Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

giovedì 24 novembre 2011

"In Attesa, dell'Ultima Scintilla/3"

Prosegue da questo post.


"Liberi Baratti di Convenienza"...

ANP: baratta l'adesione alle Nazioni Unite in cambio dello scongelamento dei fondi


Giovedì 17 Novembre 2011 10:50

Secondo indiscrezioni l'Autorità Palestinese ha proposto un accordo con gli Stati Uniti di congelare le richieste di adesione a tutte le agenzie delle Nazioni Unite fino alla fine di gennaio e in cambio gli USA e Israele dovranno riprendere il trasferimento dei fondi alla Palestina. L' emissario del primo ministro Benjamin Netanyahu, Yitzhak Molho, si è riunito ieri segretamente a Londra con gli inviati dagli Stati Uniti David Hale e Danny Ross per discutere la proposta.

Secondo un alto diplomatico europeo, aggiornato dai palestinesi rispetto ai dettagli della proposta, l'Autorità Palestinese auspica entro dicembre il pronunciamento del Consiglio di Sicurezza sulla richiesta di statualità, consapevoli che il voto sarà sfavorevole, senza peraltro la necessità di un veto americano. Tuttavia, fatta eccezione per il voto al Consiglio di Sicurezza, i palestinesi sono convinti di avere piena adesione per il loro ingresso come Stato membbro negli altri consessi internazionali come i l'Organizzazione Mondiale della Sanità, World Trade Organization, l'Agenzia internazionale dell'energia atomica oltre a ottenere dall'Assemblea generale della Nazioni Unite lo status di osservatore come il Vaticano. I palestinesi hanno propongono di sospendere tutte le richieste in cambio chiedono l'impegno americano ad aiuti finanziari e pressioni su Israele per riprendere i trasferimenti delle tasse palestinesi congelate due settimane fa. Gli americani considerano la proposta palestinese come positiva, ma non è chiaro se Israele è della stessa idea. Al momento Israele continua a bloccare i soldi delle tasse raccolte per i palestinesi nel mese di ottobre, $ 100 milioni. Il Governo è spaccato su questa decisione e i falchi come il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman e il ministro delle Finanze Yuval Steinitz ritengono che bisogna ancora prendere tempo. Netanyahu ha deciso di rinviare la decisione nelle prossime settimane.

Link articolo: focusmo.it


"Sempre più, verso un solo popolo"...

Intesa palestinese al Cairo

Abbiano voltato pagina nelle nostre relazioni

24 novembre, 14:13

(ANSA) - IL CAIRO, 24 NOV - Il presidente palestinese Abu Mazen e il capo di Hamas, Khaled Meshaal, hanno salutato oggi con favore il ''nuovo partenariato palestinese'' al termine di un cruciale incontro a due al Cairo, dedicato alla riconciliazione palestinese. ''Non ci sono piu' differenze tra noi.. Abbiamo convenuto di lavorare come partner con una responsabilita' unica'' hanno detto ai giornalisti aggiungendo di aver cosi' ''voltato un'importante pagina nelle relazioni interne al popolo palestinese''.


Riconoscimenti...

L'ISLANDA, IL PRIMO PAESE OCCIDENTALE
A RICONOSCERE LO STATO PALESTINESE


Haaretz.com

Il parlamento islandese
approva misure in solidarietà con il popolo palestinese nella Giornata delle Nazioni Unite; i palestinesi ripropongono la richiesta di adesione.


da Reuters e Associated Press

Martedì scorso il parlamento islandese ha votato a favore del riconoscimento dei Territori Palestinesi come stato indipendente, il primo paese dell'Europa occidentale a farlo, secondo il Ministro degli Esteri islandese. Simbolicamente, la misura è passata nella giornata annuale dell'ONU della solidarietà con il popolo palestinese.

Il voto prepara la strada per il riconoscimento ufficiale da parte della piccola isola dell'Atlantico del nord, che aveva guidato il riconoscimento dell'indipendenza dei tre stati baltici dopo il collasso dell'ex Unione Sovietica nel 1991.

“L'Islanda è il primo paese europeo occidentale a fare questo passo”, ha affermato il ministro degli esteri islandese Ossur Skarphedinsson all'emittente nazionale RUV: “Ora ho l'autorità ufficiale per dichiarare il nostro riconoscimento della Palestina.”

Continua su: comedonchisciotte.org


"Lasciti"...

Abu Mazen vuole lasciare Anp a Israele?

Online, lettera pronta. "Anp ha solo tolto fastidi a israeliani"

03 dicembre, 21:11

(ANSA) - ROME, 3 DIC - Abu Mazen sta pensando di smantellare l' Autorità palestinese (Anp) di cui è presidente e di consegnarne la responsabilità (con tutti gli oneri) a Israele? Lo scrive la rivista Daily Beast, secondo cui i suoi collaboratori hanno redatto una lettera al premier israeliano Benyamin Netanyahu. L' idea e' accarezzata da vari dirigenti palestinesi, fallite le altre opzioni. A Israele, dicono, l'Anp ha risparmiato fastidi e spese. "Se non puo' essere indipendente, meglio che che l'Anp non esista".


"Onori non Dovuti e diplomatiche minacce"...

A Durban la Palestina ci prova ancora


Domenica 11 Dicembre 2011 10:55

Incidente diplomatico alla conferenza mondiale sul clima a Durban, Sud Africa, la delegazione israeliana e statunitense hanno minacciato di abbandonare la sessione dei lavori se dal programma non veniva rimosso lo status di stato membro assegnato ai palestinesi e non quello di osservatore.

I delegati israeliani sono stati sorpresi di trovare nel'elenco dei relatori presentato ieri mattina la delegazione dell'Autorità palestinese nella categoria Stato invece di osservatore. La delegazione israeliana ha immediatamente avvisato anche le delegazioni americane, canadesi e australiane per contrastare lo sgarbo del protocollo. Todd Stern, esperto di clima del segretario di Stato Hillary Clinton, ha minacciato che, se non veniva modificata la definizione dello status della delegazione palestinese, sarebbe intervenuto per bloccare il finanziamento americano alla conferenza mondiale. Dopo ore e di momenti di tensione è stata modificata la definizione della presenza palestinese alla conferenza.

Link: focusmo.it


"La Bandiera della Speranza"...

M.O.: BANDIERA PALESTINA ALL'UNESCO, 'SPERIAMO IN ALTRI RICONOSCIMENTI'

(ASCA-AFP) - Parigi, 13 dic - L'ammissione della Palestina all'UNESCO rappresenta un primo fondamentale riconoscimento verso altri traguardi. Lo ha detto il presidente dell'Autorita' palestinese, Mahhmud Abbas, intervenendo a Parigi alla cerimonia per l'installazione della bandiera palestinese sopra la sede dell'agenzia dell'ONU. ''E' commovente vedere la nostra bandiera innalzata presso l'Unesco. Spero che questo sara' di augurio per l'ammissione della Palestina presso altre organizzazioni internazionali'', ha detto Abbas. ''La nostra ammissione e' fonte di orgoglio''.

Alla cerimonia ha partecipato anche la direttrice generale dell'Unesco, Irina Bokova, che ha espresso la sua speranza per un ulteriore passo verso la pace con Israele: ''Una soluzione con due stati che vivono in pace e sicurezza e' attesa da molto tempo'. red-uda/



L'Ufficializzazione del Riconoscimento Islandese...

L'Islanda riconosce lo Stato palestinese

Venerdì 16 Dicembre 2011 10:25

L'Islanda ha annunciato ieri il riconoscimento formale dello Stato palestinese, divenendo uno dei primi Paesi dell'Europa occidentale a prendere questa decisione. "Questo e' il giorno in cui le presento la dichiarazione d'indipendenza della Palestina in accordo con la volonta' del parlamento islandese", ha dichiarato il ministro degli Esteri Ossur Skarphedinsson rivolgendosi al collega palestinese Riyad al Maliki.

Link: focusmo.it

Eh Si! L'Islanda, è libera di fare questo, ed altro.

Per quanto riguarda l'Italia...anche volendo, ho dei seri dubbi.


"Sia ben chiaro, di chi...eventualmente, sarà la responsabiltà"...


Netanyahu: Abu Mazen allontana pace

'Nessun negoziato se Hamas entra nel nuovo governo palestinese'

25 dicembre, 23:07

(ANSA) - GERUSALEMME, 25 DIC - Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha detto oggi che si rifiutera' di negoziare con l'Autorita' nazionale palestinese di Abu Mazen se il nuovo governo palestinese comprendera' anche rappresentanti di Hamas.
Lo ha annunciato la radio pubblica israeliana.

''Netanyahu ha detto che se Hamas partecipera' al governo palestinese, si rifiutera' di intavolare negoziati di pace con l'Autorita' nazionale palestinese'', ha detto la radio.


Continua... QUI.

Nessun commento: