Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

martedì 19 luglio 2011

"FREEDOM FLOTILLA 2". L'Attesa/4

Prosegue da questo post.


(Manco)..."Vedi Gaza"...

La nave francese va avanti verso Gaza


Martedì 19 Luglio 2011 10:46

La Dignité-Al-Karama, la sola nave della flottiglia internazionale ad essere riuscita a lasciare la Grecia in direzione di Gaza, ha incrociato tre navi della marina israeliana nel Mediterraneo, secondo uno dei portavoce dell’operazione raggiunto per telefono a Parigi.

La Dignité-Al-Karama che aveva lasciato la baia della piccola isola Grecia di Kastelorizo domenica, si trovava a largo di porto Said, in Egitto ,quando ha salpato con direzione di Gaza. Sedici persone si trovavano a bordo, tra le quali l’ex deputato francese Jean Claude Lefort, il marinaio Jo Le Guen, e altri esponenti della flottiglia internazionale, tra i quali un giornalista di Al-Jazeera e il reporter Amire Haas, del quotidiano israeliano Haaretz. Dalla loro partenza i militanti hanno dato regolarmente notizie sia su Twitter che su Facebook. Un'ora fa via internet è arrivato l’ultimo aggiornamento informando che si preparavano all’arrivo.

Interrogato sulla possibilità di uno sbarco, una portavoce militare israeliano ha affermato che “ l’esercito israeliano sta seguendo la barca”. Le nove altre barche che componevano la flottiglia, con a bordo 300 militanti venuti da 22 paesi non sono stati autorizzati a lasciare la Grecia. Atene ha spiegato questa blocco parlando della “sicurezza dei militanti “.

Link articolo: focusmo.it

E Vieni Abbordato...

Israele: nave francese verso il porto di Ashdod


Martedì 19 Luglio 2011 13:28

Commando della marina israeliana sono saliti a bordo della nave francese Dignité-Al-Karama. La marina israeliana sta guidando la nave verso il porto israeliano di Ashdod ha riferito il canale televisivo di Al-Jazeera.

Tre navi della marina di Israele hanno avvicinato la nave" secondo Julien Rivoire uno dei portavoce dell’operazione raggiunto telefonicamente a Parigi.

L’operazione è avvenuta a 50 miglia dalle coste della striscia di Gaza secondo la giornalista israeliana Amira Haas del quotidiano Haaretz che si trova a bordo.

Link articolo: focusmo.it

Sinceramente.

Penso che, vi sia qualcosa di profondamente sbagliato in questo mondo, come se...forze oscure, nell'ombra, stessero realmente complottando, per plasmare il mondo, questo mondo...in un più o meno prossimo futuro, secondo i loro desideri...o necessità.

Perché scrivo ciò, riferito alle notizie sopracitate?

Semplice.

Com'è possibile, che centinaia di migliaia di esseri umani...nel 21esimo secolo, non siano padroni delle acque di fronte alla loro terra, ne di confini terrestri veramente liberi, nel silenzio assenso, di fatto, del libertario Occidente?

L'unica spiegazione, logica, è che ciò, non è altro che un tassello del puzzle del "Grande Gioco", del domino Mondiale...

Ora gelosamente custodito, ma in futuro, un futuro che potrebbe essere più vicino di quanto si possa pensare, è pronto, per essere messo in gioco esso stesso...e sacrificato alla causa...per il fine ultimo.


"Un Salto nel Passato, fra Richieste di Scuse e Posticipati Rapporti"...


M.O.: ASSALTO MAVI MARMARA, 'PIANO B' TURCHIA SE ISRAELE NON SI SCUSA

(ASCA-AFP) - Ankara, 26 lug - La Turchia prevede di fare appello a numerosi giuristi per trascinare dinanzi alle istituzioni giudiziarie internazionali i membri del commando israeliano che parteciparono all'assalto alla nave Mavi Marmara, diretta a Gaza nel 2010, in cui persero la vita nove attivisti turchi. Lo riferiscono fonti diplomatiche. ''La palla e' in mano a Israele. Se decidera' di scusarsi, tanto meglio, altrimenti la Turchia dispone di un piano B'', hanno dichiarato le fonti sotto copertura di anonimato.

Ankara starebbe anche pensando di richiamare
l'ambasciatore a Tel Aviv. red/sam/ss

M.O.: RAPPORTO ONU SU MAVI MARMARA POSTICIPATO AD AGOSTO

(ASCA-AFP) - Nazioni Unite, 26 lug - La pubblicazione dell'atteso rapporto dell'Onu sul caso dell'assalto dell'esercito israeliano contro la nave turca Mavi Marmara che faceva parte della prima Flotilla per Gaza e' stata di nuovo posticipata fino al mese di agosto. Lo ha reso noto un portavoce delle Nazioni Unite, Farhan Haq. Il rapporto, inizialmente previsto per l'8 luglio, secondo il quotidiano israeliano Maariv verra' pubblicato il prossimo 20 agosto.

Nel maggio dello scorso anno i commando israeliani attaccarono la nave in acque internazionali causando la morte di nove attivsti turchi e provocando una grave crisi diplomatica fra Ankara e tel Aviv. Secondo fonti ufficiali israeliane, la commissione d'inchiesta dell'Onu, presieduta dall'ex premier neozelandese Brian Palmer, avrebbe stabilito la legittimita' dell blocco israeliano su Gaza. red-uda/

Nessun commento: