Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

martedì 19 ottobre 2010

PANDORA'S TIMES parte LXVII

Prosegue dalla parte LXVI.


Nuovo Ordine Mondiale.

Per la serie...

"Anche i giapponesi s'incazzano ( alcuni almeno )"...

Pechino: cinesi, siate cauti in Giappone

Incidente a Fukuoka, intimidito un gruppo di turisti

01 ottobre, 10:36

(ANSA) - PECHINO, 1 OTT - La Cina ha invitato alla cautela i suoi cittadini che si trovano in Giappone, a dimostrazione che la tensione tra i due Paesi rimane alta. L'Amministrazione generale del turismo cinese, in un comunicato, avverte 'i turisti cinesi e i gruppi in viaggio che si trovano in Giappone a controllare che il loro viaggio sia sicuro'. L'Amministrazione cita un incidente che si e' verificato mercoledi' a Fukuoka dove nazionalisti giapponesi hanno minacciato e intimidito un gruppo di turisti cinesi.


IRAN

Fra attacchi cibernetici ed ormai usuali, proclami di distruzione...

Cyber attack on Iran expands: Tehran threatens long-term war in reprisal
L'ATTACCO CIBERNETICO SULL'IRAN SI ESPANDE: TEHERAN MINACCIA UNA GUERRA A LUNGO TERMINE IN RAPPRESAGLIA...
( in inglese - debka.com ).

Iran is bent on avenging cyber attack, raising military tensions
L'IRAN È INCLINE A VENDICARSI DELL'ATTACCO CIBERNETICO, AUMENTANDO LE TENSIONI MILITARI...
( in inglese - debka.com ).

Ahmadinejad, Israele 'cane selvaggio'
'Se non ve ne andrete con le vostre gambe, vi cacceremo'

03 ottobre, 13:37

(ANSA) - TEHERAN, 3 OTT - Israele e' un ''cane selvaggio'' lasciato in Medio Oriente dagli Occidentali' tuona il presidente iraniano, Ahmadinejad. Israele, ''con il pretesto'' dell'Olocausto, vuole ''saccheggiare i popoli della regione'', ha detto ancora Amadinejad, che ha anche lanciato un avvertimento a quelli che ha definito ''gli occupanti della regione''. ''Se non ve ne andrete con le vostre gambe - conclude - vi cacceremo a calci''.


MEDIO ORIENTE

Accordi interessati e disordini...

“Nell’interesse di Israele”: perché la Russia non vuole vendere il sistema di difesa aereo S-300 all ’Iran

Scritto da Leonid Ivashov

Mercoledì 29 Settembre 2010 14:27

Guerra e verità di Leonid Ivashov*

Mosca è passata nel campo dei suoi nemici?

Nota del direttore di Global Research:

Questo articolo del generale Ivashov è di importanza cruciale. Esso sembra suggerire che la Russia si sia schierata con l ’alleanza militare USA-NATO-Israele. Con il congelamento degli accordi di cooperazione militare con Teheran relativi al sistema di difesa aerea iraniano, Mosca ha di fatto dato il via libera al Pentagono. Senza il sistema di difesa aerea S-300 che include il supporto tecnico russo, l ’Iran è un’“anatra seduta”.

Continua su : megachipdue.info

M.O.: COLONI INCENDIANO MOSCHEA VICINO A BETLEMME, SCONTRI

(ASCA) - Roma, 4 ott - Un gruppo di coloni israeliani ha dato fuoco a una moschea palestinese nel villaggio di Bayt al-Fajr, a sud di Betlemme. Lo riferisce il quotidiano Haaretz.
Secondo i residenti, i coloni sono entrati nel villaggio nelle prime ore del mattino e hanno dato fuoco alla moschea prima che loro fossero in grado di cacciarli. Gli abitanti sono accorsi non appena hanno visto alzarsi le fiamme, e poco dopo sono iniziati gli scontri tra la popolazione e gli israeliani.
L'Autorita' palestinese ha condannato l'incendio, descrivendolo come ''una seria escalation delle violenze dei coloni'' contro i palestinesi.
Secondo la polizia locale, l'attacco mirava a fare pressioni sul governo israeliano perche' non estenda la moratoria sugli insediamenti in Cisgiordania. red/sam/alf


Economia.

CRISI

Allarme Ue sulle banche "Effetto contagio dall'Irlanda"

BRUXELLES - La crisi dei debiti sovrani può avere un "effetto contagio" sulle banche europee: questo l'allarme lanciato oggi dai 27 ministri delle finanze della Ue, preoccupati innanzitutto dall'evolversi della situazione finanziaria in Irlanda e in altri Paesi della zona euro come Portogallo e Spagna.

Del resto, nel documento finale dell'Ecofin svoltosi ieri e oggi a Bruxelles alla presenza dei governatori delle banche centrali (fatto insolito per un vertice informale) si sottolinea come molte siano ancora le incertezze che gravano non solo sul settore finanziario ma anche sulla crescita economica dell'Europa. La ripresa è ancora fragile, e l'invito dei ministri e del presidente della Bce, Jean Claude Trichet, è sempre quello di andare avanti con il risanamento delle finanze pubbliche: "E' da tempo che chiediamo a tutti i governi della Ue, con grande insistenza, misure appropriate di consolidamento dei conti", ha detto Trichet. Per il presidente si tratta di "un messaggio molto chiaro: prendere nuove misure, come quelle che abbiamo chiesto a Irlanda e Portogallo, è una condizione necessaria per assicurare la stabilità della situazione finanziaria".

Continua su : repubblica.it

I MERCATI

La sfida delle monete, tutti contro tutti

Obama vuole svalutare il dollaro

Ma nello scontro Usa-Pechino a rimetterci per adesso è l'euro. Il gioco pericoloso con cui la Fed tenta di trasferire la crisi americana al resto del mondo

dal nostro corrispondente FEDERICO RAMPINI

NEW YORK - Tutti contro tutti nella guerra delle monete: Barack Obama e il suo banchiere centrale Ben Bernanke applicano una tattica spregiudicata che ebbe un lieto fine (ma solo per gli americani) esattamente venticinque anni fa. Fu una poderosa svalutazione del dollaro - perse il 54% rispetto al marco tedesco e allo yen giapponese in due anni - a salvare l'America di Ronald Reagan dalla recessione dei primi anni Ottanta. E' un nuovo tracollo del dollaro il gioco pericoloso con cui la Federal Reserve tenta di trasferire la crisi americana al resto del mondo.

Continua su : repubblica.it


TERRORISMO

L'America lancia l'allarme "Europa a rischio attentati"

Nel nuovo piano, "benedetto" da Bin Laden", sotto tiro soprattutto Germania, Francia, Gran Bretagna ma anche Belgio e Italia. Il dipartimento di Stato ai turisti: "Evitate i luoghi affollati". Il "travel warning" rischia di gettare nel caos gli scambi tra le due sponde dell'Oceano

dal nostro inviato ANGELO AQUARO

NEW YORK - Gli Stati Uniti rilanciano l'allarme terrorismo e invitano i cittadini americani a "evitare luoghi pubblici e affollati in Europa" per paura di attacchi imminenti di Al Qaeda. L'ombra di Bin Laden si riaffaccia dal Pakistan all'America spingendo le autorità statunitensi a diramare un ordine di allerta straordinario che fa ripiombare l'Occidente nei giorni della paura dopo l'11 settembre. Il Dipartimento di Stato starebbe lanciando un "travel alert" che invita i cittadini americani a evitare i luoghi turistici e i grandi hub di trasporto come stazioni e aeroporti. Una mossa che rischia di avere conseguenze pesantissime sul turismo e sugli scambi commerciali, e che proprio per questo dà l'idea della fondatezza e della pericolosità dell'allarme.

L'intelligence Usa ha in mano "nuove informazioni" sulla possibilità di un attacco imminente: un'allerta che si richiama alle rivelazioni dei giorni scorsi sul plot in stile Mumbai che gli islamisti starebbero cercando di attuare in Europa. Gli attacchi in India, due anni, fa fecero 175 morti: hotel e stazioni presi di mira per fare strage di turisti occidentali. Un copione che gli uomini di Bin Laden avrebbero intenzione di applicare in una serie di attacchi contemporanei "con l'obiettivo però di fare molte, molte più vittime" dice una fonte dei servizi alla tv Fox.
Francia, Germania e Inghilterra i paesi nel mirino.

Nei giorni scorsi gli 007 inglesi avevano parlato anche di Spagna e Italia. E Abc conferma: i qaedisti "con la bendizione di Osama bin Laden", avrebbero non solo "già scelto gli obiettivi, dopo averne completato lo studio, essere scampati alla cattura" ma "ora sarebbero pronti a colpire aeroporti, siti turistici ed anche hotel" in Europa.
Possibili obiettivi non solo "Gran Bretagna, Francia e Germania ma anche Italia e Belgio, secondo quanto riferito da molteplici fonti".

Continua su : repubblica.it

E poi, da altra fonte, con alcuni dettagli in più...

US: Imminent terror attack anywhere in Europe
STATI UNITI: IMMINENTE UN ATTACCO TERRORISTICO OVUNQUE IN EUROPA...
( in inglese - debka.com ).

Dall'articolo...

"According to a US intelligence source, the two audiotapes released by Osama bin Laden in thelast 24 hours, calling on Muslim countries to do more to help Pakistan's flood victims may have acted as a coded trigger for an al Qaeda team to go into action.
DEBKAfile reports that Osama bin leader has never released two audiotapes in such quick succession; neither has he ever focused his published messages on human disasters such as floods."

"In accordo con le fonti d'informazione statunitensi, le due audiocassette rilasciate nelle ultime 24 ore da Osama bin Laden, che chiamano i Paesi musulmani a fare di più per aiutare le vittime pachistane dell'alluvione potrebbe avere attivato come un codice per innescare una squadra di al Qaeda ad entrare in azione.
Secondo quanto a conoscenza di DEBKAfile Osama bin Laden non ha mai rilasciato due audiocassette in così rapida successione; e sempre lui non ha mai focalizzato i suoi commenti pubblicati su disastri umani come le alluvioni."

Terrorismo: Fox News, nel mirino Tour Eiffel e stazione Berlino

Anche Notre Dame e la torre della tv ad Alexanderplatz

( Fonte : ANSA )
04 ottobre, 06:37

ROMA -Anche la Torre Eiffel e la cattedraledi Notre Dame a Parigi, oltre alla stazione centrale di Berlino e la torre della tv in Alexanderplatz e un albergo di lusso vicino alla porta di Brandeburgo nella capitale tedesca sarebbero fra i bersagli dei terroristi che avevano ordito un complotto per colpire l'Europa. Lo riferisce la Fox News nel suo sito on line, citando fonti di intelligence.

Secondo la Fox, la lista dei possibili bersagli da colpire e' stata fornita da un terrorista tedesco di origine pachistana (secondo altre fonti di origine afghana, ndr) detenuto nella base militare di Bagram, in Afghanistan. Catturato lo scorso luglio, Ahmad Siddiqui ha rivelato negli interrogatori l'esistenza del piano terroristico per colpire bersagli in Europa - in particolare in Germania, Francia e Gran Bretagna - inclusi alberghi e siti turistici, con attentati analoghi agli attacchi coordinati a Mumbai, in India, nel 2008, in cui morirono 166 persone.

Nei giorni scorsi, media britannici e americani hanno riferito - sempre citando fonti dei servizi segreti - che nel complotto era direttamente implicato Osama bin Laden. Se le notizie di intelligence sono fondate - rileva la Fox - questa sarebbe la pianificazione di attacchi in cui il capo di Al Qaida ha svolto il ruolo piu' diretto dagli attentati dell'11 settembre 2001. ''Il complotto e' chiaro - ha detto una fonte alla Fox - la chiarezza dei dettagli sui piani di questi attacchi e' preoccupante''. ''C'era un certo grado di coordinamento fra le diverse cellule che dovevano attaccare almeno tre citta' europee, ma non tutti sapevano quando colpire'', ha affermato, aggiungendo che l'obiettivo era di causare piu' vittime che a Mumbai.

Negli ultimi 20 giorni la torre Eiffel a Parigi e' stata evacuata due volte a seguito di allarmi bomba, rivelatisi poi senza fondamento. Secondo le fonti della Fox, e' stata rafforzata la sicurezza anche intorno alla famiglia reale britannica.

Ieri gli Stati Uniti hanno emesso un cosiddetto 'travel alert' per l'Europa, un avvertimento ai viaggiatori americani nei paesi europei, chiedendo loro di essere vigili, essendoci rischi di attentati da parte di Al Qaida, e il ministero degli Esteri di Londra ha aggiornato le sue raccomandazioni ai britannici che viaggiano all'estero, avvertendo di una ''forte minaccia terroristica'' in Francia e Germania.

IL SISDE DÀ RAGIONE AI "COMPLOTTISTI". SMENTITO IL CICAP


Ed infine, ricollegandomi a quanto già scritto nella parte XVIII.

Un'altra finestra temporale che và ad aggiungersi, quasi sovrapponendosi a quella dettata dal vascello, che rammento...

22/10 - 01/11 - 2010.

È la seguente...

26/10 - 04/11 - 2010.

Vedremo se in questo lasso di tempo, accadrà qualche interessante evento.

Anche se, a mio parere ,dal 22 ottobre fino alla fine dell'anno, i rischi di eventi nefasti ( con focus sul mese di novembre ), sono alti.


A seguire la parte LXVIII.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao.seguo volentieri le notizie che raggruppi tutte insieme del pandora's times difficilmente da trovare tutte su internet .conoscevi questa sull'ipotesi crollo economica ,fine della federal reserve collegata alla data 21/12/12 http://www.unexplained-mysteries.com/column.php?id=133253 checco82

UNATANTUM ha detto...

No, non ero a conoscenza dell'articolo che tu hai posto alla mia attenzione e che io ri-posto, attivando il link, per i più pigri.

Come non ero a conoscenza di colui che l'ha scritto.

Però, se hai letto "Ipotesi di Complotto", saprai che il "tema di fondo" trattato nell'articolo.

Ovvero, una possibile ( per non dire probabile, visto lo stato effettivo dell'economia Usa )...

"Festa bancaria a breve", che porti ad una ripetizione di ciò che è già accaduto nel 1933...

Obbligo di vendita (o confisca se preferisci), da parte dello stato federale Usa, dell'oro e dei certificati in oro detenuti dai privati cittadini ( e perché no, anche dei Paesi creditori. Per esempio, più del 50% dell'oro italiano lo detiene fisicamente, la Fed...che bello eh ? ), previo pagamento in "bei dollaroni", o perché no, Ameri... Nuovi di zecca.

A mio modestissimo parere...non è fantascienza.

Ciao.