Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/49

Continua da questo post . "Bene. Ora la strada è spianata/senza più ostacoli"... No-Brexit, la Scozia fissa la data per un n...

lunedì 13 marzo 2017

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/49

Continua da questo post.


"Bene. Ora la strada è spianata/senza più ostacoli"...

No-Brexit, la Scozia fissa la data per un
nuovo referendum. No di Londra:
"Creerebbe grandi incertezze economiche"


Entro il marzo 2019 la consultazione pro o contro l'indipendenza dal Regno Unito, quando dovrebbe concludersi il negoziato fra Londra e Bruxelles. Ma il governo britannico non ci sta. I Comuni abrogano i due emendamenti approvati dai Lord alla legge sull'uscita dall'Ue

dal nostro corrispondente ENRICO FRANCESCHINI
13 Marzo 2017

Continua su: repubblica.it

Finanche..."Come da, taluna quantomeno, Profezia". Intrigante...ma davvero Assai in verità. Attivando procedure, in Chiara...Certa data... Brexit, Gb attiverà articolo 50 il
29/3


Lo annuncia Downing Street secondo la stampa
britannica

20 marzo 2017 12:40

(ANSA) - ROMA, 20 MAR - Il meccanismo di avvio della Brexit scatterà il 29 marzo. Lo annuncia Downing Street, secondo la stampa britannica.


E dopo la firma regale, in qualsiasi momento, si è pronti a partire...previa notificazione, con i negoziati...

Brexit: regina firma legge


May ha le mani libere, giorno X atteso per ultimo
scorcio marzo

16 marzo 2017 12:05

(ANSA) - LONDRA, 16 MAR - La regina Elisabetta ha apposto oggi la sua firma, il cosiddetto Royal Assent, sotto la legge varata nei giorni scorsi dal parlamento che autorizza il governo britannico a notificare l'articolo 50 del Trattato di Lisbona e ad avviare così i negoziati formali con Bruxelles (due anni, salvo proroghe) per la Brexit, l'uscita del Regno dall'Ue. Si tratta di un atto formale che chiude definitivamente l'iter della legge, approvata lunedì a Westminster in un testo che non pone di fatto alcun vincolo negoziale all'esecutivo.
La premier conservatrice, Theresa May, può ora attivare in qualsiasi momento la procedura. Fonti ufficiose vicine a Downing Street hanno peraltro già indicato il giorno X della notifica nell'ultima settimana di marzo: in tempo per rispettare la scadenza fissata dalla stessa May, ma senza incrociare appuntamenti 'celebrativi' dell'Ue già in calendario.

Scenari...Non solo greci...

Dopo la Dracma… il dollaro?



Dracme in vetrina. Peloponneso, febbraio 2017


DI PANAGIOTIS GRIGORIOU

greekcrisis.fr

In Grecia si parla apertamente di uscita dall’Euro. Gli economisti (Lapavitsas) presentano piani dettagliati per la Grexit e nessuno pensa più a preservare l’esistente. Le manifestazioni si susseguono senza che questo cambi nulla all’apparenza, ma il tarlo lavora e Tsipras prova a cercare aiuto per rinegoziare il debito. Ma il prossimo ambasciature USA presso la UE conferma che la Grecia dovrebbe lasciare l’Euro e le offre (per evitare che vada a chiedere aiuto alla Russia di Putin) di agganciarsi al… dollaro. E intanto, una mostra sugli anni ’80 ricorda ai Greci che la visitano (tantissimi) che il paese stava bene anche prima di entrare nella CEE, senza essere agganciato a nulla tranne che … a sè stesso.

Continua su: comedonchisciotte.org

Tesoro Usa, il piatto piange:
Google ha più soldi in cassa


Appena 34 miliardi di cash, la metà di
Mountain View. Riserve prosciugate per non
superare il tetto del debito

Rodolfo Parietti - Mar, 14/03/2017 - 08:35

Continua su: ilgiornale.it

Ci risiamo un'altra volta...

Il 1° giugno 2017 il Deep State
cercherà di rovesciare Trump




DI MAC SLAVO

shtfplan.com

Mercoledì 15 marzo 2017 il governo degli Stati Uniti ha ancora una volta toccato il tetto del suo debito. In breve, questo significa che fino a che il Congresso non aumenta tale tetto, il governo non sarà più in grado di prendere in prestito denaro. L’ultima volta che successe, Repubblicani e Democratici crearono un’impasse, ed alcuni servizi governativi chiusero momentaneamente. Dopo molte discussioni, il tetto del debito venne finalmente sollevato ed il collasso evitato.

Ma stavolta la situazione è diversa. Se non fosse ancora chiaro, Trump è sotto tiro da ogni lato: Democratici, media ed anche membri del suo stesso partito vogliono vederlo fallire. Ma, cosa più importante, sono gli operatori ombra del “Deep State” che hanno l’occasione di addossare le proprie colpe al presidente.

Queste forze nascoste manipolano tutto, dall’economia globale alle politiche delle nazioni sovrane.

Il 15 marzo abbiamo raggiunto il tetto del nostro debito, ma la vera data da sottolineare è il 1° giugno 2017: in quel giorno il Deep State potrà finalmente premere il grilletto.

Continua su: comedonchisciotte.org

Ancora la Grecia. Ed io continuo a chiedere, ed a chiedermi, se sia possibile nel 21esimo secolo, assistere/sentire/vedere...tra le altre finanche Assai più nefaste in verità, anche, a/di cose del genere...

Grecia, nelle case famiglia dove vivono i
figli della crisi


Nella Grecia della crisi economica
aumentano i genitori costretti a lasciare i
propri figli all'interno di una casa famiglia
perché non sono in grado di provvedere a
loro esigenze

di ALESSANDRA DEL ZOTTO
15 Marzo 2017

Continua su: repubblica.it

Nessun commento: