manifestazione di protesta contro una presunta profanazione del Corano. A scatenare l'ira dei circa 500 manifestanti, ha riferito la polizia, era stato il ritrovamento di due pagine del Corano bruciate in un cimitero cristiano.


LIBIA

"L'apertura", la minaccia e la pronta...e decisa, risposta...

Gheddafi alla Nato:
"Trattiamo
Trasferiremo la guerra
in Italia"

In un discorso di 80 minuti il Colonello annuncia che non lascerà il potere e chiede negoziati con Usa e Francia per "fermare le bombe", pronto a un cessate il fuoco "non unilaterale". Offerta un'amnistia ai ribelli che controllano Misurata. Raid aereo vicino tv di Stato. L'Alleanza: "Servono fatti non parole". Poi minaccia il nostro Paese: "Lo vogliono i libici"

Continua su: repubblica.it

Maroni: "Minacce
Gheddafi serie
abbiamo aumentato i
controlli"

Il ministro degli Interni parla anche degli immigrati: "La mia previsione di 50 mila profughi in arrivo temo si avvererà". Polemica con la Ue: "L'Europa non reagisce, non dà risposte, pone solo limiti"

Continua su: repubblica.it

Libia, figlio Gheddafi ucciso da raid

E' Saif al Arab, 29 anni. Morti anche 3 nipotini

01 maggio, 06:47

(ANSA) - ROMA, 1 MAG - Saif al-Arab, figlio minore di Muammar Gheddafi, e' rimasto ucciso ieri sera in un raid della Nato mentre si trovava nella sua casa di Tripoli in compagnia del padre, scampato al bombardamento alleato assieme alla moglie.

Come ha annunciato il portavoce del governo Moussa Ibrahim, nell'attacco sono morti anche ''tre nipotini della Guida (Gheddafi)''. L'obiettivo, secondo Ibrahim, era proprio il colonnello. La Nato ha confermato il raid, ma ha detto che mirava a un centro di controllo militare.


Questa è solo la giusta risposta per le sue dichiarazioni.

Le minacce, in certe occasioni, hanno un prezzo da pagare.

Guardiamo se lo ha compreso.

Ciò che, dal mio punto di vista, và fatto a tutti i costi, è...eliminarlo definitivamente.

Perché se sopravvivesse, in un ipotetico futuro, potrebbe diventare realmente pericoloso.

E costringerci, tutti, a combattere.

Sarete, si anche voi, pena..rischiare di crepare, senza nemmeno aver provato ad opporvi..."costretti a farlo"...o per la vostra stessa sopravvivenza, per i vostri cari, o per degli ideali..."fosse solo"...la Libertà.

"Il futuro è già scritto...per chi lo vuol vedere", ovviamente.

E tutto manipolato.

Anche se la manipolazione, può sembrare una favola...una favola però, dove il lieto fine, rischia di essere, solo apparente.

La morte e la distruzione, quelle si...saranno reali, ed anche molto.

Poi, si può credere e sperare nei miracoli...

Ma in questi, anche nostri, tempi...pure i miracoli...è alquanto probabile, che non siano genuini, come le profezie.

E quindi, anche la sua mancata eliminazione, in funzione di uno sviluppo futuro, potrebbe essere parte del "Grande Gioco", che passando per una eventuale Terza Guerra Mondiale, ed altro, porti ad un Nuovo Ordine di un Mondo Globale.


Farnesina: attaccate ambasciate a Tripoli

01 maggio, 16:16

(ANSA) - ROMA - La Farnesina conferma che stamattina si sono verificati attacchi vandalici contro gli edifici di alcune ambasciate straniere a Tripoli, tra cui anche l'ambasciata d'Italia. ''Gli attacchi contro gli edifici della nostra ambasciata a Tripoli non indeboliranno la determinazione dell'Italia a continuare la propria azione, insieme agli altri partner, a difesa della popolazione civile libica in ottemperanza alla risoluzione 1973 delle Nazioni Unite''. E' quanto si legge in una nota della Farnesina.

Le Nazioni Unite hanno annunciato che stanno ritirando tutto il proprio personale internazionale dalla capitale libica Tripoli, dopo che anche sedi dell'Onu sono state attaccate e danneggiate dalla folla. Lo riferisce la Bbc on line

Londra espelle ambasciatore di Libia

Dopo attacchi ad ambasciate a Tripoli, fra cui quella britannica

01 maggio, 17:11

(ANSA) - LONDRA, 1 MAG - La Gran Bretagna ha espulso l'ambasciatore di Libia, "in seguito ad attacchi contro le missioni diplomatiche a Tripoli", fra cui "l'ambasciata britannica". Lo ha annunciato oggi il ministro degli esteri William Hague, aggiungendo che il diplomatico ha "24 ore di tempo per lasciare il Paese". Gli attacchi, ha aggiunto Hague, "non indeboliranno la nostra determinazione a proteggere le popolazioni civili in Libia".


A seguire la parte CXXX.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

SE NON NE SEI GIA' AL CORRENTE.LEGGI UN PO' L'ENNESIMA FANTOMINA O MEGLIO CON IL NOME PIU' APPROPRIATO IMMANE CAZZATA DEL PRESIDENTE DI TURNO USA BARACK OSAMA O MEGLIO DIRE OBAMA BIN LADEN HUSSEIN ,NON SO PERCHE' MI CONFONDO SPESSO CON I NOMI E COGNOMI SARA'PERCHE' APPARTENGONO TUTTI ALLA SOLITA PARROCCHIA NWO EH EH... QUI.
MI CHIEDO MA SE VUOI ESSERE ELOGIATO COME PRESIDENTE DEL FARE .MA COME E' POSSIBBILE CHE LA FEDELISSIMA E VENDICATIVA CIA ORA SI E' PREOCCUPATA E IMPIETOSITA E IN FRETTA E FURIA AD INCENERIRE E BUTTARE IN MARE IL CADAVERE SOSTENENDO COME UNA DEGNA CERIMONIA?E POI MOSTRANDO UNA FOTO CON UN PSEUDO VISO TUMEFATTO DI UN TALEBANO BIN LADEN O FORSE SIMILE? SULLA FIDUCIA DEL DNA CHE HA SOLO LA CASA BIANCA ? SPERO DA TE UN PO TI ARTICOLI CON I RETROSCENA.A DIFFERENZA DELLA MAGGIORPARTE IO VEDO TUTTO QUESTO UN INIZIO DI QUALCOSA D' ALLARMANTE PER IL FUTURO.DA COSA VOGLIONO DISTRARCI O E'L'INIZIO DI QUEL PIANO CHE FAI BENE A NOMINARE SPESSO NEW WORLD ORDER?
LA SERPE

UNATANTUM ha detto...

Eh si! Mi sà che è "l'inizio", della parte più spettacolare e devastante, del piano.

Poi, mi dirai se sono stato all'altezza.

Ciao