Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLVI

Prosegue dalla parte CCXLV . "Noi siamo Uno... TUTTO è UNO". Siamo polvere di stelle, ma di altre galassie: gli astrofisic...

giovedì 17 marzo 2011

DEVASTANTE TERREMOTO IN GIAPPONE. INCUBO NUCLEARE. RADIAZIONI

Prosegue da questo post.


Giappone: Usa, radiazioni altissime al 4

Soccorsi Francia lasciano Sendai, troppo pericoloso

16 marzo, 21:34

(ANSA) - NEW YORK, 16 MAR - Il presidente dell'autorita' americana che regola l'attivita' nucleare in Usa, Gregory Jaczko, ha dichiarato che il serbatoio di stoccaggio del reattore 4 della centrale nucleare di Fukushima non contiene piu' acqua, il che potrebbe causare livelli 'estremamente elevati' di radiazioni. Il team francese di soccorritori ha lasciato Sendai per ritirarsi 350 km a Nord per il rischio radiazioni. La Francia ha messo a disposizione due aerei di Stato per il rimpatrio dei suoi connazionali.

16/03/2011 - REPORTAGE

Giappone, il terrore controllato della grande fuga a Sud
Sul treno ad alta velocità con la gente che scappa da Tokyo

ROBERTO GIOVANNINI INVIATO A OSAKA

Bisogna ammetterlo. Quando il treno veloce Shinkansen diretto a Osaka è partito con una leggera scossa dalla stazione di Tokyo, tutti i 1.300 passeggeri che erano a bordo hanno tirato un collettivo – e silenzioso - sospiro di sollievo.
Allontanarsi, mettere tra sé e la maledetta centrale di Fukushima e i suoi vapori radioattivi 561 chilometri in linea d ’aria e un paio di catene montuose fa sentire decisamente meglio. I tokyoiti, come chi a Tokyo ci si è trovato per altre ragioni. Una scelta che a quanto pare è stata fatta in massa: nelle ore di punta c ’è uno Shinkansen ogni venti minuti, e tutti i convogli erano pieni zeppi.

Continua su: lastampa.it


E poi, sempre per la serie..."non facciamoci mancare nulla"...c'è questo articolo...

Illuminati Card Game Shows Japan Earthquake Was Planned
UNA CARTA DEL GIOCO DEGLI ILLUMINATI MOSTRA CHE IL TERREMOTO IN GIAPPONE ERA PIANIFICATO



( in inglese - ufo-blogger.com ).


Certo che la somiglianza è notevole.

Sinceramente, la prima volta che ho visto questa carta, pensando alla torre con orologio mi è venuta in mente Londra.

Ma ora devo ricredermi.

Un ultima cosa.

Ricordiamo ( e ricordiamoci ), che queste carte sono uscite sul mercato nel 1995, ma se ben ricordo, causa problemi di "varia natura", che ne hanno ritardato la effettiva messa in commercio, in realtà, sono state disegnate e prodotte alcuni anni prima.


DIRETTA

Governo: "Prioritaria sicurezza reattore 3"
Tokyo rischia un gigantesco black-out

Link aggiornamenti del 17/03/2011: repubblica.it

Evidenzio, dalla diretta di repubblica.it, linkata qui sopra...

07:58
DOPO L'ACQUA DAGLI ELICOTTERI LE RADIAZIONI RESTANO INVARIATE
E' sostanzialmente fallito il secondo tentativo di raffreddare il reattore numero tre della centrale nucleare di Fukushima 1, dal quale continua a fuoriuscire una nube di vapore radioattivo. Ieri le Forze di Auto-Difesa giapponesi, cioè l'Esercito, avevano inviato a lanciare acqua di mare sull'impianto un elicottero da trasporto, che però non si era nemmeno potuto avvicinare a causa del livello eccessivo delle radiazioni e anche delle violente raffiche di vento, e aveva pertanto indotto a desistere dal mandare altri velivoli. Oggi invece, grazie anche a condizioni meteorologiche più favorevoli, sono stati impiegati quattro bi-rotore da carico Ch-47 Chinook, che per ore si sono avvicendati nello scaricare sul reattore tonnellate di liquido. Alla fine però la radioattività è rimasta invariata: lo ha ammesso la stessa 'Tepco', la compagnia elettrica nipponica che gestisce il complesso, citatab dall'agenzia di stampa 'Kyodo'.
Anzi, proprio fonti della società hanno reso noto che intorno alla centrale il tasso radioattivo è salito a 3.000 microsievert l'ora. Mille microsievert, pari a un millisievert, sono considerati il tetto massimo cui un essere umano può esporsi, ma nell'arco di un intero anno, senza rischi per la salute. In precedenza il ministro della Difesa, Toshimi Kitazawa, aveva spiegato di aver dato il via libera al ricorso agli elicotteri poichè sul sito dell'impianto nucleare le radiazioni erano pari a 4,13 millisievert, o 4.130 microsievert, a un'altitudine di circa 300 metri, e addirittura a 87,7 millisievert a quota 100 metri di altezza.

09:14
CINA CHIEDE INFORMAZIONI PRECISE SULLE CENTRALI
La Cina ha chiesto al Giappone di avere notizie "precise e opportune" sulla situazione attuale circa le centrali nucleari. Lo ha detto poco fa un portavoce del ministero degli esteri di Pechino.

10:05
ESPERTO: PARTICELLE A BASSA RADIOATTIVITÀ VERSO GLI USA
Basse concentrazioni di particelle radioattive, non pericolose per l'uomo, si stanno dirigendo dal Giappone verso il Nordamerica. Lo ha detto il direttore di una agenzia governativa svedese per la difesa. Lars-Erik De Geer, direttore ricerche dell'Istituto svedese per le ricerche sulla difesa (agenzia governativa), ha fatto queste affermazioni citando dati di una rete di stazioni internazionali di monitoraggio. De Geer ha sottolineato che i livelli di radioattività non sono pericolosi per le persone

10:06
AGENZIA USA: RADIAZIONI ESTREMAMENTE ALTE IN REATTORE 4
I livelli di radiazione sono "estremamente alti" nel reattore 4 della centrale atomica di Fukushima.
L'allarme arriva da Gregory Jaczko, capo della Nrc, la Nuclear Regulatory Commission, l'ente nucleare americano. Gli Usa hanno inoltre avvisato i cittadini che vivono a 50 miglia (80 chilometri) dalla centrale di evacuare o trovare immediatamente rifugio altrove. "Crediamo che non ci sia più acqua nella piscina del reattore 4 della centrale di Fukushima e che il sistema secondario di contenimento sia andato distrutto - ha detto Jaczko nel corso di un'audizione alla Commissione energia e commercio della Camera Usa - . A questo punto pensiamo che il livello di radiazioni sia estremamente alto. Sembra impossibile prendere misure adeguate a risolvere il problema"

10:47
FUKUSHIMA, TECNICI SPERANO RIPARTA ENERGIA ELETTRICA ENTRO OGGI
I tecnici giapponesi impegnati nel tentativo di raffreddare i reattori della centrale nucleare Fukushima-1 gravemente danneggiata sperano che entro oggi riparta l'alimentazione, almeno parziale, dell'energia elettrica alla centrale. Lo scrive l'agenzia di stampa Kyodo. Il ristabilimento dell'alimentazione permetterebbe di rimettere in funzione gli apparati e le pompe per il raffreddamento dei sei reattori e di riempire le vasche per il combustibile esausto

10:52
ACQUA SU FUKUSHIMA CON ELICOTTERI, MA RADIOATTIVITÀ NON CALA
Due elicotteri sono riusciti a levarsi in volo quattro volte sulla centrale di Fukushima Daiichi questa mattina prima delle 10 (ora locale), e a sganciare tonnellate di acqua marina sul reattore numero tre. Ma il livello di radioattività non è calato, rende noto la Tepco, la compagnia che gestisce la centrale: intorno all'edificio dell'impianto, è salito a 3mila microsievert per ora (la soglia massima di espozione in un anno è mille microsievert). Ad autorizzare la missione degli elicotteri, che ieri era stata sospesa per i livelli troppo alti di radioattività in corrispondenza dell'impianto, è stato il ministro della Difesa, Toshimi Kitazawa

11:02
CONFERMA DA HAWAII: PARTICELLE RADIOATTIVE NON SONO UNA MINACCIA
Una conferma che le particelle radioattive non rappresentano al momento un pericolo per i Paesi dell'altra sponda del Pacifico arriva dall'"avamposto" delle Hawaii. La protezione civile dell'arcipelago, la Hawaii County Civil Defense Agency, ha fatto sapere che non sono stati rilevati aumenti della radioattività dopo il rilascio di radiazioni da due reattori della centrale nipponica.
Del resto, la quantità minima di particelle radioattive rilasciate e la grande distanza tra il Giappone e le Hawaii e l'Alaska, gli Stati che potevano essere i più minacciati, per il momento fanno sì che negli Usa non sia ancora scattato un allarme radioattività

11:15
RUSSIA, ESPERTI: ''A FUKUSHIMA IL PEGGIO SI PUÒ EVITARE''
Secondo gli esperti di energia nucleare dell'istituto Kurchatov di Mosca, nella centrale giapponese di Fukushima non si dovrebbe verificare lo scenario peggiore, quello di una reazione a catena autoindotta sui noccioli di tutti i reattori. "Penso che che la fusione di tutti e cinque i noccioli sia il peggio che può accadere. Ma con tutta probabilità potrà essere evitato" ha detto in una conferenza stampa il vicedirettore Yaroslav Shtrombakh.
"Finora riteniamo che non ci sia una reazione a catena autoindotta". Gli esperti russi ritengono che sarà possibile contenere l'incidente all'interno dell'impianto. "Finora il grosso del combustibile resta dentro l'impianto, il che significa che i processi attivi avvengono all'interno" ha detto Shtrombakh. "Finché il combustibile resta all'interno c'è speranza di confinare l'incidente all'interno dell'impianto". "Cinque aree di Fukushima sono perdute e i reattori cinque e sei si stanno riscaldando oltre a quelli uno, due e tre" ha detto l'esperto, secondo quanto riferisce Interfax

11:16
USA: SITUAZIONE PIÙ GRAVE DI COME LA DESCRIVE TOKIO
Secondo il Presidente della Commissione per la regolamentazione del nucleare Usa, Gregory Jaczko, la situazione della centrale nucleare di Fukushima, in particolare del reattore 4, pone pericoli molto più gravi di quanto riconosciuto dal governo giapponese. Jaczko ha denunciato che non vi è più acqua, o ve ne è in pochissima quantità, nella piscina in cui si trovano le barre di combustibile usato al reattore numero 4 della centrale di Fukushima Daiici. Le barre, e le radiazioni che emettono, sono quindi quasi completamente, o completamente, esposte all'atmosfera. "Riteniamo quindi che i livelli di radiazione siano estremamente elevati, possibilmente con un impatto sulla capacità di adottare misure correttive", ha quindi affermato.
Un'altra piscina per le barre usate, al reattore numero 3, sta velocemente perdendo acqua e potrebbe presto trovarsi nelle stesse condizioni di quella del reattore 4, ha aggiunto Jaczko. Lo scenario più grave, secondo gli esperti americani, è quello in cui tutti i tecnici debbano essere fatti evacuare da Fukushima, lasciando tutte le barre di combustibile dei reattori a fondersi, con la conseguente ulteriore diffusione di radioattività

11:28
TRACCE DI RADIOATTIVITÀ SU PASSEGGERI ATTERRATI A SEUL
Autorità aeroportuali sudcoreane hanno rilevato inconsueti alti livelli di radiazioni su tre passeggeri atterrati a Seul provenienti dal Giappone, nel primo giorno di tali controlli organizzati dall'aeroporto internazionale Incheon. Lo scrivono i media secondo i quali un giapponese di 50 anni che si ritiene abbia vissuto nella prefettura di Fukushima indossava un capotto sul quale sono stati rilevati livelli di radiaottività parecchie volte superiore alla norma. Anche sulle altre due persone è stata fatta analoga scoperta. Le autorità hanno comunque sostenuto che tali quantitativi non pongono problemi alla salute pubblica
( Non porrà problemi per la salute, a loro dire almeno, ma, aiuta a farsi un'idea, come d'altronde, la seguente notizia )

11:58
ISRAELE AI CONNAZIONALI: SPOSTARSI A SUD O PARTIRE
Il ministero degli Esteri israeliano ha oggi aggiornato i suoi avvertimenti di viaggio in Giappone, consigliando ai cittadini israeliani, anche tramite la sua ambasciata, "di partire al più presto da Tokyo per andare nel sud del paese e di considerare anche la possibilità di lasciare il Giappone". Il ministero afferma inoltre che in considerazione dei danni subiti dalle infrastrutture e dagli impianti nucleari "è preferibile evitare viaggi non assolutamente necessari in Giappone".
L'ambasciata israeliana a Tokyo, seppure con personale ridotto al minimo, continua per ora a operare regolarmente
( Io sono dell'opinione, che se vogliamo, quantomeno, tentare di comprendere, quale sia la reale situazione da quelle parti, bisogna prestare attenzione e molta, alle "mosse" di alcuni Paesi "chiave", anche, o soprattutto nei rapporti con i propri cittadini. Israele è uno di quei Paesi )

13:18
AMBASCIATA FRANCESE DISTRIBUISCE IODIO AI CONNAZIONALI
Di fronte al rischio nucleare, l'ambasciata di Francia a Tokyo sta cominciando a distribuire compresse di iodio ai francesi che si trovano in Giappone, almeno 3.000 solo nella regione della capitale. Lo ha annunciato oggi il ministero degli Esteri francese, sottolineando che per il momento si tratta di una misura a carattere "preventivo". Da ieri la Francia sta inviando dosi di iodio anche ad alcuni suoi territori d'oltremare, come a Saint-Pierre-et-Miquelon, un arcipelago al largo del Canada, e alle sue isole del Pacifico. In questi territori, ha comunque sottolineato il ministero, "non esistono in questo momento rischi di contaminazione". Anche a Parigi la gente si preoccupa di fronte al rischio di contaminazione, per gli esperti inesistente in Europa, e le farmacie devono far fronte da domenica scorsa ad una richiesta crescente di compresse di iodio. I farmacisti ricordano che per il momento si tratta di una reazione "totalmente irrazionale"

14:59
SPAGNA: ''ALLONTANARSI DI ALMENO 120 KM DA CENTRALE''
l governo spagnolo ha raccomandato oggi ai propri cittadini che si trovano in Giappone di allontanarsi ad almeno 120 km dalla centrale nucleare di Fukushima. In una nota il ministero degli esteri di Madrid ha indicato che la cellula di crisi sul Giappone istituita due giorni fa ha raccomandato ''ai residenti spagnoli che si trovano in un'aerea di 120 km attorno alla centrale nucleare di Fukushima di lasciarla e di dirigersi verso altre zone del paese''. Il governo di Madrid, ha precisato nella nota il ministro degli esteri Trinidad Jimenez, ha deciso di mettere a disposizione degli spagnoli in Giappone ''che vogliono lasciare il paese i mezzi necessari perche' possano farlo'', fornendo loro in particolare biglietti aerei.


A seguire.

DEVASTANTE TERREMOTO IN GIAPPONE. RADIAZIONI. L'INCUBO NUCLEARE CONTINUA

Nessun commento: