Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

mercoledì 26 maggio 2010

PANDORA'S TIMES parte III

Prosegue dalla parte II.

Geopolitica...
Thailandia: leader rossi, guerra civile.
Intervista a The Australian citata sul sito del Times.
16 maggio, 16:53 (ANSA)
- ROMA 16 MAG -
'E' probabile che questa diventi una guerra civile. Non voglio vederlo'.
Cosi' Karkaew Pikulthong, uno dei leader delle 'camicie rosse'. In un'intervista a The Australian citata sul sito del Times, Karkaew afferma che alcuni dei capi della protesta sarebbero disposti a proclamare una sospensione degli scontri. 'Alcuni di noi hanno idee diverse - dice Karkaew - Ma non posso abbandonare la mia gente, anche se la penso diversamente. Devo restare qui e combattere al fianco delle camicie rosse'.

Nucleare Iran,verso scambio Turchia.
Erdogan sarà a Teheran per mediare.
( Fonte : Tgcom )
16 maggio 2010
C'è la possibilità che avvenga su territorio turco uno scambio di combustibile nucleare che potrebbe favorire una soluzione del braccio di ferro sul nucleare iraniano. Il primo ministro di Ankara Erdogan ha detto infatti che nelle prossime ore sarà a Teheran, dove il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva è impegnato in trattative di mediazione con le autorità iraniane. In un primo momento Erdogan aveva rinunciato a essere presente.

Iran, Turchia e Brasile firmano intesa.
I tre Paesi hanno raggiunto l'accordo per lo scambio di uranio scarsamente arricchito con combustibile nucleare.

( Fonte : ansa.it )
17 maggio, 09:01

TEHERAN - Iran, Turchia e Brasile hanno ufficialmente firmato l'intesa per lo scambio di uranio scarsamente arricchito con combustibile nucleare.
I ministri degli Esteri dei tre Paesi hanno siglato stamani l'intesa, in presenza del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, di quello brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva ed il premier turco Recep Tayyip Erdogan. Lo scambio avverrà in Turchia: l'Iran invierà, "entro un mese", 1.200 kg di uranio arricchito al 3,5% e riceverà in cambio 120 kg di combustibile arricchito al 20% da usare per scopi medici. L'intesa dovrà ora essere vagliata dall'Aiea e dal "gruppo di Vienna" (Usa, Russia, Francia), ha spiegato il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Ramin Mehmanparast.
AHMADINEJAD, RIAPRIRE NEGOZIATO - Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad ha invitato le grandi potenze a "riaprire" il negoziato sul programma nucleare di Teheran dopo la firma dell'intesa a tre, Iran-Turchia-Brasile, sullo scambio di combustibile nucleare.
"A seguito della firma dell'intesa sullo scambio di combustibile nucleare, e' tempo che le nazioni del 5+1 (Usa, Russia, Cina, Francia, Gb e la Germania) aprano colloqui con l'Iran basati sulla onesta', la giustizia ed il rispetto reciproco", ha detto Ahmadinejad dopo la sigla dell'accordo con Brasile e Turchia.

Da altra fonte, con altri particolari...

L'ACCORDO

IRAN : "In Turchia 1200 chili di uranio".
ISRAELE : "Ankara raggirata da Teheran".
Siglata l'intesa anche con il Brasile per lo scambio per ottenere combustibile per il reattore iraniano.
Ahmadinejad: "Ora si riapra il negoziato con il 5+1".
( repubblica.it ).

Ora, sono proprio curioso di vedere cosa s'inventeranno per colpire l'Iran.

Che sia giunto il tempo di un "necessario"( ai loro scopi ) ...

"Nuovo 11/9", messo in atto "magari" con armi non convenzionali, che alla "prova dei fatti" risulterà di sicura "matrice iraniana" ?

E poi...

Preparatevi alla guerra, ed al colpo di grazia ad un economia, già con il fiato corto.

Ma...
"sicuramente mi sbaglierò"...

"Come al solito".

Ed infatti...
L'iran, va comunque, anche per la sua strada...

Iran: avanti arricchimento uranio a 20%.
Per Ankara non giustificazioni per eventuali sanzioni a Teheran.
17 maggio, 10:58 (ANSA)
- TEHERAN, 17 MAG -
L'Iran continuera' ad arricchire l'uranio al 20% sul suo territorio. Lo ha detto il portavoce del ministero degli esteri iraniano. Oggi Teheran ha siglato un accordo con Brasile e Turchia per un scambio tra uranio a basso arricchimento e uranio al 20% e lo scambio avverra' in Turchia. Per il ministro degli Esteri di Ankara Davutoglu non ci sono 'giustificazioni' per eventuali nuove sanzioni a Teheran dopo l'intesa.
Scettico Israele dopo l'annuncio dell'accordo tripartito.

Mentre altri, dubitano...
IRAN/NUCLEARE: AIEA, ACCORDO NON ELIMINA MINACCIA SANZIONI
(ASCA-AFP) - Vienna, 17 mag - L'Iran resta sotto la minaccia di sanzioni da parte delle Nazioni Unite malgrado la firma dell'accordo con il Brasile e la Turchia per lo scambio di combustibile nucleare.
Lo hanno riferito fonti diplomatiche vicine all'Agenzia Internazionale per l'Eenergia Atomica (AIEA), spiegando che l'intesa sul combustibile ''non cambia la questione agli occhi della comunita' internazionale'' su quello che riguarda l'arricchimento dell'uranio. Iran, Turchia e Brasile hanno adottato oggi un accordo di scambio del combustibile iraniano con dell'uranio arricchito al 20%, da effettuarsi in territorio turco sotto la supervisione dell'AIEA.
Il ministro degli Affari Esteri turco, Ahmet Davutoglu, aveva dichiarato che questa intesa non rendeva piu' necessarie ulteriori sanzioni contro Tehran. red-uda/sam/alf

IRAN/NUCLEARE: UE, L'ACCORDO SULL'URANIO NON RISOLVE I PROBLEMI.
(ASCA-AFP) - Bruxelles, 17 mag - ''Si tratta di un fatto positivo, ma non risolve la questione fondamentale delle preoccupazioni espresse dalla comunita' internazionale sulla natura pacifica del programma nucleare iraniano''. Cosi' l'Alto Rappresentante della politica estera della ue, Catherine Ashton, ha commentato l'intesa siglata da Teheran con Turchia e Brasile per lo scambio di 1.200 chili di uranio. red-uda/sam/rob

Economia...
IL DOSSIER

Vivere con la moneta unica debole tra export, turismo e caro-benzina.
Merci più convenienti all'estero, pesa la dipendenza energetica.
Il rincaro delle materie prime accentua il rischio inflazione legato al massiccio intervento della Bce per comprare titoli pubblici.
Un'altra tegola per i consumatori.
( repubblica.it ).

Nuovo Ordine Mondiale...
IL PROSSIMO 11 SETTEMBRE...
MADE IN ISRAELE ?

ANNOZERO. ATTACCO AI SERVIZI SEGRETI.

L'INCHIESTA

G8, la pista dei soldi versati allo Ior.
L'indagine dei pm bussa in Vaticano.
Via a un'altra rogatoria. Verdini : mai avuto tesoretti all'estero. Previsto domani a Perugia il nuovo interrogatorio dell'architetto Zampolini.
( repubblica.it ).

L'ULTIMO INCONTRO DELLA COMMISSIONE TRILATERALE.

A seguire la parte IV.

Nessun commento: