Post in evidenza

"Per Sempre Giovani/3"

Prosegue da questo post . Continuando a sperimentare, per il medesimo...ed oserei aggiungere, ancestrale, fine... Pillole della longevi...

domenica 17 giugno 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/41

Prosegue dalla parte 40.


"Senza Possibità di Errore"...

Israele: su Iran abbiamo già
deciso


Il vicepremier Yaloon: "Bombardare
Teheran o permettergli l'atomica?
La prima."

TEL AVIV - I media israeliani hanno diffuso un intervento pubblico dove il vicepremier Moshe Yaloon (del partito di destra Likud) rende noto che "se Israele si troverà costretto a scegliere tra bombardare l'Iran o permettere a Teheran di avere un arsenale atomico operativo, sceglierà la prima alternativa".

Continua su: cdt.ch


Altri Punti di Vista...

Esperto Israele,Assad non sta
per cadere


Sostenuto da alawiti, Russia, Iran e
Hezbollah

15 giugno, 16:40

(ANSA) - TEL AVIV, 15 GIU - Non e' imminente la caduta del presidente siriano Bashar al-Assad: lo ha affermato il generale israeliano della riserva Amos Ghilad, consigliere politico del ministro della difesa Ehud Barak. Secondo Ghilad, per gli alawiti di Assad (2 milioni) ''la scelta e' farsi sgozzare oppure sgozzare'' e ''preferiscono la seconda opzione''. Il regime e' sostenuto da Russia, Iran e Hezbollah libanesi.

Tuttavia Assad sta gradualmente creando vuoti che favoriscono le infiltrazioni di al-Qaida.

...a "confermar", possibili futuri e Nefasti Eventi, "Come da Copione e Profezie".

Considerare...Decisioni...

White House considers next steps
after UN mission suspended

La Casa Bianca considera i prossimi passi dopo la sospensione della missione ONU

DEBKAfile June 16, 2012, 7:15 PM (GMT +02:00)

The White House announced it is "consulting partners on the next steps" after the UN monitoring mission suspended its activites in Syria. DEBKAfile: This language indicates accelerated preparations for direct US-European action in Syria.
La Casa Bianca annuncia che si sta "consultando con gli alleati sui prossimi passi" dopo che la missione ONU di monitoraggio ha sospeso le sue attività in Siria. DEBKAfile: Questo linguaggio indica un'accellerazione nei preparativi per un'azione diretta Europeo-Statunitense in Siria

Link: debka.com

In particolare, alla luce di come...e cosa, muovono i Russi...

Russia flies anti-air, anti-ship
missiles to Assad as its fleet heads
to Tartus

La Russia fornisce missili anti-aerei e anti-nave ad Assad mentre la sua flotta si attesta a Tartus
( in inglese - debka.com ).

Che dire...se non, "Come da Copione", di cui fanno parte, anche, talune almeno...profezie.

Possibili...Pericolosi, Contatti...


Le forze siriane si spostano
verso Aleppo e quelle turche
verso il confine


E Giunse il Tempo in cui, il Nuovo Appuntamento dei Colloqui, delle Conferenze..."Orfane" del Lago Lemano, iniziarono...

Iniziati a Mosca i colloqui sul
nucleare iraniano.


Mosca 18 luglio 2012

Sono iniziati da pochi minuti a Mosca i colloqui su, programma nucleare iraniano tra il gruppo dei 5+1 composto da Russia, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Cina più la Germania, e l’Iran. Sono presenti: il ministro degli Esteri della Federazione Russa S. Lavrov, il capo negoziatore iraniano H. Jalili, il rappresentante della politica estera europea baronessa C. Ashton. I colloqui sono iniziati in un clima estremamente teso, con la richiesta dell’Iran, formulata negli scorsi giorni di trasmettere i colloqui in diretta televisiva, richiesta non accettata.

Continua su: geopoliticalcenter.com

Che quantomeno, ricordiamolo..."Come da Profezia/e...e anche/quindi, da Copione"...Risulteranno, poi...Vane.

Appunto...Vane.

Come penso, se ne deduca leggendo la seguente notizia...

Russia, China, Iran plan to stage in
Syria “biggest Mid East maneuver”

Piano di Russia, Cina e Iran per inscenare "le più grandi manovre del Medio Oriente in Siria
( in inglese - debka.com ).

Questo è l'articolo in lingua originale, della fonte citata da Debka.

E di quanto sopra esposto, chi mi ha letto fin dall'inizio...penso, "non si meraviglierà" (""= più di tanto, quantomeno).

Ricordate?

"Se la/e vittime predestinata/e...Anticipassero il/i Carnefice/i"?

Ed a riguardo, c'è pure un'interpretazione di una quartina di MdN, se solo mi ricordassi, in quale libro l'ho letta.

Unica discrepanza...l'eventuale, presenza, Russo-Cinese, fin da subito.

Che a "pensar bene", potrebbe essere "parte del Copione"...ininfluente, spunto nell'immediato.

O a "pensar male"...la causa scatenante.

Ovvero.

Sfruttare l'eventuale loro presenza ed azione sul campo, da partecipanti alle eventuali manovre militari e negli ultimi giorni delle stesse, sferrare un potente "colpo di maglio", perché no, anche su più fronti, di cielo, di terra e di mare.


Da Fonte russa, in seguito, è giunta una smentita in merito, ma non è detto che quest'ultima sia la realtà.

Seppur...in altri Tempi.

Comunque, Più che Interessante.

Qui, un articolo in lingua italiana, "omni-comprensivo" riguardo l'intera faccenda, poiché tratta, anche del cargo russo carico d'armi, "fermato" al largo della Gran Bretagna.

Nel frattempo, i colloqui...delle conferenze, "Orfane" del Lago Lemano, continuano, anche se gli auspici, non sono dei migliori...

Seconda giornata dei colloqui
di Mosca: Iran sempre più
rigido.


Mosca 19 Giugno 2012

Sono iniziati in questi istanti, le ore 11 locali di Mosca, le 9 del mattino Italia, la seconda giornata di colloqui a Mosca sulla questione del nucleare iraniano. La giornata di ieri, che era iniziata nel segno della tensione e delle diffidenza, si è chiusa con un nulla di fatto. Dopo i primi minuti dell’incontro di ieri la repubblica dell’Iran ha chiesto che venissero sospese le sanzioni economiche che dovrebbero entrare in vigore il primo giorno di luglio, senza però accettare una delle condizioni chiave poste dalle potenze occidentali.

Continua su: geopolitical.center.it

Obbligate Diserzioni...

IL CASO

Siria, pilota diserta con il Mig
la Giordania concede asilo
politico


L'ufficiale ha compiuto un atterraggio non previsto in uno scalo aereo militare non lontano da Amman. Le autorità giordane accolgono la richiesta di protezione, aprendo un possibile caso diplomatico. L'opposizione: ancora decine di civili morti nei bombardamenti

Continua su: repubblica.it

Di seguito, la versione di Debka, con maggiori indicazione...

Syria grounds fighter-
bomber fleet for fear of
more defections

La Siria lascia a terra la flotta di caccia-bombardieri per paura di più defezioni
( in inglese - debka.com ).

Si...potenzialmente Obbligate, da ogni punto di vista, poiché sapendo il luogo di provenienza, roccaforte dei ribelli, egli potrebbe essere stato usato, anche tramite minacce alla sua famiglia, per ciò che "pensando bene", dal contenuto delle seguenti notizie, potrebbe rivelarsi come un test capacitivo...ben studiato, "forzando" i siriani a lasciare la flotta aerea a terra, delle difese aeree...

Oppure...la ricerca, di una Causa di Guerra.

Invasioni...ed Abbattimenti...

Un caccia F-4 turco
precipita in acque
territoriali siriane


Un aereo F-4 delle forze aeree turche è precipitato nel mar mediterraneo, in acque territoriali della Siria. Le procedure di ricerca e soccorso inizieranno non appena la Turchia riceverà le necessarie autorizzazioni da Damasco. Non sono al momento note le cause che hanno portato allo schianto dell’aereo così come non siamo a conoscenza delle condizioni del pilota del caccia turco. Se Damasco non autorizzerà le operazioni di ricerca la Turchia potrebbe agire unilateralmente.

Aggiornamento ore 14.25 GMT

La Turchia ha agito unilateralmente e ha tratto in salvo il pilota del caccia F-4 precipitato al limite delle acque territoriali siriane. Il pilota è in buone condizioni e sta per essere accolto presso una struttura sanitaria militare per gli accertamenti del caso.

Aggiornamento ore 16,30 GMT

Il velivolo precipitato al limite delle acque territoriali siriane era un F-4 E aereo che nei ranghi dell’aeronautica Turca svolge funzioni di ricognizione e funzioni di soppressione delle difese aeree nemiche. L’ F-4 E turco potrebbe essere stato impiegato in una missione di ricognizione delle capacità di difesa aerea della Siria operando dal limite delle acque territoriali.
Alcune fonti giornalistiche libanesi, di solito ben informate, riferiscono che il velivolo sarebbe stato ingaggiato dai sistemi di difesa aerea a lungo raggio della Siria. La notizia non trova ora nessun riscontro ufficiale ne da parte di Damasco ne da parte di Ankara. Se venisse conrmata e se al momento dell’ingaggio il velivolo si trovava in spazio aereo internazionale la Turchia potrebbe richiedere una riunione urgente del consiglio di difesa della NATO. Sarebbe quello il segnale di un atto ostile della Siria nei confronti dell’aereo turco, la cui presenza a così poca distanza dai cieli siriani indica comunque un aumento dell’attività militare di NATO e Turchia nel mediterraneo orientale sempre più affollato da mezzi militari dei due blocchi.

Link articolo, con fonte ed aggiornamenti: geopoliticalcenter.com

Ancora Debka...

Syria air defenses down
Turkish military plane
over Latakia

La difesa aerea Siriana abbatte un aereo militare Turco sopra Latakia
( in inglese - debka.com ).

Vabbè, poi c'è sempre il caso.

22 - 6 (giugno) - 2012...un giorno da ricordare?

Mah! Vedremo.

Ma di "certo"...forse, è meglio che smetto di "dare i numeri".

Fosse solo per una questione di scaramanzia.

O no?



A seguire la parte 42.

Nessun commento: