Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

domenica 12 dicembre 2010

GLI USA ASSUNSERO LA GESTAPO PER SPIARE I SOVIETICI

Usa assunsero Gestapo
Per spiare i sovietici

La 'contro-storia' da documenti resi pubblici dall'Archivio americano di Stato

12 dicembre, 15:36

ROMA - Dopo la Secondo Guerra Mondiale il controspionaggio Usa reclutò in massa ufficiali della Gestapo, veterani delle SS e collaboratori dei nazisti e aiutò molti di loro ad evitare l'arresto.

Perché la minaccia sovietica era più forte dell''imbarazzo' di arruolare criminali di guerra. E' quanto emerge dai documenti desecretati di recente dall'Archivio di Stato Usa, secondo quanto scrive oggi il New York Times.

Ma dalle migliaia di carte che gli storici hanno spulciato, non è solo una storia segreta dell'America che emerge. Anche tutti i libri del Medio Oriente andranno riscritti.

Secondo tali documenti infatti, vi era una strettissima connessione tra i gerarchi nazisti e il gran Mufti di Gerusalemme, Haj Amin al-Husseini, che durante la guerra scappò in Germania per scampare - disse - all'arresto degli inglesi. Ma i rapporti emersi dall'Archivio di Stato Usa raccontano una storia diversa: ''Una fortuna enorme'' fu pagata al leader musulmano (50.000 marchi al mese, quando un maresciallo tedesco ne guadagnava 25.000).

Il motivo, spiegano gli storici, è che il gran muftì era al soldo dei tedeschi per reclutare musulmani nelle SS. I tedeschi gli avevano anche promesso che sarebbe diventato leader della Palestina una volta cacciati gli inglesi e fatti fuori gli oltre 350.000 ebrei.

Per quanto riguarda la più nota 'contro-storia' del reclutamento di nazisti da parte degli Usa, i nuovi documenti mettono in luce la ''sistematicità'' con cui l'operazione veniva effettuata. La minaccia sovietica, spiegano gli esperti che hanno studiato le carte, era ben più forte dell' 'imbarazzo' di arruolare criminali di guerra.

Link articolo : ansa.it


È proprio vero, che prima o poi, "la Storia", conferma, ciò che gli uomini hanno sempre pensato, ed aggiungerei, ipotizzato, a riguardo di come gli stessi eventi storici si sono svolti.

Continua a tornarmi in mente quel detto...

"A pensar male, 'si commette un peccato' ( per alcuni, almeno )...ma raramente ci si sbaglia"

Nessun commento: