Post in evidenza

Pura Fantasia

Un pomeriggio come altri, entri in un bar...dove, in verità...sei entrato altre volte, ti avvicini al banco...come altre, tante, forse tropp...

lunedì 29 ottobre 2018

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/238

Prosegue dalla parte 237.


L'imporre economici oboli di taluni, in altri, fa riscoprir passate, belligeranti, sensazioni...

Iran, è il giorno delle sanzioni.
Rouhani: "Siamo in una situazione di guerra"


Entrano in vigore le regole Usa per prevenire l'export di petrolio da Teheran. Oggi verrà resa nota la lista dei Paesi esenti: incerta la presenza dell'Italia

Continua su: repubblica.it


Oltreoceaniche, "Premurose" cortesie, a tempo...

- Sanzioni all’Iran: l’Italia esentata da Trump.
Un regalo a Roma uno schiaffo a Bruxelles


"E mentre" (una manciata di ore dopo in verità)...in quel di Gaza si assiste ad una delle ormai usuali e ricorrenti, ennesime tribolazioni mediorientali (un classico insomma). Ah! Di chi, in questa occasione almeno, sia la eventuale colpa, giudicatelo voi...ognuno per se, o in compagnia se più vi aggrada. Tanto temo che, come di solito, i punti di vista saranno assai variegati, ed ininfluenti al fine di portare ad un univoco colpevole...

200 razzi da Gaza Raid d'Israele


In circa venti minuti. Uno caduto a Sderot

12 novembre 2018 18:56

(ANSA) - Tensione altissima in Medio Oriente. Una salva di razzi è stata lanciata da Gaza verso il sud di Israele e quest'ultimo risponde con raid aerei sulla Striscia, uccidendo almeno tre palestinesi.

Dopo le prime sirene, i sistemi di allarme hanno cominciato a risuonare ininterrottamente nelle zone israeliane a ridosso della Striscia. L'allarme è suonato perfino vicino al Mar Morto. Almeno sette le persone ferite in Israele. Secondo la Radio militare i razzi sparati in circa 20 minuti sono stati 200, uno è caduto vicino a Sderot. Un autobus in Israele è stato colpito ed è rimasto ferito in modo grave un 19enne.

"Velivoli dell'aviazione israeliana stanno colpendo obiettivi terroristici in tutta la Striscia di Gaza". Lo riferisce il po

I lanci sono avvenuti "in risposta al crimine di ieri, il comando unificato delle fazioni palestinesi annuncia l'inizio di bombardamenti su insediamenti del nemico con salve di razzi", ha fatto sapere Hamas, che governo nella Striscia di Gaza, mentre si tenevano i funerali dei 7 miliziani, fra cui un comandante dell'ala militare di Hamas, uccisi ieri in un'incursione di soldati israeliani in territorio palestinese, costata anche la vita a un soldato israeliano. Operazione che il portavoce militari ha detto stato "nè un tentativo di rapimento, nè un'esecuzione mirata", ma" un'azione importante per la sicurezza di Israele".

Alla fine dell'ennesimo round bellico, cioè al giungere dell'ennesima tregua, i razzi lanciati da quel di Gaza sono poi stati più del doppio.

In altri luoghi di globali commemorazioni, si svolgevano interessanti...ed assai interessati aggiungerei...riservati colloqui bilaterali...

Netanyahu, importante incontro con Putin


Breve colloquio a Parigi in cerimonie centenario guerra mondiale

11 novembre 2018 18:41

(ANSAmed) - TEL AVIV, 11 NOV - Nonostante l'incontro ufficiale fosse stato cancellato, il premier Benyamin Netanyahu e il presidente russo Vladimir Putin si sono lo stesso visti a Parigi in occasione delle cerimonie per il centenario della fine della Prima Guerra mondiale. Breve colloquio che Netanyahu, parlando con i giornalisti israeliani sul posto, ha definito "buono, produttivo e anche importante" ma senza dare ulteriori ragguagli. Quello di Parigi è stato il primo faccia a faccia tra i due dopo l'abbattimento di un aereo russo da parte della contraerea siriana che cercava di colpire jet israeliani impegnati in un raid su un obiettivo iraniano nel paese.

"Il notar e prender...di parte, strutturate e non, misure"...

Iran: Teheran, basi Usa in raggio missili


Generale Hajizadeh, 'come la carne sotto i nostri denti'

22 novembre 2018 18:38

(ANSA) - TEHERAN, 22 NOV - "Le strutture militari americane situate intorno all'Iran, che erano state considerate una minaccia in passato, sono ora sotto la copertura dei missili iraniani, proprio come la carne sotto i nostri denti". Lo ha detto il comandante delle forze aeree delle guardie della rivoluzione, il generale Amirali Hajizadeh.
Il militare ha sottolineato che alcune delle basi militari statunitensi si trovano tra 300 e 400 chilometri di distanza dall'Iran. Tra queste Al Udeid in Qatar, Al Dhafra negli Emirati Arabi Uniti e Kandahar in Afghanistan.
Parlando delle capacità dell'Iran per contrastare le minacce sul mare, ha detto che l'Iran possiede missili balistici con un'autonomia di 700 chilometri. "Non possono essere usati nelle acque del Golfo Persico, ma nel Mare dell'Oman. Quindi una nave da guerra americana con da 40 a 50 aerei da combattimento e 6.000 militari può essere un obiettivo per l'Iran", ha sottolineato il generale iraniano.

"Morendo per le/nelle onde della Libertà"...

Siria, ucciso Raed Fares, con la sua
radio libera era la voce degli
oppositori


L’attivista aveva sostenuto la rivoluzione Odiato da Assad e dall’Isis.
Sospetti sui gruppi radical

di Davide Frattini

Continua su: corriere.it

E nel frattempo che attorno al Mar Nero soffiano nuovamente caldi e tesi venti, interessanti notizie...in movimento, giungono dal/verso il Mediterraneo Orientale. Encore la France...

- Movimenti sospetti in Siria
La Francia invia una nave-spia


NELLO STRETTO DI KERCH
Alta tensione tra Ucraina e Russia:
nel Mar Nero catturate tre navi
militari


Due cannoniere e un rimorchiatore ucraino sono stati catturati dalle forze di Mosca, feriti due marinai. Disordini innescati da nazionalisti davanti al consolato russo a Leopoli

Continua su: corriere.it

- Scontro in mare tra Russia e Ucraina

- La Libertà di Navigazione nello Stretto di Kerch: la
Scintilla di un Conflitto


Dirette accuse e pronte risposte. Prima di pronti e diretti..."celeri" colloqui, con altri...

Iran: Pompeo denuncia test missilistico


Repubblica Islamica, sono Usa a violare risoluzione su nucleare

02 dicembre 2018 16:30

(ANSA) - TEHERAN, 2 DIC - Nuova botta e risposta tra gli Usa e l'Iran sul programma missilistico di Teheran, che il presidente americano Donald Trump ha citato tra le ragioni del ritiro di Washington dall'accordo sul nucleare. Il segretario di Stato Mike Pompeo ha denunciato il test di un nuovo vettore iraniano capace di portare testate multiple, affermando che si tratta di una violazione della risoluzione 2231 dell'Onu che ha recepito l'intesa sul nucleare. Ma il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Bahram Ghasemi, ha risposto che tale risoluzione non probibisce i test missilistici della Repubblica Islamica, che hanno uno scopo esclusivamente difensivo.
"La cosa più ridicola - ha aggiunto Ghasemi rivolgendosi direttamente a Pompeo - è che nelle sue affermazioni lei fa riferimento ad una risoluzione da cui il suo Paese si è ritirato unilateralmente e illegalmente. Non solo avete violato la risoluzione, ma avete anche invitato altri a violarla e minacciato coloro che rimangono impegnati a rispettarla".

Netanyahu a Bruxelles, incontra Pompeo

Insieme a Mossad per discutere 'sviluppi regionali'

03 dicembre 2018 09:47

(ANSAmed) - TEL AVIV, 3 DIC - Benyamin Netanyahu incontrerà questa sera a Bruxelles il segretario di stato Usa Mike Pompeo per "discutere sviluppi regionali". Lo ha annunciato l'ufficio del premier spiegando che Netanyahu partirà a breve per la capitale belga. Nel suo incontro con Pompeo - concordato secondo la stessa fonte la scorsa settimana - il primo ministro israeliano è accompagnato dal Direttore del Mossad Yossi Cohen, dal Consigliere per la sicurezza nazionale Meir Ben-Shabbat e dal suo Segretario militare generale Avi Blot.

"Invasive scoperte"...

Israele: scoperto tunnel Hezbollah


In corso operazione 'Scudo del Nord' al confine con il Libano

04 dicembre 2018 10:17

(ANSA) - L'esercito israeliano ha in corso l'operazione 'Scudo del Nord' per distruggere tunnel di attacco degli Hezbollah che dal Libano si addentrano oltre il confine in territorio ebraico. Lo ha annunciato il portavoce militare.
"La costruzione di questi tunnel di attacco che Israele ha scoperto, prima che diventassero operativi e fossero una imminente minaccia per la sicurezza di civili israeliani - ha spiegato il portavoce militare aggiungendo che l'operazione è in corso da questa notte - costituisce una evidente e grave violazione della sovranità israeliana ed è un ulteriore prova del mancato rispetto da parte dell'organizzazione terroristica Hezbollah delle Risoluzione Onu, prima fra tutte la 1701".
Le attività degli Hezbollah, ha aggiunto il portavoce, sono condotte "dai villaggi del sud Libano mettendo in pericolo sia il paese stesso sia i suoi civili per mettere in piedi queste strutture del terrore".

- Confine Libano-Israele: caccia alla talpa
(dell’Hezbollah)



A seguire la parte 239.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

I simply couldn't depart your site before suggesting that I really loved the standard
info an individual provide to your guests? Is gonna be back continuously
to check out new posts

Anonimo ha detto...

Hello! I just wish to offer you a big thumbs up for your excellent info you have here on this post.
I'll be coming back to your website for more soon.

Anonimo ha detto...

I have read so many posts on the topic of the blogger lovers
except this article is actually a fastidious piece
of writing, keep it up.

Anonimo ha detto...

It is actually a nice and helpful piece of info.
I am satisfied that you simply shared this useful information with us.
Please stay us up to date like this. Thank you for sharing.

Anonimo ha detto...

Way cool! Some extremely valid points! I appreciate you penning this write-up plus
the rest of the website is extremely good.

Anonimo ha detto...

Merely wanna comment that you have a very nice site, I love the style
it actually stands out.