Post in evidenza

ONU PRONTO A CONTATTI CON EXTRATERRESTRI - Parte LVIII

Prosegue dalla parte LVII . Ed ecco il palesarsi di un'altra prima volta...anzi, "altre prime volte". Eh Sì! Poiché i risco...

sabato 11 febbraio 2012

PANDORA'S TIMES - Medio Oriente: "In Attesa, della Giusta Scintilla...e della 'Gloria', che Verrà"/24

Prosegue dalla parte 23.


"Folli Conseguenze...per un Folle 'Mondo' Prigioniero della Paura"...

Ambasciatore iraniano all’Onu:
“Se Israele ci attacca è pazzia”


Venerdì 10 Febbraio 2012 13:20

''Se Israele attaccasse l'Iran per impedire il proseguimento del suo programma nucleare sarebbe una pazzia''. Cosi' si e' espresso oggi l'ambasciatore della repubblica islamica all'Onu, Mohammad Khazaee, sull'eventualita' di un'azione militare nei confronti di Teheran. La settimana scorsa il ministro della difesa israeliano Ehud Barak aveva detto che se le sanzioni internazionali all'Iran non porteranno risultati, si dovra' prendere in considerazione l'ipotesi di un'azione militare.
''L'Iran e' troppo forte, le conseguenze di un gesto del genere sarebbero devastanti per Israele e anche per chiunque gli abbia prestato aiuto'', e' stata la risposta di Khazaee, che poi ha aggiunto:

''Non credo che succedera', ci sono abbastanza persone di buon senso nel mondo in grado di capire che non e' il caso di fare una follia del genere''. Nonostante le sanzioni varate da Stati Uniti, Unione Europea e altri Paesi contro la repubblica islamica, l'Iran continua definire tali misure ''ostili'' e prive di effetto sulla capacita' di Teheran di proseguire i programmi ''nell'ambito del suo diritto al nucleare''.

Link: focusmo.it

...o semplici avvisaglie, di un "Copione Già Scritto"?


Israele e Iran in attesa del gong

IRAN

Dichiarazioni d'Intenti Acquisiti e Futuri, con copie di Trofei...in Anniversari "Simbolici"...

Ahmadinejad:
"Nonostante le
pressioni
siamo diventati un
Paese nucleare"


Discorso in occasione del 33mo anniversario della rivoluzione islamica in un'affollata piazza di Teheran. "Non capitoleremo di fronte al linguaggio della forza". "Abbiamo demolito il totem dell'Olocausto". Accanto al presidente il leader di Hamas Haniyeh

Continua su: repubblica.it

Iran: in mostra copia
drone Usa


In occasione 33/o anniversario rivoluzione

11 febbraio, 14:10



(ANSA) - TEHERAN, 11 FEB - Una copia a grandezza naturale del drone statunitense entrato in possesso dell'Iran all'inizio di dicembre e' in mostra in piazza Azadi a Teheran, dove sono raccolte moltitudini di persone per le celebrazioni del 33/mo anniversario della rivoluzione. Il drone sarebbe stato abbattuto dai Pasdaran - secondo la ricostruzione iraniana - mentre sorvolava lo spazio aereo iraniano. A meta' dicembre il presidente Obama ne aveva chiesto la restituzione.(ANSA).

Quando il Passato, Insegna...

SIRIA: CIA e MI6 IN OPERAZIONI DI INTELLIGENCE E SABOTAGGIO

"Per chi è interessato...e/o vuole ricordarlo"...

Siria: decisioni Lega
Araba 'atto ostile'


Riflettono 'isteria di alcuni Stati arabi'

12 febbraio, 19:37

(ANSA) - IL CAIRO, 12 FEB - La Siria rifiuta ''categoricamente'' le decisioni prese oggi dalla Lega Araba che - ritiene Damasco - non fanno altro che riflettere ''l'isteria'' di alcuni paesi arabi. Lo si legge in un comunicato diffuso dall'Ambasciata siriana al Cairo che accusa Arabia Saudita e Qatar di essere dietro 'questo atto ostile''.

"...se non complice, ovviamente."

Dai Pasdaran alle forze
speciali inglesi, in Siria
ci sono già tutti


Scritto da Sirio Valent il 10 febbraio 2012

Dall'Iran 15mila uomini a supporto di Assad, i ribelli addestrati da inglesi e qatarioti. La Turchia progetta invasione

In Siria ci sono già tutti
, a quanto pare.

Forze speciali inglesi e qatariote addestrano i ribelli del Free Syrian Army, i Pasdaran del generale iraniano Gashem Soleimani supportano Bashar Al Assad nell’assedio di Homs. Già sul posto anche consiglieri militari turchi, palestinesi e libici. Le interferenze condannate dai Russi sono già in corso, e da entrambe le parti.

Continua su: dirittodicritica.com

"Quando le notizie, 'preannunciano', il (un) possibile 'Copione'"...

ESCLUSIVO / La Siria e
quel “patto col diavolo”
con l’Iran: ecco il
documento


Leonard Berberi - 12 febbraio 2012

Il «patto col diavolo» sarebbe stato firmato lo scorso dicembre. È un documento-bomba.
Lungo nove pagine, fitte fitte, scritte in arabo e con tanto di tabelle e cifre dettagliate. A siglarlo a Damasco, nel bel mezzo della rivolta civile per ora repressa nel sangue, la Siria del presidente Assad e i più alti funzionari iraniani. Il «patto col diavolo» è stato reso pubblico dal gruppo di hacker Anonymous – gli stessi che hanno mostrato il “carteggio” di mail tra il regime siriano e lo staff della tv americana Abc – e ha già messo in allarme l’intelligence israeliana e americana. Il perché è molto semplice: l’accordo Siria-Iran è un impegno, da parte di entrambi i Paesi, ad aiutarsi a vicenda: Teheran dà una mano a Assad nella repressione delle richieste di maggiore democrazia nel Paese, Damasco si impegna a mettersi a fianco alla Repubblica islamica quando ce ne sarà bisogno.

Continua su: Linkiesta.it

Interessantissimo articolo, da cui cito, anche un passaggio successivo, a mio parere, più che attinente, con ciò che potrebbe accadere, in un finanche"prossimo" futuro, soprattutto, nell'ambito strategico, di eventuali ipotesi...diciamo, su "più che avventate azioni militari di ultima istanza"...
Tra gli accordi con Baghdad, emerge anche la creazione di una vera e propria autostrada per il trasporto su gomma delle merci dall’Iran verso Damasco e la nascita di «uno spazio aereo comune con l’Iraq dopo il ritiro delle truppe statunitensi». Trattative avanzate Iran-Iraq ci sarebbero anche nel campo ferroviario dove, «entro il 2012 saranno completate le costruzioni di alcune tratte». Nel documento si parla esplicitamente anche della realizzazione di «un passaggio sicuro per il trasferimento dei beni dall’Iran alla Siria attraverso l’Iraq e viceversa».

Presenti, in alcuni miei "ipotetici", precedenti (anche di molto) post.

E dalla medesima fonte, ho trovato più che interessante, anche la notizia contenuta nel seguente articolo...


«Aria di guerra con l’Iran». E le tv del mondo prendono d’assalto i terrazzi di Tel Aviv

Che dite.

Ci fidiamo del "fiuto" dei grandi media...

Oppure ,No?

"Vendette e/o Complotti"(?)...

Israele: Netanyahu, Iran
dietro attacchi in Georgia e
India (1 update)


13 Febbraio 2012 - 16:06

(ASCA-AFP) - Gerusalemme, 13 feb - C'e' l'Iran dietro gli attacchi di stamane alle ambasciate in Georgia e Nuova Delhi.
A lanciare l'accusa il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu. Teheran ''e' il piu' grande esportatore di terrore nel mondo'', ha commentato Netanyahu rivolgendosi ai membri del suo partito nazionalista liberale Likud.

Secondo Netanyahu negli ultimi mesi sono stati numerosi i tentativi di danneggiare gli israeliani e gli ebrei. E' il caso, ha precisato il leader d'Israele, della Thailandia e l'Azerbaigian, dove gli agguati sono stati messi a punto da Teheran e la rete terroristica degli Hezbollah libanesi.

Israele, ha concluso il capo del governo di Tel Aviv, continuera' ad agire ''con mano ferma'' per debellare ''il terrorismo internazionale proveniente
dall'Iran''. rba/uda

"Reali Attacchi e/o Operazioni False Flag"(?)...

Stati Uniti: timore di un attacco
suicida iraniano nel Golfo


Lunedì 13 Febbraio 2012 19:10

Le forze navali iraniane
nel Golfo potrebbero essere utilizzati in attacchi suicidi il comandante delle forze navali degli Stati Uniti ha detto Domenica. L'Iran ha fatto una serie di minacce nelle ultime settimane come di interrompere la navigazione nel Golfo se il suo commercio di petrolio verrà arrestato dalle sanzioni.

Gli esperti militari dicono che la Quinta Flotta della Marina degli Stati Uniti che pattuglia il Golfo è di gran lunga il più potente della marina iraniana. Alla domandase la US Navy è preparato per un attacco o altri problemi nel Golfo, Fox, comandante della Quinta Flotta, ha dichiarato: "Siamo molto vigili". I contatti tra la US Navy e i marinai iraniani nella regione del Golfo erano di routine, Fox ha detto, riferendosi ai casi in cui i suoi uomini hanno contribuito ad aiutare navi iraniane in pericolo o minacciate dai pirati.

Link: focusmo.it

Chissà, se...nel "caso", che qualcosa accadesse (ovviamente)..."noi", sapremo mai la "Verità"?

Vedremo.

"Una 'piccola...Giusta Scintilla' e le sue, Più che Nefaste, Possibili Conseguenze...

A fatal attack on Israelis abroad could spark war with Iran and Hizballah

Un attacco fatale sugli Israeliani all'estero potrebbe essere la scintilla della guerra con l'Iran e gli Hezbollah
( in inglese - debka.com ).

Rendendo Operative, Nuove Frontiere...Testando, Adeguate Risposte all'Occidente...

Iran: impianto nucleare di Fordow operativo a breve

'Iran taglia petrolio', ma
Teheran smentisce


La notizia riportata dalla tv di stato, 'come risposta alle sanzioni imposte dall'Ue'

15 febbraio, 14:26

Il ministero del Petrolio iraniano ha smentito il taglio delle esportazioni di petrolio verso sei Paesi europei (Italia, Francia, Spagna, Olanda, Grecia e Portogallo) precedentemente annunciato dalla tv di Stato iraniana Press Tv.

Teheran presenterà oggi una nuova generazione di centrifughe per l'arricchimento dell'uranio. Lo riferisce la tv di Stato iraniana. "Le centrifughe di quarta generazione prodotte localmente hanno una maggiore velocità e capacità di produzione e verranno presentate oggi", riferisce la tv di Stato.

L'Iran utilizzerà oggi per la prima volta la sue barre di combustibile nucleare prodotte nel Paese nel suo reattore di ricerca di Teheran, alla presenza del presidente Mahmoud Ahmadinejad.
Lo riferisce l'Isna citando il vicepresidente del Consiglio supremo per la sicurezza nazionale Ali Bagheri.

Link: ansa.it

LA SIRIA ATTRAVERSO UNO SPECCHIO OSCURO


A seguire la parte 25.

Nessun commento: