Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

martedì 30 marzo 2010

IPOTESI DI COMPLOTTO parte CXXV

Prosegue dalla parte CXXIV
Ci avete mai pensato ?
Basta "poco"per far sì che le nostre quotidiane certezze tecnologiche e non, del benessere e del quieto vivere, possano venire a mancare. Perché ciò possa accadere,senza "scomodare"flares solari e quant'altro. È sufficiente che per qualsiasi ragione, cessi o quantomeno, vi sia una forte riduzione dell'afflusso di greggio e gas dai Paesi produttori verso l'occidente. E noi, come penso ben sappiate, siamo fra quelli messi peggio. Tempo alcuni mesi, il trasporto privato su gomma sarebbe azzerato, la produzione industriale fortemente ridotta e quindi, con forti per non dire drammatiche ripercussioni sui beni di prima necessità e di conseguenza l'occupazione e l'economia. Niente più illuminazione delle strade pubbliche e contingentamento in ridottissime fascie orarie dell'energia elettrica per uso abitativo. E poi, non è difficile immaginare, data la situazione, un'aumento drammatico della criminalità, per buona parte dovuta alla carenza dei beni stessi di sussistenza o quantomeno alla carenza dei medesimi in un'ampia fascia della popolazione. E da "lì", allo Stato d'emergenza nazionale e alla inevitabile, nella peggiore delle ipotesi...Legge Marziale...concorderete con me che, causa gli eventi, il "passo è breve". Poi, come ho già scritto in precedenti miei post. "Se un leader mediorientale, illuminato e capace", riuscisse ad unire il mondo musulmano, o anche una parte di esso, cavalcando l'onda dei fermenti anti-giudaico-cristiani, "sotto un'unica bandiera", quanto credete che ci metterebbero, dopo aver fatto "tabula rasa"d'Israele, ad intuire che l'Occidente a "secco", è una facile terra di conquista ? Sempre che i rubinetti non li "chiudano" appositamente, anche a causa di azioni avventate, anche "sotterranee", di matrice Occidental-sionista. Tuttavia, quest'ultima parte non è necessaria affinché ciò si compia, nel "caso", che ciò abbia a compiersi. Ovvero, potrebbe accadere, ed essere "tutta farina del loro sacco". Poi, con focus sull'Italia. Io penso che se una tale eventualità, dovesse diventare realtà, almeno per i"primi tempi", ci sarebbe una"fetta" enorme della popolazione italiana, ma non solo, in particolare nelle grandi aree urbane, che "riterrebbe più opportuno"assaltare negozi, supermercati, pompe di benzina etc. Che mettersi a zappare per la propria sussistenza, con tutte le conseguenze del caso, che ho già scritto più volte ormai e non solo in questo blog. Concludo con una domanda a tutti voi. Siete sicuri che la grande massa della popolazione sia conscia, almeno "fino in fondo", di ciò che potrebbe accadere in un più o meno prossimo futuro,"drogata" com'è dalla smania di apparire ad ogni costo e dagli spot a favore dello shopping "selvaggio" ( chi se lo può permettere ) e del possedere a tutti i costi, propinati in ogni dove a tutte le ore, ed in tutte le "salse" ? Ovviamente le eccezioni non mancano, ma penso siano di "nicchia",spero di sbagliarmi.
Geopolitica...Ahmadinejad:buona notizia su uranio Presidente annuncia novita' per i primi giorni di febbraio 24 gennaio, 14:24 (ANSA) - TEHERAN, 24 GEN - Il presidente iraniano Ahmadinejad ha annunciato per i primi di febbraio una 'buona notizia' sull'arricchimento dell'uranio. ''Durante i 'dieci giorni dell'aurora' - ha detto Ahmadinejad, citato dall'agenzia Fars - daro' una buona notizia in merito all'arricchimento dell'uranio al 20 per cento. E' una notizia cosi' dolce che fara' felici anche tutte le altre nazioni amanti della liberta''. L'Iran ha rifiutato una proposta di compromesso sul nucleare con Usa, Russia e Francia. Mmmh ! Mi ricorda qualcosa, come anche i "10 GIORNI dell'aurora". Vedremo.
Messaggio di Bin Laden "Nuovi attacchi a Usa" La minaccia del capo di al Qaida in nuovo audio - 24 gennaio, 14:54 - ( ANSA ) - IL CAIRO - Il capo di al Qaida Bin Laden ha minacciato nuovi attacchi contro gli Usa in un messaggio audio trasmesso da al Jazira in cui rivendica anche il fallito attentato di Natale al volo Delta. Il capo di al Qaida Osama Bin Laden, nel nuovo messaggio audio trasmesso dalla Tv satellitare al Jazira, ha detto che non ci sarà pace per gli Stati Uniti senza pace per la Palestina. Nel messaggio trasmesso da al Jazira il leader di Al Qaida dice esplicitamente:"questo è un messaggio di Osama ad Obama". Dopo aver rivendicato l'attentato del 25 dicembre, Bin Laden dice che esso si giustifica con la presenza degli Stati Uniti in Medio Oriente e con il problema della Palestina. "E' triste - dice ancora - vedere che Lei vive in un posto sicuro, mentre i nostri fratelli soffrono a Gaza"."I nostri attacchi contro di voi continueranno - conclude - fino a quando continuerete ad appoggiare Israele". "Da Osama a Obama", se i nostri messaggi potessero essere trasmessi con le parole non li avremmo trasmessi attraverso gli aerei", afferma la voce del nastro che al Jazira presenta come quella di Bin Laden. "Il messaggio che vi volevamo trasmettere attraverso l'aereo del militante Omar al Faruk conferma i precedenti messaggi che vi sono stati recapitati dagli eroi dell'11 settembre e cioé che gli Usa non potranno godere di una vita serena fin tanto che noi non la godremo in Palestina". L'ultimo messaggio audio di Osama bin Laden risaliva allo scorso settembre ed era stato diffuso via internet. Nel messaggio il leader di al Qaida intimava ai Paesi europei di ritirare le loro truppe dall'Afghanistan. "Non stiamo chiedendo niente di ingiusto. Siete voi - aveva detto bin Laden rivolto agli europei - che dovete mettere fine all'ingiustizia e ritirare i vostri soldati". L'appello, della durata di circa cinque minuti, era apparso su un sito ritenuto jihadista.
A seguire la parte CXXVI.

Nessun commento: