Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

domenica 19 dicembre 2010

"RITROVATI 17 MINUTI INEDITI DI...2001 ODISSEA NELLO SPAZIO" ?

L'ANNUNCIO

Tam-tam sul web: "In una miniera del Kansas 17 minuti inediti di Odissea nello spazio"

Alcuni siti specializzati riportano che Douglas Trumbull, l'uomo che curò gli effetti speciali del capolavoro di Kubrick, ha rivelato il ritrovamento di una serie di sequenze inedite del film, in perfetto stato. In rete si scatena subito la caccia ai contenuti (e alle conferme)

di CLAUDIA MORGOGLIONE

LO SCENARIO è suggestivo. Anzi, è proprio da film: dalle viscere della terra, da un magazzino all'interno di una miniera di sale del Kansas, emerge qualcosa di prezioso. Un piccolo tesoro.
Non oro, né diamanti: ma un patrimonio d'arte cinematografica. Perché a essere ritrovati - secondo le parole del supervisore agli effetti speciali Douglas Trumbull, riportate da alcuni siti americani - sono 17 minuti inediti di 2001: Odissea nello spazio.

Un annuncio importante, non confermato ufficialmente, che sta mettendo in fibrillazione i cinefili di tutto il mondo. Il perché di tanta agitazione, del resto, è comprensibile: il capolavoro fantascientifico-metafisico di Stanley Kubrick, uscito nel 1968 e tratto molto liberamente dal romanzo di Arthur C. Clarke, è uno dei pochi, autentici cult degli ultimi decenni.

Oggetto, già all'epoca dell'apparizione nelle sale, di un'adorazione parareligiosa da parte di schiere di fan; e che non ha mai più perso, nel corso del tempo, il suo carisma e la sua aura quasi leggendaria. La storia è nota: l'umanità, per spiegare cosa si nasconde dietro un misterioso monolite nero, invia una spedizione nello spazio, guidata dal computer Hal 9000. Con conseguenze imprevedibili. Ma al di là della trama, a decretare il successo della pellicola furono le atmosfere uniche, e la grande potenza visiva frutto della fantasia (un po' allucinata) del suo autore.

E adesso, arriva il tam tam internettiano su questa scoperta. Riferita da Trumbull da Toronto - secondo quanto riportano diversi siti - alla proiezione di un suo documentario dedicato proprio a 2001: Odissea nello spazio. Film di cui lui stesso curò la realizzazione degli effetti visivi: forse ingenui o datati, da un punto di vista tecnologico, rispetto a tutto quello che è stato fatto nei decenni successivi; e che però, forse a causa della strana magia del mondo creato da Kubrick, mantengono intatto il loro potere suggestivo. Oltre a rivelare la durata delle sequenze mai viste e il luogo del ritrovamento (la miniera di sale, luogo secondo alcuni climaticamente adatto a preservare le pellicole), Trumbull ha anche assicurato che si tratta di scene "perfettamente conservate".

L'annuncio è subito rimbalzato sulle news di spettacoli di mezzo mondo. Con tanto di caccia ai contenuti di queste riprese rimaste inedite. A questo proposito, gli analisti web partono da un dato: secondo la banca dati online Imdb, la prima versione dei film era di 160 minuti; poi però Kubrick ne tagliò 19. E allora viene naturale pensare che i 17 minuti di adesso possano in qualche modo fare parte di quel pacchetto eliminato dal regista. E che comprendeva, tra le altre, una scena in cui Dave Bowman (Keir Dullea) cercava di rimpiazzare un antenna; una passeggiata nello spazio di Frank Poole (Gary Lockwood) prima di essere ucciso.

Certo nulla di imperdibile, che aggiunga o tolga significati all'opera: come molti blogger hanno già fatto notare. Ma si tratterebbe pur sempre di 17 minuti fatti al 100% da puro Kubrick, e questo non è da poco. Quanto alla destinazione finale, l'approdo più naturale sarebbe in una ricca - e sicuramente costosa - edizione homevideo in blu- ray.

Link articolo: repubblica.it


Questa notizia è spettacolare.

Quantomeno per coloro, che come me, hanno vissuto nel sogno delle immagini di quel film.

E ( qualche hanno ) dopo, dei messaggi in esso contenuti, più o meno "occulti e/o occultati", che essi siano.

Spero che questa notizia venga confermata.

E spero, che dopo la conferma, sia celermente data a tutti, la possibilità di visionarli, in qualche modo.

Che "temo", sarà sicuramente a pagamento.

Come d'altronde citato nell'articolo.

Resto in attesa di novità in merito.

Nessun commento: