Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLVI

Prosegue dalla parte CCXLV . "Noi siamo Uno... TUTTO è UNO". Siamo polvere di stelle, ma di altre galassie: gli astrofisic...

lunedì 25 luglio 2011

PANDORA'S TIMES parte CLIX

Prosegue dalla parte CLVIII.


Anche se noi viviamo,
pienamente immersi
nell'ignoto,
dell'istante successivo.

E nella consapevolezza
della nera tendenza,
della natura umana...

Paura non abbiate
di un "vostro fratello",
ancor prima di averlo...
seppur virtualmente,
conosciuto.

E rimandate ogni vostro giudizio,
all'istante successivo.

Con Calma...In Pace.

Paolo



Nuovo Ordine Mondiale.

Terrorismo e...Complotti.

UN’ANALISI DEGLI ATTACCHI DI OSLO:
TERRORISMO O DISTRAZIONE FALSE FLAG?


DI MADISON RUPERT
The End Lie

La tempistica di questo incidente è abbastanza interessante, e le citazioni in qualche modo irrilevanti del Primo Ministro della Nuova Zelanda nel seguente articolo di AFP la rende ancora più intrigante.

Mentre le tensioni sociopolitiche si alzano, l’Euro cala e la crisi del debito si aggrava, è stato ancora riciclato il sempre attuale uomo nero di Al Qaeda per unire i popoli contro un nemico esterno.

Subito dopo il lancio della notizia un'operazione di spionaggio israeliana era in corso in Nuova Zelanda ancora per furti di identità, e il Primo Ministro si è rifiutato di commentare e ha spostato l’attenzione sull’altro genere di terrorismo globale.

Le false identità che sono state raccolte dagli agenti israeliani non dovevano essere usate per comprare birra a ragazzini sotto età, ma sarebbero state utilizzate per operazioni “delicate” come gli assassini.

Continua su: comedonchisciotte.org

Ed ancora...

DA LEE OSWALD A LEE OSLO, VIA “GLADIO” ?


DI WEBSTER TARPLEY
tarpley.net



Erano più di uno a far fuoco sull'isola. Un’esercitazione sull’esplosione di bombe appena conclusa a Oslo. Forse una vendetta della NATO per la decisione della Norvegia di non bombardare più la Libia?

I tragici attentati terroristici in Norvegia presentano un certo numero di segni rivelatori di una provocazione false flag (sotto falsa bandiera, NdT) . È stato riferito che - sebbene i media mondiali stiano cercando di focalizzare l’attenzione su Anders Behring Breivik in veste di assassino solitario nella tradizione di Lee Harvey Oswald - molti testimoni oculari concordano sul fatto che un secondo tiratore era all’opera nel massacro presso il campo estivo giovanile di Utøya, fuori Oslo .

Continua su: comedonchisciotte.org

Oslo, esplosivi in fattoria Breivik

La polizia ha distrutto nascondiglio segreto del killer

27 luglio, 00:29

(ANSA) - OSLO, 27 LUG - Un deposito segreto di esplosivi e' stato scoperto dalla polizia norvegese nella fattoria di Anders Behring Breivik, il killer che venerdi ha ucciso 76 persone in un duplice attentato a Olso e sull'isolotto di Utoya. Lo ha detto il procuratore Trine Dyngeland aggiungendo che il materiale e' stato distrutto con una esplosione controllata.

L'operazione non ha presentato problemi e nessuno è rimasto ferito, ha affermato, senza aggiungere particolari sul quantitativo scoperto.

Spero che, il "covo", prima dell'"esplosione controllata", sia stato adeguatamente studiato, fino, negli eventuali, minimi particolari.

Spero.


USA

Terrorismo, allerta per viaggiatori Usa

Dipartimento stato consiglia cautela a concittadini all'estero

26 luglio, 21:46

(ANSA) - NEW YORK, 26 LUG - L'amministrazione Obama ritiene che la morte di Osama Bin Laden abbia aumentato nel mondo i rischi di eventuali episodi di violenza contro cittadini americani. Per questo il Dipartimento di Stato Usa ha diffuso oggi un'allerta a quanti si mettono in viaggio. Il Dipartimento in particolare esorta i cittadini Usa a stare in guardia sia per eventuali attacchi terroristici, sia per manifestazioni di protesta, soprattutto nel mondo arabo.


Curiosità...Farmacologiche.

RICERCA: ITALIANI SCOPRONO CHIAVE PER VACCINI UNIVERSALI

E Biologiche...

SALUTE: OROLOGIO BIOLOGICO UMANO, LO ZEBRAFISH SPIEGA COME RIPARARLO

(ASCA) - Roma, 21 lug - I segreti del funzionamento del ritmo circadiano umano potrebbero venire svelati dallo studio del sistema biologico degli zebrafish, piccoli pesci trasparenti: e' quanto spiegano in uno studio pubblicato su PLoS Biology e FEBS Letters i ricercatori della Tel Aviv University (Israele) guidati da Yoav Gothilf.
La scoperta, spiegano gli studiosi, potrebbe servire per mettere a punto terapie per la regolarizzazione del ritmo circadiano, il cui squilibrio puo' portare a depressione, ansia e problemi di peso.
Gli studiosi hanno dimostrato che una regione presente nel gene Period2 dello zebrafish chiamata LRM (Light Model Responsive) sarebbe responsabile dell'attivazione del gene stesso (presente anche negli uomini e fondamentale per la regolarizzazione del sistema circadiano). I ricercatori hanno quindi isolato la regione LRM umana e l'hanno inserita nelle cellule del piccolo pesce rilevando che, quando lo zebrafish veniva esposto alla luce, l'LRM umano ''innestato'' si comportava allo stesso modo, attivando il gene Period2. noe/mar/ss

Link articolo: asca.it


MEDIO ORIENTE

IRAN

"La Fine di un Amicizia"...

Iran-Russia: rapporti diplomatici in bilico


Lunedì 25 Luglio 2011 16:35

L'Iran minaccia di riconsiderare i rapporti diplomatici con la Russia che continua a rinviare le operazioni del sito nucleare di Bushehr. Seyed Alì Aghazade , membro della Commissione parlamentare iraniana per la sicurezza nazionale e la politica estera, ha infatti affermato che l'ultima data prevista dai Russi per l'inaugurazione dell'impianto era l'inizio dell'anno persiano, ossia il 20 Marzo, ma che sia stata poi spostata con la scusa dei problemi tecnici.

Aghazade ha parlato di "comportamento illogico" da parte dei russi, preannunciando una prevedibile rottura tra la Repubblica islamica ed il Paese sovietico, se l'avvio del reattore fosse ulteriormente rimandato. In tal caso verrebbero tagliati sia i rapporti diplomatici sia i legami economici.

Link articolo: focusmo.it

"O la Spinta...all'incentivo, per una Rinnovata Cooperazione?"

Ed a quanto pare, non solo con la Russia...


Contreras: il soladizio tra Iran e il Sud America

ISRAELE

"Intercettazioni, minacce di ripudi, e futuri aumenti di capacità di risposta...in prospettiva, di una nuova guerra"...

Mar Morto, Israele blocca nave con armi

A bordo kalashnikov e munizioni, arrestati due palestinesi

25 luglio, 09:30

(ANSA) - GERUSALEMME, 25 LUG - Un battello carico d'armi con due palestinesi a bordo e' stato intercettato oggi nel Mar Morto dall' esercito israeliano, secondo un comunicato del portavoce militare.

Sul battello sono stati trovati fucili automatici Kalashnikov, altre armi e munizioni. I due palestinesi sono stati arrestati.

Israele minaccia accordi Oslo con Anp

Se palestinesi chiederanno voto all'Onu su stato

25 luglio, 13:47

(ANSA) - TEL AVIV, 25 LUG - Israele non esclude di ripudiare gli storici accordi di pace di Oslo - da cui nacque l'Autorita' nazionale palestinese (Anp) - in risposta all'iniziativa della stessa Anp di rivolgersi autonomamente all'Onu, a settembre, per chiedere un riconoscimento formale dello Stato palestinese con Gerusalemme est capitale, entro i confini del 1967. Lo riferiscono ad Haaretz fonti vicine al governo. Secondo tali fonti, il Consiglio di sicurezza nazionale sta ancora studiando 'le ritorsioni'.

Israele: aumentano le difese in vista di un eventuale conflitto con il Libano

Lunedì 25 Luglio 2011 10:25

L'esercito israeliano si doterà di razzi di precisione per aumentare le proprie capacità di risposta in un nuovo ed eventuale conflitto con l'organizzazine Hezbollah, in Libano.

Il governo israeliano ha infatti indetto un bando di gara per appaltare alle maggiori aziende di difesa del Paese, la costruzione di missili che andranno in dotazione alle forze di terra. L'esercito israeliano sta inoltre pensando di adottare il sistema IMI, con una gittata di 150 km e testate di 120 kg. Entrambi i sistemi verrebbero utilizzati dal corpo di artiglieria per colpire obbiettivi fermi, come stazioni radar e basi militari.

Link: focusmo.it

SIRIA

"Velati Moniti"...

SIRIA: USA, ATTEGGIAMENTO BARBARO DEL REGIME. ASSAD E' CAUSA DISORDINI

(ASCA-AFP) - Washington, 26 lug - ''L'atteggiamento delle forze di sicurezza siriane e' condannabile a causa delle percosse barbare su persone innocenti, o degli arresti di massa di giovani uomini e ragazzi, delle torture brutali e di altre violazioni dei diritti umani''. Lo ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Victoria Nuland, ricordando che ''il presidente Assad e' la causa dell'instabilita''' nel Paese. red/sam/ss

Beh! "Male che vada", se non riescono a trovare un accordo, per innalzare il tetto del debito pubblico...l'"opzione Guerra"...è in caldo.

"E Fomentatori"...

Al Qaeda, primo video di
Al-Zawahiri
"Assad capo di una
banda di criminali"


Il nuovo leader del gruppo islamico è apparso per la le prima volta sugli schermi. Una registrazione di sette minuti, diffusa durante la notte dai forum jihadisti dove invita "il popolo libero della Siria a non allearsi con i vecchi colonialisti e i nuovi crociati". E non fa nessun riferimento al suo nuovo incarico

Continua su: repubblica.it

Interessante, ma...

"Come da Copione".

"Mi sovviene un dubbio...

Che sia, pure lui, un...'Agente del Caos'"?

Eh si! Che strano, seppur interessantissimo, mondo...

Senza più, alcuna certezza.



BALCANI

IL CASO

"Tensioni...ed Odi, Mai Sopiti"...

Tensione al confine
Serbia-Kosovo
minoranza in piazza e
poliziotti feriti


Il governo di Pristina invia la polizia a presidiare la frontiera a Bërnjak e Jarinje, dove la minoranza serba si oppone al blocco doganale deciso dal governo kosovaro. Quattro i feriti. "Le decisioni unilaterali non aiutano", commenta la missione Ue

di BENEDETTA PINTUS

PRISTINA - Dopo tre anni di gelo, il confine tra il Kosovo e la Serbia ritorna a bollire. La scorsa notte, intorno alle dieci, il governo di Pristina ha inviato le forze di polizia a presidiare i punti 1 e 31 della frontiera Nord, a Bërnjak e Jarinje, per mettere in atto il blocco doganale deciso la scorsa settimana. In quelle zone ancora resiste una minoranza serba che si rifiuta di riconoscere le autorità kosovare.

Continua su: repubblica.it

Che continuano e si intensificano...

Kosovo: scontri con Kfor a frontiera

Incendiato valico con Serbia. Tadic, violenza ci danneggia

27 luglio, 22:25

(ANSA) - BELGRADO/PRISTINA, 27 LUG - Un posto di frontiera dato alle fiamme, un campo Kfor evacuato per via dell'incendio, scontri fra militari della forza internazionale e gruppi di serbi kosovari: il bilancio di un'altra giornata di tensione alla frontiera tra Serbia e Kosovo, nata dal reciproco boicottaggio dell'import e dalla decisione di Pristina di schierare al confine la polizia per vigilare sull'embargo. Per il presidente serbo Boris Tadic la minoranza serba del Kosovo deve mettere un freno alle violenze.


A seguire la parte CLX.

Nessun commento: