Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

giovedì 1 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CXXVIII

Prosegue dalla parte CXXVII.
Geopolitica...HAITI : E L'ARMA SISMICA.
HAITI E IL SUO PETROLIO.
HAITI HA SUBITO UN INTERVENTO CHIRURGICO.
SCANDALO SUI SOCCORRITORI DI HAITI.
MISTERIOSO INCONTRO BUSH-BUSH-OBAMA ALL'UFFICIO OVALE QUESTA MATTINA...( in inglese ).
BLAIR DIFENDE LA GUERRA IN IRAQ "MA L'IRAN OGGI È PIÙ PERICOLOSO"...( repubblica.it ).
Clima, Bin Laden contro i paesi industrializzati Il capo di al Qaida: bisogna sbarazzarsi del dollaro 29 gennaio, 21:56 - ( ANSA ) - DUBAI - Il capo di al Qaida Osama Bin Laden attacca le nazioni industrializzate per i cambiamenti climatici. Lo riferisce la tv satellitare al Jazira. In un messaggio audio trasmesso dalla tv satellitare, Bin Laden ha condannato esplicitamente gli Stati Uniti, in particolare l'ex presidente George W. Bush colpevole di non aver aderito al protocollo di Kyoto, e gli altri Paesi industrializzati perché "responsabili" dei cambiamenti climatici del pianeta. "E' un messaggio indirizzato a tutto il mondo sui responsabili del mutamento di clima e dei suoi effetti, intenzionali o involontari, e sulle azioni che dobbiamo intraprendere", ha detto il leader di al Qaida nel brano audio. "Tutti i Paesi industrializzati" sono sotto accusa da parte di Bin Laden, secondo cui, anche se "la maggioranza di questi ha sottoscritto il protocollo di Kyoto, George Bush figlio, e prima di lui il Congresso, hanno affossato l'accordo per soddisfare le grandi multinazionali". Bisogna "sbarazzarsi del dollaro" come valuta nelle transazioni, perché è la moneta delle "politiche americane". Lo ha detto stamani Bin Laden in un nuovo messaggio audio diffuso dalla tv panaraba satellitare al Jazira. Il leader di al Qaida ha addirittura evocato Noam Chomsky, il noto intellettuale americano, che secondo Bin Laden avrebbe "paragonato le politiche americane a quelle della mafia". "Sono loro i veri terroristi - prosegue la voce del messaggio - e dobbiamo quindi astenerci dall'usare il dollaro nelle transazioni, e sbarazzarci quanto prima di questa valuta". Nel nuovo messaggio il leader dell'internazionale del terrore ha anche denunciato tutti i Paesi industrializzati, e in particolare gli Stati Uniti, ritenuti responsabili dei mutamenti climatici del pianeta.
In merito a questi ultimi due articoli. Ciò che penso mi viene confermato. Ovvero, che sia tutta una colossale presa per il culo globale. E poi, sempre dal mio modestissimo punto di vista, Bin Laden, è parte del complotto. Ed ancora, sempre dal mio punto di vista, se lui auspica il crollo del dollaro, "siamo vicini ad eventi, che porteranno alla sua caduta", un nuovo 11 settembre ?
Io una lettura agli articoli linkati nel post precedente la darei. Ma prima, una ri-lettura della parte II punto 12 parte II di questo interminabile articolo/ricerca, secondo me, vale la pena darla.
Penso che il 2010 sarà un'anno che sia noi, che i posteri, rischiamo di ricordare per molto tempo.
NATO : COLPITO E AFFONDATO. LA TRAGEDIA INSABBIATA DEL FRANCESCO PADRE.
IL DEFUNTO OSAMA BIN LADEN, GUERRIERO DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO.
Mo: visita segreta capo Cia in Israele Nel mirino di Panetta le basi di Al Qaida nello Yemen 31 gennaio, 16:12 (ANSA) - TEL AVIV, 31 GEN - Il direttore della Cia Leon Panetta e' stato nei giorni scorsi in visita segreta in Israele ed Egitto. In Israele Panetta avrebbe esaminato la questione iraniana con il premier Netanyahu, con il ministro della difesa Barak e con il capo del Mossad (spionaggio) Meir Dagan. Il sito israeliano di intelligence Debka ha affermato che Panetta ha mostrato - sia in Israele che in Egitto - particolare interesse nella lotta contro le basi di Al Qaida nello Yemen.
Usa accelerano programma anti-missili Per rispondere alla minaccia iraniana 31 gennaio, 18:31 (ANSA) - NEW YORK 31 GEN - Gli Usa accelerano il dispiegamento di una serie di scudi anti-missile su navi nel Golfo Persico per rispondere alla minaccia iraniana. Lo scrivono i quotidiani Usa. Dispositivi anti-missile verrebbero installati in Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrain e Kuwait. Washington sta moltiplicando le pressioni su Teheran, viste anche le difficolta' per ottenere un consenso sulle nuove sanzioni internazionali allo studio al Consiglio di Sicurezza Onu, a causa delle reticenze della Cina.
E per la "serie"..."Non facciamoci mancare nulla"...vi dirò. Per come la vedo io, manca "solo"che cosa farà si che,"tanto che il cielo ostenterà due soli". Una cometa diurna luminosissima ? Altro evento ? Conoscendo ciò, in questo "periodo temporale" ( ai nostri giorni ). Si potrebbe arrivare ad "avere la tempistica" relativamente precisa degli eventi, almeno dal "punto di vista delle profezie", in particolare quelle di MdN. Per poi confrontarli con i reali accadimenti e verificare se, sia i tempi che gli eventi profetizzati, diventano realtà nel nostro futuro.
Praticamente sarebbe un'evento..."FARO".
A seguire la parte CXXIX.

Nessun commento: