Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

domenica 31 luglio 2011

LA PORTA DELL'INFERNO



Il fotografo francese Francois-Olivier Dommergues ha realizzato queste spettacolari immagini del Darvaza Gas Crater, nel Turkmenistan: è un cratere con un diametro calcolato tra i 60 e i 100 metri. Questo gigantesco "buco" non è di derivazione meteoritica. La sua formazione, infatti, risale a 35 anni fa ed è legata a cause antropiche più che naturali: infatti, l'allora Unione Sovietica finanziò una spedizione in questa regione al fine di trovare giacimenti di gas naturale; i geologi incaricati della "missione" iniziarono le trivellazioni, ma nel corso dei lavori ci fu un cedimento della superficie sovrastante una caverna sotterranea piena di gas velenosi. Per far sì che tali gas non raggiungessero il vicino paese di Darvaza, furono incendiati. La cosa straordinaria è che continuano a bruciare da allora. Di notte, la luce prodotta dalla combustione è visibile a molti chilometri di distanza

Link articolo con fotogallery: repubblica.it


Tetro, ma affascinante...

"Là, dove il fuoco, 'arde all'infinito'.

Le speranze degli uomini,
si trasformano in reali incubi.

E le paure dell''oblio infinito',
si palesano ai più."

Nessun commento: