Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVII

Prosegue dalla parte LVI . "Oh! Com'è dolce lo studiar, di potenzialmente abitabili pianeti...in particolari allineamenti"....

lunedì 10 aprile 2017

PANDORA'S TIMES parte CCXLIV

Prosegue dalla parte CCXLIII.


Astronomia, Geografia, Società...e più o meno adeguati Spazi e misure.

Più che leciti quesiti, Geo-astronomici...

Se l'Australia è un continente, perché
Plutone non è un pianeta?


A oltre un decennio dalla delibera con cui l'International Astronomical Union ha declassato Plutone a "pianeta nano", la polemica sulla decisione continua a dividere la comunità degli astronomi. E le immagini del corpo celeste trasmesse di recente dalla sonda New Horizons della NASA la stanno rinfocolando

di Leonard David/Scientific American

Continua su: lescienze.it


Nuovo Ordine Mondiale.

IRAN.

Archeologia e collaborative opportunità associative.

Aperti spazi, ed Assai antiche..."con forzate attinenze italiche", Archeologiche scoperte.

Caccia ai segreti della Pompei d'Iran. E gli
Indiana Jones sono italiani




Un team dell'Università del Salento è tornano a Shahr-i Soktha, in Iran, per scoprire la sorte della Città bruciata svanita nel 1800 a.c. "Opportunità unica"

di GIACOMO TALIGNANI
03 Aprile 2017

Continua su: repubblica.it


Società e potenziali minacce naturali.

ITALIA.

Monitorando ciò che, prima o poi, accadrà...

Tra i guardiani dei Campi
Flegrei: “Qui sotto cresce
un lago di magma”




A Pozzuoli, nella caldera del vulcano più grande e pericoloso d’Europa. Il suo nucleo incandescente sale e il suolo si è sollevato di 25 centimetri. Il livello di allerta è cresciuto ma l’allarme è moderato. E vince il fatalismo

dalla nostra inviata ELENA DUSI

Continua su: repubblica.it


Società, Storia e Geo-Politici eventi...finanche "Come da Copione" e/o "Come da, talune almeno, Profezie"...presenti, ed a Divenire.

FRANCIA.

Francia: La guerriglia etnica è
incominciata ?




DI GUILLAME FAYE

gfaye.com

È il preludio di una guerra civile in gestazione, probabilmente di forte intensità, sanguinosa e devastatrice e che sarà un cataclisma anche economico. Approfittate degli ultimi anni di tranquillità relativa.

La tempesta si avvicina. Non passa settimana in Francia e anche altrove nell’Europa dell’Ovest, senza che esplodano dei combattimenti etnici a senso unico. Spesso senza che vi sia bisogno di pretesti: i rivoltosi – quasi tutti di origine magrebina e africana – sono degli aggressori che non giustificano neanche più le loro violenze con la scusa della protesta. Le sommosse e le aggressioni sono praticamente gratuite e incessanti. La guerriglia è cominciata, prima fase della guerra. Annuncia l’incendio devastante che si prepara e che forse sarà salvifico.

Continua su: comedonchisciotte.org

Le (enormi) ricadute geopolitiche
dell’imminente voto francese


DI FEDERICO DEZZANI

federicodezzani.altervista.org

Domenica 23 aprile si svolgerà il primo turno delle presidenziali francesi: è l’appuntamento chiave del 2017, capace di innescare e/o accelerare dinamiche che travalicano i confini dell’Esagono per abbracciare l’intero scacchiere mondiale. Il malessere sociale e le drammatiche condizioni in cui versa l’economia della Francia, pienamente ascrivibile tra i Paesi dell’europeriferia, hanno sgretolato il sistema politico transalpino, aprendo lo scenario di un inedito ballottaggio tra populisti di destra e populisti di sinistra: Marine Le Pen contro Jean-Luc Mélenchon. La sconfitta dei candidati europeisti accelererà la dissoluzione della moneta unica e dell’Unione Europea, compromettendo irreparabilmente l’intera architettura euro-atlantica edificata negli ultimi 70 anni: lo speculare rafforzamento della Russia dopo la vittoria di Marine Le Pen ed l’ingrossarsi del blocco euroasiatico rischiano di portare il sistema internazionale al carico di rottura.

Continua su: comedonchisciotte.org

Per gli eventuali interessati...cose di cui ritengo sia meglio essere a conoscenza. Seppur...poi, in verità, nel-la realtà de-i Fatti, le cose...come spesso accade ovunque, potrebbero compiersi diversamente...

- Elezioni Francia, secondo turno
I programmi dei candidati: che
succede se vince Macron e se vince
Marine Le Pen


Salutando accomunanti verdetti elettorali, festeggiandoli da luoghi...in verità, finanche Assai, simbolici...

Macron, difenderò destino
comune Europa


'Ricostruirò il legame con popoli e cittadini'



07 maggio 2017 21:23

(ANSA) - PARIGI, 7 MAG - "Difenderò l'Europa, la comunanza di destini che si sono dati i nostri popoli". Lo ha detto Emmanuel Macron aggiungendo: "Ricostruirò il legame tra l'Europa e i popoli che la compongono, tra l'Europa e i suoi cittadini".

Macron, 'stasera la Francia ha
vinto'


'Chi diceva non è possibile non conosce la Francia'

07 maggio 2017 22:44

(ANSA) - PARIGI, 7 MAG - "Stasera la Francia ha vinto": queste le prime parole di Emmanuel Macron all'arrivo al Louvre, davanti all'enorme folla che lo aspetta da ore e dopo aver percorso da solo tutto il perimetro del grande museo sullo sfondo dell'Inno alla Gioia.
"Chi diceva 'non è possibile' - ha aggiunto - non conosce la Francia".

Francia: Macron, 'stupiremo il mondo'

'Sarà lavoro un immenso'

07 maggio 2017 23:07

(ANSA) - PARIGI, 07 MAG - "Questa sera avete scelto l'audacia, e l'audacia la porteremo avanti perché è quello che i francesi aspettano da noi, è quello che il mondo aspetta da noi.
Attendono che la Francia li sorprenda, è quello che faremo": lo ha detto Emmanuel Macron sulla piazza del Louvre a Parigi. Il presidente eletto ha parlato di una "lavoro immenso".

Interessante, ma per davvero...anche pensando ("in chiave"...perché no!?!), a talune almeno, antiche Profezie.


A seguire la parte CCXLV.

Nessun commento: