Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCLIII

Prosegue dalla parte CCLII . Scienza, Geologia, Assai Preziosi tesori terrestri, ed una Reale, Nuova, materiale, Prima Volta. Celando u...

domenica 4 agosto 2019

WIKILEAKS: Assange e "l'Ultima Possibilità"/8

Prosegue da questo post.


Palesando pubblicamente il rischio del possibile percorrere di pericolosi, tetri, umani sentieri...ad personam...

Inviato ONU, Assange a rischio tortura


Lettere ai governi Usa e Gb dopo la visita in carcere a maggio

29 luglio 2019 15:32

(ANSA) - ROMA, 29 LUG - Julian Assange rischia la tortura in caso di estradizione negli Stati Uniti, dove sarebbe processato per la diffusione di documenti governativi. E' l'avvertimento di Niels Melzer, inviato speciale Onu contro la tortura, in alcune lettere - rese pubbliche nei giorni scorsi - inviate ai governi di Stati Uniti, Gran Bretagna, Ecuador e Svezia, subito dopo aver visitato il fondatore di Wikileaks in carcere, lo scorso maggio.
"In considerazione del forte pregiudizio pubblico contro il signor Assange negli Usa, ci sono serie ragioni di dubitare che riceva un giusto processo, rispettoso dei diritti umani. E se il signor Assange dovesse essere estradato negli Stati Uniti sarebbe esposto a un rischio reale di tortura o altre pene o trattamenti crudeli, disumani o degradanti", ha scritto nel suo rapporto, dopo aver fatto visita ad Assange, con due medici, nel carcere di Londra dove è detenuto da alcuni mesi, dopo che l'Ecuador gli ha revocato l'asilo.


Negando pubblici, liberi, accessi...

Assange, rigettata la richiesta di
accesso ai documenti


Dopo 4 anni di battaglia legale, il giudice dell'Upper Tribunal di Londra boccia l'appello per ottenere tutta la documentazione del caso

di STEFANIA MAURIZI

Continua su: repubblica.it

Esplicitando/Rendendo noto il fuggir d'altri da pericolose libertà...

Wikileaks: Assange resterà in carcere


In attesa dell'estradizione negli Usa. Giudici, pericolo di fuga

14 settembre 2019 12:57

(ANSA) - ROMA, 14 SET - Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, resterà in carcere anche dopo la scadenza della pena di 50 settimane che sta scontando poiché un suo eventuale rilascio comporterebbe un pericolo di fuga: lo hanno deciso ieri i magistrati di Westminster - riporta il Guardian - alla luce della sua decisione di rifugiarsi nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra nel 2012 per evitare l'estradizione in Svezia.
Assange è in attesa di essere estradato negli Stati Uniti per hackeraggio dopo che il ministro dell'Interno Sajid Javid ha firmato un ordine in questo senso lo scorso giugno.
Il fondatore di Wikileaks sarebbe stato rilasciato dalla prigione di Belmarsh il prossimo 22 settembre, ma rimarrà agli arresti nella veste di 'persona in attesa di estradizione'.
Due udienze, una l'11 ottobre e una il 21 ottobre prossimi, precederanno quella definitiva prevista a Febbraio del 2020.

Mostrando...chiaramente, il violare di già limitate libertà...

Julian Assange spiato per anni dentro l'ambasciata dell'Ecuador.
I video dello scandalo


Con il fondatore di Wikileaks spiati anche avvocati, giornalisti e politici che gli hanno fatto visita. L'indagine contro la spagnola UC Global

di STEFANIA MAURIZI

Continua su: repubblica.it

Svelando perplessità investigative...

Wikileaks, la verità sull'attacco
chimico a Douma in Siria


Un anno e mezzo fa, il presunto attacco chimico a Douma, in Siria, il 7 aprile del 2018, scatenò una profonda reazione internazionale e si dette la colpa al presidente Bashar al-Assad. Ora, però, la verità potrebbe essere riscritta. Una mail interna all'Opac, ottenuta da WikiLeaks, lascia affiorare le perplessità di un ispettore dell'Organizzazione che nel 2018 partecipò all'indagine

di STEFANIA MAURIZI

24 Novembre 2019

Continua su: repubblica.it

Nessun commento: