Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

martedì 17 febbraio 2015

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/175

Prosegue dalla parte 174.


"Domande di massa, dalla ovvia risposta di nicchia...d'élite"...

- A chi era indirizzato il Messaggio di Sangue del Califfato?


Più o meno sentiti avvisi, negli eventuali "fatti", a funger da Reali, globali...islamicamente aggreganti pretesti?

Libia: Hamas, Italia non intervenga


Sarebbe una nuova crociata

17 febbraio 2015 10:29

(ANSA) - TEL AVIV, 17 FEB - Hamas respinge ingerenze in Libia "da parte di alcuni Paesi come l'Italia" che adducono "il pretesto di combattere il terrorismo". Lo afferma un dirigente di Hamas, Salah Bardawil, citato dall'agenzia Palinfo. Un intervento militare sarebbe considerato "una nuova Crociata contro Paesi arabi e musulmani", ha spiegato.

Beh! Di alcuni quantomeno.

Racconti di Assai fluidi eventi (in Assai fluidi e strani tempi) medioriental-nordafricani.

Per cielo e per terra, l'Egitto di fatto...è in guerra..."Come da copione" e finanche "Come (da talune almeno) Profezie"...

Libia, controffensiva anti-Is.
Fonti jihadiste: "Potremmo
infiltrarci sui barconi". Rischio
Tunisia


Premier libico Al Thani: "Armati dell'Is verso
confine tunisino". Le sue brigate intenato
riconquistano Sirte. Rapporti su possibili azioni
"contro il sud d'Europa e le navi crociate". In Iraq
gli jihadisti attaccano le postazioni curde alla
periferia di Erbil.

Continua su: repubblica.it

"Finanche 'Inebrianti' evidenze non di massa, Profezie geopolitiche e Possibili Future realtà"...

- Il Califfato e la Libia, storia di una conversione non di una conquista

Approfondendo Assai mirati scenari libici...fosse solo da un punto di vista d'oltremare...

- SCENARIO – L’intervento militare in Libia. Il Blocco Navale – SCENARI

Racconti di "vie", perlopiù senza ritorno...

Droga, 100 dollari al giorno e il
bollino nero sulla licenza, così
combatte un miliziano dell'Is


Il Califfato ha il suo "esercito", con gerarchie
carriere, stipendi e un consiglio militare.
L’antiterrorismo europeo ha ricostruito
l’organizzazione e i ruoli dei guerriglieri uniti
sotto la bandiera della jihad

di PAOLO BERIZZI

Continua su: repubblica.it

Nel continuar ad ammassar milizie "alle porte di Megiddo"...per via aerea...

Iran airlifts thousands of Shiite fighters to
Syrian port of Latakia to boost Aleppo
warfront

L'Iran aerotrasporta migliaia di combattenti Sciiti
al porto Siriano di Latakia ad aumentare/spingere
il fronte di guerra ad Aleppo
( in inglese - debka.com ).

"La rischiosa vita di un intraprendente neo-faraone"...

- La vita del presidente egiziano El Sisi in pericolo

"Provanti coinvolgimenti...risultanti, da Chiare origini e destinazioni"?

- Libia la Turchia appoggia gli islamisti di “Alba Libica”

"Dubbiosi ammonimenti" riguardo l'altrui sconfinar...solo per puro errore, nel tentar di colpir altri, o finanche per testar difese di storici nemici a posteriori fini?

Israeli fighter jets stage warning passes
against Syrian air force intruders over Golan.
Air tension high

Aerei da combattimento Israeliani inscenano/effettuano
passaggi d'avvertimento contro le intrusioni
della forza aerea Siriana sopra il Golan.
La tensione nell'Aria è alta
( in inglese - debka.com ).

Beh! Seppur una copia...nel "mare Arabico" qualcosa è stato colpito in più modalità e dato alle fiamme, anche se a quanto pare non affondato...

- L’Iran colpisce un modello a grandezza naturale della portaerei Nimitz

"Acquisendo nuovi sicuri attracchi nel Mediterraneo Orientali per Assai nobili scopi"...

Terrorismo: Cipro apre porti a navi russe


Mosca apre breccia in fronte Ue, firmato
programma cooperazione

25 febbraio 2015 16:15

(ANSA) - MOSCA, 25 FEB - Cipro apre i propri porti marittimi alle navi russe "che partecipano alle operazioni di lotta al terrorismo e alla pirateria internazionale". Lo ha detto il leader del Cremlino Vladimir Putin, che ha incontrato il presidente cipriota Nicos Anastasiades nella residenza di Novo-Ogariovo, vicino a Mosca, aprendo una breccia nel fronte delle sanzioni Ue contro la Russia sullo sfondo della crisi ucraina. I due capi di Stato hanno siglato un programma di cooperazione triennale (2015-2017).

Resta da vedere se in futuro...qualcuno, proverà a risolvere il problema, agendo più "a monte". Vedremo.

"Sfiduciati Ultimi avvisi...o puro teatro a cercar mirati consensi e finanche consistenti aiuti?"

Netanyahu, Usa-Ue non fermeranno
l'Iran


Premier Israele tuona contro occidente, ha
capitolato su bomba H
25 febbraio 2015 19:05

(ANSA) - TEL AVIV, 25 FEB - "Sembra che le potenze occidentali abbiano ceduto sul loro impegno d'impedire che l'Iran ottenga armi nucleari" Lo ha detto Benyamin Netanyahu riguardo alle trattative tra Teheran e i 5+1.
"Hanno accettato il fatto - ha accusato il premier israeliano, rivolgendosi a Usa e Ue con toni polemici - che l'Iran svilupperà nei prossimi anni le capacita' per produrre molte bombe. Forse loro possono convivere con questo, ma io non posso accettare un pericolo così grande per Israele".

Wow! Se...in qualche modo...fosse confermata, sarebbe un qualcosa al limite dell'impensabile...

Iran: retroscena tensioni Netanyahu-Usa


Giornale Kuwait, Obama minaccio' di abbattere
caccia israeliani

01 marzo 2015 12:22

(ANSA) - TEL AVIV, 1 MAR - Nel 2014 il presidente Usa Barack Obama fu costretto a minacciare l'abbattimento di caccia israeliani per impedire in extremis un blitz ordinato da Benyamin Netanyahu contro infrastrutture nucleari in Iran.
Quell'episodio contribui' ad incrinare i rapporti fra i due statisti. Lo sostiene il quotidiano al-Jarida del Kuwait, che vanta fonti privilegiate di informazione all'interno dell'ufficio del premier israeliano. In Israele queste notizie non hanno per ora alcuna conferma.

...o forse, No!?!

E quest'altra...nell'eventuale conferma in qualche modo...non le è da meno, anzi...

Cugino Gheddafi, Isis ha tanto uranio


"Lo vende per finanziare jihad"."Entro 2 anni un
11/9 in Europa"

02 marzo 2015 18:49

(ANSA) - LONDRA, 2 MAR - L'Isis in Libia avrebbe messo le mani su 6.000 barili di uranio che erano dell'esercito di Gheddafi, dice il cugino del rais Ahmed Gheddafi, secondo cui i jihadisti, visto il valore di 400 milioni di dollari, lo venderanno per finanziare la loro guerra. Ahmed Gheddafi ha anche predetto l'arrivo in Europa quest'anno di 500.000 immigrati", per ogni mille dei quali "tra 10 e 50 terroristi si sparpaglieranno per l'Europa. Tra un anno, 2 al massimo, ci sarà un nuovo 11 settembre".

Beh! Se fosse vero e se ciò si verificherà, anche solo considerando il dati presunti da lui forniti, dimezzandoli per non voler "Pensar male ad ogni costo", si...quantomeno, "rischierebbe comunque" di ritrovarsi dai 1.250 ai 6.000 terroristi "dentro il giardino di casa". Notevole direi...per non dire altro e senza considerare quelli che potenzialmente potrebbero già esserci.


A seguire la parte 176.

Nessun commento: