Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

venerdì 2 gennaio 2015

PANDORA'S TIMES parte CCXXIX

Prosegue dalla parte CCXXVIII.


Scienza e Società.

"Il narrar di future...anche tecnologiche gesta, a sorprendere assopite umane menti, finanche sol col pallone in testa"?

La Scienza del 2015? Sarà
piena di sorprese


Dalle scoperte di Rosetta alla mappa genetica degli
antenati dell'uomo: secondo la rivista "Nature" il
nuovo anno aprirà mondi impossibili da immaginare


Gli scavi di Atapuerca


PER LA Scienza il 2015 sarà un anno di grandi sorprese. Lo afferma la lista stilata dalla rivista Nature. Dalla mappa genetica di un uomo vissuto 400.000 anni fa alle nuove scoperte della sonda Rosetta, fino alla sconfitta di Ebola e ai nuovi esperimenti al Cern di Ginevra, il nuovo anno si preannuncia capace di aprire mondi impossibili da immaginare.

Continua su: repubblica.it


Nuovo Ordine Mondiale.

Ciò che è bene ricordare...Sempre...poiché, se la sua presenza nell'oggi può passare inosservata, la/una sua (eventuale-futura) assenza..."in assoluta verità", da quantomeno la stragrande maggioranza dei popoli, nell'oggi cosiddetti liberi, sarà notata...sarà evidente...

La Pace e la Libertà uno “stato di natura” per gli Europei


La Pace, così come la libertà di professare la propria fede, esprimere le proprie idee, sono due conquiste dell’Europa e della civiltà occidentale. Tuttavia questi elementi che connotano profondamente la nostra società non sono stati conseguiti in maniera semplice o senza che milioni di persone di ogni classe sociale e ceto soffrissero e spesso pagassero con la vita l’ispirazione di creare una società basata su questi valori.
Coloro i quali sono nati dopo la fine della seconda guerra mondiale in occidente hanno sviluppato un concetto errato di Pace e di Libertà. Per la quasi totalità della nostra popolazione, e ancor di più per le persone che hanno meno di quarant’anni, Pace e Libertà sono uno “Stato di Natura”, e cioè una condizione naturale e normale della vita di un uomo. Per milioni di persone la libertà è un fatto assodato, scontato, non modificabile: è da sempre esistito nelle nostre società. Così non è! La libertà non è un diritto acquisito che nessuno ci può togliere.
La Libertà è una condizione effimera che l’uomo raggiunge raramente e per brevi periodi nella suo storia terrena. La Libertà va conquistata, ma poi va difesa. Il problema è che spesso sono le generazioni che non l’hanno conquistata che hanno il compito di difenderla, e queste generazioni non conoscono cosa significa vivere senza di essa.
In questo periodo, dove la libertà è minacciata da più parti,questo concetto deve essere esposto chiaramente a tutti i cittadini della nostra Europa. Cittadini che demandano sempre ad “altri” la difesa dei propri diritti in ogni campo.
Demandano ad “altri”, senza comprendere che tutti compiono esattamente lo stesso ragionamento, la difesa dei propri diritti sul lavoro, sull’educazione dei figli, sulla libertà di espressione, sulle libertà politiche e religiose. In questo quadro hanno vita facile coloro i quali vogliono sopprimere le libertà e sostiture questo valore con quello della “verità”, la verità che non ammette repliche o pensieri difformi o indipendenti, la verità che chiama l’uomo a non pensare secondo la propria idea ma ad agire nel nome di un dogma.
Questo fatto ci porta a un ragionamento ulteriore. Il ragionamento che per difendere la libertà, anche quella dei nostri avversari, dobbiamo iniziare una guerra culturale contro chiunque cerchi di sostituire la libertà con la verità. La verità ha colpito più volte la nostra società nei secoli passati, lo ha fatto con l’inquisizione, lo ha fatto con il nazismo, lo ha fatto con il comunismo. E ogni volta che queste verità hanno preso il posto della libertà milioni di persone ne hanno pagato le conseguenze e la Libertà è morta per decine o centinaia di anni. Anche oggi c’è chi cerca di togliere la vita alla libertà. Sono gli integralisti religiosi, sono gli assassini che uccidono in nome della fede, sono coloro i quali credono unicamente alla prosperità della finanza e non dell’uomo, sono coloro che mettono in atto guerre economiche che uccidono più delle guerre combattute con i fucili, sono tutti quelli che dormono e girano la testa dall’altra parte mentre pochi uomini determinati impongono al mondo libero la loro verità.
Difendete ogni giorno la vostra, la nostra Libertà! Difendetela sul lavoro, in famiglia, nei vostri luoghi di culto, alla scuola dei vostri figli e ogni volta che leggete qualcosa su queste pagine fateci sapere come la pensate, esercitando nei fatti la vostra Libertà, che però dovete essere pronti a difendere in ogni modo, finché sarà possibile in maniera non violenta con il dialogo e il rispetto, ma ricordando che potrebbe giungere un giorno il momento di combattere per permettere alla Libertà, e a tutti noi, di vivere ancora!
E in quel momento tutti insieme, cristiani, musulmani, ebrei o laici dovranno unirsi per difendere l’uomo contro qualunque persona, organizzazione o stato voglia riportare la nostra società all’epoca dell’oppressione e della tirannide.
La Libertà è un bene troppo prezioso per essere lasciato incustodito, nessuno verrà in nostro soccorso da oltre oceano, tocca a noi difenderlo oggi.

Link: geopoliticalcenter.com

L'eventualità di essere irrìso, è nulla in confronto, all'eventualità del non poter più ridere.

Je Suis Charlie




LIBERTÀ DI MANIFESTAZIONE DEL PENSIERO





Dubbiosi...Complottistici (finanche "Come da Copione"), Punti di vista...

- PAUL CRAIG ROBERTS: "L'ATTACCO
A "CHARLIE HEBDO" E' STATA
UN'OPERAZIONE FALSE FLAG"


SENZA VERGOGNA



FONTE: ILSIMPLICISSIMUS

I veri valori delle elite europee, politiche, finanziarie e mediatiche sono venuti alla luce ieri: menzogna e retorica. Mai come ieri a Parigi lo sprofondo tra realtà e narrazione è stato così visibile e ampio, così realisticamente delineato nei suoi particolari. A cominciare dal gruppetto dei leader continentali e mondiali, compresi quelli che reprimono la libertà di espressione e persino di vita, che nemmeno ha sfiorato la manifestazione, ma si è fatto quattro passi nell’isolamento delle scorte in favore di telecamera, cercando di figurare narrativamente alla testa della manifestazione di Place de la Republique. Per continuare con l’Eliseo dove Hollande ha ricevuto fior di delegazioni straniere, comprese quelle di notori emiri finanziatori del terrorismo.

Continua su: comedonchisciotte.org

- PARIGI: LE BUGIE DEI MEDIA E LE
DOMANDE NON FATTE


- PARIGI VAL BENE UNA MESSA, COME
L’EURO VAL BENE UNA STRAGE …


- LA CLAMOROSA ACCUSA DEL
PRESIDENTE TURCO: CI SONO I
FRANCESI DIETRO IL MASSACRO DI
CHARLIE HEBDO - MA SPUNTA ANCHE IL
MOSSAD


- DA CHARLIE HEBDO AI SEGRETI DI
STATO, COSI' SI DISTINGUONO I
FATTI DAI DELIRI


"Strane solidarietà dal fronte opposto"...

Charlie Hebdo: da Assad solidarietà


Ma anche critiche, Occidente ha sostenuto
terrorismo

14 gennaio 2015 12:52

(ANSA) - BEIRUT, 14 GEN - Il presidente siriano, Bashar al Assad, ha detto di "simpatizzare" con le famiglie delle vittime degli attacchi a Parigi, ma ha anche accusato l'Occidente di avere sostenuto quello stesso terrorismo che ora si ritorce contro l'Europa. "Siamo contrari all'uccisione di gente innocente, in qualsiasi parte del mondo, questo è il nostro principio", ha affermato Assad secondo l'anticipazione di una intervista al quotidiano ceco Literarni Noviny.


A seguire la parte CCXXX.

Nessun commento: