Post in evidenza

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/220

Prosegue dalla parte 219 . "Guardando all'estremo Oriente, ma pensando...molto più ad Occidente"... La Nord Corea è un di...

domenica 28 giugno 2015

NOSTRADAMUS - "Le Sestine, Nuove idee, Nuove datazioni/43"

Continua da questo post.


Un'altra quartina...intrigante a più livelli.

C.VI Q.85

La grand'cité de Tharse par Gaulois.
Sera destruite, captifs tous à Turban:
Secours par mer au grand Portugalois,
Premier d'esté le iour du sacre Vrban.

Beh! Il primo ed il secondo verso sono interessanti e si prestano a diverse interpretazioni...

" La grand'cité de Tharse par Gaulois.
Sera destruite, captifs tous à Turban:"
<-


Ovvero.

"La grande città di Tarso per Gallici/Francesi/Lingua Gallese- Britannica/Tricolore." (Ora...tra le varie possibili traduzioni, "Gaulois" può riferirsi anche alla lingua "gallese", ma tra i sinonimi vi è anche l'assai intrigante "Tricolore"...che però non è solo esclusiva pertinenza della nazione gallica, ma per esempio, anche di là dove pare abbia avuto origine il termine Turban/turbante. E ciò che segue...il secondo verso, tradotto letteralmente...a mio parere, assai bene lo esplicita...o meglio, in una visione a più livelli temporali degli accadimenti...nei "fatti", descritti nelle sue profezie - se non tutte, per quella via - si presta a diverse interpretazioni, anche nel volgere di tempi e non di poco, differenti) "Sarà distrutta, i prigionieri /catturati tutti a/con/verso/mediante-per mezzo Turbante:" (Interessante altresì l'evidenziare tale termine con l'iniziale maiuscola)

"Bene"...tra le possibili interpretazioni "la più intrigante" (seppur fermo restando il primo verso, dal secondo si può trarre altre...altrettanto e forse più intriganti alternative) dal mio punto di vista almeno è quella in cui...

"La grande città di Tarso(Turchia, sulle sponde del Mediterraneo orientale) per Tricolore(da tale entità). Sarà distrutta, i prigionieri tutti a/con Turbante(Ma se i prigionieri sono tutti con il turbante, tra le varie opzioni, potrebbe riguardare...anche, eventi in cui non vi saranno coinvolgimenti di popoli con altri costumi? Oppure, o altrimenti nell'eventualità, finanche per buona parte concomitante..."prigionieri tutti con Turbante"...sapremo che negli intendimenti di MdN, vi era il riferire/riferirci su chi...quantomeno, in un particolare "Giusto tempo" (quelli sono già stati territori persiani)...su quale parte/nazione/fazione, ed/o in quel frangente, avrà la meglio.

E poi la seconda parte della quartina...ovvero, il suo terzo e quarto verso, a donare ancora un saggio della sua fine arte di "nascondere nei termini usati 'e nel'/'per il Giusto' tempo", più livelli di comprensione/conoscenza dei futuri "fatti"/eventi.

" Secours par mer au grand Portugalois,
Premier d'esté le iour du sacre Vrban."

Dunque. Prima di tutto alcune a mio parere Assai interessanti (ed aggiungo...intriganti fino agli ormai soliti brividi) considerazioni a riguardo di alcuni termini da lui - MdN - utilizzati.

- " Portugalois"...in lingua italiana e direi ovviamente, "Portoghese", ovvero abitante/originario/lingua del Portogallo. Ma il grande Portogallo (la terra continentale europea situata più ad Occidente) ha avuto possedimenti, il cui retaggio è la lingua, ancora nell'oggi lingua ufficiale anche di alcuni Stati d'oltreoceano, primo fra tutti il Brasile. Interessante è altresì, nel dire comune e non solo dell'oggi, l'appellare come "portoghese/i" colui/coloro che usa/usano entrare in luoghi...invitato/i o meno, senza versare...giusto o meno, alcun obolo.

- "Premier" -> 1 - 2...in lingua francese principalmente "Primo/a". Ma primo/a può essere altresì inteso come colui/colei che è a capo/comanda da cui il chiaro termine in lingua inglese "Premier"...ovvero, "Primo Ministro" in lingua italiana. Eh Sì! Interessante.

- "esté"...assai intrigante termine in verità, a fornire molteplici opzioni di possibili interpretazioni d'insieme, sia del singolo quarto verso, sia in abbinamento con il precedente che nella totalità (da brividi) della quartina. Come abbiamo già notato in parecchie e diverse occasioni, l'antico francese dei tempi di MdN tendeva ad abbondare di "s" nei termini che nel francese moderno di rado in tali termini sono poste e se sono poste/rimaste è...tra eventualmente altro, al fine di differenziarne chiaramente il significato. Detto questo e da questo, il moderno "été", in lingua italiana "estate" ma anche il participio passato del verbo essere..."stato"...che ha in se ben altri significati, in particolare in abbinamento al precedente termine "Premier". Ma non è tutto...anzi, ciò che segue a parer mio è da brividi. Il termine "este" è comunque presente...accento più, accento meno...anche ai nostri tempi in una lingua cugina...lo spagnolo", dove anche in "questo/tal" del termine vi è corretta traduzione e nella stessa lingua francese, dove sta a significare "Estone", in riferimento all'idioma...ma potenzialmente, anche ad altro. "Alla luce dei tempi", brividi andanti/a go-go.

Quindi nella visione d'insieme della quartina e secondo mia interpretazione...a più livelli, ciò che se ne può dedurre è...anche, quanto segue:

"La grande città di Tarso, distrutta, cadrà nelle mani di coloro che col turbante hanno il tricolore nel/nella loro vessillo/bandiera. Seppur aiuti vi saranno da terre occidentali (altrimenti non "avrebbe specificato" quanto segue), i prigionieri/coloro che saranno catturati, apparteranno a quei costumi/porteranno quel copricapo (e fra chi ha, o ha avuto tra i propri costumi quel copricapo, vi sono...quantomeno, alcune popolazioni turche)."

Poi, dopo i due punti prosegue...finanche in più possibili livelli d'interpretazione...e chissà svolgimento/disvelamento temporale dei "fatti"/degli eventi, nei "Giusti tempi":

1 - "Soccorso per mare al grande Portoghese (a chi presiederà quella nazione che il prossimo anno, il 2016, in tal senso andrà a nuove elezioni), che primo ministro sarà nel giorno del sacro Urbano, ed aiuto e soccorso chiederà...e/o riceverà, 'in tale/i data/e', o nella prima estate se non proprio il primo giorno d'estate, il 21 Giugno?"

2 - "Soccorso per mare al grande (esercito?) occidentale/d'Occidente (NATO, da parte del più grande esercito d'oltreoceano/d'Occidente...ed ancora nell'oggi del mondo intero, quantomeno nell'insieme di mezzi-dotazioni/tecnologia/combattenti in servizio attivo. Gli Stati Uniti d'America)."

E qui la possibile interpretazione...nei "Giusti tempi", da brividi del quarto verso.

"Prima di questo (di ciò che è contenuto/dei 'fatti' esposti...a più livelli di conoscenza/realizzazione temporale anche negli altri tre precedenti versi della quartina) allo stesso grande d'Occidente/Occidentale...il Primo ministro estone chiederà soccorso nel giorno del sacro Urbano e poi 'Premier d'e-s-té'...prima dell'estate/il primo giorno d'estate/nella prima/all'inizio dell'estate il soccorso...per mare arriverà."

Manca un particolare, Non di poco conto in verità, ovvero, il determinare a chi si riferisca con sacro Urbano MdN e di conseguenza, quale sia il "suo" giorno. Ed in ciò, come spesso accade in questi nostri tempi tecnologico-virtuali, dato per ovvio il percorso->giorno sacro del nome=giorno di ricorrenza del Santo=soluzione del problema/quesito, Wikipedia ci viene in soccorso. Ma tuttavia, il Sant'Urbano (papa e martire), a cui molto probabilmente MdN si riferisce nel suo scritto, è celebrato dalla Chiesa Cattolica il giorno 19 Maggio.

Un'ultima precisazione in merito al terzo verso.

Scrivendo "Secours par mer"...nella traduzione, "Soccorso per mare". MdN può aver voluto indirizzare i posteri dei "Giusti tempi" a divenire, oltre che sulla "Via", Anche sulle "CausE" (naturali e non che/se esse siano/saranno)...Seppur, solo a certi/di taluni livelli.

Note:


- Tirando le somme della quartina...sempre dal mio punto di vista ovviamente. Una parte almeno di ciò che è narrato a più livelli, nascosto in piena vista nel quarto verso, può rappresentare/essere visto come un "evento spia", una pre-news, un avviso di MdN riguardo ai "fatti"/ agli eventi finanche assai nefasti che i suoi lontani posteri vedranno accadere, anche nella sequenza dettata dalla stessa quartina.
- Ed in merito (e strettamente direi...poi, ognuno ci veda quel che vuole, dal nulla...al fatto compiuto, passando per una più o meno calzante coincidenza...ci mancherebbe), ciò che ha riportato, tra le altre agenzie di stampa l'askanews il 13 Maggio del corrente anno, riguardo ad una bozza d'intesa (da firmare ed inviare nella medesima settimana) sulla formale richiesta di assistenza da parte dei vertici militari (e di conseguenza penso...ovviamente, dei vertici politici) delle tre repubbliche baltiche, tra cui ricordo l'Estonia, all'alleanza atlantica...e direi, altrettanto ovviamente, di conseguenza, a chi in essa può Concretamente far fronte senza problema alcuno ad una tale richiesta...seppur "nessuna certezza vi sia" (quantomeno mia) sull'effettivo giorno di partenza e/o arrivo/consegna di tale missiva. Il solo fatto che essa sia reale/Realtà, anche contemplando un errore da parte di MdN di alcuni giorni "nel prevedere tale evento" e ricordiamolo, a distanza di secoli...È da brividi.
Paesi baltici chiedono a Nato una base, deterrente anti-Putin
- Ed a riguardo del..."Prima dell'estate" e/o della "Prima Estate" e non solo "in verità", ritengo interessanti anche i seguenti articoli:
GLI USA POSIZIONANO TRUPPE E ARTIGLIERIA PESANTE AI CONFINI DELLA RUSSIA
Nato, l'annuncio Usa: "Armi pesanti nei Paesi dell'Est Europa"


Continua...

20 commenti:

UNATANTUM ha detto...

Nuove, vecchie possibilità..."Come da Copione e da talune almeno, Profezie"...il cui palesarsi sarebbe finanche negli Assai "Giusti tempi"...

Turchia pronta a tutto a confine Siria


Media, possibile intervento. Oggi riunione Consiglio Sicurezza

29 giugno 2015 11:45

(ANSA)-ISTANBUL,29 GIU-La Turchia è pronta ad "ogni eventualità" per difendere i suoi confini con Siria e Iraq. Lo ha detto il premier dimissionario Ahmet Davutoglu, rispondendo alle crescenti ipotesi di stampa su un possibile intervento di Ankara alla frontiera meridionale. "Se mai arrivassimo alla conclusione che i confini sono minacciati, abbiamo già fatto tutto il necessario per essere pronto a ogni eventualità", ha detto. Oggi c'è una riunione del Consiglio Nazionale di Sicurezza tra i vertici politici e militari.

UNATANTUM ha detto...

A Riguardo della notizia sopra esposta, scelgo per mia semplificazione questo abbinamento, tuttavia, la tal notizia è abbinabile/ben si lega per esempio alla C.V Q.25, ma anche ad altre quartine e sestine qui presenti nella mia interpretazione.

Se gli eventi profetizzati al netto delle varie interpretazioni..."anche seguendo più o meno diversi percorsi", ma comunque nei "Giusti tempi"...sono pre-destinati a divenire Realtà nei fatti. A Nulla servirà..."piangere, pregare, occultare, deridere, non considerare, omettere, caoticizzare, dimenticare, etc. etc." Tempi Assai Strani ed Interessanti...e direi, per certi versi anche Inesplorati...ci attendono. Vedremo.

Turkey and Jordan said preparing buffer zones inside Syria. Israeli air support mooted. Putin issues warning

Turchia e Giordania dicono di stare preparando delle zone d'interdizione all'interno della Siria.
Discusso/Dibattuto il supporto aereo Israeliano. Putin emette un avviso
( in inglese - debka.com ).

Dalla medesima fonte giunge anche notizia che l'accordo sul nucleare iraniano, "visto il via-vai delle delegazioni a Vienna", potrebbe essere a portata di mano/penna. Ed anche in questo "caso"...Vedremo.

UNATANTUM ha detto...

Sinai, Gaza ed Israele...Azioni, ed avvisi di "Chiari intenti"...

Egitto, miliziani jihadisti attaccano l'esercito nel Sinai: decine di soldati uccisi


Un'ondata di attentati simultanei contro cinque check-point nella roccaforte locale dello Stato islamico: i militari hanno reagito aprendo il fuoco. Gli episodi all'indomani dell'omicidio del procuratore generale al Cairo. Rivendicazione dell'Is, Israele alza misure di sicurezza

Continua su: repubblica.it

Isis: sradicheremo Hamas e "stato ebrei"

Stato islamico in un video, imporremo Sharia nella Striscia

01 luglio 2015 13:58

(ANSA) - TEL AVIV, 1 LUG - L'Isis, in un video diffuso sul web e ripreso dai media israeliani, ha sfidato Hamas nel suo potere a Gaza. "In 8 anni che controllano il territorio - dice uno speaker nel filmato, e ancora non hanno imposto la legge islamica". "Sradicheremo lo stato degli ebrei", aggiunge un uomo mascherato nel messaggio destinato "ai tiranni di Hamas. "Voi e Fatah e tutti i laici che non sono nulla...La legge della Sharia sarà messa in pratica a Gaza, nonostante voi".

Anonimo ha detto...

:D Oramai siamo vicini al test di alcune quartine. Un mesetto, un mesetto e mezzo, due al massimo o poco più :D ;) e guardiamo se almeno un qualcosa torna ahahaha :D


(attendistici) Saluti. (un po' preoccupati...viste le ultime notizie globali :( ) ;)

EXTREME :)

UNATANTUM ha detto...

Si! Potremmo essere...Realmente, nei "Giusti, ed Assai nefasti tempi", narrati nelle sue profezie...

ISIS rushes reinforcements to Egypt. Its next targets: The Pyramids and Sphinx

L'ISIS affretta i rinforzi all'Egitto. I suoi prossimi bersagli: Le Piramidi e la Sfinge
( in inglese - debka.com ).

Nel mentre...ancora da Debka...si viene a conoscenza che ai comandanti delle unità corazzate e di terra in generale (a detta di debka, circa 400 veicoli corazzati, ed in totale circa 54.000 unità di personale militare), turche al confine con la Siria, è stato ordinato di restare in attesa per un eventuale azione oltre confine, a seguito di un urgente riunione al quartiere generale dei vertici militari. Beh! Se sarà...Vedremo. Comunque, tempi Interessanti.

UNATANTUM ha detto...

Quello che segue è a mio parere un articolo d'interessante lettura, anche da un punto di vista storico...Seppur finanche di parte, di un...anche, non troppo vicino, passato.

"(Tra) Punti di vista e Realtà"...


- La versione del generale

Strani, cupi, nefasti...ma Assai Intriganti tempi, di molteplici eventi, finanche concomitanti...

- La Grexit offusca le guerre, il caos libico e la crisi cinese

UNATANTUM ha detto...

Notizie...tra propaganda, ormai "vecchie" nuove minacce, più o meno nefasti scenari e realtà di futuri...finanche "Come da Copione e talune Profezie"...fatti, nei "Giusti tempi"...

- Cairo attacco contro l’Italia: le motivazioni più probabili e una opzione alternativa

- Isis, nuove minacce all'Occidente

Dalla Tunisia alla Libia i conflitti incrociati che stanno bruciando il Mediterraneo

di BERNARDO VALLI

Lo scenario. È iniziato un lungo processo: nuove nazioni e confini, e un Iran più forte in caso di accordo sul nucleare

NELL'AREA Mediterraneo traboccano i conflitti incrociati in corso nelle contrade musulmane. Avevamo l'impressione di vivere in una retrovia vulnerabile e adesso le sempre più frequenti esplosioni di terrorismo ci fanno sentire più vicini al campo di battaglia. Al dramma dei profughi si aggiungono le fiammate di guerre, guerriglie, terrorismi che lacerano il Medio Oriente, dove cambiano le frontiere, e lambiscono paesi sull'altra sponda del Mediterraneo, dove feriscono la Tunisia e travolgono la Libia. Di quei conflitti non si tracciano facilmente i contorni e non si identificano amici e nemici, perché gli schieramenti cambiano secondo i luoghi di scontro. Se non lo esamini con la lente di ingrandimento dell'esperto, e senza il rispetto dovuto a una tragedia umana, hai l'impressione che alle porte dell'Europa sia in corso una mischia micidiale. E che nell'area del Mediterraneo se ne riversino i rigurgiti.

Continua su: repubblica.it

Nucleare: Netanyahu, accordo pericoloso

Premier israeliano, minaccia per pace mondiale

12 luglio 2015 11:19

(ANSA) - TEL AVIV, 12 LUG - "Rappresenta un pericolo per la pace nel mondo" l'accordo sul nucleare in vista fra l'Iran e i Paesi del 5+1. Cosi' Benyamin Netanyahu, il quale si è detto allarmato per "la corsa alle rinunce" (da parte delle potenze) che a suo parere si sta delineando a Vienna: "L'Iran avrà cosi' la strada aperta per la confezione di molte atomiche e disporrà di centinaia di miliardi di dollari per il suo apparato terroristico e per le sue conquiste".

UNATANTUM ha detto...

Ed oggi (13 luglio 2015), anche per la questione del nucleare iraniano...quantomeno, pare, si sia giunti ad un accordo. Parlamenti, senatori e guide supreme permettendo...ovviamente. Poi...altre incognite.

- C’è l’accordo sul nucleare iraniano,
presto rimosse le sanzioni all’Iran

UNATANTUM ha detto...

"Ora...Tutto è possibile, dalla 'pace', alla guerra totale"...

Iran: Netanyahu, accordo errore storico


Vicepremier, "Israele non può vivere con un Iran nucleare"

14 luglio 2015 11:47

(ANSA) - TEL AVIV, 14 LUG - "Un errore grave di portata storica": così il premier israeliano Benyamin Netanyahu commenta l'accordo sul nucleare iraniano raggiunto a Vienna. "Israele non può vivere con un Iran nucleare", ha affermato il vicepremier israeliano Silvan Shalom.

UNATANTUM ha detto...

Punti di vista in/e prospettiva/e...

Nucleare, Rohani: "L'Iran non sarà più considerato una minaccia globale"


Il presidente iraniano: "Abbiamo vinto, nessuno parli di resa. L'accordo è una vittoria legale, tecnica e politica per il Paese". Il ministro degli Esteri francese annuncia l'intenzione di recarsi a Teheran

Continua su: repubblica.it

- Programma atomico iraniano:
perché (e quando) Teheran avrà la
Bomba

UNATANTUM ha detto...

A volte, a taluni "potrebbe sembrare" che...nel rincorrersi degli eventi di questo assai strano ed interessante mondo...è come se il "fato" (o il caso...ma anche la stessa, sola, informata...seppur nell'inconsapevolezza, umana volontà), giocasse con scenari, finanche, "Come da talune almeno...Profezie"...

In arrivo esercitazione Nato per combattere il Califfato


A partire da ottobre verrà avviata la più grande esercitazione Nato dal 2002.
Il generale Hans-Lothar Domrose: "Pronti a ogni scenario"

Continua su: ilgiornale.it

Coinvolte: Italia, Spagna, Portogallo e Mar Mediterraneo...per cielo, terra e mare.

UNATANTUM ha detto...

Comunicando intenti. Tra i vecchi ritornelli di taluni...

Iran, gelo di Khamenei dopo l'accordo:
"Nostra politica contro l'arroganza
americana non cambierà mai"


Durissimo discorso della Guida Suprema di Teheran per la fine del Ramadan. Chiede al Parlamento di esaminare con attenzione il testo dell'accordo e conclude: " Morte all'America, morte a Israele"

Continua su: repubblica.it

E le "nuove strategie" di altri...

- Nuova strategia del Califfato Islamico: seguaci in Occidente colpite,
non cercate di contattarci

Anonimo ha detto...

Good post. I learn something totally new and challenging
on blogs I stumbleupon everyday. It will always be interesting to read articles from
other writers and use a little something from other sites.


Also visit my blog: calcolo del codice fiscale

UNATANTUM ha detto...

Come ho già scritto, Ripeto. La Turchia è...e rimarrà centrale.

Ma riguardo la sopraesposta "Q.85 della sesta centuria" (e non solo questa "in verità", ved. C.V Q.25 ed etc.), ho trovato particolarmente interessante nel seguente articolo, la cartina che visualizza "la zona d'espansione/infiltrazione dei militanti dello 'stato islamico' in territorio turco"...


- Turchia: la resa dei conti

Anonimo ha detto...

Curioso, pensando ai tempi.

Nelle basi Nato sul Balti:-Pco.
“Siamo a un passo dalla guerra”


L’allarme dopo le tensioni sullo scudo
antimissili: “La Russia ci provoca è già in
corso un conflitto ibrido. Se ci attaccano
possiamo reagire in 48 ore”

Prosegue con il seguente link a: la stampa.it


Saluti.

EXTREME :)

Anonimo ha detto...

Ne aggiungo altri due ;)

PUTIN SPINTO ALLA GUERRA. DALLA NATO
E ORA, DAI SUOI


Escludere la Russia dai mari. L’imperativo
geopolitico degli Stati Uniti



Saluti.

EXTREME :)

Anonimo ha detto...

Ancora in merito alla quartina 85 della sesta centuria.

Guardate voi se può risultare più o meno attinente ;)

Nato, a vertice composizione battaglioni

Saranno schierati nei tre paesi baltici e in Polonia

13 giugno 2016 16:47

(ANSA) - BRUXELLES, 13 GIU - La composizione dei quattro "robusti battaglioni multinazionali" che la Nato schiererà nei tre paesi baltici ed in Polonia sarà decisa al vertice dell'Alleanza che si terrà l'8-9 luglio a Varsavia. In ogni caso "il comando sarà della Nato" e non delle forze nazionali che ospiteranno le forze. Lo indica il segretario generale, Jens Stoltenberg alla vigilia della ministeriale Difesa. In particolare, specificano fonti della Nato, è ancora da determinare quali saranno le "nazioni guida" che forniranno "il grosso" delle forze in assetto pronto al combattimento.
Attualmente la Germania ed il regno Unito hanno dato la disponibilità per Lituania e Estonia. In Lettonia e Polonia dovrebbero essere schierati canadesi e statunitensi, ma ancora non è stata presa una decisione. L'ambasciatore americano, Douglas Lute, ha comunque confermato l'impegno a mantenere le tre compagnie che già "da due anni" sono schierate a rotazione per esercitazioni in sei paesi dell'est.

Link notizia -> ansa.it


Saluti.

EXTREME :)

UNATANTUM ha detto...

Turchia: militari, abbiamo preso potere

'Per ristabilire l'ordine democratico e la libertà'

15 luglio 2016 22:42

(ANSA) - ANKARA, 15 LUG - Lo Stato maggiore dell'esercito turco annuncia di aver preso il potere in Turchia "per ristabilire l'ordine democratico e la libertà", secondo quanto riferito dal corrisponde a Istanbul di Sky News e dalla tv Ntv.

Si! Maledettamente Intrigante MdN.

Riepilogando...Forse, l'ultima occasione, per la stabilizzazione e la pace...quantomeno, regionale...


- Esercito turco nelle strade di Istanbul.
Colpo di stato in corso in Turchia


- Colpo di stato in Turchia (Fallito)

UNATANTUM ha detto...

- Golpe in Turchia “un dono di Dio” per Erdogan

UNATANTUM ha detto...

Interessante...

Turchia, la battaglia aerea che ha deciso il
fallimento del golpe


La notte del colpo di Stato comincia con il decollo di due caccia F16 - a bordo l'ufficiale che a novembre ha abbattuto un Sukhoi russo - e continua con un intreccio di sigle e di voli. Compreso un aereo cisterna americano. E il bireattore della fuga di Erdogan. Ed è in quei cieli che si delinea la sconfitta dei golpisti

di GIANLUCA DI FEO

Continua su: repubblica.it

- Turchia, quelle tracce radar che collegano
gli Usa ai caccia dei golpisti