Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

domenica 5 agosto 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/53

Prosegue dalla parte 52.


Scenari.

Punti di Vista...

La sorpresa impossibile
dell’attacco di Israele all’
Iran


Di un attacco di Israele all’Iran si parla da ormai due anni, ogni estate con toni più alti. Uno degli argomenti di maggiore discussione è la tempistica si questo possibile attacco. A tal fine analisti e decision marker discutono sulla esatta tempistica di questa azione da parte israeliana. Nelle analisi si prendono in considerazione non solo i preparativi militari, americani ed israeliani, ( portaerei, dislocazione degli aerei cisterna, dei caccia di superiorità aerea, dei radar dispiegabili e delle batterie antimissile ) e della difesa civile ( l’Home Front Command in Israele ), ma spesso si fa riferimento anche alle dichiarazioni dei politici di vertice di Israele e degli Stati Uniti, per comprendere se non il giorno almeno i periodi nei quali uno Strike è più probabile.

Continua su: geopoliticalcenter.com

"A mio umilissimo parere"...però, detto quanto sopra, bisogna tenere in considerazione:

1. Da dove...o da dove, anche, parte quell'eventuale attacco.

2. L'eventuale itinerario.

E collegato a doppio filo, ed secondo me, non di poco conto.

3. Le eventuali "distrazioni", presenti, sia sull'eventuale percorso d'attacco, che in generale.



"L'Iniziar...in parte, del tradir del Lupo"?

Siria: Berlino, escluso
intervento


Ministro Difesa, uscita Annan non cambia posizione Germania

05 agosto, 16:59

(ANSA) - BERLINO, 5 AGO - Il ministro della Difesa tedesco, Thomas de Maizière, ha ancora una volta escluso la possibilita' di un intervento militare in Siria. In un'intervista al Welt am Sonntag, ha spiegato che le dimissioni dell'inviato speciale Kofi Annan non cambiano in alcun modo la posizione tedesca rispetto alla crisi siriana. "Lo scacco della diplomazia non deve automaticamente portare a scegliere l'opzione militare", ha detto il ministro.

Sempre più Diretti Moniti...

Iran: Syrian conflict
could engulf Israel

Iran: Il conflitto Siriano potrebbe coinvolgere Israele

DEBKAfile August 5, 2012, 4:49 PM (GMT+02:00)

Iran’s parliamentary speaker Ali Larijani said Sunday, “The fire that ignited Syria will take the Israelis with it. “ He questioned the right of the US and regional countries to “interfere in internal Syrian affairs.”
Il portavoce del parlamento iraniano Ali Larijani ha detto oggi, domenica , "Il Fuoco che accende la Siria porterà gli Israeliani con lui." Egli si domandava/meditava/ragionava sul diritto degli Stati Uniti ed i paesi della regione ad "interferire negli affari interni Siriani."

Link: debka.com

Anche se...forse, siamo già oltre quella soglia, da ambedue gli schieramenti e non da/di poco.

"Caldi Confini d'Africa, di una notte d'Estate"...


Attacco alla frontiera tra
Israele e Egitto 16
soldati egiziani uccisi


Aggiornamento...

MEDIO ORIENTE

Israele, dura la reazione
all'attacco nel Sinai
uccisi cinque
componenti del
commando


Il ministro della Difesa Barak: "Il Cairo deve ristabilire la sicurezza e lottare contro il terrorismo". Salito a 16 il numero delle guardie di frontiera egiziane. Chiuso a tempo indeterminato il valico di Rafah

Continua su: repubblica.it

...anche da Debka, con l'aspettato, da me almeno, possibile coinvolgimento/tirare in ballo, dell'Iran & C....

Was Iran behind
coordinated Islamist
attacks on Egypt and
Israel from Sinai?

C'è l'Iran dietro agli attacchi consegnati d'Islamisti sull'Egitto ed Israele dal Sinai?
( in inglese - debka.com ).

Scenari, di "un'Ormai Inevitabile Futuro"...

La guerra inevitabile in
Siria


PAOLO MASTROLILLI

Certe volte capita di dover dare una chance alla guerra. E’ triste, cinico e devastante, soprattutto per le migliaia di persone che ci rimettono la vita, ma sembra essere il destino della Siria.

Continua su: lastampa.it

Scrupolosa, Motivata, Defezione...di un Massimo Dirigente di Fresca Nomina...

Siria: premier disertore, ''e' in
corso un genocidio''


06 Agosto 2012 - 12:58

(ASCA-AFP) - Dubai, 6 ago - In Siria ''e' in corso un genocidio''. Lo ha detto il premier disertore siriano Riad Hijab, citato dal suo portavoce Muhammad Otri ai microfoni dell'emittente panaraba Al Jazeera, annunciando di essersi ''unito alla rivolta'' con il presidente Bashar al Assad e di trovarsi in queste ore in un ''luogo sicuro''.

''La mia defezione - ha dichiarato Hijab nella sua dichiarazione - arriva in un momento in cui la Siria sta attraversando un genocidio, i crimini di guerra piu' brutali e barbare uccisioni e massacri contro cittadini inermi''. rba/sam/rl

Ufficiali Conferme di Forniture Militari Esterne, da parte dei Beneficiari...

Siria: Cns, armi a ribelli
da Qatar, Arabia Saudita
e Libia


Sproporzione enorme forze Assad, soluzione militare catastrofica

06 AGOSTO, 13:54

(ANSAmed) - PARIGI, 6 AGO - Il Qatar, l'Arabia Saudita e la Libia stanno fornendo armi ai ribelli siriani: lo ha affermato oggi a Parigi uno dei portavoce del Consiglio nazionale siriano (CNS). In un'intervista alla radio Europe 1, Bassma Kodmani, ha detto anche che "attendere una soluzione militare" è "catastrofico".

"I ribelli siriani cercano disperatamente armi dove possono trovarne", ha detto a Europe 1 Bassma Kodmani.

Secondo la responsabile delle relazioni esterne del CNS, a fornire le armi ai ribelli oggi sono "il Qatar, l'Arabia Saudita e forse un po' la Libia con quello che gli resta del suo conflitto. Ma sappiamo anche che con delle somme di denaro - ha aggiunto Kodmani - gli insorti vanno a procurarsi quello che possono sul mercato nero".

"Attendere una soluzione militare oggi è catastrofico", ha sottolineato la portavoce del CNS, insistendo sulla sproporzione tra le forze del regime di Assad, che possono contare anche sull'aviazione, e "un esercito libero di giovani armati solo di armi leggere" e "privi di armi più evolute che permetterebbero di affrontare l'aviazione''. I grandi Paesi devono prendere una decisione, ha concluso Kodmani, assicurando che "una carneficina" si sta preparando ad Aleppo.
(ANSAmed).

Differenti, Dichiarate Versioni, di Colpevolezza...

Egypt’s MB accuses
Mossad of Sinai border
attack

I Fratelli Musulmani Egiziani accusano il Mossad per l'attacco al confine del Sinai

DEBKAfile August 6, 2012, 6:46 PM (GMT+02:00)

The Muslim Brotherhood in Cairo accused the Israeli Mossad of carrying out the Sinai border attack Sunday in which 16 Egyptian commandos were killed and the Israel border breached by terrorists. The communiqué alleges that Israel seeks to undermine the rule of MB President Mohammed Morsi.

Link: debka.com

Colpevolizzando entità esterne, coinvolte internamente, fosse solo in forniture...presunti, "Corridoi Turchi", Carneficine...

Siria, l'Iran minaccia gli Stati Uniti
"Pagherete il massacro dei
pellegrini"


...e Chiare dichiarazioni "Congiunte"...

Siria: Assad, determinati a
ripulire Paese da terroristi


07 Agosto 2012 - 16:12

(ASCA-AFP) - Damasco, 7 ago - Il presidente siriano Bashar al-Assad ha assicurato di esser determinato a reprimere la ribellione contro il proprio regime e a ripulire il Paese dai ''terroristi''.
Lo ha reso noto l'agenzia di Stato Sana.

''Il popolo siriano e il suo governo sono determinati a ripulire il Paese dai terroristi e a combattere il terrorismo senza tregua'', ha detto Assad durante il suo colloquio con Saeed Jalili, responsabile del Consiglio della sicurezza nazionale iraniana e braccio destro dell'Ayatollah Ali Khamenei. ghi

"Tirando le Somme" (per Ora, almeno)...

La Guerra Civile in Siria:
il Punto della Situazione.


Nella sezione mediorientale di GPC siamo tutti concordi sul fatto che sia giunto il momento di fare il punto sulla situazione della Siria, sotto il punto di vista politico, militare, economico e diplomatico.
Ma per prima cosa cominciamo dalla geografia e dall’identificazione delle varie aree del paese che risultano controllate dall’una o dall’altra fazione.

Continua su: geopoliticalcenter.com

"Il Vero Nemico"...

L'unico «nemico comune»
rimane Israele



A seguire la parte 54.

Nessun commento: