Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

venerdì 17 settembre 2010

LONDRA, CINQUE PERSONE FERMATE "UNA MINACCIA PER IL PAPA"

IL CASO

Londra, cinque persone fermate
"Una minaccia per il Papa"

L'ombra di un complotto terroristico sulla visita di Benedetto XVI. Gli uomini tra i 25 e i 50 anni sono algerini ed erano tenuti sotto controllo. Il Pontefice è stato informato, ma "è calmo". Il suo programma non dovrebbe subire variazioni

dal nostro corrispondente ENRICO FRANCESCHINI

LONDRA - Un complotto terroristico turba la visita di Benedetto XVI in Gran Bretagna. All'alba di questa mattina agenti della squadra antiterrorismo di Scotland Yard hanno arrestato cinque uomini a Londra con l'accusa di prepare o istigare un attacco contro il Papa. L'arresto è avvenuto alle 5 e 45 del mattino in un negozio o emporio della capitale dove si trovavano i cinque sospettati, che hanno un'età dai 25 ai 50 anni e sono algerini, secondo fonti citate dalla rete televisiva Sky. Non sarebbero persone già a conoscenza delle forze dell'ordine per precedenti reati o attentati.

I cinque sono stati arrestati sulla base di informazioni raccolte dall'antiterrorismo a cui hanno fatto seguito indagini. Erano dunque tenuti sotto osservazione, ma questa mattina Scotland Yard ha ritenuto di non poter attendere oltre e ha ordinato di arrestarli. Non sembra che sul luogo dell'arresto siano state rinvenute armi o esplosivi, ma sono in corso perquisizioni in varie abitazioni nei quartier settentrionali e orientali della capitale e l'inchiesta continua. I cinque sono attualmente in una stazione della polizia, sottoposti a interrogatorio in attesa di essere incriminati. Il complotto, sempre secondo fonti citate dalla televisione, non avrebbe origine al di fuori della Gran Bretagna, ma già in passato, per esempio in occasione dell'attentato nel metrò di Londra del luglio 2005, si era visto che cellule ideologicamente legate ad al Qaeda si erano formate autonomamente nel Regno Unito senza bisogno di ricevere istruzioni dall'esterno.

Dopo gli arresti, Scotland Yard ha riesaminato il programma della visita del Pontefice ma ha deciso che per il momento i suoi appuntamenti possono proseguire come previsto. Anche se è verosimile che i controlli di sicurezza e la sua scorta saranno ulteriormente aumentati.

L'operazione per proteggere il Papa era comunque massiccia anche prima della notizia del complotto per attaccarlo. Agli eventi pubblici si entra solo dopo avere pagato un biglietto e la maggior parte dei partecipanti vengono perquisiti.

Ci sono ovunque ingenti forze di polizia, in divisa e in borghese. Nelle strade di Londra dove oggi e domani si muoverà il Santo Padre, tutti i residenti hanno ricevuto un avviso per posta che in questi due giorni non potranno nemmeno transitare liberamente per andare a casa, se non saranno in possesso di un documento di identità e di una recente bolletta del telefono, della luce o del gas che dimostri che vivono in quella zona. Una limitazione della libertà individuale che alla vigilia del viaggio sembrava esagerata, ma che ora viene vista in una nuova luce: forse la polizia sapeva che c'erano potenziali rischi per il Papa.

Ora bisognerà vedere se ci saranno conseguenze per le dimostrazioni di protesta annunciate per domani mattina quando Benedetto XVI si recherà a Downing street per incontrare il premier David Cameron.

Il Papa è stato subito informato, ma le minacce non sembrano averlo preoccupato: "E' calmo", dice il portavoce padre Lombardi.

Link articolo : repubblica.it


La medesima notizia da altra autorevole fonte in italiano...

Papa: islamisti lo volevano uccidere

Arrestati sono di origine araba, sospettati di terrorismo

17 settembre, 15:11

(ANSA) - LONDRA, 17 SET - I cinque uomini arrestati oggi a Londra erano islamisti e volevano assassinare il Papa. Lo riporta il Daily Telegraph. I cinque uomini, di origine araba, sono stati arrestati poco prima delle sei - in base ad un'informativa di intelligence - da agenti del Comando anti-terrorismo della polizia, e sono sospettati di aver commissionato, preparato o istigato atti terroristici. Fonti vaticane hanno riferito che il Papa e' stato informato degli arresti ed e' tranquillo.


E pure da una estera...

Al Qaeda threat to murder Pope foiled in London
LONDRA, SVENTATA MINACCIA DI AL QAEDA AD UCCIDERE IL PAPA...
( in inglese - debka.com ).


Aggiornamento...

Papa: Gb, arrestato sesto uomo

Catturato dall'antiterrorismo nella sua casa a Londra

17 settembre, 20:05

(ANSA) - LONDRA, 17 SET - Un sesto uomo e' stato arrestato in Gran Bretagna in relazione alle minacce contro il Papa. Un uomo di 29 anni e' stato arrestato dall'antiterrorismo a meta' giornata nella sua casa di Londra Nord, ha detto Scotland Yard.


Aggiornamento...

Papa: rilascio sospetti, no minaccia

I sei ascoltati mentre parlavano di attacco,ma forse era scherzo

19 settembre, 09:15

(ANSA)-ROMA, 19 SET - I sei uomini sospettati di voler attentare alla vita del Papa sono stati rilasciati a Londra perché non rappresentavano "una minaccia fondata". I sei, dipendenti di un'impresa di pulizie privata, erano stati arrestati dopo che erano state ascoltate loro conversazioni dalle quali sembrava stessero preparando un attacco. La polizia non ha confermato le informazioni secondo cui i 6 scherzassero, aggiungendo invece che era necessario investigare su quella che poteva essere "una minaccia reale".

Nessun commento: