Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

sabato 3 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CXXXV

Prosegue dalla parte CXXXIV.
Geopolitica...Iran:H.Clinton, stanno costruendo bomba Capo stato maggiore Usa, confronto con Teheran grave per tutti 14 febbraio, 20:13 (ANSA)- DOHA,14 FEB- Il segretario di Stato Usa, Hillary Clinton, ha detto che ci sono prove sul fatto che l'Iran sta costruendo un'arma nucleare. 'Le prove si stanno accumulando, e' quello che l'Iran sta cercando di fare'', ha detto al forum Usa-Mondo islamico a Doha, in Qatar. 'Un confronto con l'Iran sarebbe grave per tutti. 'Mi preoccupano le ripercussioni negative di un eventuale attacco': ha detto il capo di stato maggiore Usa, ammiraglio Mike Mullen, in conferenza stampa a Tel Aviv.
OMICIDIO HARIRI, CINQUE ANNI DOPO "IL LIBANO RINUNCIA AL SOGNO DI LIBERTÀ"...( corriere.it ).
Il provvedimento di Tripoli rappresenta una ritorsione nei confronti della Svizzera. Nessun permesso d'ingresso per gl europei, tranne che per i britannici - LIBIA, SOSPESI I VISTI SCHENGEN BLOCCATI E RIMPATRIATI 3 ITALIANI - Pd : "Berlusconi chiami il suo amico Gheddafi". Boniver : "Decisione autolesionista" - ...( repubblica.it ).
Nucleare: colloquio Netanyahu-Medvedev A Mosca, sollecitate sanzioni dure su energia nei confronti Iran 15 febbraio, 17:10 (ANSA) - TEL AVIV, 15 FEB - Sanzioni dure nei confronti dell'Iran sono state sollecitate dal premier d'Israele durante un colloquio a Mosca col presidente russo.Benyamin Netanyahu ha incontrato il presidente Dmitri Medvedev ipotizzando un possibile blocco dell'import-export di carburante con Teheran da parte della comunita' internazionale in risposta alla prosecuzione dei programmi nucleari iraniani. Programmi rispetto ai quali anche Mosca ha mostrato di recente settimane segnali di crescente allarme e irritazione.
Nucleare Iran: Cremlino, non escluse sanzioni Lo ha reso noto la portavoce del presidente russo Dmitri Medvedev, Natalia Timakova 16 febbraio, 12:53 - ( ANSA ) - MOSCA - Il Cremlino ha ribadito oggi che "nessuno può escludere l'uso delle sanzioni in caso di mancato rispetto degli impegni" da parte di Teheran sul proprio programma nucleare: lo ha reso noto la portavoce del presidente russo Dmitri Medvedev, Natalia Timakova. Il ministro degli Esteri iraniano, Manuchehr Mottaki, ha ribadito oggi che Usa, Russia e Francia hanno presentato nuove proposte per un accordo con Teheran sullo scambio di combustibile nucleare, ma precisando che esse sono contenute in una lettera inviata all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), e non direttamente alla Repubblica islamica. Ieri il capo dell'Organizzazione iraniana per l'energia atomica, Ali Akbar Salehi, aveva detto che nuove proposte erano state avanzate dai tre Paesi e che l'Iran le stava "esaminando", ma successivamente Washington, Parigi e Mosca lo hanno smentito. "Una lettera - ha detto oggi Mottaki - è stata mandata da questi tre Paesi all'Aiea e dalla traduzione che abbiamo ottenuto si ricava che ci sono delle nuove proposte". TEHERAN - Sono gli Usa che mantengono "una dittatura militare" nella regione, con le loro politiche in Iraq, Afghanistan e Gaza. Lo ha affermato il ministro degli Esteri iraniano, Manuchehr Mottaki, rispondendo ad affermazioni della segretaria di Stato americana Hillary Clinton che, parlando in Qatar domenica, aveva detto di temere che l'Iran stia andando verso "una dittatura militare" dei Pasdaran. Gli Usa, ha detto Mottaki, citato dall'agenzia Isna, "cercano di deviare l'opinione pubblica della regione verso argomenti irreali e sbagliati. E' un inganno, la cui natura però è molto chiara per il leader dei Paesi della regione e quindi non avrà alcun effetto". Nella sua missione nella regione la Clinton ha evocato soprattutto il programma nucleare iraniano, nel tentativo di guadagnare sostegno per le proposte americane di nuove sanzioni contro la Repubblica islamica. "E' la continuazione delle passate politiche militari degli Stati Uniti - ha affermato ancora Mottaki - che aggrava le tensioni e l'instabilità nella regione".
Yemen: Iran, Gb ha fomentato le violenze Per Teheran, Londra copre sue colpe addossandole ad altri Paesi 16 febbraio, 12:11 (ANSA) - TEHERAN, 16 FEB - L'Iran accusa Londra di avere fomentato le violenze tra le forze governative e quelle dei ribelli sciiti nello Yemen.E accusa la Gran Bretagna di volere coprire le responsabilita' facendo ricadere la colpa su Teheran.'Alcuni Paesi sono dietro le violenze nello Yemen e hanno accusato altri Stati di intervenire nella crisi', ha affermato il ministero degli Esteri di Teheran. Un cessate il fuoco e' entrato in vigore nello Yemen l'11/2 dopo mesi di scontri nel nord del Paese.
IRAN, AHMADINEJAD TRA APERTURE E MINACCE "FAREMO PENTIRE CHI IMPORRÀ SANZIONI"...( repubblica.it ).
Economia...L'Istat : mai così male il commercio estero italiano. Lo scorso anno l'export verso l'Ue a -22,5% l'import a -17,8% nel 2009 la bilancia commerciale ha accusato un deficit di 1,791 miliardi "Forte peggioramento rispetto al 2008" - CROLLO DELLE ESPORTAZIONI, NEL 2009 -20,7% IMPORTAZIONI -22%. PEGGIORI DATI DAL 1970...( repubblica.it ).
IL FATTORE G.
GRECIA, GOLDMAN E...PRODI. LE DOMANDE CHE NESSUNO PONE.
A seguire la parte CXXXVI.

Nessun commento: