Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

sabato 3 dicembre 2011

WIKILEAKS, NUOVA PUBBLICAZIONE DI DOCUMENTI - Parte XXXIV

Prosegue dalla parte XXXIII.


Ad un passo (o due)...ormai, dall'inevitabile epilogo?

Wikileaks, in Usa accuse gravi a Assange


Scrive giornale australiano, citando documenti segreti

02 dicembre, 20:12

(ANSA) - ROMA, 2 DIC - Wikileaks al centro di una "indagine criminale senza precedenti" avviata dal governo statunitense, che vuole "processare Julian Assange" perseguendolo per reati più gravi di quelli previsti dall'Espionage Act del 1917. Lo scrive l'australiano Sidney Morning Herald, pubblicando documenti segreti che confermano i contatti tra i diplomatici Usa e quelli australiani sul caso. Assange potrebbe essere estradato in Svezia lunedì, per le accuse di stupro e violenza sessuale di due donne svedesi.

Ripeto. A prescindere dallo specifico evento e quindi, dal personaggio coinvolto, che può risultare più o meno simpatico, anche (o soprattutto), visto il suo (ancora attuale...almeno) "mestiere".

Come può un Paese, concedere l'estradizione di un cittadino, suo o di un Paese terzo, per un reato che, in pratica, non esiste (Eh si! Poiché in Svezia, se si strappa il preservativo e preso dall'amplesso non ti fermi...è stupro. Non oso pensare "quale sarebbe l'accusa, se oltre a non fermarti...vieni". Forse..."tentata Pandemia"?) nel proprio codice penale.

Se penso a tutti i "sogni erotici adolescenziali", con bionde svedesi come sfondo...va bene che erano altri tempi, ma forse tutto sommato, è "andata bene" così.



CASO WIKILEAKS

Assange, sì all'appello su
estradizione
Ora deciderà la Corte
suprema britannica


Il fondatore del sito che nell'ultimo anno ha reso pubblici i documenti riservati del dipartimento di Stato Usa è accusato di abusi sessuali in Svezia. Il commento del giornalista australiano: "Una grande deciisone, la battaglia per la giustizia continua"

Continua su: repubblica.it

L'avventura continua, fino all'ultimo grado.

Corte suprema Gb, ammissibile ricorso Assange

Contro estradizione in Svezia, udienza prevista il primo febbraio

16 dicembre, 15:52

La Corte suprema britannica ha dichiarato ammissibile il ricorso di Julian Assange contro l'estradizione in Svezia. L'udienza è prevista il primo febbraio 2012.

Continua su: ansa.it


"Quando antiche leggende, ritornano in auge, in moderni...ma 'virtualmente' reali, atti concreti"...

STATI UNITI

Beffa natalizia firmata
Anonymous
violato il sito segreto
anti-hacker


I web-pirati, schierati al fianco di Wikileaks e del soldato Bradley Manning, entrano nei computer della Stratfor e rubano i dati di migliaia di utenti, anche prestigiosi: Bank of America, Dipartimento della Difesa, Lockheed Martin. Poi fanno donazioni a Croce Rossa e Save the children. "Siamo come Robin Hood"

Continua su: repubblica.it


Wikileaks: Gb, Assange fara' un talk show

Via a meta' marzo, ospiti politici e rivoluzionari

24 gennaio, 16:15

(ANSA) - LONDRA, 24 GEN - Da super-hacker temuto dalle cancellerie di mezzo mondo, a nuovo Oprah Winfrey o nuovo Larry King: Julian Assange, il capo di Wikileaks attualmente agli arresti domiciliari in Gran Bretagna, si prepara ad aprire il suo salotto tv. Tema del talk show che dovrebbe prendere il via a meta' marzo e' ''il mondo di domani''. Ospiti del programma dell'australiano - secondo un comunicato dell'organizzazione anti-segreti- saranno ''personaggi della politica, pensatori e rivoluzionari''.

Che dite.

Sarebbe interessante vederlo...

Oppure, No?


In Attesa, dell'Ultimo Appello...


WikiLeaks: Assange domani
davanti la corte per evitare
estradizione

31 Gennaio 2012 - 13:16

(ASCA-AFP) - Londra, 31 gen - Julian Assange comparira' domani davanti alla Corte suprema britannica nel tentativo di evitare la sua condanna di estradizione in Svezia, dove e' accusato di abusi sessuali su due donne. L'udienza potrebbe protrarsi fino a giovedi'.

La Corte ha accettato di esaminare il ricorso presentato dal fondatore di WikiLeaks giudicandolo ''d'interesse generale'', perche' solleva la questione riguardo un mandato di arresto europeo emesso non da un tribunale ma da un procuratore che agisce per conto dello Stato svedese.

La Corte, che sara' composta da sette giudici, rendera' noto il responso al massimo dieci settimane dopo l'udienza.

Assange ha sempre respinto le accuse contro di lui dichiarandosi vittima di un complotto degli Stati Uniti che mirerebbe a punirlo per la pubblicazione da parte di WikiLeaks di migliaia di documenti diplomatici riservati sulle attivita' americane in Iraq e Afghanistan. red/cam/ss


"Tutelanti Ipotesi...da veri Pirati"...

Wikileaks: server in mare contro censura


Tra le ipotesi piattaforma nel 'Principato di Sealand'

02 febbraio, 13:48

(ANSA) - ROMA, 2 FEB - I sostenitori finanziari di Wikileaks stanno cercando una nave su cui trasferire i server del sito per evitare la censura, ed in particolare una possibile azione legale degli Stati Uniti. Lo afferma Fox News, citando fonti anonime della comunita' hacker.

Una ipotesi e' quella di utilizzare una piattaforma nel mare del Nord di fronte alle coste britanniche, nel "Principato di Sealand", autoproclamatasi "micro-nazione autonoma". (ANSA).

O solo, un'esagerazione, per fare "odience"?

Come al Solito...Vedremo.


Preferenze...d'Oltre-oceano...

Wikileaks rivela: “Gli
USA vogliono Scola
papa”


Julian Assange, impegnato col processo d’appello, non se ne sta con le mani in mano e svela i contenuti choc dei cablogrammi inviati dall’Ambasciata USA nel Vaticano. A lanciare l’esclusiva, Affaritaliani.it

Morto un papa se ne fa un altro? A quanto pare, no: anche prima. A ribaltare la massima ci pensano gli Stati Uniti, in particolare i funzionari dell’Ambasciata americana nel Vaticano, che – come asserisce Julian Assange sull’ormai celebre Wikileaks, in un articolo di fine 2011 – si prefiguravano Angelo Scola, arcivescovo di Milano, già alle soglie pontificie nel lontano 2002.
Quando insomma Giovanni Paolo II non era ancora flagellato dai tanti acciacchi (affiorava il Parkinson) e godeva di discreta salute, mentre il cardinale rivestiva la sola carica di Patriarca a Venezia.

Continua su dailyblog.it

E quanto sopra, a mio parere, risulta interessante, anche alla luce della recente notizia di un presunto venire a mancare dell'attuale papa.


E giunse poi, il giusto tempo, affinché nuovi rilasci di documenti furono resi di Pubblico Dominio...


WIKILEAKS: La Nuova Ondata, i "Files Stratfor"


Sana voglia di buttarsi in politica nel suo Paese, o escamotage, per...quantomeno tentare, di salvarsi, dalle galere statunitensi?

Assange candidato al
senato in Australia


Annuncio del sito su Twitter, puo' farlo
anche se ai domiciliari

17 marzo, 09:00

(ANSA) - SIDNEY, 17 MAR - Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha deciso di presentarsi alle elezioni per il senato in Australia nel 2013. Lo ha annunciato Wikileaks su Twitter.

"Abbiamo scoperto che Julian Assange puo' candidarsi anche se e' agli arresti domiciliari", ha scritto il sito. Assange si trova ai domiciliari in Inghilterra dopo essere stato arrestato nel dicembre 2010 a Londra per una indagine legata ad una presunta aggressione sessuale in Svezia, Paese che ha gia' chiesto la sua estradizione.

O perché no...la concomitanza, di ambedue le "ipotesi"?

AUSTRALIA

Assange: "Se sarò
Senatore
difenderò la libertà dei
media"


"Userò le immunità parlamentari per prevalere sulle costrizioni al libero accesso alle informazioni", dice il fondatore di Wilikleaks, che sarà candidato alle elezioni del 2013. Ma ancora
non si sa se con un partito o da indipendente

Continua su: repubblica.it

Beh! Sarebbe interessante, vedere, cosa...nell'eventualità che sia eletto, ovviamente...riuscirà a combinare in quella "configurazione".

Critiche, che giungon da "Casa"...

Wikileaks: Canberra
critica Assange


Rinviata pubblicazione cablo su fondatore sito

03 aprile, 09:00

(ANSA) - SYDNEY, 3 APR - Il governo australiano ha rinnovato gli attacchi a Wikileaks, condannando il gruppo fondato dal suo cittadino Julian Assange, per la diffusione ''avventata, irresponsabile e potenzialmente pericolosa'' di documenti segreti Usa. Il ministero degli Esteri ha inoltre rinviato, fino a dopo la decisione della Corte suprema britannica sulla richiesta svedese di estradizione di Assange, la pubblicazione di cablo diplomatici australiani sul fondatore di Wikileaks.

La prima del debuttante nelle vesti di conduttore tv...

WikiLeaks: Assange
intervista leader Hezbollah
per suo debutto tv


17 Aprile 2012 - 14:45

(ASCA-AFP) - Mosca, 17 apr - Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, ha scelto di intervistare il leader di Hezbollah, Hassan Nasrallah, per il debutto del suo show televisivo, ''The World Tomorrow'', trasmesso sul web e dall'emittente Russia Today.

Assange e' ancora agli arresti domiciliari e ha parlato dal suo studio di Londra, mentre Nasrallah, considerato un terrorista da Stati Uniti e Israele, era collegato via computer dal suo ufficio libanese con un link video.

Il fondatore di WikiLeaks ha detto che andra' incontro a dure critiche per aver trasmesso il suo show su un canale in lingua inglese finanziato dal Cremlino. ''Mi aspetto di essere chiamato nemico o traditore per essere andato al letto con il Cremlino e per aver intervistato terribili radicali in tutto il mondo'', ha detto. ''Ma e' un modo molto triviale per attaccare le persone''. red-uda/

Conferme...

Wikileaks: accordi tra
Israele e Azerbaijan


Al confine con Teheran si gioca una guerra a bassa intensità tra la Repubblica islamica e l'Occidente. [Francesca Marretta]

Continua su: globalist.it


Continua...QUI.

Nessun commento: