Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLVI

Prosegue dalla parte CCXLV . "Noi siamo Uno... TUTTO è UNO". Siamo polvere di stelle, ma di altre galassie: gli astrofisic...

martedì 20 marzo 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/31

Prosegue dalla parte 30.


Nefasti Scenari.

Se la "Vittima Predestinata", Anticipasse...

IL DIRITTO DELL'IRAN DI ATTACCARE
ISRAELE


DI KAVEH L. AFRASIABI
Asia Times Online

Dopo anni vissuti nel timore di un
attacco

militare israeliano, Teheran sta adesso contemplando l’idea di un attacco preventivo, considerati i preparativi israeliani per un raid aereo contro le istallazioni nucleari iraniane. Citando il diritto a una autodifesa preventiva e invece di aspettare che Israele faccia la prima mossa, l’Iran dovrebbe muoversi prima e mutilare la capacità di Israele di dare vita al minacciato attacco.

Questo piano iraniano di lanciare un attacco preventivo è perfettamente legale e in accordo col diritto consuetudinario internazionale, secondo il parere di diversi analisti politici di Teheran:
“Secondo la carta delle Nazioni Unite, l’Iran ha il diritto proprio all’autodifesa che in questo caso si tradurrebbe al diritto di rispondere alla chiara e presente minaccia di attacco imminente da parte dello stato di Israele, in palese violazione delle leggi internazionali”, ci dice, con la garanzia dell’anonimato, un giurista politico dell’università di Teheran.

In parole povere, gli argomenti legali di Teheran in favore di un attacco preventivo si poggiano su diversi elementi incrociati.

Continua su: comedonchisciotte.org


...il "Carnefice...o, i Carnefici"...

IMPERIALISTICO FUTURO DI GUERRA


DI NOAM CHOMSKY
La Jornada

Nel numero di gennaio-febbraio
della

rivista Foreign Affairs un articolo di Matthew Kroenig intitolato «È il momento di attaccare l’Iran» spiega perché un attacco è l’opzione meno peggiore. Sui media si fa un gran parlare di un possibile attacco israeliano contro l’Iran, mentre gli Stati uniti traccheggiano tenendo aperta l’opzione dell’aggressione, ciò che configura la sistematica violazione della carta delle Nazioni unite, fondamento del diritto internazionale.

Continua su: comedonchisciotte.org

Anche se poi, la Realtà, potrebbe...sorprendentemente, invertire i Fattori.

"'Ultimi' Test e Preparativi, Prima della Resa dei Conti"...

"Israele usa Gaza come
test per l'Iran"

Hamas: "Prova le sue capacità
militari prima dell'attacco"

E’ quanto sostiene il leader di Hamas, Khaled Meshaal, in un’intervista pubblicata dall’agenzia di stampa ufficiale turca Anatolia. Accusa lo stato ebraico di portare avanti un “terrorismo di stato” nella Striscia

Continua su: qn.quotidiano.net

Nuova Esercitazione per la Portaerei Enterprise

"E la Scoperta dell'acqua calda"...

Verhofstadt, Russia
fornisce armi a Siria


Leader Alde, forze speciali ne hanno scaricate in porto Tartus

19 marzo, 21:57

(ANSA) - BRUXELLES, 19 MAR - Forze speciali russe hanno scaricato armi destinate al regime siriano, scaricandole nel porto di Tartus. Lo denuncia il leader del gruppo liberal-democratico (Alde) al Parlamento europeo, Guy Verhofstadt che cita fonti dell'opposizione siriana e chiede un'indagine da parte delle Nazioni Unite. ''Se questo e' vero - ha detto - rende la Russia complice dei crimini contro l'umanita' perpetrati da Assad. Chiediamo che l'Onu indaghi immediatamente e domandi spiegazioni alla Russia''.

Beh! Come d'altronde, più o meno, ho già scritto in precedenti post...

"Gli Affari, sono Affari".

Come d'altronde, quantomeno a mio parere, quest'altra...

PENTAGONO: "ATTACCO
ISRAELE-IRAN?
SARÀ GUERRA MONDIALE"


Martedì 20 Marzo 2012 - 10:56

WASHINGTON - Se Israele dovesse attaccare l'Iran si scatenerebbe una guerra più vasta in tutta la regione che potrebbe coinvolgere gli Stati Uniti e provocare la morte di centinaia di americani. È quanto emerge da una simulazione segreta condotta dal Pentagono nelle scorse settimane, secondo quanto riporta il New York Times citando fonti dell'amministrazione Usa. I risultati della simulazione - spiegano le stesse fonti - avrebbero quindi suscitato una grande preoccupazione tra le autorità statunitensi.

Secondo le fonti citate dal New York Times, i risultati di queste simulazioni segrete condotte dal Pentagono non sono gli unici possibili. Ma ciò che emerge che è quasi impossibile che gli Stati Uniti possano rimanere fuori da un conflitto scatenato da un attacco di Israele all'Iran. Il New York Times sottolinea quindi come i timori suscitati da queste simulazioni potrebbero innescare una reazione più decisa da parte della Casa Bianca, del Pentagono e dell' intelligence statunitense nei confronti di Israele, le cui autorità sono già state ripetutamente messe in guardia dai pericoli di una decisione unilaterale nei confronti di Teheran.
Decisione che creerebbe inevitabilmente una situazione di pericolo anche per gli Stati Uniti.

Link: leggo.it

Poiché, oltre che...sempre dal mio punto di vista, s'intende...evidente, in merito, mi domando...

Saranno sicuri, che se quanto prospettato, accadrà realmente, le vittime, anche solo statunitensi, saranno nell'ordine delle sole...centinaia?

Io, temo di No.

Intriganti Cooperazioni, molto interessate...

ZIMBABWE: UNA NUOVA
COOPERAZIONE CON L’IRAN
PER LA DIFESA


di Luca Pistone. Scritto il 20 mar
2012 alle 7:00.

“Perché Teheran vuole modernizzare l’Esercito dello Zimbabwe?”: se lo chiede un interessante articolo pubblicato nei giorni scorsi dal Christian Science Monitor nel quale il partenariato nascente viene sintetizzato ad inizio del pezzo con la frase “l’Iran ha le competenze, lo Zimbabwe uranio e diamanti”.

Continua su: atlasweb.it

E poi, c'è Debka...

Assad to Anan: Syrian missiles will pre-empt any military intervention

Assad ad Anan: I missili Siriani Pre-verranno ogni intervento militare
( in inglese - debka.com ).

"Dovute Esagerazioni...o coscienza dei/nei propri mezzi"?

"Possibili, Nefasti Presagi"...

Annullato il vertice di
Istanbul


È stato annullato il vertice di Istanbul sul nucleare iraniano.

Fonti diplomatiche delle Nazioni Unite riferiscono che i colloqui del gruppo dei 5+1 ( USA Russia Cina Francia Gran Bretagna e Germania ) sono stati programmati per il giorno 13 aprile a Ginevra.

Questo fatto segna un netto calo delle possibilità di una soluzione diplomatica della crisi iraniana.

Lo spostamento del vertice da Istanbul a Ginevra sembra legato al fatto che la repubblica islamica iraninana non voglia concedere accesso illimitato e senza preavviso agli ispettori IAEA.

L’annullamento del vertice di Istanbul potrebbe fare schizzare ancore al rialzo le quotazioni del greggio non appena verrà annunciato formalmente dal palazzo di vetro.

Link: geopoliticalcenter.com

"In Iran la guerra può
iniziare da un momento
all'altro"


Redazione Online 22.03.2012, 22:35

Il viceministro degli Esteri russo Sergej Rjabkov, rispondendo alla domanda dei giornalisti sulla possibilità di bombardamenti israeliani sugli impianti nucleari iraniani entro la primavera o l'estate di quest'anno, ha dichiarato: "La situazione tende a peggiorare, il fuoco può scoppiare da qualsiasi scintilla. Questo è molto preoccupante."

Link: italian.ruvr.ru

O..."nel Giusto Tempo...per la Giusta Scintilla".

Movimentati test...(anche) in Movimento...


Portaerei Enterprise: pronti a tutto

E non da poco, io penso.

E Voi?

"Servizievoli Rapporti, di Possibili, Contromisure Ritorsive"...


Secondo un rapporto dell'intelligence il Pkk sostenuto da Damasco

Ancora e S(i)empre...Secondo Fidel...

Secondo Fidel Castro attaccare
l'Iran sarebbe un "disastro"


Venerdì 23 Marzo 2012 09:20

Sferrando un attacco all'Iran assieme a Israele ''gli Stati Uniti sono sul punto di commettere, e condurre il mondo, all'errore più grande della sua storia'': lo afferma Fidel Castro in una nuova 'Riflessione' dal titolo 'Le strade che conducono al disastro pubblicata dalla stampa cubana. Secondo il leader rivoluzionario il governo di Israele ''ha dichiarato apertamente il suo proposito di attaccare la fabbrica che produce l'uranio arricchito in Iran, e il governo degli Stati Uniti ha investito centinaia di milioni di dollari nella fabbricazione di una bomba con questo proposito''. Se uno scenario simile dovesse verificarsi – osserva – ''la nostra specie sarà condotta inesorabilmente fino al disastro ''.

Link: focusmo.it

"L'Inevitabile Scorrere del Tempo"...

Iran: Obama, via
diplomazia quasi chiusa
Presidente Usa a Seul


25 marzo, 13:15

(ANSA) - SEUL, 25 MAR - C'é ancora tempo per una soluzione diplomatica sulla questione del nucleare iraniano, ma la finestra temporale a disposizione "si sta chiudendo". Lo ha detto il presidente Usa Barack Obama al termine del colloquio avuto a Seul con il premier turco Recep Tayyip Erdogan. Obama, dopo il faccia a faccia con Erdogan, ha ribadito la sua posizione sulla questione nucleare iraniana: "credo che ci sia una finestra temporale per risolvere il caso diplomaticamente, ma quella finestra si sta chiudendo".

..."ed il Giungere delle Conseguenze".

Che "indirettamente" (si, poiché ripeto, le due questioni sono legate a doppio filo), "potrebbero" (si, poiché penso, come d'altronde ho già scritto in precedenti post, che la via per Teheran...inevitabilmente...passi da Damasco) colpire anche altrove...

Ultima chance per la Siria
secondo Mosca


Lunedì 26 Marzo 2012 08:05

Kofi Annan, a caccia di soluzioni per la crisi siriana, fa tappa a Mosca sulla via per Pechino e incassa il plauso russo alla sua missione: “Questa potrebbe essere l’ultima chance per evitare una lunga e sanguinosa guerra civile”, ha detto il presidente uscente Dmitri Medvedev.

La Russia, che con la Cina aveva detto no a una condanna ufficiale giudicata troppo parziale, garantirà all’inviato dell’Onu e della Lega Araba tutto l’aiuto possibile. Mentre sul campo continuano i combattimenti, la comunità internazionale si ricompatta quindi intorno al piano Annan che prevede il ritiro delle truppe dalle città, il rilascio dei detenuti e l’avvio di un processo democratico nel paese che in un anno piange più di 8 mila morti.

Link: focusmo.it

..."Come da Copione".


A seguire la parte 32.

Nessun commento: