Post in evidenza

PANDORA'S TIMES parte CCXLVI

Prosegue dalla parte CCXLV . "Noi siamo Uno... TUTTO è UNO". Siamo polvere di stelle, ma di altre galassie: gli astrofisic...

lunedì 14 novembre 2011

La Breve, Triste e Pericolosa Storia, di una Sonda Russa diretta su Phobos

Le Rinnovate Speranze Russe, per un posto di primo piano nella conquista dello Spazio del 21esimo secolo, partono da dove non erano riusciti nel 20esimo, ovvero...

Russia: missione Marte dopo 20 anni


Domani lancia sonda su pianeta rosso da Kazakhstan

08 novembre, 10:10



(ANSA) - ASTANA, 8 NOV - La Russia torna nello spazio con una propria missione interplanetaria dopo piu' di 23 anni.

Obiettivo: il Pianeta Rosso. Domani dal cosmodromo kazako di Baikonur verra' lanciata Phobos-Grunt, una sonda diretta alla piu' grande
delle lune di Marte (chiamata Phobos) per esplorarne l'atmosfera. Un sogno carezzato dall'Urss fin dagli anni 60: cosi' Mosca spera di
tornare ai fasti di un tempo nella ricerca spaziale, recuperando il terreno perduto sul vecchio rivale Usa, e i nuovi Cina e India.

PHOBOS-GRUNT: INFOGRAFICA

Learn about Russia's Phobos-Grunt soil sampling probe in this SPACE.com infographic.
Source: SPACE.com: All about our solar system, outer space and exploration
Fonte: SPACE.com: Tutto riguardo il nostro sistema solare, lo spazio esterno e l'esplorazione

La Triste, "Amara" constatazione...

SPAZIO: SONDA RUSSA PER
MARTE BLOCCATA
NELL'ORBITA TERRESTRE



08:32 09 NOV 2011

(AGI) - Mosca, 9 nov. - La sonda russa Phobos-Grunt non e' riuscita ad assumere la traiettoria verso Marte ed e' bloccata nell'orbita terrestre. Lo ha reso noto il capo della Roscosmos, Vladimir Popovkin, il quale ha spiegato che i tecnici hanno tre giorni per tentare di rimetterla nella giusta traiettoria finche' le batterie funzionano. "Non direi che si tratti di un fallimento, e' ancora una situazione di lavoro", ha sottolineato. Ci sarebbe stato un problema al motore che non ha potuto orientare la sonda verso le stelle cinque ore dopo il lancio, come pianificato.
La sonda, lanciata nella notte dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, e' il seguito del programma di esplorazione planetaria russo avviato nel 1996 con Mars-96, la sonda disintegratasi nell'atmosfera della Terra poche ore dopo il lancio. Il suo obiettivo e' quello di chiarire l'origine di Phobos, una delle due lune di Marte, con la raccolta di campioni di roccia. L'arrivo su Phobos e' previsto per la primavera del 2013.

"L'annuncio" della Triste...e Pericolosa fine...

SPAZIO

Sonda russa, dove
cadrà?
Fallita la missione Marte


La navicella ha fallito l'orientamento verso i riferimenti solari e stellari e non raggiungerà il pianeta rosso. Il Norad stima il 26 novembre come data di rientro. Appena in atmosfera, dovrebbe disintegrarsi



MOSCA - Non c'è più nessuna speranza di correggere la traiettoria e salvare la sonda interplanetaria Phobos-Grunt, lanciata dalla russia verso Marte, i tecnici di tutto il mondo procedono con i calcoli per stabilire il momento e il luogo della caduta sulla terra. I tentativi di salvataggio effettuati negli scorsi giorni non hanno prodotto risultati e il destino della navicella è ora soltanto ipotizzabile.

I calcoli del Norad. Il North American Aerospace Defense Command (in italiano, comando di difesa aerospaziale nordamericano) indica il 26 di novembre come la data più probabile. Rientrando nell'atmosfera terrestre, la Phobos-Grunt dovrebbe praticamente disintegrasi, incluse le 10 tonnellate di combustibile tossico che trasporta, e al suolo dovrebbero arrivare solo frammenti. Ma alcuni di questi sono stati progettati proprio per resistere all'ingresso dell'atmosfera terrestre e potrebbero arrivare al suolo intatti.

Missione fallita. Con le sue 12 tonnellate, la sonda russa è il doppio del satellite statunitense Uars, caduto alla fine di settembre.
La stazione automatica Phobos-Grunt è stata lanciata da Baikonur nella notte tra martedì e mercoledì e, quando è entrata nell'orbita terrestre, non è riuscita a orientarsi verso i punti di riferimento solari e stellari, fallendo quindi le manovre che l'avrebbero dovuta portare nell'orbita di Marte.

Link articolo: repubblica.it

Pensavo.

Certo che, Phobos e Marte in generale, di Fallimenti...in quanto a mancati tentativi nel raggiungerlo, o nel mancato funzionamento una volta raggiunto etc. da parte di mezzi terrestri ne ha avuto dall'inizio dell'era spaziale.

Tempo fà, avevo visto un grafico in merito, su di una rivista, ed era impressionante.

Chissà se, è solo inefficienza, sfortuna, etc...o c'è "qualcuno/osa" che, ha interesse che certi misteri restino tali.

Nessun commento: