Post in evidenza

WIKILEAKS: VAULT 7 - parte seconda

Prosegue da questo post . Rivelando segreti..."potenzialmente, di mezz'età...e forse più in verità"... WikiLeaks beffa la...

mercoledì 6 novembre 2013

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/134

Prosegue dalla parte 133.


Due articoli dalla medesima fonte.

Discorrendo d'armi, di alleanze e di possibili vane speranze...dettate dal prender tempo, in attesa di acquisir dotazioni nucleari...


- Armi russe per il governo di Al Assad

Iran e Corea del nord alleati strategici

E’ di alcuni giorni fa la notizia che una delegazione ad alto livello del governo della Corea del Nord si è recata in visita ufficiale in Iran ad inizio dello scorso agosto. Il loro ospite iraniano sarebbe stato il comandante in capo delle Guardie della rivoluzione, Mohammad Ali Jafari. La delegazione nord coreana e i dirigenti iraniani avrebbero discusso sulle attuali forme di collaborazione tra i due stati e dell’esigenza strategica per le due nazioni di proseguire tali rapporti, particolarmente nel campo della missilistica e della ricerca atomica.

Continua su: geopoliticalcenter.com


Offrendo "comode vie d'uscita", a pentiti, siano essi in armi...o meno...

Siria: amnistia per disertori
esercito


Regime: possono tornare a caserme senza subire
sanzioni o pene

07 novembre, 10:27

(ANSA) - BEIRUT, 7 NOV -Il regime siriano ha annunciato un'amnistia presidenziale per i disertori dell'esercito. Lo riferisce l'agenzia Sana, che cita lo Stato maggiore.In un comunicato si precisa che chi ha abbandonato le fila delle truppe, ma è rimasto in patria ha 30 giorni per tornare in caserma senza subire alcuna sanzione o pena, mentre chi è fuggito all'estero ha tre mesi di tempo per presentarsi. Dall'estate 2011 a oggi sono decine di migliaia i militari che hanno disertato. Alcuni si sono uniti alla rivolta.

Che poi...è come rifar comunella.

Già palesate...eventualità d'acquisizioni nucleari Saudite...

Per l’Arabia Saudita atomiche pronte
in Pakistan?


I negoziati con l’Iran e la politica mediorientale del presidente americano Obama un risultato chiaro e netto lo hanno ottenuto: l’Arabia Saudita sarà presto, e quando intendiamo presto parliamo di settimane, non di mesi, una potenza nucleare dotata sia di armi nucleari affidabili, sia dei sistemi missilistici necessari per portare gli ordigni sul bersaglio.

Continua su: geopoliticalcenter.com

E...per mia agevolazione nel postar notizie, ma anche, per più che soddisfacente sunto della stessa...dalla medesima fonte.

Il nuovo giro nel rincorrer celermente accordi in quel del Lago Lemano...

Ginevra l’accordo tra Usa e Iran è
pronto


Si aprono oggi a Ginevra gli ennesimi negoziati del gruppo 5+1 con l’Iran, riguardanti la questione nucleare. Questa volta però dai negoziati potrebbero arrivare novità significative, sebbene non ci si attende un accordo organico sulla questione nucleare.

Continua su: geopoliticalcenter.com

Ad ora...Pare aver dato i suoi "Dolci Frutti"...

Accordo a Ginevra tra Usa e Iran


È accordo a Ginevra tra Iran e Usa sulla questione nucleare. I rappresentati iraniani appaiono estremamente soddisfatti mentre dialogano tra loro presso la sede dei negoziati, i sorrisi e i complimenti reciproci si sprecano.
Un successo per l’Iran.

Link: geopoliticalcenter.com

Pare...Appunto. Poiché per altri, tali "Frutti", paiono Assai "Amari"...se non, alquanto "Acidi"...

Major Israel-US rift over Washington plan to let
Tehran continue enriching uranium with
sanctions relief

Il Principale contrasto tra Israele e Stati Uniti riguarda
il piano di Washington che lascia continuare ad
arricchire l'uranio a Teheran con lo sgravio delle sanzioni
( in inglese - debka.com ).

Ancora da Debka, con..."gli ovvi", direi, scenari...

Geneva fallout: Iran becomes a nuclear power,
followed by Saudis. Israel loses trust in Obama

La ricaduta di Ginevra: l'Iran diventa una potenza nucleare,
seguita dai Sauditi. Israele perde la fiducia in Obama
( in inglese - debka.com ).

Ma..."all'ultimo minuto", quando tutto ormai sembrava perduto, la Francia (ma Guarda un pò), viene in aiuto...direi, soprattutto...ad Israele...prendendo quantomeno tempo...

Nucleare Iran, nessun accordo.
Nuovi negoziati il 20
novembre


I colloqui a Ginevra hanno "permesso di fare passi avanti" ma non di raggiungere un'intesa sul programma nucleare di Teheran. Parigi, sulla scorta delle posizioni israeliane, vuole imporre condizioni più stringenti. Il presidente Rohani:
"Non ci piegheremo alle minacce"

Continua su: repubblica.it

Segue un interessante (sempre secondo me, ovviamente) articolo di Debka a riguardo...

France’s last-minute hold-out aborts Iran
nuclear deal in Geneva

Il tener duro della Francia all'ultimo minuto
abortisce l'accordo nucleare dell'Iran a Ginevra
( in inglese - debka.com ).

Ma anche per gli stessi Israeliani, potrebbe essere solo una questione di tempo...sia per l'accordo, che per altro, anche di conseguenza, vista la "linea rossa" posta dallo stesso Presidente Iraniano.

Ma comunque, qualunque siano gli eventi futuri...ad/per ora, ed a seconda degli svariati e variegati Punti di vista..."VIVE LA FRANCE"...

Nucleare iraniano: l’accordo esiste tra
Usa e Iran, ma la Francia dice no


A Ginevra nella notte tra giovedì e venerdì scorso i rappresentanti di Stati Uniti ed Iran avevano trovato un accordo funzionale alle strategie di entrambi i paesi.
L’accordo, che aveva ricevuto il benestare del presidente Obama, avrebbe previsto la sospensione dell’arricchimento del minerale di uranio in terra iraniana oltre il 5% in purezza di isotopo 235 e contestualmente svariati miliardi di dollari in valuta pregiata di assetti finanziari iraniani, congelati negli Stati Uniti ed in Europa sarebbero tornati nella disponibilità della banca centrale iraniana.
Inoltre il medesimo accordo avrebbe previsto l’inizio di una collaborazione commerciale diretta tra Iran e stati uniti.
Nell’ambito di questa collaborazione sarebbe stata prevista l’importazione in Iran di pezzi di ricambio per l’industria aeronautica che la Repubblica islamica non riesce a produrre, così come l’instaurarsi di collegamenti aerei diretti tra Teheran e gli Stati Uniti.

Continua su: geopoliticalcenter.com

"Moniti...e misteriosi omicidi Iraniani, finanche...'Come da Copione' e Profezie"...

Iran, misteriosa morte
viceministro. Nucleare:
Khamenei attacca la Francia


Ucciso il viceministro dell'Industria con due colpi d'arma da fuoco. La Guida Suprema iraniana critica Parigi che ha bloccato lo storico accordo quasi raggiunto tra Stati Uniti e Iran per volontà del presidente Obama. L'opposizione di Israele e dell'Arabia Saudita

Continua su: repubblica.it

Accordi ispettivi.

Dettagli...finanche storici, dell'approccio e dello sviluppo del nucleare, da parte dell'Iran...

Iran: da Natanz a Parchin, il nucleare
impianto per impianto (SCHEDA)


11 Novembre 2013 - 13:02

(ASCA) - Roma, 11 nov - L'Iran e gli ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) hanno raggiunto oggi un accordo su una ''roadmap cooperativa'' per risolvere le questioni legate al programma nucleare iraniano. Nella Repubblica islamica, oggi, sono presenti piu' di 10 impianti nucleari. Eccone una breve descrizione.

Continua su: asca.it


A seguire la parte 135.

Nessun commento: