Post in evidenza

Il 2012, i Segreti dei Maya, il Governo Messicano...ed un Documentario/18

Prosegue da questo post . Una interessante domanda d'inizio Aprile...a cui è stata fornita una risposta, Seppur...ad esser noiosi, n...

martedì 30 agosto 2016

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/205

Prosegue dalla parte 204.


L'intricato ed interessante vorticare degli eventi (per certi versi...e non pochi a pensar bene "in verità"...a mio parere, è come se stessimo per tornare a quel fine estate-inizio autunno del 2013) di uno "strano...ma strano" mondo. Ed ancora la Francia in prima linea...

France's Ayrault presses for U.N.
resolution on Syrian use of
chemical weapons

Il Francese Ayrault preme per una
risoluzione delle Nazioni Unite sull'uso Siriano di
armi chimiche
( in inglese - reuters.com ).


Poi.

A proposito del fortificarsi...ma d'altra...finanche potenzialmente elefantesca, sponda...


- La Cina e la Siria

- Iran: i missili S-300 a difesa degli impianti
di ricerca nucleare


E mentre mercoledì scorso, 30 agosto, alle Nazioni Unite sono iniziati i colloqui riguardo possibili ulteriori sanzioni (e chissà cosa d'altro, nel tempo, ed a prescindere dai possibili veti d'altri) alla Siria a causa del ripetuto uso di sostanze chimiche da parte del governo siriano...

- Talks start at U.N. on possible Syria sanctions over gas attacks

C'è chi vede...ed a mio parere, a ragione (anzi, oserei dire..."Come da, talune almeno, Profezie")...l'intervento turco in Siria, come potenzialmente assai nefasto...

- Siria, Hollande: intervento turco porta escalation del conflitto

- L’invasione turca della Siria si espande

Ankara propone no-fly a Obama e Putin

Nel nord della Siria al confine della Turchia

05 settembre 2016 17:22

(ANSAmed) - ISTANBUL, 5 SET - "Ho proposto a Obama e Putin di creare una no-fly zone nel nord della Siria". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, a margine del G20 cinese.
Nei mesi scorsi, Erdogan aveva invocato più volte la creazione di un blocco aereo nel nord della Siria. A quasi 2 settimane dall'avvio dell'operazione "Scudo dell'Eufrate", il 24 agosto, Ankara ha reso noto di aver liberato dalla presenza dell'Isis il confine turco-siriano.

Nel Golfo Persico, le navi Statunitensi continuano ad essere oggetto di strette e repentine "osservazioni" da parte di veloci imbarcazioni armate dell'élite militare iraniana (varie fonti). Alle porte di Megiddo, parrebbero in allestimento le avvisaglie di un potenzialmente assai nefasto, in prospettiva per tutti, secondo fronte anti-israeliano siro-irano-libanese(Hezbollah)...

Hizballah units regroup on Israel’s Golan border

Le Unità di Hezbollah si raggruppano sul confine del Golan Israeliano
( in inglese - debka.con ).

Tempi maledettamente Interessanti...anzi, Intriganti. Vero"?"

E mentre parrebbe che vi sia l'accordo...ma per chi preferisse, l'andare in scena...per "L'ultimo" (in ordine di tempo...si spera) tentativo di comunella, quantomeno, siriana, tra "ex nemici" Globali...

Siria, accordo Usa-Russia per una tregua


L'annuncio al termine del confronto tra
Kerry e Lavrov a Ginevra. La cessazione
delle ostilità a partire da lunedì

Continua su: repubblica.it

Il congresso Statunitense, ha dato il via libera ai famigliari delle vittime dell'11 Settembre, ad intentare cause risarcitorie verso i Sauditi. E non è una notizia di poco Conto, sotto più punti di vista. O voi pensate di No?

Ok Congresso Usa a cause contro Riad


Per l'11 settembre. Ma Obama ha minacciato il veto

09 settembre 2016 18:36

(ANSA) - NEW YORK, 9 SET - Il Congresso americano approva in via definitiva il progetto di legge che consente alle famiglie delle vittime dell'11 settembre di fare causa all'Arabia Saudita. Il testo, già approvato dal Senato, ha incassato anche il via libera della Camera e ora arriva sul tavolo del presidente americano Barack Obama, che ha più volte minacciato il veto.

Tempi...assai strani in verità...di chiare dichiarazioni d'intenti da provati luoghi...

Siria: Assad, riprenderemo territori


E' il messaggio del presidente siriano da Daraya

12 settembre 2016 16:50

(ANSAmed) - BEIRUT, 12 SET - Il regime siriano "intende riconquistare ogni parte del territorio (siriano) in mano ai terroristi": lo ha detto oggi il presidente Bashar al Assad durante la sua visita a Daraya, sobborgo di Damasco per anni roccaforte dell'insurrezione, a lungo sotto assedio e nelle settimane scorse caduto in mano dei governativi. Citato dall'agenzia ufficiale Sana, Assad ha detto che la sua visita "è un messaggio a chi dall'estero ha complottato per far cadere la Siria e il suo modello di convivenza".

"Certificanti" accordi...

- Siria: la tregua firmata da USA e Russia certifica un fatto, non è una “Guerra Civile”

E perduranti scintille, non solo alle "porte di Megiddo"...

Siria, 'abbattuto aereo e drone Israele'


Portavoce militare Israele smentisce. Tensione sul Golan

13 settembre 2016 12:09

(ANSA) - Le forze armate siriane affermano di aver abbattuto nel sud-ovest del Paese un caccia e un drone israeliano., mentre Israele smentisce. In un comunicato citato dall'agenzia ufficiale Sana, le forze armate di Damasco precisano che l'abbattimento è avvenuto stamani a sud-ovest di Qunaytra, il capoluogo dell'omonima regione confinante con le Alture del Golan controllate da Israele. Secondo il portavoce militare israeliano invece sono stati sparati dalla forze siriane due razzi terra-aria che però non hanno minacciato gli aerei israeliani già lontani. La Radio militare ha definito i tiri dell'antiarea siriana un "episodio atipico". Negli ultimi giorni vi sono stati diversi incidenti lungo la linea di demarcazione tra la Siria e la parte delle Alture del Golan occupata dal 1967 dalle forze israeliane, sulla quale sono caduti diversi colpi di mortaio provenienti dal territorio siriano. L'aviazione israeliana ha puntualmente risposto colpendo postazioni dell'esercito di Damasco.

- L’Iran minaccia di abbattere due velivoli della marina americana

Scintille che...a taluni paiono Geo-politicamente connesse, quantomeno, dal Vicino Oriente al Mar Nero...per altri, ben oltre, fino all'estremo Oriente...

Rockets on Golan, Pentagon flouts Obama, no truce

Razzi sul Golan, il Pentagono si fa beffe di/contravviene ad Obama, nessuna tregua
( in inglese - debka.com ).

Alla Luce del bombardamento delle posizioni dell'esercito Siriano da parte Statunitense, costato decine di caduti...in particolare, ovviamente.

- La Russia accusa gli Usa: Strike aereo in Siria contro truppe governative


A seguire la parte 206.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Secondo Debka c'è molto movimento, alleato di altro versante, ai confini del Golan, in preparazione di risposte, sia contro i ribelli antigovernativi, sia contro le incursioni aeree israeliane.

Syrian buildup with Druze OC for major Golan op


(attendistici) Saluti. (seguendo gli sviluppi)

EXTREME :)