Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

venerdì 11 giugno 2010

PANDORA'S TIMES parte XIV

Prosegue dalla parte XIII.

Nuovo Ordine Mondiale.

"Freedom flotilla"...ed altre "scintille"...
DIRETTA - ESTERI

Israele, l'Onu condanna la strage.
"Inchiesta e liberazione dei pacifisti".
Dopo 13 ore di riunione, il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha condannato il blitz compiuto ieri da Israele contro la flottiglia filo-palestinese al largo di Gaza, che ha causato almeno nove morti. Il documento accoglie la richiesta del fronte arabo per un'indagine "indipendente e trasparentei e chiede "il rilascio immediato delle navi e dei civili".
Arrestati 480 pacifisti, 48 espulsi. A Bruxelles riunione straordinaria della Nato. Al Cairo vertice urgente dei ministri degli Esteri della Lega Araba.
Le proteste in Italia e all'estero.
( repubblica.it ).

Cito dal link qui sopra...

09:24 Ahmadinejad: "Israele vuole attaccare Gaza".
Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha accusato oggi Israele di pianificare un "massiccio attacco" contro Gaza, cosa che comporterà, ha aggiunto il capo dello stato parlando alla tv iraniana, "una tempesta di collera nella regione che sradicherà" lo stato ebraico.

09:30 "Nessuna nave arriverà a Gaza".
"Non permetteremo a nessuna nave di raggiungere Gaza e rifornire quella che è diventata una base di terroristi che minaccia il cuore di Israele" dice il viceministro della Difesa, Matan Vilnai.

L'ATTACCO DI ISRAELE SCENA E RETROSCENA.

Gaza: esplosione a Beit Lahya, 4 morti.
Israele non conferma l'uso di artiglieria, molti i feriti.
01 giugno, 16:00
(ANSA) - GAZA, 1 GIU - Una forte esplosione si e' verificata oggi nella citta' palestinese di Beit Lahya, nel nord della Striscia di Gaza. Almeno 4 le vittime. La deflagrazione - di cui non e' ancora stata accertata l'origine - ha inoltre ferito alcune persone che si trovavano nelle vicinanze. Alcune fonti parlano di colpi d'artiglieria israeliana, ma Gerusalemme non conferma. In mattinata due miliziani palestinesi erano stati uccisi in uno scontro con una pattuglia militare israeliana, nella Striscia di Gaza.

GAZA

L'ossessione di un Paese.
Il dramma al largo di Gaza è devastante per Israele e favorisce i suoi avversari. Tra chi ha segnato punti a proprio vantaggio, in queste ore, c'è anche l'Iran di Ahmadinejad.
( repubblica.it ).

Iran, Israele 'fascista' prepara attacco a Gaza.
( ansa.it )
01 giugno, 17:18
TEHERAN - Il "sionismo" come "nuovo volto del fascismo", Israele che prepara un nuovo attacco a Gaza che ne provocherà la fine: con nuove, forti invettive della guida suprema, ayatollah Ali Khamenei e del presidente, Mahmud Ahmadinejad, l'Iran ha raccolto oggi il vessillo della protesta contro il sanguinoso blitz israeliano di ieri contro la flottiglia filopalestinese, con una serie di dichiarazioni che hanno accomunato i vertici di Teheran, i leader dell'opposizione e la sparuta comunità ebraica del Paese. Per Khamenei, che ha tuonato alla tv di stato, "questo attacco criminale è la prova che il sionismo è il nuovo volto, più violento, del fascismo". Un "fascismo", ha detto Khamenei, che "questa volta gode dell'aiuto di governi, come quello degli Stati Uniti", che hanno "la pretesa di essere i difensori dei diritti umani", di Francia e Gran Bretagna, che "dovranno quindi rispondere di questo "attaccocriminale", perpetrato, ha detto, da un "regime sanguinario, arrogante e folle" che "da tre anni impone un blocco su alimenti e medicine a un milione e mezzo di palestinesi a Gaza". Secondo Khamenei, l'Organizzazione della Conferenza islamica (Oic) e la Lega Araba a questo punto devono finalmente far sentire la loro voce e "accontentarsi di niente di meno della fine del blocco di Gaza" e di un processo ai "criminali" Benyamin Netanyahu, il premier israeliano, e Ehud Barak, ministro della difesa. Dichiarazioni, quelle di Khamenei, precedute di poco da una nuova invettiva del presidente della Repubblica islamica, Ahmadinejad, che, rivolto all'indignato mondo arabo e islamico, ha accusato Israele di star pianificando un nuovo "massiccio attacco" contro la Striscia di Gaza che però provocherebbe una "tempesta di collera" in Medio Oriente che avrebbe l'effetto di fatalmente "sradicare" lo Stato ebraico. Ahmadinejad ha anche presentato le sue condoglianze al premier turco, Recep Erdogan, per i suoi connazionali morti sulla nave "Mavi Marmara" nel blitz. Poi è stato il turno del ministro degli esteri Manuchehr Mottaki, che, intervenendo al Parlamento europeo, ha prima rischiato di essere causa di una rissa fra le sue guardie del corpo e alcuni eurodeputati conservatori che lo contestavano, fra cui alcuni italiani del Pdl, e poi ha parlato di "innocenti uccisi" da "azioni barbare d'Israele". Una protesta che per un giorno ha unito il regime islamico e l'opposizione, i cui due più accreditati leader, il moderato Mir Hossein Mussavi e l'ex presidente riformatore Mohammad Khatami, hanno diffuso messaggi di condanna, il secondo accusando il Consiglio di sicurezza di usare due pesi e due misure, minacciando e sanzionando" il suo Paese perchè esercita il suo diritto (al nucleare) e passando sotto silenzio "crimini di tale gravità" come il blitz marittimo di ieri. Persino la piccola comunità ebraica iraniana, che con circa 20.000 anime è pure la maggiore in Medio Oriente fuori da Israele, ha condannato "l'atto disumano condotto dai sionisti che hanno attaccato una flottiglia non militare", chiedendo una reazione internazionale "seria" che "punisca i criminali".

M.O.: ERDOGAN A OBAMA, ISRAELE PUO' PERDERE SUO UNICO AMICO IN REGIONE
(ASCA-AFP) - Ankara, 2 giu - Israele rischia di perdere il suo ''unico amico in Medio Oriente'': la Turchia. Lo ha detto il Premier turco Recep Tayyip Erdogan al presidente Usa Barack Obama in merito all'assalto della flottiglia umanitaria a Gaza.
''Israele sta rischiando di perdere il suo unico amico nella regione e il piu' grande mediatore della pace regionale'', si legge in una nota che riporta la conversazione tra Erdogan e Obama avuta al telefono.
''I passi che fara' Israele nei prossimi giorni saranno determinanti per la sua posizione nella regione'', aggiunge Erdogan.
Il Premier turco ha detto all'inquilino della Casa Bianca che l'operazione condotta lunedi' in acque internazionali, costata la vita a 9 persone, e' ''unaviolazione delle leggi inaccettabile'', spiega la nota. ghi/cam/alf

TURCHIA E ISRAELE SULL'ORLO DI CHIUDERE ( le relazioni, ndr ) TURKEY AND ISRAEL CLOSE TO BRINK...
( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo...

"The war projected between Israel and the Iran-led bloc of Syria, Hizballah and Hamas is suddenly overshadowed by Turkish-Israeli hostilities over a deadly Israeli commando raid on an aid flotilla from Istanbul.
Against the US president Barack Obama's bid to bridge the rift, Turkish generals are drawing up plans to break Israel's Gaza blockade and avenge 9 deaths, while Israel is bound by its war on terror to thwart them - bringing both to the brink of overt hostilities."

"La guerra prevista ( traducibile anche in : programmata, progettata, scegliete voi )tra Israele e il blocco guidato dall'Iran di cui fanno parte Siria, Hezbollah e Hamas è stata improvvisamente oscurata dall'ostilità turco-israeliana dovuta ad un raid mortale di un commando israeliano su una flottiglia di aiuti da Istanbul.
In risposta all'offerta del presidente americano Barack Obama per colmare la frattura, i generali turchi stanno elaborando piani per rompere il blocco d'Israele su Gaza e vendicare i 9 morti, mentre Israele vincolato dalla sua guerra al terrore è pronto a contrastarli - portando entrambi ( i Paesi, ndr ) al limite dell'evidente ostilità."

A seguire la parte XV.

Nessun commento: