Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7

Continua da questo post Dai primi giorni di febbraio l'account twitter di Wikileaks posta misteriosi messaggi accompagnati da immagin...

giovedì 11 settembre 2014

PANDORA'S TIMES parte CCXXVI

Prosegue dalla parte CCXXV.


Che la Realmente Sacra...quella si...Conoscenza, dimori in voi uomini, Ben Oltre, la fine di finanche Solo un tempo.

Affinché nel Nuovo inizio...di Essa, a finanche Solo elitari posteri, negli errori, negli orrori, o nelle gioiose meraviglie dei passati tempi, non sia negata l'esistenza...


Anna Fedorova

30 agosto, 18:04

"Liberea", la biblioteca scomparsa di
Ivan il Terribile



Foto: RIA Novosti


Secondo la leggenda, per salvare la biblioteca degli imperatori bizantini unica nel suo genere Sofia, nipote dell'ultimo imperatore Costantino XI, si è sposata con il Gran Principe di tutte le Russie, Ivan III, portando in gran segreto da Costantinopoli a Mosca 70 carri contenenti i libri. Più tardi la raccolta è stata sopranominata la "Biblioteca di Ivan il Terribile".

Continua su: italian.ruvr.ru


Nuovo Ordine Mondiale.

Misteri, "Religioni, Astronomia della/nella Preistoria".

Grande Scoperta fra le già mitiche colline inglesi grazie all'utilizzo del geo-radar...

Stonehenge had 'huge stone religious sibling' just
two miles away

Stonehenge ha 'un enorme confratello di pietra' distante
solo due miglia
( in inglese - indipendent.co.uk ).

Di più.

Nell area vicino a Stonehenge sono state scoperte evidenze di addirittura altre dozzine di "nuovi" (sconosciuti) monumenti.

"È proprio vero che questo mondo, Non finisce mai di stupire" (anche se magari, "solo a me" Eh!).



"Enigmatici quesiti" riguardo Epidemie, alternative fonti energetiche e finanche Sempre meno ipotetici Complotti.

Virali Enigmi degli strani tempi di un Assai strano mondo...

Why is Obama sending military to
attack the Ebola virus?

Perché Obama sta inviando militari ad
attaccare il virus Ebola?
( in inglese - vox.com ).

C'è una Interessante notizia di Oggi, anche se la questione "è di" (ormai appartiene allo) "Ieri"...

No al petrolio: Fondazione Rockefeller
sposa la lotta ambientale


22 Settembre 2014 - 13:26

Si unisce al movimento per il disinvestimento

(ASCA) - New York, 22 set 2014 - John Rockefeller ha costruito la sua vasta fortuna con il petrolio. Ora i suoi eredi si uniscono alla lotta per la difesa dell'ambiente. La famiglia dell'imprenditore newyorkese che fondo' la Standard Oil nel 1870 annuncera' che il Rockefeller Brothers Fund, organizzazione filantropica che possiede asset per 860 milioni di dollari, si unira' al movimento per il disinvestimento, nato un paio di anni fa nelle universita' statunitensi, promettendo di rinunciare ai combustibili fossili. L'annuncio, programmato per la vigilia dell'apertura, domani, del summit sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite a New York, fa parte di una piu' ampia strategia internazionale - spiega il New York Times - visto che 180 istituzioni e centinaia di milionari, negli ultimi anni, hanno promesso di vendere tutti gli asset legati ai combustibili fossili per investire nelle energie alternative. Secondo i dati di Arabella Advisors, finora gruppi e individui hanno annunciato il disinvestimento di oltre 51 miliardi di dollari dal petrolio. (segue) A24-Pca

Con "Buona pace" (oserei dire) nel "medio termine" (Dipende...Sempre, dai Punti di vista) dei più o meno ricchi Paesi produttori.

Ma d'altronde "il futuro...di suo, incombe"...ed in finanche Assai strani tempi, di uno Strano, ed anche per ciò...Interessante mondo...forse, ancor di Più.


"Elitarie Rivelazioni a svelar Elitari...mass-mediatici Complotti"...

Star del giornalismo:
«Io e altri centinaia di
reporter al soldo della Cia»


29 settembre 2014

«Per 17 anni sono stato pagato dalla Cia». Udo
Ulfkotte è il più famoso giornalista di Germania,
vincitore di tanti premi internazionali. «Io e altri
centinaia abbiamo lavorato per favorire la Casa
Bianca». E ancora: «La diversità dei punti di vista
dei giornali è una farsa».

di Franco Fracassi


Continua su: popoffquotidiano.it

E viene da se...pensare che questo mondo sia davvero, perlopiù...una farsa.


A seguire la parte CCXXVII.

1 commento:

UNATANTUM ha detto...

Ma per favore :D ce n'è fin troppe d'intelligence, quel che serve, è solo leggere un pò di più...di Tutto però e con mente Assai aperta. ;)

Renzi: ok Forza rapida, ma Nato sia piu'
rapida anche di pensiero


05 Settembre 2014 - 18:08

"Nessuno aveva previsto il califfato, serve piu'
intelligence"

(ASCA) - Newport, 5 set 2014 - Bene la Forza di reazione rapida istituita dalla Nato, ma per Matteo Renzi l'Alleanza atlantica dovrebbe migliorare anche la rapidita' "nel pensiero", ovvero nel'intelligence e nell'analisi. In conferenza stampa al termine del vertice di Newport, il premier ha spiegato: "Ho fatto un intervento oggi, non so quanto apprezzato. Si e' molto discusso della Forza rapida, di semplificare le procedure per intervenire quando ce ne fosse la necessita'. E' un tema importante, su cui siamo d'accordo". Tuttavia "c'e' un punto che la Nato deve fare anche: deve essere rapida nel pensiero, non solo nell'azione". E questo perche' "abbiamo visto cambiare gli scenari in questi anni. Non so quali minacce per la sicurezza ci saranno al prossimo vertice nel 2016". E fa un esempio concreto: "Non tutti, ed e' un eufemismo avevano immaginato un califfato a cavallo tra Siria e Iraq.
Se cio' e' avvenuto, significa che la Nato deve essere anche in grado di rafforzare la sua parte di intelligence e di vision...". Rea