Post in evidenza

Due Passi nel Mistero/13

Continua da questo post . Scoperte in grado di cambiare...quantomeno, "UN" mondo... LA SCOPERTA Germania, un dente-fossile ...

lunedì 5 luglio 2010

PANDORA'S TIMES parte XXXII

Prosegue dalla parte XXXI.

Nuovo Ordine Mondiale.

IRAN

"Le molteplici facce" delle sanzioni contro l'Iran...

Iran/ No di Gb, Germania ed Emirati a rifornimento aerei.
( blitzquotidiano.it )
Lunedi, 5 Luglio 2010 - 13:14
Gli aeroporti di Gran Bretagna, Germania e degli Emirati Arabi starebbero rifiutando il rifornimento di carburante agli aerei iraniani: lo riportano alcune agenzie stampa di Teheran.

E poi, anche da altra fonte...

Iran: sanzioni, aerei a secco all'estero.
Quattro Paesi rifiutano rifornimenti ma Ahmadinejad rassicura.
05 luglio, 18:39
(ANSA) - TEHERAN, 5 LUG - Gb, Germania, Eau e Kuwait si rifiutano da giovedi' scorso di rifornire carburante agli aerei passeggeri iraniani nei loro scali. Un segnale che forse le sanzioni decise la settimana scorsa dagli Usa contro Teheran per il suo programma nucleare cominciano a mordere, ma il presidente Ahmadinejad insiste nel dire che non avranno alcun effetto.
Secondo Aliari, per far fronte a questa situazione gli aerei civili iraniani devono fare scalo in aeroporti di altri Paesi raddoppiando le spese.

Iran: Ahmadinejad, Occidente ha imposto sanzioni per uscire da vicolo cieco.
ultimo aggiornamento: 05 luglio, ore 12:56
Teheran, 5 lug. - (Adnkronos/Aki) - Le sanzioni imposte dai Paesi occidentali e dagli Stati Uniti contro l'Iran sono solo un modo per salvare loro stessi dal vicolo cieco in cui sono caduti. E' quanto ha dichiarato oggi il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad, intervenendo alla cerimonia di inaugurazione del progetto di sviluppo di un complesso siderurgico nella citta' nord occidentale di Bonab, nell'Azerbaijan orientale. Insistendo sul fatto che le sanzioni non avranno alcun effetto sulla popolazione, Ahmadinejad ha detto che la nazione iraniana difendera' con zelo il proprio Paese, salvaguardando la propria dignita', identita' e i valori minacciati nel mondo.

Iran: rapito nostro scienziato nucleare.
In Arabia saudita un anno fa da servizi segreti Usa.
04 luglio, 10:28
(ANSA) - TEHERAN, 4 LUG - L'Iran usera' 'tutte le sue capacita'' per riavere lo scienziato nucleare Shahram Amiri, scomparso un anno fa in Arabia Saudita. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, citato dalla tv PressTv. Per Teheran Amiri e' stato rapito dai servizi segreti Usa con la complicita' dei sauditi. In un filmato della tv iraniana si vede un uomo che dice di essere Amiri e di essere stato rapito. Secondo la tv Usa Abc, lo scienziato ha fatto defezione e sta collaborando con la Cia.

ARRIVA SURENA II, IL NUOVO ROBOT UMANOIDE DI AHMADINEJAD.
Ha il nome di un guerriero persiano che sconfisse i Romani.
L'Occidente sta tremando ma gli islamici assicurano che è buono.
( libero-news.it ).

Dall'articolo...

"L'androide robot ha destato non poco sconcerto in ambito internazionale perché riuscire a produrre "robot umanoidi" significa possedere tecnologie avanzate e dipartimenti di ricerca non indifferenti. Surena è considerato dagli Islamici simbolo delle grandi conquiste del Paese e della sfida scientifico- tecnologica all'Occidente, ritenuto "colpevole di imporre sanzioni contro il programma nucleare".

Sempre più, verso Occidente...

I falsi amici della guerra al terrorismo.
ANCHE L'ALGERIA NEL RISIKO IRANIANO.
MA LA KABYLIA RESISTE.
( loccidentale.it ).

Dall'articolo, cito l'inizio...

"L’Iran continua a conquistare cuori e territori, così, dopo la Striscia di Hamas, il Libano di Hezbollah, il Sudamerica terzomondista e l ’Africa degli oligarchi, anche il Maghreb, cortile dell ’Europa, subisce continue infiltrazioni del regime khomeinista. Un osservatorio speciale dell ’espansionismo iraniano è l’Algeria. La liaison tra Algeria e Iran è rifiorita nel 2000 dopo la rupture di tutti i rapporti nel 1993, quando il governo di Algeri accusava Teheran di sostenere il gruppo terroristico conosciuto come il Fronte Islamico di Salvezza Nazionale. Ora, tra le due nazioni le relazioni sono piuttosto salde. Lo ha dichiarato lo scorso aprile il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad incontrando Bouabdellah Ghlamallah, ministro algerino degli Affari religiosi: "L ’Iran e l’Algeria hanno la responsabilità di introdure nella società i propri valori culturali e di avere una partecipazione attiva nella formazione di un nuovo mondo ”."

Secondo "Fidel"...

Usa e Israele contro Iran, Castro: “Presto scoppierà guerra nucleare”.

Pubblicato il: 5/7/2010 13:28

Il conflitto che vede Stati Uniti e Israele da un lato e l'Iran dall'altro porterà in breve tempo a una “catastrofica guerra nucleare”. È questa la previsione dell’ex presidente cubano Fidel Castro.

"L'impero (gli Stati Uniti, ndr) – scrive il Lider Maximo in una delle sue "Riflessioni", pubblicata ieri nel periodico web “ Cubadebate “ e intitolata “La felicità impossibile” – è sul punto di commettere un imperdonabile errore che nessuno potrà impedire e avanza inesorabile verso un destino sinistro”.

Quello di un attacco da parte del governo americano e israeliano a Teheran è un argomento ricorrente negli ultimi articoli di Castro.
Secondo lui, in questo conflitto “nessuna delle due parti cederà: una per orgoglio dei potenti e l’altra per non essere sottomessa al giogo del nemico come è successo tante volte nella storia del mondo”.
L’effetto è, per Castro, che “ai popoli poveri del mondo, che non tengono alcuna colpa del pasticcio colossale creato dall’imperialismo non rimane altra soluzione che affrontare le conseguenze della catastrofica guerra nucleare che fra poco scoppierà”.

Fidel Castro ha affrontato anche il tema dei Mondiali di calcio in Sudafrica. Per lui “una finale tra squadre europee sarà scolorita e antistorica da quando si affermò questo sport nel mondo”.

E’ dal 2006 che Castro si è ritirato dalla vita pubblica rinunciando, a causa di una malattia, alle cariche di Presidente del Consiglio di Stato e Comandante in capo e affidando il governo al fratello Raúl Castro. Resta tuttavia il primo segretario del Partito Comunista di Cuba.

Pina D’Errico

Link articolo : barimia.info.

Spagna: Moratinos in missione a Cuba.
Obiettivo,aiutare dialogo Chiesa-L'Avana su prigionieri politici.
05 luglio, 20:29
(ANSA) - MADRID, 5 LUG - Il ministro spagnolo Moratinos e' a Cuba per 'aiutare' il dialogo aperto tra Chiesa e L'Avana sulla liberazione dei prigionieri politici.La missione di Moratinos coincide con un momento particolarmente delicato sul fronte sempre caldo degli oppositori, in particolare a causa delle gravi condizioni del dissidente Farinas, ormai da piu' di 4 mesi in sciopero della fame. I diversi aspetti della questione del rispetto dei diritti umani saranno al centro della missione di Moratinos.

Però ! Che tempismo.

Sarà che, oltre a trattare tali temi, è stato mandato anche a chiedere lumi, in merito ai suoi ultimi pensieri pubblicati ?

Attacco alla "Freedom flotilla".
Tensioni turco-israeliane, sviluppi...

Gaza blitz, Israele non chiede scusa.
Ministro Esteri Lieberman replica a richiesta della Turchia.
05 luglio, 13:46
(ANSA) - RIGA (LETTONIA), 5 LUG - Israele non intende presentare le sue scuse per l'attacco alla flottiglia di attivisti diretti a Gaza dello scorso 31 maggio. Lo ha riferito il ministro degli Esteri israeliano Avigdor Lieberman replicando cosi' alle richieste della Turchia che oggi ha minacciato la rottura delle relazioni con Israele 'se non arriveranno le scuse' sul blitz agli attivisti.

A Gaza Frattini-Kouchner-Moratinos.
Missione ministri Italia-Francia-Spagna entro luglio.
05 luglio, 17:31
(ANSA) - MADRID, 5 LUG - I ministri degli Esteri di Italia (Frattini), Francia (Kouchner) e Spagna (Moratinos) si recheranno in missione a Gaza entro luglio. Dovranno 'verificare' l'alleggerimento dell'embargo sulla Striscia annunciato da Israele.
Lo ha annunciato il premier spagnolo Jose' Luis Rodriguez Zapatero.

A seguire la XXXIII.

Nessun commento: