Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

lunedì 8 agosto 2011

PANDORA'S TIMES parte CLXIII

Prosegue dalla parte CLXII.


Spazio.

Occasionali ritrovamenti di passati Disastri...

Texas, dal lago prosciugato
un reperto dello Shuttle




Un frammento dello Shuttle Columbia, distrutto in una drammatica esplosione al suo rientro nell'atmosfera terrestre il primo febbraio del 2003, è stato casualmente ritrovato nel lago Nacogdoches, in Texas, pressochè prosciugato dalla siccità che imperversa sulla zona. Si tratta di un serbatoio per l'idrogeno liquido, parte del sistema elettrico dello shuttle. Il reperto, di proprietà federale, verrà portato in Florida, dove verrà conservato assieme alle altre parti del Columbia finora rinvenute, in un ambiente climatizzato del Kennedy Space Center. Sette astronauti morirono in quel drammatico incidente, causato da problemi allo scudo termico della navetta, la cui disintegrazione proiettò un'infinità di frammenti in una zona compresa tra la città di Dallas, in Texas, fino alla Louisiana.
Finora ne sono stati recuperati tra il 35 e il 40 per cento.

Link articolo: repubblica.it


Nuovo Ordine Mondiale.

Terrorismo...e Black Ops.

UNA GUERRA SEGRETA IN 120 NAZIONI

DI NICK TURSE
Asia Times

In qualche luogo di questo pianeta un commando Americano sta svolgendo una missione. Ora, dillo settanta volte e per oggi hai fatto il tuo. Senza che il pubblico americano ne sia a conoscenza, una potenza segreta all’interno delle forze armate degli Stati Uniti sta intraprendendo operazioni nella maggior parte dei paesi del globo. Questa nuova potenza elitaria del Pentagono sta scatenando una guerra planetaria le cui dimensioni e il cui scopo non sono stati rivelati, fino ad ora.

Dopo che un Navy SEAL ha ficcato un proiettile nel torace di Osama bin Laden e un altro nella testa nel corso di un raid nel suo compound in Pakistan, una delle unità di black-ops più riservate nelle forze armate statunitensi improvvisamente ha visto la sua missione sotto la luce dei riflettori.
Una cosa insolita. Anche se è noto che le forze per le Operazioni Speciali degli US sono schierate nelle zone di guerra in Afghanistan e in Iraq ed è sempre più palese che queste unità operano in zone di conflitto ancora più fosche come lo Yemen e la Somalia, l’ampiezza della loro guerra planetaria è rimasta ancora avvolta nell’ombra.

Continua su: comedonchisciotte.org

Sul fatto che, gli interventi, siano tutti, su richiesta dei governi dei paesi dove gli stessi sono messi in atto, o dei serissimi dubbi.

Ma, "come al solito"...sarò io, a "pensar male".



MEDIO ORIENTE

ISRAELE

Presunti preparativi altrui...per dar fuoco alle polveri ...

Israele accusa Anp preparare violenze

A settembre, quando chiederanno a Onu di riconoscere loro Stato

07 agosto, 21:16

(ANSA) - GERUSALEMME, 7 AGO - Il ministro degli esteri israeliano Avigdor Lieberman ha accusato l'Autorità palestinese (Anp) di Abu Mazen programmare un'ondata di violenze contro Israele in Cisgiordania per settembre, quando i palestinesi vogliono sottoporre all'Onu la richiesta di riconoscere il loro Stato. "L'Anp - ha detto - programma violenze e spargimenti di sangue su scala mai prima vista. Più i palestinesi parlano del loro desiderio di operare nella sola arena diplomatica, più vedo preparativi di violenze".

PALESTINA

"Complottistiche Conclusioni"...

ANP: "Arafat è stato avvelenato"


Lunedì 08 Agosto 2011 12:10

La commissione d'inchiesta Palestinese è giunta alla conclusione che Muhammad Dahian, membro del Consiglio Centrale di Fatah, sia coinvolto nell'assassinio per avvelenamento dell'ex Presidente dell'Autorità Palestinese Yasser Arafat. L'inchiesta dell'apposita Commissione, è stata pubblicata su diversi siti online della stampa araba, incluso al-Jazeera.

Secondo le 118 pagine, redatte da alti funzionari di Fatah come Azzam al-Ahmed, Tayeb Abdel Rahim, Othman Abu Gharbiyyeh e Nabil Sha'ath, la morte del leader sarebbe stata provocata da una medicina fatale somministratagli . I rappresentanti di Ramallah non hanno nè confermato nè smentito le informazioni riportate nel documento. Nel frattempo le Forze di sicurezza dell'Autorità Palestinese hanno fatto irruzione nella villa di Dahian, sequestrando armi, veicoli ed arrestando le sue guardie del corpo.
Quest'ultimo è inoltre attualmente accusato, di complotto ai danni dello Stato per aver organizzato un colpo di Stato in Cisgiordania contro Abbas.

Link articolo: focusmo.it

SIRIA

"Il Tempo delle Giuste Scelte"...

I tank sparano: quasi 60
morti
Protesta saudita: "Basta
sangue"


Si intensifica la repressione del movimento di opposizione nelle città ribelli di Homs e Deir Ezzor.
Ad Haula tagliati elettrecità e telefoni, blindati presidiano il centro. Re Abdullah ritira l'ambasciatore. Appello di Ban Ki-moon: "Cessare uso della forza"

Continua su: repubblica.it

E poi, da Debka, ci giungono notizie, a conferma di quanto già paventato in precedenti post, di possibili futuri confronti armati nell'area, in primis sul confine turco-siriano e poi, chissà...

Assad toughs it out against US-Turkish ultimatum to halt military crack down

Il lato brutale di Assad contro l'ultimatum turco-americano a fermare la repressione militare
( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo, cito un passaggio relativo ad una notizia, a mio parere, molto interessante...

DEBKAfile's Iranian sources report that in the last few days, Tehran has repeatedly warned Ankara that Iran will not stand aside for a military operation against Syria and would come to the aid of the Assad regime. It was indicated that Turkish attacks on Syrian military targets would bring forth Iranian attacks on the Turkish army and American bases in Turkey.

Le fonti iraniane di DEBKAfile riportano che negli ultimi recenti giorni, Teheran ha ripetutamente avvisato Ankara, che l'Iran in caso di un operazione militare contro la Siria non resterà seduto in disparte ed arriverebbe in aiuto del regime di Assad. Gli è stato indicato che attacchi turchi su bersagli siriani darebbero il via ad attacchi iraniani sull'esercito turco e le basi americane in Turchia.

Poi, da fonte italiana...

Siria: Clinton chiede pressioni Turchia

Ankara "ha perso la pazienza" dopo repressione proteste

08 agosto, 11:27

(ANSA) - WASHINGTON, 8 AGO - Il segretario di Stato statunitense Hillary Clinton ha chiesto alla Turchia di fare pressioni sulla Siria affinche' Damasco ''faccia rientrare i propri soldati nelle caserme''. Clinton, in una telefonata con il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu, ha ribadito il sostegno di Washington a una transizione democratica nel Paese. Davutoglu si rechera' domani in Siria per trasmettere ''con determinazione'' il messaggio che Ankara ''ha perso la pazienza''. (ANSA).

Siria: Assad, perseguiremo terroristi

Due giorni fa aveva definito 'un dovere' agire contro di loro

09 agosto, 18:22

(ANSA) - BEIRUT, 9 AGO - La Siria ''non rinuncera' a perseguire i gruppi terroristi'': e' quanto ha ribadito oggi il presidente siriano Bashar al Assad durante il suo colloquio a Damasco col ministro degli esteri turco Ahmet Davutoglu. Appena due giorni fa aveva affermato che ''e' un dovere agire contro i fuorilegge''.

Che dire, se non che...

Nulla di buono, lascia presagire il...più o meno... prossimo futuro, quantomeno, in quell'area.


"Mi piange il cuore", in particolare e molto...per Londra...


GRAN BRETAGNA

"Disordini dettati dalla necessità più nera (la fame), o dalla nera...necessità, di alcuni (delinquere)"?

GB: ARRESTATE 138 PERSONE A BIRMINGHAM, 30 I NEGOZI SACCHEGGIATI

(ASCA-AFP) - Birmingham, 9 ago - La polizia ha arrestato 138 persone a Birmingham dopo una notte di violenze, che da Londra si stanno lentamente propagando nel resto del paese.

Nella seconda citta' della Gran Bretagna, sono stati almeno 30 i negozi e i locali danneggiati e saccheggiati da centinaia di persone dal volto coperto che hanno attaccato il principale centro di shopping della citta'. Anche una stazione della polizia e' stata data alle fiamme.

''Qui non si tratta di gente arrabbiata, ma di gente avida. Abbiamo a che fare con dei disonesti e dei teppisti'', ha commentato il capo della polizia di Birmingham, sottolineando che molti degli arrestati erano ''incredibilmente giovani''. red-uda/

Io opto per la seconda e do ragione alla tesi del capo della polizia, dell'articolo qui sopra.

Resto in attesa di vedere, se tutto ciò si placherà, nel "volgere di breve tempo", oppure, coinvolgendo altre fascie della popolazione ai margini della società, "dilagherà".

Costringendo il governo inglese a prendere misure, da film apocalittici.

E dunque, "Affini al, o Come da...Copione".

Ovvero.

Sviluppando maggiormente, quanto da me accennato tempo fà in un precedente post...

Gli immigrati o le minoranze (anche "inconsapevolmente, ed in buona fede"...ci mancherebbe), eventualmente insieme a frange di estrema sinistra, anarchici...ma anche di estrema destra, fosse solo in risposta, uniti ai crescenti disagi, ed alle privazioni, soprattutto nei ceti più deboli, quelli che in tutte le società, che siano occidentali, industrializzate o meno, sentono per primi, direttamente, gli effetti della crisi economica dovute alla persistente mancanza di lavoro e dalla riduzione del potere di acquisto, con la non rara, conseguente riduzione delle garanzie sociali.

Ed alla carenza, a causa dell'elevato costo, di carburanti, dovuti anche, a possibili futuri nefasti eventi mediorientali.

"Saranno"...il "grimaldello", prima, per creare il caos all'interno delle nazioni e poi, per "ciò che ne seguirà...la guerra di conquista".


Possibilità...


Gb: Telegraph,unita' fanteria in allerta

Battaglione emergenza Sperhead, in caso peggioramento situazione

10 agosto, 11:40

(ANSA) - LONDRA, 10 AGO - Il Daily Telegraph rivela che il Sperhead Lead lement,un battaglione di emergenza della fanteria e' in stato d'allerta nel caso la situazione nelle principali citta' britanniche peggiorasse. Ieri si era deciso che l'esercito non sarebbe intervenuto.

Il primo ministro David Cameron fara' una dichiarazione sui disordini del Regno Unito alle 11.00 (12 in Italia). (ANSA).

Sinceramente.

A volte, rileggendomi, anche a distanza di poche ore, "ho quasi paura di me stesso...per quanto, da me...messo per iscritto".



A seguire la parte CLXIV.

2 commenti:

Admin ha detto...

Mitico Paolo...ho solo io l'impressione che in questi ultimi giorni "qualcuno" stia premendo l'acceleratore degli eventi mondiali??
Ed ho l'impressione che non sia ancora a tavoletta...
Un saluto dallo Jonio!!
Roberto

UNATANTUM ha detto...

Eh si! Roberto...

Penso che, non ci annoieremo nel seguire le notizie.

Prima di..."piangere", pure noi.

Speriamo bene.

Tanto è gratis...anche se, non penso servirà.

Ciao