Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7

Continua da questo post Dai primi giorni di febbraio l'account twitter di Wikileaks posta misteriosi messaggi accompagnati da immagin...

giovedì 15 agosto 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/112

Prosegue dalla parte 111.


"Fino allo Scorrer Copioso del Sangue Egiziano"...

Egitto, assalto alle sedi del
governo.
Licenza di sparare su
manifestanti



Familiari delle vittime nella moschea di al-
Iman (ap)


Secondo giorno di alta tensione al Cairo, Alessandria, Giza, nel Sinai. Ancora incerto il bilancio dei durissimi scontri di ieri: sono 700 secondo il ministero della Salute, 4500 vittime per i Fratelli Musulmani. Obama annuncia blocco esercitazioni militari congiunte. Bonino: "Uso della forza sproporzionato". Erdogan chiede riunione del Consiglio di sicurezza dell'Onu

Continua con annessi aggiornamenti dal liveblog, su: repubblica.it

Ricordo ancora per chi fosse interessato che, è sempre attiva ed aggiornata la diretta, in lingua inglese, di rt.com.


Nuove intriganti interessate amicizie e vecchi ed a quanto pare ex-amici...in armi, presenti in loco...

- Obama abbandona l’Egitto El Sisi
guarda a Mosca


Evacuando civili, "causa Possibili Eventi finanche eccezionali a divenire"...

Ordine di evacuazione per gli
americani in Egitto


Il Dipartimento di Stato americano ha emesso un “Travel Alert” riguardante l’Egitto dai toni particolarmente forti, non solo si raccomanda la massima attenzione ai turisti presenti nel paese e si sconsigliano i viaggi verso l’Egitto, ma si ordina il rimpatrio di tutti i cittadini presenti in quel paese.
Lo staff di GeopoliticalCenter vuole mettere in evidenza il fatto che l’ordine di evacuazione generale potrebbe preludere ad avvenimenti eccezionali che potrebbero accadere nelle prossime settimane, avvenimenti che potrebbero far identificare i cittadini americani come nemici da parte della popolazione egiziana.
Seppur oggi non sia possibile prevedere gli avvenimenti in oggetto, questo fatto va tenuto nella massima considerazione.

Link: geopoliticalcenter.com


E questa è bella...da Debka. La notizia del non perder tempo Russo, nell'offrir i propri pronti servigi allo strategico e non solo per Suez, Paese africano...

Putin acts in support of Egyptian military

Gli atti/le azioni di Putin in supporto dell'esercito Egiziano

Russian President Vladimir Putin called an extraordinary session at the Kremlin Saturday to “discuss the situation in Egypt and take the necessary steps to the put Russian military facilities at the Egyptian military's disposal,” said an announcement in Moscow, without elaborating. Putin said further that “Russia will arrange for joint military exercises with the Egyptian army.”
DEBKAfile: Moscow’s steps directly conflict with Western condemnation of the Egyptian military’s crackdown on the Muslim Brotherhood. They were taken shortly after President Barack Obama cancelled a joint military exercise with Egypt as a mark of US disapproval.


Link: debka.com

Ed ancora da Debka, la conferma Ufficiale...vista la provenienza di tal notizia, a quanto affermavano i dati rilasciati dagli osservatori Onu tempo fà...che sancirebbe, l'ufficiale superamento di una delle Linee Rosse poste il settembre scorso da Netanyahu...

Iran’s nuclear chief confirms Iran has 18,000 centrifuges

Il capo del programma nucleare Iraniano conferma che l'Iran ha 18.000 centrifughe

Fereydoon Abbasi Davani, Iran’s outgoing atomic agency director, confirmed Saturday that from July 23, Iran’s nuclear program had 18,000 first generation centrifuges (for enriching uranium), with more than 10,000 active and 7,000 ready to start work. He spoke at the ceremony for handing over his job to Ali Akbar Salehi, the tough former senior Iranian negotiator with the world powers. DEBKAfile: These figures, which confirm the data released by the UN nuclear watchdog, mean that Iran has passed the red line posted by Prime Minister BinyaminNetanyahu last September.

Link: debka.com

E Sempre da Debka, una notizia (che in realtà, a mio parere...ma penso Molto facilmente non solo, altro non è, che la continuazione di un altro articolo di alcuni giorni fà, riguardante la visita in Israele di tal mega-comandante in capo), che volendo "Pensar male", ben si lega con sopraggiunte Linee Rosse sul nucleare altrui...

New Centcom underground war room in Amman for US intervention in Syria

Il Nuovo centro di comando e controllo sotterraneo per la Guerra del Centcom ad Amman per l'intervento degli Stati Uniti in Siria
( in inglese - debka.com ).

Si parla di 2-3 settimane affinché tutto sia pronto ed operativo all'azione per raggiungere gli obiettivi:

- Zona di non-volo su una parte del territorio Siriano che includerebbe però Damasco.

- Una zona cuscinetto in territorio Siriano, controllata da almeno 3.000 "ribelli", precedentemente addestrati in territorio giordano.

Citando le previste eventuali reazioni Siriane e dei suoi alleati, si fà riferimento ad un piano di evacuazione...ad personam, per Assad, Russo, nel caso la situazione si mettesse Molto male.

Ed in un eventuale generarsi di un tale caos...con missili, razzi, aerei, contraeree e quant'altro che cascano e colpiscono a caso o meno, un pò ovunque in quei luoghi, Chissà se a qualcuno...ciò, apra qualche ulteriore finestra di opportunità per guadagnar margini a vecchie...Nuove Linee Rosse....

Anche a costo di...Accada quel che deve accadere in seguito?

E riguardo la notizia a seguire, qualcuno potrebbe dire..."l'occasione fà l'uomo ladro", altri potrebbero obiettare..."ma il denaro non và tenuto in bella evidenza", altri ancora invece, sospetterebbero che "in realtà a tenere il denaro in bella vista erano altri che giravano li attorno apposta", ma taluni, i più malfidati e sospettosi, potrebbero pensare, "che tale atto sia stato in qualche modo indirizzato, voluto e messo in pratica dall'esterno...a prescindere dal denaro, in vista o meno esso sia stato".

Ma...vi è anche un'altra opzione "in verità"..."che il denaro, qualcuno, se lo sia rubato da se"...

Siria: regime attacca con gas letali.
Ribelli, almeno 635 morti


21 Agosto 2013 - 09:22

(ASCA) - Roma, 21 ago - Centinaia di persone sono rimaste uccise in una serie di violenti bombardamenti condotti questa notte dall'esercito siriano nella regione di Damasco, in particolare nelle zone della Ghouta orientale e Ghouta occidentale. Lo riferiscono attivisti sul posto. Tra le vittime, che secondo i Comitati di coordinamento locali citati da Al Arabiya sarebbero almeno 635, vi sarebbero numerose donne e bambini. Le forze lealiste avrebbero attaccato anche con l'ausilio di gas letali e armi chimiche. rba

Secondo Debka...

Reported Syrian gas attack killing hundreds
after first US-trained rebel incursion from
Jordan

Il Riportato attacco con gas Siriano che
ha causato centinaia di uccisioni
è avvenuto dopo la prima incursione dei ribelli
addestrati dagli Stati Uniti dalla Giordania
( in inglese - debka.com ).

"Servendo Possibili Scenari Turchi in Salsa Egiziana"...

- Erdogan teme per la Turchia uno
“scenario egiziano”


Riguardo all'intero post (ed Oltre) e non all'ultimo articolo...mi vien di nuovo da scrivere..."Come da Copione".

Chissà perché.



A seguire la parte 113.

Nessun commento: