Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

mercoledì 21 aprile 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CLIII

Prosegue dalla parte CLII.

Geopolitica...
PAKISTAN: SCONTRI TRA ISLAMISTI E MILITARI, 30 MORTI
(ASCA-AFP) - Peshawar, 31 mar -
Piu' di 100 militanti islamisti armati di fucili e razzi questa notte hanno fatto irruzione in un campo militare pachistano dei Frontier Corps scatenando diversi scontri in cui sono rimasti uccisi 5 soldati e circa 25 ribelli. Lo ha reso noto Shafirullah Wazir, un ufficiale della sicurezza locale, precisando che il campo che e' stato attaccato si trova nei pressi di Khyber.
''I terroristi hanno attaccato una postazione di sicurezza a Bara'', ha detto Wazir. ''Le forze di sicurezza hanno respinto l'attacco con successo.
Venticinque terroristi sono stati uccisi e molti sono rimasti feriti. Nel corso dello scontro cinque soldati hanno perso la vita e 15 sono stati feriti'', ha aggiunto.

Attacco suicidia in Daghestan, 12 morti.
Nella città di Kizlyar, nel Caucaso settentrionale
- 31 marzo, 13:04 ( ANSA )
- MOSCA -
Nuovo attentato in Russia, questa volta nella instabile repubblica caucasica del Daghestan, tre giorni dopo quello alla metro di Mosca: anche oggi sono entrati in azione due kamikaze, a pocadistanza l'uno dall'altro, causando la morte di 12 persone - di cui nove agenti, tra cui il capo della polizia locale - e il ferimento di altre 23 (18 sono agenti).
Il premier Vladimir Putin non ha escluso che possa trattarsi dello stesso gruppo responsabile del duplice attacco alla metropolitana della capitale.
L'attentato è avvenuto stamane a Kizlyar, denominata 'citta' del Cognac' ai confini con la Cecenia: la prima esplosione, della potenza di 200 kg di tritolo, si è verificata quando una pattuglia della polizia con due agenti ha inseguito e fermato per una infrazione stradale una Niva, il cui conducente si è lasciato poi esplodere causando le prime due vittime.
Delle due vetture sono rimaste le carcasse accartocciate e carbonizzate.
L'episodio è accaduto a 300 metri di distanza dalla sede della polizia e dell'ufficio loca
le dei servizi segreti (Fsb).Dopo 20 minuti, all'arrivo delle forze dell'ordine sul luogo della tragedia, un altro kamikaze travestito da poliziotto è spuntato all'improvviso e si è fatto esplodere, provocando le altre vittime, tra cui un passante. Le esplosioni hanno infranto i vetri degli edifici vicini e lasciato un cratere di diversi metri di profondità, secondo le immagini trasmesse dalla tv russa.
Il secondo attentatore è già stato identificato: si tratta di un abitante locale.

Scienziato Iran scomparso fuggito in Usa.
Ricercatore Agenzia atomica starebbe collaborando con la Cia.
31 marzo, 14:14 (ANSA)
- WASHINGTON, 30 MAR -
Uno scienziato iraniano scomparso dall'Iran avrebbe trovato rifugio negli Stati Uniti e starebbe collaborando attivamente con la Cia.
Lo rende noto, citando fonti confidenziali, l'emittente americana Abc, precisando che la fuga di Shahram Amiri - un ricercatore universitario dell'Agenzia atomica iraniana - rientra in un'operazione pianificata da tempo. Scomparve a giugno dopo un pellegrinaggio alla Mecca.
L'Iran aveva accusato l'Arabia Saudita di averlo nascosto e aiutato a trasferirsi.

Nucleare, l'affondo di Ahmadinejad.
Le pressioni internazionali raffozano la determinazione dell'Iran a proseguire.
03 aprile, 13:43 TEHERAN -
Le pressioni internazionali non hanno altro risultato che "rafforzare la determinazione" dell'Iran a continuare il suo programma nucleare.
Lo ha detto oggi il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad durante un discorso tenuto a Sirjan, nel sudest del paese.
"Non pensate di poter fermare lo sviluppo della nazione iraniana sulla via del progresso" ha detto il presidente riferendosi alla minaccia di nuove sanzioni che l'occidente vorrebbe varare per indurre Teheran a fermare l'arricchimento dell'uranio. "Potete agitarvi quanto volete, potete pubblicare dichiarazioni e adottare risoluzioni - ha aggiunto Ahmadinejad - Più la vostra animosità sarà scoperta, più la nazione iraniana sarà determinata nel voler andare avanti". Il presidente iraniano ha anche reiterato l'accusa contro il presidente americano Barack Obama di "non aver cambiato nulla" nella politica ostile all'Iran delineata dal suo predecessore, George W. Bush. "Il signor Obama è arrivato con l'annuncio di un cambiamento e noi lo abbiamo accolto con favore - ha affermato Ahmadinejad - Ma cosa è cambiato? Le pressioni sono sempre lì. Le sanzioni sono sempre lì. Le politiche in Iraq e Afghanistan sono sempre le stesse".

Ahmadinejad, Israele non attacchi Gaza.
Presidente iraniano, altrimenti si avvicinera' alla morte.
03 aprile, 16:32 (ANSA)
- TEHERAN, 3 APR -
Il presidente iraniano ha detto che un'operazione contro la striscia di Gaza 'non fara' altro che avvicinare alla morte' Israele.
Secondo Ahmadinejad gli israeliani 'cercano un pretesto per attaccare Gaza'. L'intervento e' stato fatto in risposta ad un avvertimento lanciato ieri dal vice premier israeliano, Sylvan Shalom, che ha minacciato Hamas di compiere 'una nuova operazione militare' a Gaza se non cesseranno i lanci di razzi Qassam contro il territorio israeliano.

Pandemia...
LA CONFERMA : VIRUS INFLUENZA A/H1N1, MOLTO SIMILE AL VIRUS DELLA SPAGNOLA DEL 1918.
(ANSA) - ROMA, 24, MAR - Scoperto perche' l'influenza A, che si e' diffusa a partire dal Messico quasi un anno fa, ha colpito soprattutto i giovani: la molecola infettiva del virus, l' emagglutinina, e' molto simile a quella del virus della Spagnola (1918) e quindi gli anziani sono presumibilmente coperti da un punto di vista immunologico. La dimostrazione concreta dell'ipotesi che gli anziani fossero coperti immunologicamente dalla suina perche' avevano gia' incontrato virus influenzali simili arriva dall'analisi tridimensionale dell'emagglutinina con la cristallografia a raggi X e si deve a Ian Wilson dello Scripps Research Institute di La Jolla.
A svelare i segreti dell'influenza suina sono due studi pubblicati sulle riviste Science e Science Translational Medicine. Data la similitudine tra le proteine dei due virus, un anticorpo isolato da persone sopravvissute alla Spagnola potrebbe risultare efficace anche contro la suina. Il virus dell'influenza suina ha colpito soprattutto i giovani portando i ricercatori a ipotizzare che gli anziani fossero in qualche modo immunologicamente protetti perche' erano gia' in vita nel corso di una precedente pandemia influenzale. Ma era solo un'ipotesi che rimaneva da dimostrare.
Adesso gli esperti hanno ricostruito in 3D la forma dell' emagglutinina del virus della suina (A/H1N1) e l'hanno confrontata con l'analoga proteina del virus della spagnola, trovando molte similitudini. L'emagglutinina e' importante per il processo infettivo e anche per scatenare una reazione immunitaria contro il virus influenzale. Ogni virus influenzale ha la sua emagglutinina. Ma i ricercatori hanno scoperto che quella della suina e quella della spagnola sono molto simili.

H1N1 : "COMING BACK"...IN THE SOUTHEAST...( in inglese ).

FRENCH SCIENTISTS TRYING TO COMBINE H1N1 & INFLUENZA H5N1...( in inglese ).

Ed infine...
LA "FALLACIA DEL CARDINALE".

A seguire la parte CLIV.

Nessun commento: