Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

giovedì 24 novembre 2011

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/6

Prosegue dalla parte 5.


MEDIO ORIENTE

Siria, l'ambasciata Usa
in allarme
"Americani, partite
immediatamente"


Nota alla comunità che vive nel Paese: "Finché ci sono voli disponibili andate via". L'ambasciatore non tornerà a Damasco. E la Francia chiede alla Ue l'apertura di "corridoi umanitari"

DAMASCO - L'ambasciata americana a Damasco ha esortato i cittadini statunitensi in Siria a lasciare "immediatamente" il paese. Lo dice l'emittente televisiva Cbs News citando una nota inviata alla comunità americana che risiede nel paese mediorientale e postata sul sito web dell'ambasciata. Nella nota, si chiede "che gli americani lascino immediatamente il paese ora che i voli commerciali sono ancora disponibili".
L'avvertimento sembra presagire una rapida esclatation delle tensioni fra i due paesi dopo che questa settimana Washington aveva annunciato che l'ambasciatore Robert Ford non avrebbe fatto ritorno in Siria.

A testimonianza del deterioramento della situazione, oggi dalla Francia è arrivato un appello all'Unione Europea affinchè valuti l'opzione di "corridoi umanitari" in Siria. Il Consiglio nazionale siriano (Cns) è "l'interlocutore legittimo" in Siria, ha detto il ministro degli Esteri francese, Alain Juppè.

Link articolo: repubblica.it


E poi...da Debka, alcune interessantissime notizie su movimenti di unità navali, importantissimi e pericolosi stretti, dispiegamento di missili, postazioni di comando e controllo nel deserto, ed etc...

Medvedev takes aim at US missile shield, targeting also Israel's missile defenses

Medvedev mirando allo scudo missilistico Statunitense, sta bersagliando anche le difese missilistiche di Israele
( in inglese - debka.com ).

Ed ancora, da altra fonte...

"No Fly Zone" over Syria imminent?

Siamo nell'imminenza di una "Zona di Non Volo" sopra la Siria?
( in inglese - zerohedge.com ).

"Connesse Implicazioni Esterne e Reali Minacce"...

LA GUERRA DEI MONDI

Minaccia iraniana: "Se attaccati gli Hezbollah aprono il fuoco contro Israele"

Giovedì 24 Novembre 2011 12:25

Prima risposta ufficiale dell'Iran all'ipotesi di un attacco missilistico israeliano contro le basi in cui si sta procedendo alla costruzione della bomba atomica: "se il nostro paese viene attaccato - ha dichiarato il portavoce del leader supremo iraniano, Ali Khamenei - gli Hezbollah saranno i primi ad aprire il fuoco contro Israele". E ha aggiunto " i nostri amici Hezbollah possono colpire le città israeliane con razzi di loro fabbricazione". E ha concluso "gli israeliani sanno bene che se iniziano una guerra si troveranno contro oltre che l'Iran, il Libano e Hamas."

Link: focusmo.it

SIRIA

"Nuovi Ultimatum, ed Esplicite Richieste...dall'interno"...

Siria: Lega Araba, nuovo ultimatum 48ore

Perché Damasco firmi memorandum su ingresso osservatori

24 novembre, 17:37

(ANSA) - BEIRUT, 24 NOV - Un nuovo ultimatum di 48 ore è stato imposto dalla Lega Araba alla Siria perché firmi il memorandum che prevede l'ingresso di osservatori arabi nel territorio siriano pena l'imposizione di sanzioni. Lo dicono Al Jazira e Al Arabiya citando il segretario generale della Lega, Nabil al Arabi. Alcune fonti hanno riferito che si è parlato di eventuali sanzioni economiche mirate verso il regime di Damasco per non danneggiare la popolazione, che saranno decise domenica.

Siria: capo ribelli, si attacchi aerei

'Vogliamo anche no fly zone e zona cuscinetto'

24 novembre, 20:13

(ANSA) - NICOSIA, 24 NOV - Il capo dei militari siriani ribelli, l'Esercito siriano libero, Riad al-Assaad, si e' detto favorevole ad attacchi aerei stranieri contro ''obiettivi strategici'' del regime.
''Noi non siamo favorevoli all'ingresso di truppe straniere - ha detto al-Assaad -. Noi auspichiamo una protezione internazionale, la messa in atto di una zona di interdizione aerea e di una zona cuscinetto e anche degli attacchi contro alcuni obiettivi strategici che il regime considera come cruciali''.

"Dettagli Iraniani, possibili Misure Turche, ma non solo...anche Drastiche, in Siria e 'Scenari a cui far fronte, Israeliani'"...

Iran, nuovi dettagli sul rapimento dei 12 agenti Cia

Siria: Turchia, possibili misure con Nato

Oltre che con Onu e Unione europea

25 novembre, 13:30

(ANSA) - ISTANBUL, 25 NOV - Se la Siria non consentira' l'ingresso degli osservatori della Lega Araba, la Turchia prendera' ''misure'' anche assieme alla Nato: lo ha detto il ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu. ''Io spero che la Siria risponda positivamente e che si possa aprire questo nuovo processo'', ha detto Davutoglu riferendosi agli osservatori e aggiungendo che ''altrimenti prenderemo misure assieme all'Unione europea, alla Nato, al Consiglio di sicurezza'' delle Nazioni unite

Analisi: la tattica di Netanyhau
per fronteggiare il pericolo nucleare iraniano


Venerdì 25 Novembre 2011 15:00

Il Medio Oriente è in fermento e palestinesi e iraniani cercano di portare nell'angolo del ring Israele. Benjamin Netanyahu sta combattendo una propria battaglia personale, in nome del suo popolo, per svegliare le coscienze della comunità internazionale rispetto al pericolo nucleare iraniano e i conseguenti scenari. Il Premier israeliano non vuole passare alla storia come il leader che è rimasto a guardare l'Iran, nemico fanatico che terrorizza e minaccia di distruggere lo Stato ebraico.

Link articolo: focusmo.it

Cosa potrei dire, al fine di commentare, se non...forse, che sarebbe..."Come da Copione"?

E poi c'è Debka, con due interessanti (sempre, secondo me), articoli, con ulteriori..."particolari", approfondimenti...

Four triggers for CIA spy scares in Iran, Hizballah

I Quattro Inneschi che fanno paura per le spie della CIA in Iran e da Hezbollah
( in inglese - debka.com ).

Da cui cito un passaggio, da...per me, dejà vu...

Undercover of a military exercise, the Iranian Revolutionary Guards and their Basij militia units last week began organizing in battle array in the various theaters assigned them in the country.
Hizballah's leader Hassan Nasrallah has been inspecting Hizballah units. In his briefings to their commanders and men, he is warning them that war with Israel, and perhaps other Western armed forces too, is very near and they must be ready.

Sotto copertura di una esercitazione militare, la Guardia Rivoluzionaria Iraniana ed Unità della loro milizia Basij si stavano organizzando al termine della scorsa settimana per affrontare la battaglia nei vari teatri a loro assegnati nel Paese.
Hassan Nasrallah a capo di Hezbollah ha presenziato ispezionando le unità. Nel suo incontro con gli uomini ed i loro comandanti, lui li ha avvisati che la guerra con Israele e probabilmente altre forze armate Occidentali, è davvero realmente vicina e loro devono essere ben pronti

Israel, Jordan on alert over threatened Syrian revenge for 6 pilots' deaths
Giordania ed Israele in stato d'allerta, sopra la minacciata vendetta Siriana per i 6 piloti morti
( in inglese - debka.com ).

La Russia riarma la Siria con i
missili per difendersi
dall’attacco NATO


Venerdì 25 Novembre 2011 01:01

Mosca avverte che non tollererà che le potenze occidentali passino una "linea rossa"

di Paul Joseph Watson - Prison Planet.com.

Ora sappiamo che cosa quelle sei navi da guerra russe - che a quanto è stato riferito sono entrate nelle acque territoriali siriane la scorsa settimana - stavano trasportando.

Oltre a rappresentare una dimostrazione di forza per scoraggiare le potenze della NATO dal lanciare un attacco militare, a bordo vi erano esperti tecnici russi pronti ad aiutare Damasco a far funzionare un sofisticato sistema di difesa missilistica vendutogli da Mosca.

Continua su: megachip.info

Attacco all'Iran, preludio al caos mondiale

E poi, ancora Debka...

US carrier strike force
enters Syrian waters.
Russian carrier en rout

La forza d'attacco di una portaerei Statunitense è entrata nelle acque Siriane.
Una portaerei Russa è in rotta verso esse
( in inglese - debka.com ).

Ora, io non credo che (almeno per il momento e salvo repentine degenerazioni diplomatiche, ed altro...russo-statunitensi), inizino a tirarsi missili uno contro l'altro, però, che i russi si siano resi conto che non possono più "subire staticamente"(vedasi...Libia) e quindi, anche se indirettamente, comincino, come d'altronde descritto negli articoli da me postati in precedenza, a fornire materiale (quantomeno da difesa) al buon alleato (e cliente...non dimentichiamolo) siriano, fosse solo per "Puro Business", ci stà...anzi, dallo stretto punto di vista commerciale (ma, estendendo i concetti...anche ideologico, anche se in questi scenari, il credo strettamente politico e/o religioso, ed etc. In realtà, conti nulla o giù di lì.), è più che giustificabile.

D'altronde, anche in questo caso, guardando alla storia recente, gli Usa "insegnano".

Poi, cosa potrebbe accadere, dopo questa "eventuale"...diciamo, "prima fase" di guerra in Medio Oriente...

Beh! In parte e brevemente, se ben ricordo, l'ho già scritto tempo fà.

E se il "Copione" è rimasto tale, riguarda anche noi e sotto molteplici aspetti...

E non sarà piacevole, almeno per i più.

Vedremo, se si svilupperà..."Come da Copione".


Aggiornamento.

Navi Russe in Siria, "la smentita"...

Siria: 3 navi da guerra russe a primavera

Smentita presenza attuale di navi militari

28 novembre, 08:04

(ANSA) - MOSCA, 28 NOV - Tre navi da guerra russe partiranno in dicembre per arrivare in primavera nel porto siriano di Tartus, dove Mosca ha una base navale usata come deposito e per lavori di manutenzione. Lo riferisce il quotidiano governativo Izvestia citando un rappresentante dello Stato maggiore della Marina russa, il quale precisa che si tratta di una visita programmata nel 2010 e non legata all'attuale situazione siriana. (ANSA).

Ed anche da altra fonte...

Mosca invierà delle navi da guerra in Siria nel 2012


A seguire la parte 7.

Nessun commento: