Post in evidenza

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/50

Continua da questo post . Segnalando altolocati, altrui punti di vista...e consigli, da un ormai in percorso d'uscita, Oltremanica......

sabato 18 febbraio 2012

CRISI: "A Pochi Passi dal Baratro"/17

Prosegue da questo post.


"Unica Possibilità, il Ritorno alle Antiche Dimore"...

Spagna, la città fantasma è
vuota a causa della crisi




A Sesena, a 45 minuti da Madrid nella provincia di Toledo, doveva nascere una minicittà da 13mila appartamenti per oltre 30mila persone. La crisi economica ha bloccato il mercato immobiliare spagnolo e Sesena appare oggi come una città fantasma. Strade vuote, costruzioni interrotte e tutto intorno campagna: quello che doveva essere un paradiso per le giovani coppie spagnole e i loro bambini oggi è considerato il monumento della crisi iberica

Link articolo con fotogallery (7): repubblica.it

..."Magari", Rurali...ed all'Agricoltura Domestica per fini di Sussistenza.

Chi può, ovviamente, per gli altri...

- Attendere la Ricezione degli Aiuti di Emergenza, Statali e non...finché vi saranno, però.

- Adattarsi a lavori...anche di molto, umilianti.

- Delinquere.

- Arrendersi all'Evidenza del Morire di Stenti...Anche, Senza Più Combattere...

Oppure, anticipando "l'Inevitabile fine", con un atto Immediato e Definitivo, a scanso di Sofferenze.



Poi.

Chi si ricorda di quel misteriosissimo "caso", riguardante quei bond del tesoro americani, sequestrati a Chiasso nel 2009?

Beh! Il seguente articolo, tratta dei clamorosi (a dir poco) sviluppi...

CRACK IN VISTA?
SCOPERTI 6000 MILIARDI
DI BOND USA FALSI




di TYLER DURDEN

Tornando all’estate 2009, circolava una strana storia di due individui giapponesi arrestati nel tentativo di contrabbandare 134$ miliardi in bond americani dall’Italia alla Svizzera. La storia poi velocemente passò in secondo piano dopo che venne dichiarato che i bond era titoli al portatori fasulli. Da allora non si è più saputo niente.

Fino ad oggi, quando di punto in bianco salta fuori una nuova storia. Secondo Bloomberg, “I procuratori antimafia italiani hanno affermato di avere sequestrato la cifra record di 6$ trilioni di presunti bond americani, un ammontare pari quasi alla metà del debito pubblico americano.”

Continua su: lindipendenza.com

6.000 miliardi di dollari. WOW!

Vi riuscite a fare, una seppur vaga idea, del quantificare fisicamente una tale cifra?

Io, sinceramente...ci devo/dovrei, pensare "un pò" su.

I dubbi e le domande però, sono gli stessi di allora...anzi, "si sono moltiplicati come l'ammontare delle somme".



GRECIA

"Paventati Complotti...ed Europee Decisioni"...

ESISTE UN COMPLOTTO INTERNAZIONALE
CHE HA L’OBIETTIVO DI CANCELLARE IL
MIO PAESE


DI MIKIS THEODORAKIS

Esiste un complotto
internazionale che ha l'obiettivo di cancellare il mio paese
. E’ iniziato nel 1975 opponendosi alla civiltà neo-greca, è continuato con la distorsione sistematica della nostra storia contemporanea e della nostra identità culturale e adesso sta cercando di cancellarci anche materialmente con la mancanza di lavoro, la fame e la miseria.
Se il popolo greco non prende la situazione in mano per ostacolarlo, il pericolo della sparizione della Grecia è reale. Io lo colloco entro i prossimi 10 anni.

Di noi, resterà solo la memoria della nostra civiltà e delle nostre battaglie per la libertà.

Continua su: comedonchisciotte.org

CRISI

Bruxelles, accordo
all'Eurogruppo
per evitare il fallimento
della Grecia


Sbloccati a poche ore dal default i 130 miliardi di aiuti per Atene. La troika avrà suoi rappresentanti permanenti nel Paese, creato un conto bloccato dove i greci verseranno gli interessi sul loro debito, chiesto un sacrificio ai privati creditori.
Soddisfatti Draghi e Monti. Presidenza Ue: "E' un nuovo inizio"

Continua su: repubblica.it

Un altro articolo a riguardo, da altra fonte...

Crisi: l'Eurogruppo sblocca 130 mld alla Grecia


Resurrezioni, Vecchi...Nuovi Incubi e "Sentenze Conosciute, in via di definizione"...

LA VITTORIA VICHINGA DEGLI ISLANDESI


DI AMBROSE EVANS-
PRITCHARD
Telegraph.co.uk

Congratulazioni all'Islanda.


Fitch ha migliorato il rating di credito del paese, portandolo a BBB con prospettiva stabile, aspettandosi che il debito tocchi il 100% del PIL.

Continua su: comedonchisciotte.org

COME LA GRECIA POTREBBE ABBATTERE
WALL STREET


DI ELLEN BROWN
Common Dreams

In un articolo "Still No End to
‘Too Big to Fail’”, William
Greider ha scritto su The

Nation del 15 febbraio:

I cinici del mercato finanziario ritengono che la Dodd-Frank non si limiti alle banche "troppo grandi per fallire", ma che abbia invece creato una cerchia privilegiati di istituti considerati "sistematicamente importanti" a cui non sarà permesso fallire, indipendentemente dal loro comportamento.

Continua su: comedonchisciotte.org

Grecia: Fitch taglia rating da 'CCC' a 'C'

12:56 22 FEB 2012

(AGI) - Roma, 22 feb. - L'agenzia internazionale Fitch taglia da 'CCC' a 'C' il rating a lungo termine della Grecia. Il downgrade fa seguito all'annuncio del secondo piano di aiuti approvato da Bruxelles, che include anche lo swap sul debito del settore privato. L'Eurogruppo ha fatto sapere che il coinvolgimento dei privati comportera' il taglio del 53,5% del valore nominale dei loro crediti, lasciando cosi' intendere che la Grecia adottera' le Cac o clausole di azione collettiva.

Secondo Fitch una simile azione, costringendo tutti i creditori ad accettare lo swap di fatto non e' un'azione volontaria e dunque configura un default molto probabile.


STATI UNITI

"Segnali, come da passato, di un evento incombente"...

DOLLARO E STATI UNITI SULL'ORLO DEL BARATRO

Un altro interessante articolo a riguardo...

Debito pubblico negli
Stati Uniti. Una
catastrofe annunciata


Malgrado non se ne parli più come durante la scorsa estate, la situazione del debito negli Stati Uniti è una catastrofe che si annuncia a livello globale se Washington non agirà per arginare il problema. E’ quanto ha affermato sabato Charles Dallara, direttore generale dell’Istituto della Finanza internazionale.

“Considerando il deficit di bilancio americano, è chiaro prevedere che accadrà un incidente serio, negli Stati Uniti e nel mondo intero – ha dichiarato il presidente di questa organizzazione bancaria mondiale.

Continua su: rischiocalcolato.it

Penso che, un giorno ("di un ipotetico futuro"...ovviamente), "tutta questa storia" (ma non solo questa), si potrà...anche, riassumere con le seguenti poche parole...

"Tutto il possibile è stato tentato, ma tutto il possibile...è stato vano".


"L'Ora della Verità"...secondo S&P...


IL CASO

Berlino manda esattori
fiscali in Grecia
S&P: "Atene in default
selettivo provvisorio"


Il ministero delle Finanze tedesco ha annunciato di aver messo assieme una squadra di 160 volontari. L'obiettivo è di rendere più efficiente l'Agenzia delle entrate ellenica. L'evasione fiscale ogni anno sottrae alle casse statali elleniche circa 60 miliardi di euro


Gli esattori fiscali tedeschi rischiano di non venire
accolti a braccia aperte


Continua su: repubblica.it

Eh Si! Lo penso pure io, che non verranno
accolti a braccia aperte...ma chissà perché.

E poi, anche da altra fonte, con un importante aggiornamento...


Bce: sospende
temporaneamente uso titoli
Grecia a garanzia di prestiti

28 Febbraio 2012 - 09:17

(Asca) - Roma, 28 feb - La Bce ha temporaneamente sospeso l'utilizzo dei titoli pubblici della Grecia come strumenti di garanzia nelle operazioni di politica monetaria. Lo comunica una nota dell'Eurotower. In pratica le banche non potranno utilizzare i titoli garantiti dallo stato greco come garanzie a fronte dei prestiti concessi dalla Bce.

Una decisione, spiega la Bce, che riflette le conseguenze sul rating della Grecia indotte dall'accordo di ristrutturazione del debito raggiunto tra Atene e i creditori privati. Tra le agenzie di rating, stamattina Standard & Poor's ha tagliato il merito di credito della Grecia a Default Selettivo, mentre Fitch, dopo averlo gia' ridotto a C, ha gia' detto che lo portera' a livelli di Default non appena sara' operativa la ristrutturazione del debito con i privati.

Nei fatti la Bce prende atto che si e' verificato un ''Credit event''. Conseguentemente le necessita' di liquidita' delle banche che utilizzavano i titoli di stato, cioe' quelle greche, saranno soddisfatte con prestiti di emergenza da parte delle banche centrali nazionali.

I titoli greci, spiega la Bce, torneranno ad essere accettati come garanzie non appena sara' attivato il secondo piano di salvataggio della Grecia, previsto per la meta' di marzo, e che includele garanzie fornite dal fondo europeo salva stati come deciso dal Consiglio europeo. men/sam/rob

"Domanda":

Sarà veramente, solo una..."dovuta questione momentanea", obbligare un Paese, con tanto di supervisione straniera, a tagliare i beni del/al proprio popolo?

Che rispondere, se non...

"Ai posteri 'l'ardua sentenza'".



Continua...QUI.

Nessun commento: