Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

mercoledì 14 settembre 2011

La Nasa, Keplero, l'ILM...ed una Conferenza riguardo ad una Nuova Scoperta

Questa è bella...

MEDIA ADVISORY : M11-192

NASA To Announce Kepler Discovery At Media Briefing

La NASA Annuncerà una Scoperta di Keplero ad un Incontro con i Media

Science Journal Has Embargoed Details Until 11 a.m. PDT, Sept. 15
La Rivista Science ha l'Embargo sui Dettagli Fino alle ore 11 del mattino ora del Pacifico del 15 Settembre

MOFFETT FIELD, Calif. -- NASA will host a news briefing at 11 a.m. PDT, Thursday, Sept. 15, to announce a new discovery by the Kepler mission. The briefing will be held in the Syvertson auditorium, building N-201, at NASA's Ames Research Center in Moffett Field, Calif. The event will be carried live on NASA Television and the agency's website at http://www.nasa.gov/ntv
MOFFET FIELD, California -- La NASA organizzerà un nuovo incontro alle 11 del mattino ora del Pacifico, di Giovedì 15 Settembre per annunciare una nuova scoperta dalla missione Keplero. L'Incontro si svolgerà nell'auditorium Syvertson presso l'edificio N-201, al centro di ricerche Ames della NASA a Moffet Field, California. L'evento sarà trasmesso dal vivo sulla televisione della NASA e dal sito web dell'agenzia

Kepler is the first NASA mission capable of finding Earth-size planets in or near the "habitable zone," the region in a planetary system where liquid water can exist on the surface of the orbiting planet. Although additional observations will be needed to achieve that milestone, Kepler is detecting planets and planet candidates with a wide range of sizes and orbital distances to help us better understand our place in the galaxy.
Keplero è la prima missione della NASA capace di trovare pianeti della taglia della Terra all'interno o vicino alla "zona abitabile", la regione in un sistema planetario dove l'acqua liquida può esistere sulla superficie del pianeta che vi sta orbitando
. Ulteriori osservazioni addizionali saranno necessarie per acquisire questa pietra miliare, Keplero sta individuando pianeti e pianeti candidati con una vasta gamma di taglie e distanze orbitali per aiutarci a comprendere il nostro giusto posto nella galassia.

(In particolare per il seguente dettaglio aggiuntivo)

A representative from Industrial Light & Magic (ILM), a division of Lucasfilm Ltd., will join a panel of scientists to discuss the discovery. The briefing participants are:
Una rappresentativa dall'Industrial Light & Magic (ILM), una divisione di Lucasfilm Ltd., si unirà alla lista degli scienziati per discutere la scoperta. I partecipanti all'incontro sono:

--Charlie Sobeck, Kepler deputy project manager, Ames Research Center

--Nick Gautier, Kepler project scientist, NASA's Jet Propulsion Laboratory, Pasadena, Calif.

--Laurance Doyle, lead author, SETI Institute, Mountain View, Calif.

--John Knoll, visual effects supervisor, ILM, San Francisco.

--Greg Laughlin, professor for Astrophysics and Planetary Science, University of California, Santa Cruz, Calif.

Reporters can attend in person or dial-in for the
briefing. To register or to obtain dial-in information, contact Michele Johnson at 650-604-4789 or michele.johnson@nasa.gov by 4:30 p.m. PDT, Wednesday, Sept. 14. To reach Ames, take U.S. Highway 101 to the Moffett FieLd,
NASA Parkway exit and drive east toward the main gate. News media representatives must obtain a badge at the Visitor Badge Office, located at the main gate.

For more information about the Kepler mission and to view the digital press kit, visit: http://www.nasa.gov/kepler

- end -


Link: nasa.gov

La "versione/visione" di space.com...

NASA to Reveal Planet-Hunting Telescope's Discovery Thursday With Sci-Fi Help

Giovedì la NASA rivelerà una scoperta del Telescopio che sta dando la caccia ai pianeti (Keplero) con l'aiuto della fantascienza



( in inglese - space.com ).


Ma particolarmente interessante, a mio parere, è l'intervista che il professor Doyle ha rilasciato e che l'Huffington Post, ha pubblicato a fine marzo del 2010, consiglio di leggerla, potrebbe essere molto interessante, in particolare, alla luce dell'eventuale contenuto dell'annuncio Nasa di domani sera...italiana...

Life at the SETI Institute: Laurance Doyle, A Man of Many Firsts

Una Vita all'Istituto SETI: Laurance Doyle, Un Uomo di Molti Primati
( in inglese - huffingtonpost.com ).

Non vi è dubbio, sicuramente, un uomo dai molti interessi.

Prendendo spunto dalla sopracitata e linkata intervista, ho trovato particolarmente interessante ( per non dire illuminante, sempre dal mio punto di vista...s'intende ), il riferimento che lui fà, in risposta a domanda ben precisa riguardante lo/gli scopo/i della sua ricerca, al pianeta "Tatooine" della saga di guerre stellari (ma guarda un pò, pensando a chi sarà presente all'incontro).



"Tatooine" - Una riproduzione artistica fatta da Robert Hunt dello Spitzer Science Center del California Institute of Technology, Pasadena, CA. Image Credit:
NASA/JPL-Caltech


Un pianeta abitabile, con due soli ad illuminarlo...e riscaldarlo.

Ma ancor più interessante, "se possibile", in correlazione, ed in merito all'eventuale annuncio, ritengo...la risposta ad un'altra domanda, riguardante il suo attuale (al tempo, quantomeno) campo di ricerca.

Ovvero, lo studio dei sistemi di comunicazione animale, nella prospettiva della ricerca di vita extraterrestre, seppur..."non intelligente"...

Anche se, come lui stesso dice (con diverse parole) nell'intervista, ed a mio parere giustamente, se un essere vivente ha sviluppato tale capacità anche se non tecnologicamente avanzato (come intendiamo noi terrestri perlomeno), che sia un ominide primitivo simil-terrestre, un grande sauro, o altro, denota intelligenza...di fatto

...e la possibita di decifrarla...ed interpretarla nella modalità più corretta, dall'analisi del "rumore di fondo", che ci giunge dal Cosmo, tramite i radio-telescopi.

"Il che, fornirebbe comunque una prova 'certa'...che non siano soli...o perlomeno, che non lo siamo stati".

Concludendo.

Sempre nell'intervista, lui stima il riscontro...grazie all'utilizzo di Keplero, in merito al trovare il primo pianeta abitabile simil-terrestre (se non "uguale")...in tre anni.

L'articolo è di fine marzo 2010, l'intervista anche se antecedente, non dovrebbe discostarsi di molto da tale periodo.

Quindi, data la sua "stima" nell'articolo, ad oggi siamo poco più che a metà strada.

Chissà.


"E poi, l'arcano si svelò"...

Planet Like 'Star Wars' Tatooine Discovered Orbiting 2 Suns

Scoperto un Pianeta che Orbita Attorno a 2 Soli Simile al Tatooine di 'Guerre Stellari'


Una riproduzione artistica del sistema Kepler-16, con in primo piano il pianeta Kepler-16 b..."Tatooine"


( in inglese - space.com ).

Ed ancora, sempre da space.com...


Infografica dell'esopianeta "Tatooine"


Ed infine, il video...



Beh! Questa volta non era poi tanto difficile intuire, anche se la presenza di un ricercatore del Seti, mi aveva fatto sperare in qualcosa di più, però era presente solo a titolo personale, in quanto a suo tempo, come da articolo che ho postato, aveva ventilato tale possibilità con esatto riferimento.

Pazienza, alla prossima, anche se ormai dubito (in verità, ho sempre pensato che la "vera divulgazione", se mai vi fosse stata, sarebbe arrivata dall'Onu), che la Nasa...quantomeno da "sola", ci dirà mai alcunché riguardo la vita extraterrestre intelligente e temi affini e/o correlati.

Comunque, come da noto detto popolare...

"Finché c'è vita,
c'è speranza
e la speranza,
è sempre l'ultima
a morire."

E quindi, vedremo.

Nessun commento: