Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

sabato 30 ottobre 2010

L'OMBRA DI UN ATTENTATO AL PRESIDENTE SUL PACCO BOMBA DI DUBAI DIRETTO A CHICAGO ?

TERRORISMO: DUBAI, IN PACCO C'ERA BOMBA, MARCHIO AL QAIDA

30 ottobre, 10:27

(ANSA-REUTERS) - DUBAI, 30 OTT - Nel pacco proveniente dallo Yemen e diretto a Chicago, trovato ieri in un centro di smistamento della FedEx a Dubai, c'era una bomba nascosta in una stampante e la pista porta ad al Qaida. Lo riferisce oggi la polizia di Dubai. (ANSA-REUTERS)


Marchio di Al Qaida su pacco bomba a Dubai

Plico proveniente dallo Yemen e diretto a Chicago trovato ieri in centro di smistamento

30 ottobre, 10:46

Nel pacco proveniente dallo Yemen e diretto a Chicago, trovato ieri in un centro di smistamento della FedEx a Dubai, c'era una bomba nascosta in una stampante e la pista porta ad al Qaida. Lo riferisce oggi la polizia di Dubai.

Secondo la polizia, nel pacco c'era l'esplosivo tetranitrato di pentaeritrite (Petn) in una stampante e cartuccia. Il Petn e' lo stesso materiale usato per il fallito attentato del giorno di Natale 2009 a bordo di un aereo diretto negli Stati Uniti. ''Il pacco era preparato in modo professionale e un circuito elettrico chiuso era connesso ad una carta sim di un cellulare nascosta nella stampante'', si legge nel comunicato. ''Questa tattica porta il marchio di metodi usati in passato da organizzazioni terroristiche come al Qaida'', conclude la polizia.

di Marcello Campo

WASHINGTON - La minaccia terrorista di Al Qaida allunga le sue ombre sul voto di medio-termine che con ogni probabilita' cambiera' radicalmente gli equilibri politici di Capitol Hill. Cosi' l'America, impegnata in queste settimane a discutere solo di economia, ripiomba nell'incubo attentati e torna a tremare per la propria sicurezza interna. I pacchi sospetti provenienti dallo Yemen hanno improvvisamente ricordato agli americani che il loro Paese resta ancora nel mirino di Bin Laden.

Lo stesso Barack Obama ha spiegato esplicitamente che ''s'e' trattato di una minaccia terroristica credibile''., prendendo molto sul serio tutta la vicenda. Inoltre c'e' un particolare che sta inquietando i media Usa: i due plichi sospetti erano indirizzati a due sinagoghe di Chicago, LA CITTÀ IN CUI DOMANI OBAMA TERRÀ UNO DEI SUOI ULTIMI COMIZI ELETTORALI PRIMA DEL VOTO DI MARTEDÌ.

Nel corso del briefing alla Casa Bianca, i cronisti hanno cercato di capire dal portavoce del presidente, Robert Gibbs, se si tratta di una coincidenza, o se gli uomini della sicurezza TEMONO SERIAMENTE PER LA VITA DEL PRESIDENTE. ''La nostra agenda non cambia. Gli uomini del controterrorismo stanno facendo un grandissimo lavoro. Non c'e' motivo per modificare il nostro programma'', ha tagliato corto Gibbs. Tuttavia, in molti si chiedono perche' Al Qaida abbia scelto un momento politicamente cosi' delicato per tentare di colpire gli Usa.

Chissa' se il loro obbiettivo fosse proprio provocare un grave attentato, gettare il Paese nel panico, e magari mettere in questo modo in ulteriore difficolta' il presidente, gia' in cattiva luce a causa della grave situazione economica. Del resto, anche in passato, i terroristi di Al Qaida hanno cercato, con i loro attentati sanguinosi, di influire su importanti appuntamenti elettorali. Basti pensare alle bombe di Madrid, a pochi giorni dalle elezioni politiche che hanno sancito la fine del governo di Jose' Maria Aznar.

Link articolo : ansa.it

( Il maiuscolo è mio, al fine di evidenziare ).


Last-minute foreign tipoff thwarted cargo plane plot
ALL'ULTIMO MINUTO UNA SOFFIATA DALL'ESTERO CONTRASTA IL COMPLOTTO DELL'AEREO CARGO
( in inglese - debka.com ).


Aggiornamento...

L'ALLARME TERRORISMO

Yemen, l'ultima frontiera del terrore

Nel Paese si nasconde il braccio armato più pericoloso di Al Qaeda. Per gli analisti questo paese è la più grave minaccia per la sicurezza nazionale Usa

Continua su : repubblica.it


MID TERM

Usa, sul voto l'ombra di al Qaeda ma la paura non porta voti a Obama

Una nuova emergenza arriva a movimentare gli ultimi tre giorni di campagna elettorale: la tensione è alle stelle e la destra estrema aizza la base che pensa il presidente vicino all'Islam. Dai sondaggi sicuro il ribaltone alla Camera, incerto il Senato

Continua su : repubblica.it


Aggiornamento...

Pacchi bomba Usa: Londra, riunione Cobra

Segretaria sicurezza interna Usa conferma marchio di al Qaida

30 ottobre, 14:58

(ANSA) - LONDRA, 30 OTT - Riunione a Londra del Comitato di crisi 'Cobra' per valutare la pericolosita' del pacco bomba scoperto ieri in un aeroporto dell'Inghilterra centrale. Il Comitato, che si era gia' riunito ieri, sta riesaminando le misure di sicurezza per il trasporto merci aereo dallo Yemen.

Non e' presente il premier Cameron, impegnato a ricevere la cancelliera Merkel. Intanto la segretaria alla sicurezza interna Usa Napolitano conferma che i pacchi bomba diretti a Chicago portano il marchio di al Qaida.


Yemen, altri 26 pacchi bomba sospetti

Ministro Gb, quello rinvenuto in Inghilterra poteva esplodere

30 ottobre, 15:57

(ANSA) - LONDRA, 30 OTT - Sarebbe potuto esplodere il pacco bomba proveniente dallo Yemen, rinvenuto in Inghilterra. Lo ha dichiarato il ministro dell'Interno britannico Theresa May. Le autorita' yemenite hanno intanto sequestrato 26 pacchi sospetti e interrogato dipendenti di societa' di trasporto aereo e della divisione cargo dell'aeroporto internazionale della capitale, Sanaa.

Secondo il quotidiano Usa Today gli interrogati in Yemen sono dipendenti di societa' locali che lavorano con i giganti americani FedEx e Ups.


Aggiornamento...

Lo Yemen blocca altri plichi e una donna

30 ottobre, 20:31

di Stefano de Paolis

BEIRUT - Le autorità dello Yemen, terra di origine della famiglia bin Laden, hanno reagito con sequestri di plichi sospetti, chiusure di uffici e l'arresto di una presunta terrorista all'ennesimo allarme internazionale suscitato dai pacchi bomba apparentemente spediti verso gli Usa dal ramo yemenita di al Qaida. Allo stesso tempo, Sanaa si trova però sempre più tra il martello delle pressioni di Washington e l'incudine dei gruppi integralisti che, sparsi in tutto il Paese, godono di un crescente sostegno da parte delle tribù locali.
Le autorità hanno sequestrato 26 pacchi sospetti e interrogato dipendenti di società di trasporto aereo e della divisione cargo dell'aeroporto internazionale di Sanaa. Nel dubbio che ci siano in giro altri ordigni dopo i due rinvenuti ieri, nella capitale inoltre sono stati chiusi gli uffici dei colossi americani delle spedizioni, Ups e Fedex. Dopo averne circondato la casa, la polizia ha arrestato a Sanaa una donna sospettata di aver spedito i pacchi bomba diretti negli Stati Uniti.

Continua su : ansa.it


Aggiornamento...

Pacchi bomba Usa:in azione uomo al Qaida

Sospetti sul giovane e super-ricercato Al Asiri in Yemen

31 ottobre, 07:53

(ANSA) - WASHINGTON, 31 OTT - Dietro i pacchi bomba spediti verso Chicago ci sarebbe un noto 'artificiere' saudita di Al Qaida in Yemen, Hassan Al Asiri. Lo riferisce la stampa americana citando fonti Usa. Il giovane, di 28 anni, compare nella lista dei terroristi piu' ricercati dall'Arabia saudita e -secondo il New York Times- i pacchi bomba appena intercettati rappresentano la prova che gli uomini di Al Qaida in Yemen stanno migliorando incessantemente la loro capacita' di colpire gli Stati Uniti in terra americana.

Yemeni President bars US commando raid on al Qaeda package plotters
IL PRESIDENTE YEMENITA OSTACOLA L'ASSALTO DI UN COMMANDO STATUNITENSE SUI COMPLOTTISTI DEI PACCHI DI AL QAEDA
( in inglese - debka.com ).

Germania, stop spedizioni da Yemen

Pacco bomba scoperto nell'aeroporto Gb transitato da Colonia

31 ottobre, 10:25

(ANSA) - BERLINO, 31 OTT - Il governo tedesco fara' in modo di bloccare le spedizioni per via aerea provenienti dallo Yemen dopo la scoperta di due pacchi bomba in Gran Bretagna e a Dubai. Lo ha reso noto il ministro dell'interno tedesco Thomas Maizieire. Il plico scoperto nell'aeroporto inglese di East Midlands era transitato da Colonia, secondo quanto ha rivelato ieri Scotland Yard.


Certo che, come in parte desunto da DEBKA, il piano, sia al Qaeda di genuina origine terroristica, o la succursale ( così come appare in alcune delle tesi complottistiche ), dell'impero per mano della Cia, etc.etc.

L'idea in se, di questo attacco...è geniale.

Spedire alcune decine di plichi esplosivi in giro per il mondo, ed in particolare per l'Occidente ( non ne servono molti ), anche senza sapere esattamente dove gli stessi esploderanno.

E visto e considerato, quanto fanno parlare di se, solo grazie al loro ritrovamento.

Immaginate se per esempio, uno di questi pacchi, fosse realmente esploso ( anche senza causare morti o feriti ) nella sinagoga dove sembra fosse indirizzato e ove il presidente stava tenendo il suo discorso.

Ed a distanza di pochi minuti o alcune ore, in seguenza altri di questi plichi fossero esplosi, che sò :

- Nella stiva di carico di un aereo cargo in volo, che sia nel mezzo dell'Atlantico, o sopra territori sia abitati che non.

- Nel terminal di smistamento di un aeroporto.

- In un furgone della stessa compagnia di trasporto, "magari", in una via del centro della città di destinazione.

- A destinazione, qualunque essa sia.

Ripeto. Anche casuale.

Cioè, senza destinatario "politico ideologico".

E così via, duplicato o moltiplicato, per svariate volte.

Sarebbe il caos, l'allarme e lo stato d'allerta farebbero si, che quantomeno i voli commerciali nei Paesi colpiti, verrebbero completamente bloccati finanche a tempo indefinito, con gravi ripercussioni sull'economia già vacillante di suo.

Poi, se gli attentati dovessero continuare e badate bene, con l'avvallo della popolazione impaurita dalla terribile minaccia.

Ciò che è citato nei primi post di questo blog, potrebbe divenire, "pura futura realtà".

Ed infatti, ecco che a "qualcuno", sono sorti dei dubbi sulla reale natura di un tragico evento passato...

US counter-terror to re-examine UPS crash in Dubai in September
IL CONTROTERRORISMO USA RIESAMINA LA CADUTA DEL CARGO DELL'UPS AVVENUTA A DUBAI IN SETTEMBRE
( in inglese - debka.com ).


Aggiornamento...

Germania blocca voli passeggeri da Yemen

I pacchi-bomba di venerdi' scoperti per soffiata ex Guantanamo

01 novembre, 14:23

(ANSA) - BERLINO, 1 NOV - Il governo tedesco ha bloccato anche i voli passeggeri provenienti dallo Yemen, dopo aver vietato gli aerei cargo.
L'allarme e' mondiale: all'aeroporto del Cairo rafforzati i controlli. A Londra oggi si riunisce di nuovo il comitato emergenze Cobra proprio per parlare di sicurezza dei voli e ci sara' anche il primo ministro Cameron. Secondo la Bbc la scoperta dei pacchi bomba venerdi' sarebbe avvenuta grazie alla soffiata di un membro di al Qaida 'pentito', ex detenuto di Guantanamo.


A seguire la parte II.

Nessun commento: