Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

giovedì 22 settembre 2011

NEUTRINI: "OLTRE IL LIMITE DELLA VELOCITÀ DELLA LUCE"

FISICA

"Neutrini più veloci
della luce"
Messo in discussione
Einstein


Clamorosi risultati di uno studio del Cern e dell'Infn guidato da un fisico italiano: particelle sparate da Ginevra al Gran Sasso hanno infranto il muro considerato invalicabile dalla fisica



ROMA - I risultati, se confermati, possono rimettere in discussione le regole della fisica cristallizzate dalle teorie di Albert Einstein, secondo le quali niente nell'universo può superare la velocità della luce. Un gruppo di ricercatori del Cern e dell'Infn guidato dall'italiano Antonio Ereditato ha registrato che i neutrini possono viaggiare oltre quel limite. Le particelle hanno coperto i 730 chilometri che separano i laboratori di Ginevra da quelli del Gran Sasso a una velocità più alta di quella della luce.

Il muro è stato infranto di appena 60 nanosecondi. Eppure, il risultato è talmente destabilizzante che il team di ricerca ha atteso ben tre anni di misurazioni per sottoporlo all'attenzione della comunità scientifica. "Siamo abbastanza sicuri dei nostri risultati, ma vogliamo che altri colleghi possano verificarli e confermarli", spiega Ereditato, che lavora presso il laboratorio di fisica delle particelle dell'organizzazione ginevrina.

E le prime reazioni non tardano ad arrivare: secondo il Centre national de la recherche scientifique francese, se fosse confermata la scoperta sarebbe "clamorosa" e "totalmente inattesa" e aprirebbe "prospettive teoriche completamente nuove". Anche per l'astrofisica
Margherita Hack si tratterebbe di una vera e propria rivoluzione perché, osserva, "finora tutte le previsioni della teoria della relatività sono state confermate".

Secondo la teoria della relatività ristretta, elaborata da Einstein nel 1905, la velocità è una costante, tanto da essere parte della celeberrima equazione E=mc², dove E è l'energia, m la massa e c, appunto, la velocità della luce. La relatività, spiega ancora la Hack, "prevede che se un corpo viaggiasse ad una velocità superiore a quella della luce dovrebbe avere una massa infinitamente grande. Per questo la velocità della luce è stata finora considerata un punto di riferimento insuperabile".

Tra l'altro, la teoria della relatività implica l'impossibilità fisica delle traversate interstellari e dei viaggi nel tempo, finora inesorabilmente relegati alla fantascienza e ritenuti irrealizzabili dalla scienza. Ora tutto ciò potrebbe cadere. "Ma io non voglio pensare alle implicazioni", si affretta a precisare Ereditato. "Siamo scienziati e siamo abituati a lavorare con ciò che conosciamo".

La velocità delle particelle è stata misurata dal rivelatore Opera, dell'esperimento Cngs (Cern NeutrinoS to Gran Sasso), nel quale un fascio di neutrini viene lanciato dal Cern di Ginevra e raggiunge i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dell'Istituto nazionale di Fisica Nucleare.

Continua su: repubblica.it

Da un'altra fonte...

Superata la velocita'
della luce


Attesa conferma ufficiale. L'evento potrebbe rivoluzionare la concezione dell'universo

22 settembre, 20:29

I neutrini superano la velocità della luce. Lo dimostrano, a quanto si apprende, i dati del rivelatore Opera, dell'esperimento Cngs (Cern NeutrinoS to Gran Sasso), nel quale un fascio di neutrini viene lanciato dal Cern di Ginevra e raggiunge i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, dell'Istituto nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

Dalla comunità scientifica non è ancora arrivata la conferma ufficiale, attesa molto probabilmente nele prsossime ore da parte del Cern. Se confermato, il risultato rivoluzionerà l'attuale concezione dell'universo. Rompe infatti uno dei capisaldi della fisica contemporanea, quello dell'impossibilità di superare la velocità della luce, previsto dalla Teoria della Relatività Generale di Einstein.

Link: ansa.it

Beh! "In, solo...tre anni di 'prove e riprove'...hanno avuto un bel coraggio a pubblicare una tal notizia"...

Grande Notizia...ma veramente, se Iper-confermata...a questo punto e sempre, secondo il mio super-umilissimo nonché, a riguardo, ignorantissimo...parere.

Attendiamo ancora, prima di esultare apertamente.

Però pensavo...

Può essere che, la fisica di questo pianeta, sta cambiando...veramente, come previsto da...alcune almeno, profezie?

Dimenticavo...

In ultimo, non posso fare a meno di notare, che le date, "come al solito", quando accadono eventi o giungono notizie...epocali, sono molto spesso (per non scrivere...quasi sempre), coincidentalmente, alquanto interessanti.

Come in questo "caso"...

22 - 09 - 2011.

Eh Si! D'altronde...


"Nella Luce...e Oltre,
la Distruzione.

Nella Luce...e (ben) Oltre,
la Conoscenza".


Tempi "maledettamente"
interessanti, abbiamo davanti...che sia confermata, oppure no, questa notizia...ovviamente.


E la conferma, giunse...


FISICA

Neutrini più veloci della
luce
c'è la conferma ufficiale


Nel percorrere i 730 km che separano il Cern dal Gran Sasso ci hanno messo 60 nanosecondi meno del previsto, rivela l'analisi dei dati sull'esperimento. Oggi i dettagli


Il tunnel del Super Proton Synchrotron al Cern di
Ginevra


Continua su: repubblica.it

Da cui, cito la conclusione, poiché...a mio parere, le frasi in essa contenute, sono più che esplicative, in merito all'enorme entità della scoperta...


"Con la possibilità di superare la velocità della luce entrerebbe in crisi uno dei punti di riferimento della fisica contemporanea. Le costanti dell'universo hanno infatti un valore universale e indipendente, veri e propri capisaldi che modellano la visione dell'universo. "E' possibile - ha rilevato Petronzio - che i nuovi dati sulla velocità della luce possano essere la spia dell'esistenza di una nuova costante. E' stata infatti osservata una deviazione rispetto a una scala. Per esempio, la famosa particella di Dio, ossia il bosone di Higgs per il quale esiste la massa, dovrebbe essere rilevabile all'interno di una scala di energia e, se i dati raccolti dal Large Hadron Collider (Lhc) del Cern di Ginevra dovessero dimostrare che non si trovi lì si aprirebbe una nuova pagina per la fisica. "Nel caso della velocità della luce, l'anomalia osservata e presentata oggi sarebbe ancora più importante rispetto alla scoperta o meno del bosone di Higgs in quanto - ha concluso - riguarderebbe le proprietà generali dello spazio-tempo"."


"Assolutamente" condivisibile.

Vero?

E chissà, quante altre particelle esistono là fuori, che hanno come velocità di base, la velocità della luce e che i nostri sensi...ad ora almeno, non riescono a percepire...se non, nei sogni e nella fantasia di illuminati, scrittori e cinematografici mercanti.



SUPERVELOCITA'

Neutrini, il Gran Sasso
riserverà ancora
sorprese


Grazie al lavoro degli scienziati e dei giovani precari che hanno permesso di "registrare" il superamento della velocità della luce, sono in elaborazione da tempo altri esperimenti. Con la spada di Damocle dei tagli che potrebbero sempre arrivare, ma con l'entusiasmo e l'allegria di chi ora scherza anche su quel famoso "tunnel Cern-Abruzzo": "Più veloce del neutrino"

dal nostro inviato ELENA DUSI

GRAN SASSO - Il neutrino è qui, anche se è già fuggito via. E ha elettrizzato l’aria pur non avendo carica. Nell’aula magna dei Laboratori del Gran Sasso lunedì sono riuniti i fisici che hanno materialmente misurato il tempo dei neutrini sparati dal Cern. La particella più timida e sfuggente dell’universo, definita “l’entità più prossima al nulla” per la massa vicina allo zero e la capacità di eludere gli esperimenti, è diventata all’improvviso una star per le sue decantate doti di velocità.

Continua su: repubblica.it

Ulteriori Prove...Ulteriori Conferme...

L'ESPERIMENTO

Nuovi test, i neutrini del
Gran Sasso
continuano a correre
più veloci della luce


L'Istituto nazionale di fisica nucleare conferma i risultati della prova dello scorso 23 settembre.
"Non è ancora la parola definitiva, ma i nuovi risultati ci rendono ancora più fiduciosi"

di ELENA DUSI



I NEUTRINI del Gran Sasso continuano a correre più veloci della luce. Il primo test per escludere di un'ipotesi di un errore di misurazione è stato superato. "Non è ancora la parola definitiva, ma i nuovi risultati ci rendono ancora più fiduciosi" commenta Fernando Ferroni, presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica nucleare (Infn). Lo scorso 23 settembre l'esperimento Opera, che si trova sotto al Gran Sasso nei laboratori dell'Infn e si occupa di "catturare" i neutrini "sparati" dal Cern di Ginevra, aveva annunciato una misura davvero sorprendente: quelle minuscole ed elusive particelle avevano percorso i 730 chilometri tra il Cern e il Gran Sasso in un tempo minore rispetto a quello che avrebbe impiegato la luce. Il vantaggio osservato era di 60 nanosecondi: per gli scienziati si tratta di qualcosa di enorme e inspiegabile.

Continua su: repubblica.it

In Attesa della Definitiva Conferma.


Scienza: 2011, l'anno in cui la velocità della luce è arrivata seconda


L'Apparente Infrangersi, di un Sogno...

CERN

Neutrini più veloci della
luce
c'era anomalia negli
strumenti


Sarebbero dovuti a una cattiva connessione tra un ricevitore gps e un computer i dati registrati a settembre nei laboratori del Gran Sasso che sembravano mettere in discussione la relatività di Einstein

Continua su: repubblica.it

Chissà, se la vera parola "Fine", è stata posta su "questa vicenda"?

Anche se, sarà un'ennesima coincidenza, non si può fare a meno di notare, che le date, continuano ad essere interessanti...

22 - 02 - 2012.

Oppure, No?

Mah!?! Vabbè, andiamo Oltre.


Ed infatti, ad un giorno di distanza dall'annunciola parola"Fine",è rimandata...quantomeno, al prossimo maggio...


CERN

"Neutrini più veloci
della luce"
nuovi test dopo la
smentita


La decisione di ripetere l'esperimento nel mese di maggio è stata presa in conseguenza della scoperta di due anomalie che potrebbero avere influenzato i risultati di settembre

Continua su: repubblica.it

Articolo, da cui cito il passaggio esplicativo...
Dei due effetti rilevati, prosegue Opera, il primo potrebbe aumentare l'entità dell'effetto misurato nel settembre scorso e per il quale i neutrini risultavano superare la velocità della luce di 60 nanosecondi, mentre il secondo potrebbe ridurre quello stesso effetto e i neutrini risulterebbero quindi più lenti. "Le possibili conseguenze di questi due effetti sono allo studio della collaborazione Opera", conclude la nota, e nuove misure con un nuovo fascio di neutrini "sono previste in maggio".

...ma poi, come d'altronde, era già preventivato...non appena possibile, altri vorranno verificare e quindi...


Ed Ecco, la...quantomeno prima, "Sentenza"...


IL CASO

Neutrini, il test di
Rubbia
"Non più veloci della
luce"


I risultati dell'esperimento del Nobel nei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Continua su: repubblica.it

Insomma, nulla vi è di certo, in questo fallibile mondo umano...e quindi, neanche la scienza.

Si prosegue a tentativi.

Com'è stato.

Com'è.

E Come, con buona probabilità...Sarà, in Futuro.

1 commento:

Leonardo Rubino ha detto...

Non c'è bisogno di ripetere eventuali altre misure di velocità per avere la conferma che i neutrini non sono più veloci della luce; chi conosce l'elettromagnetismo classico lo sapeva già e chi sostenne il contrario, di fatto, rinnegò l'elettromagnetismo consolidato:

http://rinabrundu.com/2014/01/05/dal-cern-alla-fisica-consolidata-un-lungo-viaggio-una-lettera-aperta-e-provocatoria-di/

Saluti.

Leonardo.