Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

martedì 9 aprile 2013

PANDORA'S TIMES parte CCXI

Prosegue dalla parte CCX.


E Se, anche chi fino a non molto tempo fà, era a capo della supervisione di tali, stesse, centrali nucleari, dichiara, che...Tutte, hanno dei problemi a pregiudicarne la sicurezza (visto altresì, anche solo da un punto di vista prettamente "egoistico", tenuto conto, che l'emisfero è il medesimo)...c'è da preoccuparsi seriamente?

Sotto accusa il nucleare negli Stati
Uniti:
"I 104 reattori hanno problemi di
sicurezza"


Intervista al New York Times dell'ex presidente della commissione per la sicurezza sulle centrali atomiche: "Tutti hanno difetti che non possono essere risolti. Vanno sostituiti, bisogna spegnerli uno alla volta"


Una centrale nucleare Usa


NEW YORK - Tutti e 104 i reattori nucleari americani in funzione hanno problemi di sicurezza che non possono essere risolti, e andrebbero sostituiti. Lo afferma, in un'intervista al New York Times, l'ex presidente della Nuclear Regulatory Commission (la commissione per la sicurezza), Gregory Jaczko, sottolineando che chiuderli tutti insieme sarebbe poco pratico ma bisognerebbe scaglionarli invece che cercare di prolungare la loro vita.

"Non è comune che un ex presidente di una commissione nucleare critichi in questo modo la sicurezza di un'industria che fino a poco prima era incaricato di assicurare" mette in evidenza il New York Times.

Secondo Jaczko, gli impianti che hanno ottenuto una proroga di 20 anni al funzionamento, oltre i 40 anni di licenza iniziale, non ureranno a lungo: "Non si possono continuare mettere cerotti su cerotti". E ritiene impossibile l'idea di concedere altri 20 anni di proroga agli impianti che già ne hanno ricevuta una.

Obiezioni ovviamente rispedite al mittente dalla Nrc: "Gli impianti erano sicuri prima che Gregory Jaczko fosse il presidente, lo erano durante la sua presidenza e lo sono ancora". Gregory Jaczko si è dimesso dall'Nrc la scorsa estate dopo aver intrapreso (e perso) una serie di battaglie nel board della commissione chiedendo misure di sicurezza più stringenti. Al momento delle dimissioni aveva dichiarato: "Purtroppo, spesso la maggioranza della commissione ha scelto un approccio che non protegge la salute pubblica e la sicurezza tanto quanto io ritengo sia necessario".

Link articolo: repubblica.it


Nuovo Ordine Mondiale.

Internet, "Segreti"...e le sue raccolte di documenti.

Ancora Wikileaks...ed i suoi Files...

Wikileaks Announces Public
Archive Of 2 Billion
Government Records

Wikileaks Annuncia l'Archivio Pubblico di 2 Miliardi di Registrazioni Governative
( in inglese - talkradionews.com ).

E questo, presente, anche alla fine dell'articolo, è il Link per il motore di ricerca dei Files di Wikileaks.

Io, di mio una prova di ricerca l'ho già fatta...anzi, in verità, anche più d'una, ma..lasciamo perdere.



Epidemie e Complotti.

Denunciando...Potenziali Eventi "Come da Copione", in attesa dell'intersecazione con (gli eventuali) Altri...nel "Giusto Tempo"...

Cina: accuse da Pechino, "aviaria e' un
complotto americano"


22:05 09 APR 2013

(AGI) - Pechino, 9 apr. - Il nuovo ceppo di influenza aviaria che ha colpito la Cina e' opera di un complotto americano, un'arma bio-psicologica che ha lo scopo di destabilizzare il Paese. E' quanto ha affermato un colonnello cinese dell'Esercito di liberazione del popolo, Dai Xu, citato dal Washington Post. Le affermazioni di Xu, pubblicate su un social network, sono state condivise da piu' di 30mila utenti e ora i profilo dell'ufficiale e' seguito da 250mila persone, tanto da attirare l'attenzione dei media cinesi. Il colonnello e' un docente della National Defense University. Intanto e' salito a otto il numero delle persone morte a causa dell'influenza.
L'ultimo, secondo quanto riportato dalle autorita', e' un uomo della provincia del Jiangsu, nell'est del paese. Lunedi', la vice premier Liu Yandong, ha effettuato una vista al Centro Cinese per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie da dove ha ribadito l'attenzione con cui il Presidente Xi Jinping e il vice premier Li Keqiang stanno monitorando il contagio del virus. Liu ha poi esortato le autorita' competenti e il personale medico ad intensificare gli sforzi per il trattamento dei pazienti contagiati e a prendere misure concrete per evitare il diffondersi dell'epidemia.

L'Apparir...del presumer evidenze, Ancora, di un non solo mio...Incubo...

Aviaria: forse una trasmissione
uomo-uomo


Il 40% dei contagiati mai a contatto con volatili

18 aprile, 06:06

SHANGHAI - Le autorita' sanitarie cinesi stanno indagando su un caso di possibile trasmissione da uomo a uomo del virus H7N9, il ceppo di influenza aviaria che ha provocato sinora in Cina la morte di 17 persone (82 i casi in totale inclusi i decessi).

Secondo quanto riferisce il China Daily, ad essere sotto stretta osservazione e' una famiglia composta da un uomo anziano di 87 anni e dai suoi due figli.

Link: ansa.it


Terrorismo.

"Quello che non ti aspetti, a Boston"...

Usa, bombe alla maratona di Boston:
Almeno due morti e decine di feriti


Le immagini trasmesse dalle tv americane mostrano corpi a terra. Molte altre persone potrebbero essere state vittime travolte dalla folla di gente fuggita per lo spavento. Secondo fonti della polizia si sarebbe trattato di ordigni, e altri dispositivi sono stati ritrovati. Massima allerta anche a Washington e New York. Chiuso lo spazio aereo



Continua con foto, video ed aggiornamenti su: repubblica.it

"Per non farsi mancare nulla".

Esercitazioni e Riferimenti temporali.

Guardando, anche, al passato...ad alcuni almeno, potrebbe capitar...d'intraprendere percorsi, del/nel "pensar male"...

Boston Marathon
Bombing - False Flag
Staged Attack

Le Bombe alla Maratona di Boston - Un Attacco False Flag Pianificato
( in inglese - ufo-blogger.com ).

"Un Mestiere Pericoloso"...

Stati Uniti: lettera
contenente veleno per
Obama



A seguire la parte CCXII.

Nessun commento: